Sport

Sport 7 aprile 2018

Futsal serie A, Imola-Castello cade sul più bello. Gli occhi però sono tutti sul «caso Pescara»

Partiamo da quanto successo in settimana che potrebbe stravolgere la lotta salvezza dove l”Ic Futsal è assoluta protagonista. Il Pescara ha, infatti, deciso di ritirarsi dal campionato dopo una serie infinita di squalifiche di atleti, dirigenti e campo da gioco, oltre all”ombra del calcio scommesse su un proprio tesserato. A tre giornate dalla fine quindi gli abruzzesi perderanno tutte le sfide a tavolino e, salvo clamorosi sviluppi, finiranno direttamente all”ultimo posto della classifica.

Con l”ultimo posto già assegnato, quindi, rimangono i play-out a cui parteciperanno Milano e, probabilmente, una tra Lazio, Cisternino e appunto Ic Futsal. I ragazzi di Pedrini e i pugliesi hanno cinque punti di vantaggio sui laziali anche dopo la giornata odierna quindi l”inerzia della salvezza è tutta nelle mani di Borges e compagni.

Oggi, intanto, i bianconeroverdi hanno rischiato l”impresa sul campo dell”Acqua&Sapone. fresca vincitrice della Coppa Italia. L”Ic Futsal, infatti, è andata sotto nel primo tempo, ma ad inizio ripresa ha impattato con Castagna. Gli abruzzesi, però, si sono riportati avanti, ma prima Borges e poi ancora Castagna hanno ribaltato il risultato a cinque minuti dal fischio finale. I padroni di casa, purtroppo per gli imolesi, non si sono arresi, firmando il pareggio e poi conquistando la vittoria a 30 secondi dalla fine.

Nel prossimo turno, in programma sabato 14, alla Cavina arriverà Latina già sicura dell”8° posto in classifica che li qualifica per i play-off, mentre per l”Ic Futsal potrebbe essere la serata giusta per firmare una storica salvezza.

d.b.

Tabellino

Montesilvano-Ic Futsal 4-3 (1-0) 

Montesilvano: Casassa, Bordignon, Calderolli, De Oliveira, Bertoni, Sergio, Lima, Murilo, Lukaian, Coco, Jonas, Mammarella. All. Perez 

Imola-Castello: Juninho, Salado, Borges, Vignoli, Rodriguez, Castagna, Misael, Silveira, Lari, Liberti, Magliocca, Battaglia. All. Pedrini 

Marcatori: 15°31” p.t. Calderolli (A), 1°42” s.t. Castagna (I), 9°36” Lima (A), 12°47” Borges (I), 15°22” Castagna (I), 17°38” Jonas (A), 19°33” Calderolli (A) 

Espulso: al 19°54” del s.t. Borges (I) 

Nella foto: Mauro Castagna, autore di una doppietta

Futsal serie A, Imola-Castello cade sul più bello. Gli occhi però sono tutti sul «caso Pescara»
Sport 7 aprile 2018

Caccia alla traccia speciale, bimbi dai 6 ai 10 anni ai «Gessi Bolognesi»

Domani al Parco dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa torna l’attività gratuita «Caccia alla traccia speciale», rivolta ai bambini dai 6 ai 10 anni. Attraverso un percorso facile si partirà per una escursione naturalistica guidata alla ricerca di «nuove tracce». Il ritrovo è alle ore 15 alla chiesa di Sant’Andrea, in via Sant’Andrea 34 a Ozzano Emilia (dalla via Emilia percorrere la strada Tolara di Sopra in direzione Settefonti, svoltando a destra in via del Florio e ancora a sinistra lungo la via Sant’Andrea). In caso di maltempo l’attività verrà svolta all’interno del centro visite di Villa Torre. Si raccomanda di indossare calzature tipo trekking e abbigliamento adeguato.

Per informazioni si può telefonare al numero 051-6254821 oppure mandare una mail a info.parcogessi@ enteparchi.bo.it (numero di posti limitato).

r.s.

Nella foto: il centro visite di Villa Torre

Caccia alla traccia speciale, bimbi dai 6 ai 10 anni ai «Gessi Bolognesi»
Sport 7 aprile 2018

Polisportiva Avis e Fondazione Crimola insieme per sport, ambiente e salute

Sebbene la Polisportiva Avis compia 33 anni nel 2018, la sua opera di promozione dello sport come pratica sociale, oltre che salutare, inizia ben più lontano nel tempo. «Prima del 1985, anno in cui è nata ufficialmente l’associazione sportiva dilettantistica Polisportiva Avis – racconta l’attuale presidente Gianfranco Marabini, che 33 anni fa fondava l’Asd in qualità di presidente dell’associazione Avis comunale Imola – la promozione dell’attività sportiva fra i giovanissimi era portata avanti direttamente dall’Avis, allo scopo di educare allo sport, alla pratica civica e alla socialità i più giovani. Di fatto oggi la Polisportiva è il braccio sportivo dell’Avis, insieme ci occupiamo di sport e di ricordare sempre l’importanza della donazione di sangue come gesto altruistico e pratica per la salute».

I soci della Polisportiva Avis, circa 150 fra ciclisti e podisti, sono o sono stati donatori di sangue finché hanno potuto (per motivi di sicurezza esistono condizioni di salute ed età che obbligano a smettere). Le attività che la Polisportiva Avis manda avanti in prima persona sono fondamentalmente quattro manifestazioni sportive, ben note al territorio. Oltre a queste, l’associazione collabora a stretto contatto con l’Avis stessa e con altre realtà con cui condivide lo scopo promozionale della salute attraverso lo sport. Fra le attività della Polisportiva si è da poco svolta la 24ª edizione di «Sprinta con l’Avis», gara di atletica sui 60 metri lanciati riservata agli studenti delle scuole medie del circondario. Grande successo ha poi ottenuto la manifestazione «Corri con l’Avis», che lo scorso 18 marzo, alla 44ª edizione (prima della nascita della polisportiva la organizzava Avis), ha letteralmente visto terminare le pettorine disponibili con oltre 2.200 partecipanti di cui quasi 500 per la crono competitiva, la mezza maratona di circa 21 chilometri. Accanto erano organizzate, per tutti, la gara non competitiva e la passeggiata. «Corri con l’Avis è, insieme alla Tre Monti (che quest’anno compirà la 50ª edizione), una delle manifestazioni podistiche più longeve di Imola – commenta soddisfatto Marabini -. Per una giornata occupiamo il cuore della città promuovendo lo sport, la salute e la donazione del sangue».

Accanto al podismo, la Polisportiva Avis promuove anche il ciclismo. In calendario per i prossimi mesi vi sono due manifestazioni dedicate alle due ruote a pedali: la Biciclettata ambientalista (29 aprile), alla 21ª edizione e dedicata al presidente Ermo Sasso scomparso da tre anni, e il raduno ciclistico (12 maggio) dedicato ai due ex presidenti Ermo Sasso ed Ezio Biancoli. L’edizione di quest’anno della Biciclettata ambientalista, che come suggerisce il nome vuole unire ciclismo e ambiente ed è da sempre sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Imola con una donazione di un migliaio di euro, porterà i partecipanti a conoscere le energie rinnovabili grazie alla tappa prevista presso l’impianto mini-idro sul Santerno in funzione dallo scorso anno all’altezza della curva della Tosa. «Sarà un’occasione non solo per fare movimento, complessivamente 5 chilometri in bici per bambini e famiglie – racconta Marabini – ma anche per focalizzare sul delicato tema del surriscaldamento globale e sulle nostre possibilità di contrastarlo per il bene del pianeta». La partenza è prevista dal prato della Rocca; il percorso utilizzerà per lo più le piste ciclabili imolesi ed attraverserà il parco dell’Osservanza e il parco delle Acque Minerali. 

mi.mo.

Nella foto (Isolapress): l”arrivo del vincitore ucraino nell”ultima edizione di «Corri con l”Avis»

Polisportiva Avis e Fondazione Crimola insieme per sport, ambiente e salute
Sport 6 aprile 2018

Basket C Gold, il cuore di Castel Guelfo non basta. Il derby è della Vsv Imola

Il derby tra Castel Guelfo e Vsv Imola va ai gialloneri di Tassinari che si impongono 77-67 al palaMarchetti. Con questi due punti Casadei e compagni scavalcano Ozzano al secondo posto solitario in classifica in attesa del match dei Flying di domenica, mentre Castel Guelfo ora deve guardarsi alle spalle per non arrivare ai play-off nella peggior posizione possibile.

Partenza disastrosa nel primo quarto per Castel Guelfo che segna il primo canestro dopo circa tre minuti di gioco, mentre dall”altra parte la Vsv Imola è implacabile soprattutto dall”arco con Nucci. I gialloblù di Serio vanno anche a -17, prima della rimonta guidata da Baccarini che rende meno amaro il punteggio alla prima sirena (11-21). Nel secondo parziale, complice Casadei in panchina con 3 falli, i guelfesi si rifanno sotto prepotentemente sotto i colpi di Bernabini e accorciano fino a -2. Il match è spigoloso come ogni derby che si rispetti e allora la Vsv si sveglia e torna a infilare canestri con la precisione chirurgica di inizio partita che valgono il 29-38 di fine primo tempo.

Nel terzo quarto i gialloneri di Tassinari provano a tenere a distanza di sicurezza gli avversari, esaltando le doti sono canestro di Zhytaryuk, ma il solito Bernabini e l”ex Grillini non ci stanno e portano i suoi al -6 all”ultimo riposo (48-54). Nel quarto periodo la Vsv domina a rimbalzo e prova a scappare definitivamente, ma non fa i conti con il grande cuore dei padroni di casa che a cinque giri di lancette dalla fine inseguono solo di tre lunghezze. Ci pensano poi i soliti Casadei e Zhytaryuk a mettere in ghiaccio la sfida e indirizzare il derby verso Imola, con Trombetti e Grillini gli ultimi a mollare tra i padroni di casa.

Nel prossimo turno, ultimo di regular season, in programma sabato 14 (ore 21) la Vsv affronterà in casa Bologna Basket, mentre Castel Guelfo andrà in trasferta a Montecchio.

d.b.

Tabellino

Prosic-Npc 67-77 (11-21, 28-39, 48-54)

Castel Guelfo: Bernabini 15, Rebeggiani ne, Cacciari, Baccarini 15, Grillini 16, Musolesi, Santini, Pieri 3, Casagrande, Degli Esposti Castori 3, Govi 3, Trombetti 12. All. Serio.

Vsv: Dalpozzo 7, Dal Fiume 13, Boero 8, Nucci 12, Creti 2, Murati ne, Casadei 16, Ranocchi ne, Sassi ne, Sangiorgi 4, Zhytaryuk 15. All. Tassinari.

Nella foto: coach Tassinari e Nucci durante il match d”andata 

Basket C Gold, il cuore di Castel Guelfo non basta. Il derby è della Vsv Imola
Sport 6 aprile 2018

Il Mondiale di Motocross MXGP “promosso' alla diretta su Rai Sport

Il Mondiale di Motocross MXGP di settembre andrà in diretta su Rai Sport. “Youthstream, società promotrice del Campionato Mondiale MXGP, ha annunciato l”accordo con la Rai –  rende noto Formula Imola, la società che gestisce l”autodomo imolese -, in virtù del quale l’Emittente di Stato trasmetterà gara 2, in programma alle ore 17, in diretta su Rai Sport a partire dal prossimo round del Campionato che si disputerà già questo fine settimana ad Arco di Trento”. 

Il Mondiale MXGP veniva trasmesso fino allo scorso anno in registrata il giovedì, ora fa un importante passo nella copertura televisiva, spalancando il suo palcoscenico anche ai non strettamente appassionati.  

Merito senza dubbio delle imprese di Tony Cairoli e Kiara Fontanesi ma anche della presenza in calendario di un evento come quello di Imola, considerato dagli addetti ai lavori il fiore all’occhiello di questa stagione. Il Mondiale MXGP sbarcherà alla Rivazza (e dintorni) il 30 settembre con il Gran Premio d’Italia, 19ª e ultima tappa, in un tracciato studiato e creato «ad hoc», che svarierà tra il paddock e la “collina della passione”, di fatto “saltando” letteralmente la pista nelle due direzioni.

Uberto Selvatico Estense, presidente di Formula Imola, ha commentato: “Un ottimo risultato, che regala ad uno sport spettacolare ed avvincente una visibilità meritata. Da parte nostra vedremo ancora più valorizzata un’eccellenza come l’autodromo, che si conferma palcoscenico ideale per i grandi eventi mondiali, e sarà sicuramente anche un’importante vetrina per la città di Imola e il suo territorio”. 

r.c.

L”immagine ufficiale della locandina del Mondiale MXGP in programma nell”autodromo di Imola per settembre

Il Mondiale di Motocross MXGP “promosso' alla diretta su Rai Sport
Sport 6 aprile 2018

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana

Come ogni settimana torna la nostra guida sugli appuntamenti sportivi più importanti del weekend nel territorio.

Partiamo dal basket (A2) con l”Andrea Costa che proverà ad inseguire ancora il sogno play-off, domenica 8 (ore 18), a Treviso. In C Gold, stasera, alle 21, è in programma il derby tra Castel Guelfo e Vsv Imola, mentre i Flying Ozzano saranno impegnati domenica 8 (palla a due alle 18) sul campo di San Lazzaro.

Nel calcio l”Imolese (serie D) dopo la sconfitta decisiva di Rimini riceverà al Galli il Castelvetro (ore 15). Tutte le altre categorie, invece, giocheranno alle 15.30. In Eccellenza, il Sanpaimola attenderà il San Pietro in Vincoli in un decisivo spareggio salvezza, mentre in Promozione il già campione Medifossa festeggerà in casa contro il Ravarino. Gara tra le mura amiche anche per Valsanterno e Sesto Imolese rispettivamente contro Casalecchio e Molinella. In Prima Categoria il calendario metterà di fronte Atletico Castenaso-Osteria Grande, Bononia-Ozzanese, Bubano-San Benedetto, Fontanelice-Manzolino e Porretta-Libertas Castello. In Seconda, nel girone L, spazio a Amaranto Guelfo-San Lazzaro, Pallavicini-Juvenilia, Rainbow-Tozzona, Sala Bolognese-Castel del Rio e Sporting Guelfo-CorticellaNel girone M, invece, i Fly Sant”Antonio andranno a Bondeno, mentre, nel P, il Mordano giocherà in trasferta contro il Borgo Tuliero. In Terza Categoria l”Ozzano Claterna riceverà il Budrio, la Stella Azzurra andrà in casa del Villanova, mentre lo Sporting Valsanterno riposerà. Nel calcio femminile (serie B) l”Imolese dovrà vedersela tra le mura amiche con il Vittorio Veneto quarto in classifica. Dopo la sosta pasquale riparte anche Il futsal (serie A) con Imola-Castello che, sabato 7 (ore 18.30) farà visita a Montesilvano, fresca vincitrice delle final-eight di Coppa Italia.

Sabato 7 (ore 21) nella pallavolo femminile (B2) la Clai Imola viaggerà fino a Reggio Emilia, mentre nel rugby (serie C1) Castel San Pietro riposerà e Imola scenderà fino a Fano (fischio d”inizio alle 15.30).

d.b.

Guida sportiva ai principali appuntamenti del fine settimana
Sport 6 aprile 2018

Basket, l'ex Virtus Imola Mauro Bonaiuti parla della volata a tre in C Gold

Quarant’anni e non sentirli. Ovvero, sentirli un po’ meno degli altri, grazie ad un fisico che glielo permette e che si è risparmiato per tre stagioni, sfruttando, suo malgrado, una squalifica comminata nel settembre 2014. Mauro Bonaiuti è tornato in pista col Pontevecchio, ma in estate è stato ad un passo dal rivestire il giallonero della Vsv Imola. «Bonna» sbarcò al Ruggi nell’estate del 2002, in B1: un 24enne pieno di energia che si fece subito amare dalla tifoseria virtussina. Lo scelse Stefano Salieri, che ne conosceva a memoria pregi e difetti e chiuse l’anno come miglior marcatore, a oltre 14 punti di media. Arrivarono i play-off e l’eliminazione contro il Trapani al primo turno. Miglior marcatore imolese anche il secondo anno, con quasi 18 punti ad ogni partita, prima di fare le valigie. «Ho ricominciato a giocare perché avevo ancora tanta voglia, credo che in pochi l’avrebbero fatto alla mia età, dopo tutto questo tempo di inattività. Imola per me ha rappresentato gli anni più belli della mia carriera: per il posto, per la gente, e anche per le gratificazioni a livello personale. Un periodo che mi ha forgiato».

Il contatto con la Virtus Spes Vis c’è effettivamente stato?

«Avranno fatto delle considerazioni sull’età e sulla lunga inattività, che ci possono stare. Io comunque avrei rischiato su di me…».

E la C Gold di adesso come ti sembra?

«Prima di entrare nei meccanismi del Pontevecchio, non avevo mai visto una partita di serie C. Il basket in questi anni è peggiorato tanto a tutti i livelli e spero che ci stiamo un po’ riprendendo. Ho notato tanta fisicità e pochissima tecnica: ecco perché giocatori come me, come Dordei oppure Casadei, anche se avanti con gli anni, possono ancora essere protagonisti. Fiorenzuola, Ozzano e Imola avevano il destino scritto. Mi sembra che ai vertici, assieme alla Salus, manchi un po’ il Bologna Basket».

Ozzano si è preso la rivincita in Coppa, però la batosta casalinga contro Fiorenzuola che ha deciso il primo posto, è stata pesante. Te lo aspettavi?

«Credo che la classifica attuale rispecchi l’esatta forza delle tre regine. Fiorenzuola, per come l’ho vista io, è una spanna sopra, visti anche i giocatori che hanno inserito ultimamente».

Pregi e difetti delle prime tre?

«Fiorenzuola mi sembra la favorita, per il roster completo e per le capacità di un allenatore come Lottici. Ozzano è una squadra solida: molto fisica, anche negli esterni, e mette in campo una intensità difensiva di alto livello. Forse i Flying Balls hanno qualche carenza in attacco, ma è un bel gruppo, allenato bene, con giocatori che si conoscono da tanto tempo. Infine Imola, molto forte sotto canestro, ma con un pacchetto esterni che mi ha impressionato meno rispetto alle altre due».

Ozzano comunque ha battuto Fiorenzuola in Coppa, quindi…

«Quindi significa che in una partita secca può succedere di tutto e che bisognerà stare molto attenti ai play-off, perché in una serie corta possono nascere delle sorprese. L’esito finale è ancora aperto per tutte e tre e se alla fine dovessero trionfare Imola oppure Ozzano, non mi meraviglierei più di tanto».

Il fattore campo può essere decisivo in questo girone?

«Imola e Ozzano partono con qualcosa in più, sono luoghi storici e un leggero vantaggio c’è».

p.z.

L”articolo completo su «sabato sera» del 5 aprile.

Nella foto: Mauro Bonaiuti insieme a Stefano Salieri ai tempi della Virtus Imola nella stagione 2002/2003

Basket, l'ex Virtus Imola Mauro Bonaiuti parla della volata a tre in C Gold
Sport 5 aprile 2018

Calcio, affiliazione tra Dozzese e Spal. In programma eventi per tecnici e bambini

Presso il campo sportivo «Luciano Pezzi» di via Monte del Re è stato firmato l’accordo di affiliazione dell’Ac Dozzese con la Spal. Stima reciproca e unità di intenti tra le due società prevede una stretta collaborazione che porterà ad avere periodicamente i tecnici del settore giovanile ferrarese sui campi di Toscanella e di Dozza. Verranno proposti programmi formativi per i dirigenti, per gli allenatori e soprattutto per i giovani calciatori della Dozzese, trattando argomenti tecnico-tattici, atletici, educativi e socio-psico-pedagogici. La Spal permetterà anche ai tecnici della Dozzese di assistere agli allenamenti del settore giovanile ferrarese e di partecipare a stage formativi nel centro sportivo «G.B. Fabbri».

La Dozzese ha come obbiettivo il miglioramento globale e progressivo del proprio settore giovanile, mentre la Spal avrà un’importante affiliata sul territorio della provincia di Bologna per aiutate a crescere nuovi possibili giovani talenti. «Quello che ci ha colpito della Spal – spiega Mauro Buscaroli, dirigente responsabile del settore giovanile della Dozzese – è l’attenzione che viene rivolta all’aspetto etico e morale nello sport rivolto ai giovani. La collaborazione è già entrata nel vivo, visto che a metà aprile è in programma una visita dei nostri allenatori presso il centro sportivo della Spal, sabato 19 maggio la squadra femminile delle Pulcine ferraresi sarà nostra ospite a Monte del Re e affronterà le bambine della Dozzese. Sabato 2 giugno, al tradizionale torneo Memorial Pezzi, giunto alla 20ª edizione, sarà presente la squadra dell’Accademia Spal con la categoria Primi Calci 2009».

r.s.

Nella foto: il dirigente del settore giovanile della Dozzese Mauro Buscaroli, al centro, stringe la mano a Marco Aventi, dirigente delle affiliate Spal

Calcio, affiliazione tra Dozzese e Spal. In programma eventi per tecnici e bambini
Sport 4 aprile 2018

Aperture autodromo, domani cancelli aperti dopo il successo di Pasquetta

Continuano le date di apertura al pubblico dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari. Dopo la grande affluenza nel giorno di Pasquetta (cancelli aperti per nove ore), infatti, si proseguirà anche domani agli orari tradizionali, ovvero dalle 18.45 alle 20. A seguire lunedì 9 e mercoledì 11, sempre alla stessa ora.

E’ ovviamente consentito l’accesso alla pista a piedi e con mezzi meccanici non a motore

r.s.

Nella foto (Isolapress): appassionati all”autodromo durante l”apertura di Pasquetta

Aperture autodromo, domani cancelli aperti dopo il successo di Pasquetta
Sport 3 aprile 2018

C'è un'Imolese che vince. I rossoblù del futsal centrano la promozione in serie B

L”Imolese 1919 Calcio a 5 vince il campionato di C1 e conquista la promozione in serie B, un anno dopo la cocente delusione della retrocessione. E” questa la sentenza al termine del match andato in scena il sabato prima di Pasqua e vinto 6-0 dai ragazzi di mister Carobbi sul campo degli Eagles Sassuolo grazie alle reti di Spadoni, Lunardi, Radesco, Grelle, Stefanoni e Badahi. 

Un cammino netto quello dei rossoblù che, con ancora una giornata da disputare, hanno raggiunto quota 100 reti realizzate e solo 33 subite, confermandosi di gran lunga la miglior difesa del torneo. Una sola sconfitta nel girone d”andata, nessuna sul campo nel ritorno finora, in attesa della sentenza dopo il ricorso del Ponte Rodoni, sono il simbolo della trionfale stagione imolese.

d.b.

Nella foto: gioia rossoblù a fine gara

C'è un'Imolese che vince. I rossoblù del futsal centrano la promozione in serie B

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast