Posts by tag: vsv imola

Sport 13 Ottobre 2019

Basket C Gold, Castel Guelfo espugna il palaRuggi. Vsv Imola ancora ferma al palo

Bella vittoria di Castel Guelfo che espugna 95-91 il palaRuggi e centra la prima vittoria in campionato. Niente da fare, invece, per la Vsv Imola ancora ferma a quota zero punti.

Partenza che, però, sorride ai gialloneri di Regazzi, trascinati da una Barattini in gran serata (29 punti alla sirena). Guelfo fatica nel primo tempo ma rimane a galla grazie a Musolesi, Amoni e l”ex Murati. Nel secondo tempo la squadra di Cavicchioli aumenta l”intensità e la precisione, complice anche la scarsa mira degli imolese, e prova a scappare via. Imola, però, non molla e nell”ultimo parziale rimane incollata agli ospiti. Una tripla di Agatensi a poco più di un minuto e mezzo alla fine vale il -2 dei padroni di casa, che poi vanno +1 con un gioco da tre (tiro più libero) con il solito Barattini a 38 secondi dalla sirena. Amoni e Pieri non ci stanno, Dal Pozzo è l”ultimo a mollare ma alla fine i liberi premiano Castel Guelfo.

Nel prossimo turno Castel Guelfo sfiderà, venerdì 18 (ore 21), in casa Fiorenzuola, mentre la Vsv Imola sarà di scena, domenica 20 (alle 17), a Castelnovo Monti. (d.b.)

Nella foto: Begic

Tabellino

Intech-Prosic 91-95 (22-12, 45-38, 61-64) 

Imola: Barattini 29, Dalpozzo 11, Biandolino 6, Spampinato 15, Begic 15, Marcone, Agatensi 15, Errera ne, Orlando, Piani Gentile, Savino. All. Regazzi.

Castel Guelfo: Pederzini 9, Musolesi 17, Pieri 13, Govi 11, Wiltshire 6, Amoni 13, Murati 13, Bergami 9, Bernabini, Baccarini ne, Bonazzi 4, Bonetti ne. All. Cavicchioli. 

Basket C Gold, Castel Guelfo espugna il palaRuggi. Vsv Imola ancora ferma al palo
Sport 21 Luglio 2019

Basket C Gold, Marco Regazzi è il nuovo coach della Vsv Imola: «Ai tifosi chiedo pazienza, ma proveremo a stupire»

Iniziamo dalla notizia. Marco Regazzi è il nuovo allenatore della Virtus Spes Vis. Ha firmato un contratto 2+1, cioè due anni, con la possibilità di andare avanti. Richiesta questa fortemente voluta dal coach per provare a costruire qualcosa in un arco di tempo piuttosto ampio. Che sarà un anno zero è ovvio, viste le dipartite numerose. Non solo la società si è rifatta il trucco (addio a Danilo Francesconi, la presenza più «ingombrante»), non solo l’allenatore Davide Tassinari (deludente come i suoi numerosi predecessori), ma anche giocatori cardine, come Casadei, Percan, Nucci, Magagnoli, Zhytaryuk, hanno già chiuso il trolley. Un’altra sottolineatura va fatta sul budget, che sarà probabilmente più ristretto rispetto al passato e non sarà facile restare nel gruppo delle prime, considerando la potenza di fuoco che metteranno sul parquet squadre come Ferrara (la favorita), Bologna Basket, Scandiano e Fiorenzuola. Mentre Imola proverà a stupire con qualche idea innovativa, tenendo conto che la maggioranza dei giocatori della zona si è già accasata e che si dovrà operare a lungo raggio, con poco tempo a disposizione (6-7 atleti da ingaggiare entro Ferragosto). C’è pure chi sussurra che si sonderà il mercato slavo e americano (in C Gold se ne possono tesserare due).

Ma il protagonista di oggi è «Rega», che dovrà sbrogliare svariate matasse ed è giusto che cominci a spiegare questo ritorno a casa.

«Dieci anni dopo, passando da Castrocaro, da un anno di pausa, da 7 stagioni a Faenza e dall’ultima a Castello. Per me sarà una stagione importante, tenendo conto che nel 2009 fui uno degli artefici della fusione tra la Virtus 1936 e la Spes Vis». 

Zero dubbi per accettare la proposta?

«La sfida è interessante, anche se devo ancora conoscere la struttura esatta della nuova società. Non è questione di zero dubbi, quello che mi ha convinto è l’idea di una programmazione basata su più anni, col sogno di entusiasmare e stupire i tifosi. E alla fine del percorso provare a scrivere un finale diverso rispetto a quello che è successo in tutti questi anni».

Lo slogan potrebbe essere: «Tutto, ma non subito».

«Servirà il tempo necessario, partendo quasi da zero. Diciamo che abbiamo anche idealizzato un punto di arrivo, magari andando a sognare un derby con Faenza nella serie superiore. Ce la metterò tutta, non solo per me stesso o per la squadra, ma anche per una promessa che ho fatto al povero Gnacci (Antonio Castaldi, nda) e che non posso tradire». (p.z.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 18 luglio.

Nella foto: la stretta di mano del 2015 tra Marchi e Regazzi, unico rapporto avuto negli ultimi 10 anni

Basket C Gold, Marco Regazzi è il nuovo coach della Vsv Imola: «Ai tifosi chiedo pazienza, ma proveremo a stupire»
Cronaca 2 Febbraio 2019

Basket C Gold, tutto troppo facile per la Vsv Imola contro il fanalino Montecchio

La Vsv Imola non scivola sul campo dell”ultima in classifica e vince facile 93-75 a Montecchio, pur ancora senza Percan e Dalfiume.

Gialloneri che scappano già nel primo quarto guidati da un Nucci ispirato e un Casadei in serata positiva. Montecchio non ha la forza per rimanere agganciata al match e ogni minuto che passa, anche colpita dalla precisione imolese dall”arco, alllenta sempre più la presa. Nel secondo tempo la Vsv non si accontenta e trova anche in Magagnoli un ottimo interprete per allargare il divario. Solo nel finale Montecchio prova a rendere meno amara la sconfitta, ma Imola passa meritatamente. 

Nel prossimo turno, in programma domenica 10 (ore 18), la Vsv Imola affronterà al Ruggi Castelnovo Monti. (d.b)

Tabellino

Montecchio-Imola 75-93 (13-24, 33-45, 53-72)

Montecchio: Bertolini 15, Vecchi 2, Vanni 14, Astolfi 23, Negri 15, Seclì, Borghi ne, Broglia ne, Pasini 1, Guidi, Riccò ne, Gruosso 5. All. Martinelli.

Imola: Casadei 19, Magagnoli 15, Zhytaryuk 13, Aglio 11, Dalpozzo 5, Dal Fiume ne, Turrini 4, Nucci 19, Percan ne, Murati, Giuliani 7. All. Tassinari. 

Foto tratta dal sito della Vsv Imola

Basket C Gold, tutto troppo facile per la Vsv Imola contro il fanalino Montecchio
Sport 26 Gennaio 2019

Basket C Gold, una Vsv Imola tutto cuore fa venire i capelli bianchi alla capolista Rimini

Sconfitta di misura per la Vsv Imola che al Ruggi lascia strada 77-68 alla capolista Rimini, al termine di una partita in bilico fino alla sirena finale.

Match dai punteggi bassi, così come auspicato dai padroni di casa, che nel primo quarto faticano a trovare la via del canestro. Nel secondo parziale i gialloneri entrano in campo con più anima e cattiveria anche se soffrono tremendamente le triple dei romagnoli. Dopo l”intervallo lungo, però, la squadra di Tassinari firma un piccolo capolavoro e rientra grazie alle bombe di Casadei ed alle giocate di Nucci, riuscendo anche se per poco a mettere il naso avanti. Nell”ultimo quarto la capolista fa la voce grossa, i gialloneri non si spaventano, anzi lasciano aperto ogni risultato con le mani calde di Magagnoli. Rimini, però, si dimostra più forte e vince non senza qualche patema.

Nel prossimo turno, in programma sabato 2 febbraio (ore 21), la Vsv Imola sarà impegnata sul campo di Montecchio. (d.b.)

Tabellino

Npc-Rinascita Rimini 68-77 (9-18, 28-37, 51-55)

Imola: Casadei 12, Magagnoli 16, Zhytaryuk 2, Dalpozzo 5, Aglio 13, Turrini ne, Nucci 16, Percan ne, Murati ne, Zani ne, Giuliani 4. All. Tassinari.

Rimini: Vandi 2, Bianchi 5, Broglia 24, F. Bedetti 11, Saponi 15, Pesaresi 12, Moffa, Ramilli 8, Rivali ne, Chiari ne, Guziur, Carasso ne. All. Bernardi.

Foto tratta dal sito della Vsv Imola

Basket C Gold, una Vsv Imola tutto cuore fa venire i capelli bianchi alla capolista Rimini
Sport 2 Dicembre 2018

Basket C Gold, il derby sorride a Castel Guelfo. La Vsv Imola si arrende all'overtime

Ci vuole un overtime per decretare la vincitrice del derby al Ruggi tra Vsv Imola e Castel Guelfo. A spuntarla sono proprio gli ospiti 78-69.

Partita dai punteggi molto bassi e dal sostanziale equilibrio fin dalla palla a due. Nei primi tre parziali nessuna delle due squadra prende il largo e se i gialloneri di Tassinari si affidano al trio Percan-Aglio-Zhytaryuk, i guelfesi rispondono con Musolesi, Saccà e fratelli Govi. La Vsv nell”ultimo quarto, però, prova a scappare definitivamente, ma qualche disattenzione di troppo in difesa permette agli ospiti di rimanere agganciati. Giacomo Govi porta avanti i gialloblù con una tripla sulla sirena dei 24 (un pò contestata da Imola). Dall”altra parte i liberi di Zhytaryuk e Percan rimandano avanti i gialloneri, ma Grillini segna in penetrazione e manda tutto all”overtime. Nel supplementare la Vsv è imprecisa, gli ospiti no e il derby prende la strada di Castel Guelfo.

Nel prossimo turno, in programma sabato 8 (ore 18), la Vsv Imola sarà impegnata sul difficile campo del Bologna Basket, mentre i ragazzi di Serio riposeranno. (d.b.)

Tabellino

Npc-Prosic 69-78 d.t.s (11-12, 27-28, 42-44, 60-60)

Imola: Dal Fiume, Percan 19, Aglio 16, Zhytaryuk 15, Dalpozzo, Giuliani 4, Turrini ne, Nucci 4, Murati, Casadei ne, Magagnoli 11. All. Tassinari.

Castel Guelfo: Musolesi 18, Sacca” 15, Pieri 7, F. Govi 11, Grillini 13, Nembrini ne, Avoni ne, Bergami, Lugli 3, Santini, G. Govi 11, Baccarini. All. Serio.

Nella foto: i guelfesi Grillini e Baccarini

Basket C Gold, il derby sorride a Castel Guelfo. La Vsv Imola si arrende all'overtime
Sport 21 Ottobre 2018

Basket C Gold, niente impresa per la Vsv a Rimini

Niente da fare per la Vsv Imola che esce sconfitta dal palaFlaminio di Rimini per 83-73

I gialloneri di Tassinari dovevano fare l”impresa per conquistare i due punti in riviera e non sono andati poi così lontani nel fare il «colpaccio». Il match pareva già chiuso a fine primo tempo, ma la caparbietà imolese e la gran serata della coppia Percan-Magagnoli hanno guidato una rimonta che aveva riportato la Vsv a contatto all”inizio del quarto periodo. Rimini, però, ha dimostrato di essere una gran corazzata e di chiudere il match al momento giusto, seppur con un leggero spavento.

Nel prossimo turno, in programma domenica 28 (ore 18), la Vsv affronterà al Ruggi Montecchio.

d.b.

Tabellino

Rimini-Npc 83-73 (28-15, 50-34, 62-57)

Rimini: Bianchi 16, Dini 8, Rivali 5, Broglia 14, F. Bedetti 25, Vandi ne, Pesaresi, Moffa, Ramilli ne, Chiari ne, L. Bedetti 12, Saponi 3. All. Bernardi.

Vsv: Dal Fiume 10, Percan 21, Magagnoli 17, Zhytaryuk 11, Aglio 8, Turrini ne, Nucci 6, Murati ne, Casadei ne, Giuliani, Dalpozzo. All. Tassinari.

Nella foto: Lorenzo Dalpozzo

Basket C Gold, niente impresa per la Vsv a Rimini
Sport 14 Ottobre 2018

Basket C Gold, al Ruggi la Vsv Imola asfalta la malcapitata Anzola

Tutto troppo facile per la Vsv Imola che asfalta letteralmente in casa la neopromossa Anzola per 105-67 e conquista i primi due punti in campionato.

A parte il primo quarto dove gli ospiti fanno il bello e il cattivo tempo, nei restanti trenta minuti di gioco non c”è praticamente partita. I gialloneri si dimostrano precisi al tiro e, nonostante l”emergenza nei lunghi, il divario netto tra le due squadre favorisce anche Tassinari nelle rotazioni che così può mandare in campo tutti i giocatori disponibili, a parte ovviamente Casadei e Zani. Alla sirena la prima gara casalinga stagionale finisce in una festa con tanti giocatori in doppia cifra.

Nel prossimo turno. in programma domenica 21 (ore 18), la squadra di Tassinari sfiderà al palaFlaminio la corazzata Rimini.

d.b.

Tabellino:

Npc-Anzola 105-67 (21-23, 51-39, 77-54)

Imola: Dalpozzo 15, Dal Fiume 3, Turrini, Nucci 16, Percan 12, Murati 6, Casadei ne, Magagnoli 14, Giuliani 11, Aglio 10, Zani ne, Zhytaryuk 18. All. Tassinari.

Anzola: Mandini, F. Parmeggiani 4. Bortolani 6, S. Parmeggiani 10, Baccilieri 6, Giugni, Villani 5, Cerulli 4, Venturi, De Ruvo 12, Caroldi 20, Betti. All. Spaggiari.   

Nella foto (dalla pagina facebook della Vsv Imola): Alex Percan

Basket C Gold, al Ruggi la Vsv Imola asfalta la malcapitata Anzola
Sport 7 Ottobre 2018

Basket C Gold, la Vsv Imola «stecca» l'esordio a Fiorenzuola

Viaggio amaro per la Virtus Vis Imola nella prima giornata di campionato. A Fiorenzuola, infatti, è arrivata una sconfitta 73-61 per i gialloneri di Tassinari contro comunque una delle formazioni favorite per la vittoria finale del campionato.

La Vsv lotta a viso aperto e rimane a contatto nel primo quarto, salvo poi comandare le operazioni fino all”intervallo lungo grazie ad un Nucci superbo (21 punti alla sirena). Nel secondo tempo, però, la scarsa vena realizzativa di Percan e soci e la maggior precisione dall”arco dei padroni di casa spinge il match verso un”unica direzione. Senza Casadei e Zani e poche rotazioni nel reparto lunghi, si somma anche una delicata situazione falli negli ultimi minuti dove Fiorenzuola con tre triple consecutive chiude di fatto i giochi.

Domenica 14 (ore 18) è già tempo di riscatto per i gialloneri che al Ruggi sfideranno Anzola.

d.b.

Fiorenzuola-Npc 73-61 (18-17, 36-38, 54-46)

Fiorenzuola: Galli 11, Colonnelli 6, Sprude 16, Sabbadini 2, Lottici 13, Sichel 9, Carini, Fellegara,Zucchi, Cunico 10, Dias 6, Yabre. All. Lottici.

Vsv Imola: Dal Fiume, Nucci 21, Percan 13, Aglio 2, Casadei ne, Zhytaryuk 17, Dalpozzo 6, Turrini ne,Murati ne, Magagnoli 2, Giuliani. All. Tassinari.

Nella foto (di proprietà della Vsv Imola): i gialloneri in campo

Basket C Gold, la Vsv Imola «stecca» l'esordio a Fiorenzuola
Sport 11 Agosto 2018

Basket C Gold, il girone di Vsv Imola e Castel Guelfo

Stagione ormai alle porte anche in C Gold. Vsv Imola e Castel Guelfo sono state inserite nel girone unico dell”Emilia-Romagna che comprende anche Rimini Crabs, Anzola, Salus, Montecchio, Bertinoro, Castelnovo Monti, San Lazzaro, Fiorenzuola, Ferrara, Fidenza, Bologna Basket e Rinascita Rimini.

r.s.

Nella foto: derby tra gialloneri e gialloblù al Ruggi nella scorsa stagione

Basket C Gold, il girone di Vsv Imola e Castel Guelfo
Sport 21 Aprile 2018

Basket C Gold, domani scattano i play-off. La vigilia di Ozzano, Imola e Castel Guelfo

Come da previsioni, l’ultimo turno di regular season non ha regalato particolari emozioni. Da domani scattano i play-off con i Flying Ozzano che giocheranno in casa alle 18. Stesso orario ma trasferta per Castel Guelfo, mentre la Vsv Imola sarà impegnata al Ruggi (palla a due alle 19). Gli accoppiamenti sono già noti da una settimana (leggi la news), ma vediamo come stanno le squadre di casa nostra alla vigilia di gara-1 nella parole dei loro coach.

Come giudicate i vostri prossimi avversari?

Grandi (Flying Ozzano): «Tra le squadre che potevamo incrociare Pontevecchio è quella che, nonostante le due vittorie su due in campionato, ci ha messo più in difficoltà. Stanno attraversando un grande stato di forma e sono in fiducia dopo le due vittorie consecutive contro Salus e Fiorenzuola. Hanno disputato una stagione regolare fantastica e ora a mente sgombra possono essere molto pericolosi».

Tassinari (Vsv Imola): «Pur vincendo sempre contro Montecchio, abbiamo faticato molto in stagione regolare (in casa servì un supplementare, nda). Sono una squadra che fa del corri e tira da 3 punti il proprio marchio di fabbrica ed è composta da giocatori che sono insieme da molto tempo. Noi, però, dovremo puntare a fare al meglio il nostro lavoro senza guardare agli altri». 

Serio (Castel Guelfo): «La Salus è una squadra molto fisica, ma siamo fiduciosi possa essere una serie molto equilibrata visto che contro di loro in campionato abbiamo perso solo per episodi e mancanza di lucidità».

In che condizioni arrivate a questo appuntamento?

Grandi (Flying Ozzano): «Siamo in buona forma. Magagnoli ha recuperato a pieno e conto di fare lo stesso anche con Masrè. Dipenderà comunque molto da noi stessi perché dovremo rimanere sempre concentrati solo sul gioco e non lasciarci prendere da situazioni futili».

Tassinari (Vsv Imola): «Carichi e pronti. Dovremo lavorare più sulla tattica che sull”aspetto fisica, ma spero di recuperare Ranocchi almeno per gara-2».

Serio (Castel Guelfo): «Motivati perchè è il giusto premio per noi e per il nostro lavoro. Nessuno ce l’ha regalato e peccato solo aver rischiato di perdere tutto all’ultima giornata. Vogliamo essere l’outsider e provare a superare il primo turno perché abbiamo le possibilità per farlo». 

d.b.

L”articolo completo su «sabato sera» del 19 aprile.

Nella foto: coach Tassinari della Vsv Imola insieme a Daniele Casadei

Basket C Gold, domani scattano i play-off. La vigilia di Ozzano, Imola e Castel Guelfo

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast