Sport

Sport 11 ottobre 2018

«Imolese Old School», un progetto per tutto l’anno tra divertimento e formazione nelle scuole elementari

Un progetto innovativo a cura dell’Imolese Calcio 1919, dedicato ai bambini delle elementari e già partito alle Cappuccini e alle Rubri nel quartiere Zolino, con gli istruttori Alessandro Sasdelli (responsabile del progetto) e Gianluca Montori. E’ stato chiamato «Imolese Old School» e comprende formazione e divertimento per tutto l’anno scolastico.

Lo spiega Alberto Cardi, responsabile dell’attività di base della società rossoblù: «L’idea è quella di inserire, nella scuola primaria dove non ci sono insegnanti di educazione fisica di ruolo, allenatori esperti dell’Imolese Calcio, laureati in scienze motorie, che si sono prestati in maniera volontaria per fare lezione ai bambini. Esiste un connubio tra programma sportivo e le lezioni. Faccio un esempio: se le maestre stanno insegnando matematica, nelle ore di educazione fisica verranno inseriti dei giochi che comprendono dei calcoli. Tutte le classi saranno inserite all’interno del progetto e incontreranno i nostri istruttori una volta a settimana, per tutto l’anno». 

r.s.

Nella foto: il progetto «Imolese Old School»

«Imolese Old School», un progetto per tutto l’anno tra divertimento e formazione nelle scuole elementari
Sport 11 ottobre 2018

Lotta, titolo regionale e giornata indimenticabile alla palestra Ravaglia per l'Us Imolese

Grazie alla vittoria ottenuta alla palestra Ravaglia sabato scorso, l’Usi Lotta può essere considerata la prima società dell’Emilia Romagna. Quello dei campionati regionali è un appuntamento che mancava a Imola da anni e che l’Usil è riuscita a riportare sul Santerno.

Si contano 15 medaglie, fra cui ben 5 ori di cui due assegnati ad altrettanti Minguzzi, Valentina e Mirco, fratelli del più noto oro olimpico Andrea Minguzzi. Come contorno è stato organizzato anche un torneo di «grappling», denominato «Trofeo Cecchini», che ha richiamato 80 lottatori. L’Unione Sportiva Imolese ha combattuto con 14 atleti e ha vinto 10 medaglie, fra le quali spicca l’oro di Simone Gironda negli 84 kg classe C.

r.s.

Nella foto: l”Usil Lotta

Lotta, titolo regionale e giornata indimenticabile alla palestra Ravaglia per l'Us Imolese
Sport 11 ottobre 2018

Alla «Dolce Night Run» 74 atleti e c'era pure Gianluca Galeati tra i 14 km e la… birra

Ben 74 atleti hanno partecipato alla seconda edizione della «Dolce Night Run» lo scorso venerdì 5 ottobre, organizzata dal gruppo di runner del Chiosco Dolce Vita (in forte crescita) e con la collaborazione della Leopodistica di Faenza.

Tra i promotori volti noti imolesi come Gianluca Galeati, tre volte finisher al Tor des Geants, e Gino del Chiosco Dolce Vita. La «Night Run» è una corsa di 14 km (300 metri di dislivello) non competitiva, autogestita e in autosufficienza, che prevedeva anche un ristoro a base di birra nei pressi di Montecatone. Grande divertimento per tutti i partecipanti e pasta party finale, alle 21, ovviamente al chiosco.

ma.ma.

Nella foto: la seconda edizione della «Dolce Night Run»

Alla «Dolce Night Run» 74 atleti e c'era pure Gianluca Galeati tra i 14 km e la… birra
Sport 10 ottobre 2018

L’Imolese dà spettacolo (4-2) ed elimina la Pistoiese, Lanini si scopre il bomber di Coppa

Sarà pure Coppa, sarà pure formazione rimaneggiata (6 giocatori schierati per la prima volta), ma i concetti di gioco dell’Imolese restano gli stessi, con grande personalità e voglia di imporre le proprie idee. E alla fine ne esce uno spettacolo da applausi, con un 4-2 che sta pure stretto ai rossoblù di Dionisi. Peccato che al Romeo Galli ci fossero poco più di 200 spettatori.

All’11’ c’è una grande occasione per Lanini, però il portiere della Pistoiese è bravo a respingere, mentre Mosti non riesce a ribattere a rete. I toscani si buttano all’attacco e, dopo una bella parata di De Gori, arriva su calcio d’angolo la rete, in una mezza mischia (la tocca Luperini di testa e poi chissà…). Attorno a metà tempo ci sono altri due bei tentativi di Lanini, entrambi parati con qualche difficoltà. Al 26’ arriva il rigore per atterramento di Tissone, ma Bensaja lo spara sulle dita di Crisanto, che è bravo a deviarla sul palo di quel tanto che basta. Urge una seduta di allenamento dedicata esclusivamente ai tiri dal dischetto… Al 32’ una bella azione personale di Saber lo porta fino al tiro, ribattuto. Mentre al 38’ è Checchi a sparare alto, tutto solo, dentro l’area. Al 41’ è Mosti a divorarsi il pareggio, mentre al 43’ è Lanini a trovare un bellissimo gol, su punizione dalla sinistra, quello del momentaneo 1-1.

Al 5’ della ripresa, da una iniziativa di Saber, la palla arriva a Lanini che la spara in mezzo e Mosti segna il raddoppio. Il vantaggio è meritatissimo, ma la Pistoiese non è d’accordo e all’8’, ancora su angolo, mette Fanucchi in condizione di segnare con un colpo di testa ravvicinato. Al 23’ un gran dribbling di Lanini gli procura un rigore che trasforma lui stesso (finalmente) con un inatteso cucchiaio. Al 27’ entra Tattini e… stavolta l’Imolese non prende gol subito dopo un cambio, ma lo segna, con una bella azione personale di Gargiulo. Al 38’ c’è pure il tempo di farsi annullare in fuorigioco con De Marchi, dopo il cross di Zucchetti.

Finisce qui, dunque tutti a Lucca, mercoledì 31 ottobre. (p.z.)

Imolese – Pistoiese 4-2 (1-1)

Imolese: De Gori; Sciacca, Tissone, Checchi, Zucchetti; Bensaja; Saber (32’ s.t. Giannini), Rinaldi (9’ s.t. Gargiulo); Mosti (27’ s.t. Tattini); Rossetti (32’ s.t. De Marchi), Lanini (32’ s.t. Giovinco). All. Dionisi.

Gol: 15’ Luperini (P), 43’ Lanini (I), 5’ s.t. Mosti (I), 8’ s.t. Fanucchi (P), 23’ s.t. Lanini (rig.) (I), 28’ s.t. Gargiulo (I).

Nella foto: Eric Lanini (Isolapress)

L’Imolese dà spettacolo (4-2) ed elimina la Pistoiese, Lanini si scopre il bomber di Coppa
Sport 10 ottobre 2018

Coppa serie C, oggi l'Imolese sfida al Galli la Pistoiese

Dopo il pareggio contro il Pordenone di domenica scorsa, l”Imolese torna in campo oggi al Galli (ore 18.30) contro la Pistoiese nel Primo turno di Coppa Italia di serie C. Arbitro Daniele Paterna di Teramo, assistenti Valente e Barone.

I toscani in campionato stazionano nelle parti basse del girone A con 2 punti in quattro partite (pareggi con Gozzano e Pro Piacenza e sconfitte per mano di Lucchese e Pro Patria), oltre a una differenza reti negativa frutto di 8 gol fatti e 11 subiti. Tra i giocatori in rosa sono presenti gli attaccanti Marco Cellini, presenze in B con Albinoleffe e Modena, e l”ivoriano Emannuel Latte Lath proveniente dall”Atalanta.

Una curiosità storica: in passato due giocatori dell”Imolese hanno vestito la maglia di entrambe le squadre. Si tratta del centrocampista Francesco Valiani e del portiere Mayco Monterastelli.

In caso di vittoria i rossoblù affronteranno mercoledì 31, in trasferta, la Lucchese.

d.b.

Nella foto (dalla pagina facebook dell”Imolese): Luca Belcastro

Coppa serie C, oggi l'Imolese sfida al Galli la Pistoiese
Sport 9 ottobre 2018

Aperture autodromo, oggi la prima data di ottobre per entrare in pista

All’autodromo Enzo e Dino Ferrari proseguono le date di apertura al pubblico. Nel periodo che prendiamo in considerazione questa settimana, la pista sarà accessibile in una sola occasione quest”oggi, dalle 17 alle 18.30, e rappresenta la prima delle quattro date previste nel mese (le altre il 19, 22 e 30 ottobre). E’ consentito l’accesso alla pista a piedi e con mezzi meccanici non a motore.

r.s.

Nella foto: appassionati in pista

Aperture autodromo, oggi la prima data di ottobre per entrare in pista
Sport 7 ottobre 2018

Basket C Gold, la Vsv Imola «stecca» l'esordio a Fiorenzuola

Viaggio amaro per la Virtus Vis Imola nella prima giornata di campionato. A Fiorenzuola, infatti, è arrivata una sconfitta 73-61 per i gialloneri di Tassinari contro comunque una delle formazioni favorite per la vittoria finale del campionato.

La Vsv lotta a viso aperto e rimane a contatto nel primo quarto, salvo poi comandare le operazioni fino all”intervallo lungo grazie ad un Nucci superbo (21 punti alla sirena). Nel secondo tempo, però, la scarsa vena realizzativa di Percan e soci e la maggior precisione dall”arco dei padroni di casa spinge il match verso un”unica direzione. Senza Casadei e Zani e poche rotazioni nel reparto lunghi, si somma anche una delicata situazione falli negli ultimi minuti dove Fiorenzuola con tre triple consecutive chiude di fatto i giochi.

Domenica 14 (ore 18) è già tempo di riscatto per i gialloneri che al Ruggi sfideranno Anzola.

d.b.

Fiorenzuola-Npc 73-61 (18-17, 36-38, 54-46)

Fiorenzuola: Galli 11, Colonnelli 6, Sprude 16, Sabbadini 2, Lottici 13, Sichel 9, Carini, Fellegara,Zucchi, Cunico 10, Dias 6, Yabre. All. Lottici.

Vsv Imola: Dal Fiume, Nucci 21, Percan 13, Aglio 2, Casadei ne, Zhytaryuk 17, Dalpozzo 6, Turrini ne,Murati ne, Magagnoli 2, Giuliani. All. Tassinari.

Nella foto (di proprietà della Vsv Imola): i gialloneri in campo

Basket C Gold, la Vsv Imola «stecca» l'esordio a Fiorenzuola
Sport 7 ottobre 2018

Basket serie B, quanto è dolce Crema per la Sinermatic Ozzano

Prima partita storica per la Sinermatic Ozzano in serie B e prima vittoria per i ragazzi di coach Grandi che espugnano Crema 70-62, trascinati soprattutto da Agusto e Dordei.

I biancorossi partono subito forte chiudendo il primo quarto avanti e aumentando il vantaggio anche all”intervallo lungo. Nel terzo parziale Crema fa la voce grossa rientrando in partita fino al 47-47 di fine periodo. Nell”ultimo quarto il match si sposta sul punto a punto e la maggior precisione dei Flying ai liberi e dall”arco sposta l”equilibrio dalla parte degli ospiti. Il successo ozzanese è marchiato a fuoco nel finale grazie alle due triple di Corcelli che regalano alla Sinermatic i primi due punti in campionato.

Nel prossimo turno, in programma sabato 13 (ore 20.30), la Sinermatic affronterà al palaReggiani Lugo.

d.b.

Tabellino

Crema-Sinermatic 62-70 (13-19, 25-37, 47-47)

Crema: Sorrentino 5, Norcino 6, Montanari 12, Legnini 11, Toniato 1, Enihe 4, Gianninoni 4, Pedrazzani 16, Benzi ne, Nicoletti ne, Biordi 3, Bissi ne. All. Lepore.

Ozzano: Dordei 14, Agusto 15, Corcelli 9, Morara 1, Masrè 2, Mastrangelo 3, Klyuchnyk 6, Chiusolo 6, Folli 9, Ranocchi 5, Salvardi ne, Giannasi ne. All. Grandi.  

Nella foto: il roster della Sinermatic Ozzano

Basket serie B, quanto è dolce Crema per la Sinermatic Ozzano
Sport 7 ottobre 2018

Imolese: 1-1 col Pordenone, al Romeo Galli va di moda il pareggio

Terza sfida casalinga e terzo pareggio per l’Imolese, che non riesce a trovare i 3 punti neppure col Pordenone, nonostante abbia sempre fatto la partita e sia riuscita ad andare in vantaggio con De Marchi (terzo gol in 5 partite).

Ma va bene così. Ricordiamoci che, mentre il Pordenone, nel dicembre 2017, giocava la sua Coppa Italia a San Siro contro l’Inter (fra l’altro pareggiando), l’Imolese aveva appena battuto 5-3 il Villabiagio e si apprestava a perdere 3-2 a Forlì. Questo per dire che 10 mesi fa era impensabile una partita di questo tipo, fra i ramarri friulani e i rossoblù del presidente Spagnoli.

La partita è piuttosto bloccata, con qualche occasioncina soprattutto per il Pordenone, finché al 23’ una verticalizzazione raggiunge Giovinco che ribatte a rete, ma il portiere Bindi è pronto a respingere. Angelo Dal Pozzo comunque è soddisfatto, perché secondo lui i friulani rappresentano uno spauracchio. Al 28’ un fallo su Belcastro concede una punizione da circa 25 metri che Giovinco tira e lambisce la traversa. C’è un po’ di sterilità, ci suggeriscono gli esperti compagni di banco, non abbiamo la scaltrezza giusta per tirare in porta. Rischia però di averla la squadra di Tesser, che libera al tiro Magnaghi: sul fendente a botta sicura è però bravissimo Zommers, che si distende in tuffo. Al 40’ Belcastro, fin lì un po’ in ombra, serve un filtrante per De Marchi che di destro infila il suo terzo gol stagionale (un gol alla Negrino negli amatori, alias Mirko Tosi, presente in tribuna). Dalla prodezza di Zommers al gol di De Marchi, per ora la partita è qui.

Lezione di calcio per Tesser da parte di Dionisi? C’è tutta la ripresa per scoprirlo, ma i presupposti sono buoni. Al 17’ c’è una doppia occasione per Carini, giusto alcuni minuti dopo che i ramarri con Candellone avevano messo un pallone pericolosissimo ad attraversare tutta l’area. E alcuni minuti prima che lo stesso Carini deviasse un tiro ad alto rischio di Candellone. Doppio cambio per l’Imolese, ma nello stesso istante una indecisione di Zommers porta al rigore friulano. Burrai spiazza il lettone. E’ l’1-1 che non ci voleva, ampiamente evitabile, anche se non scandaloso. (p.z.)

Imolese – Pordenone 1-1 (1-0)

Imolese: Zommers; Fiore, Carini, Boccardi, Garattoni; Carraro; Valentini (13’ s.t. Saber), Gargiulo (32’ s.t. Bensaja); Belcastro (32’ s.t. Mosti); Giovinco (21’ s.t. Lanini), De Marchi (21’ s.t. Rossetti). All. Dionisi.

Gol: 40’ De Marchi (I), 23’ s.t. Burrai (rig.) (P).

Imolese: 1-1 col Pordenone, al Romeo Galli va di moda il pareggio

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast