Posts by tag: futsal

Sport 19 maggio 2018

Futsal, Imola-Castello non chiude ma la categoria è un rebus. Il commento del presidente Matteo Brunori

Dopo circa un mese di silenzio sul futuro dell’Ic Futsal nel quale si sono rincorse voci di fusione o cessione dell’attività, il club bianconeroverde ha deciso di emettere un comunicato stampa. Per andare più a fondo sull’argomento, però, abbiamo deciso di interpellare il presidente Brunori per capire meglio la situazione attuale in vista della prossima stagione sportiva.

Presidente, cosa c’è da aspettarsi per il futuro dell’Ic Futsal?

«E’ bene, innanzitutto, fare chiarezza dopo tutte le voci che sono circolate recentemente. Posso dire con certezza che l’Ic Futsal non cesserà la propria attività e non è mai stata presa in considerazione questa ipotesi. Il lavoro che noi stiamo svolgendo ha l’intento di mantenere nel maggior campionato possibile la rosa che potremo costruire. Chiaramente vorremmo tutti che fosse la serie A, ma se mancheranno i numeri ci adegueremo. Questo non significa abbandonare l’idea di giocare nel massimo campionato nazionale ma il tema delle nostre riflessioni ad oggi è come affrontare la categoria tenendo semplicemente i piedi per terra e non bruciare quanto di buono fatto in questi due anni».

Circolano anche voci di giocatori in arretrato con gli stipendi a testimonianza di come il club navighi in cattive acque. Cosa può dire al riguardo?

«E’ inutile negare che nel corso dell’anno ci sono state alcune situazioni che hanno portato a diverse difficoltà. In parte sono state affrontate e in parte le stiamo affrontando con la consapevolezza di risolvere il tutto a breve».

Intanto Marcio Borges, uno dei giocatori simbolo del club, ha lasciato la squadra dopo 6 anni.

«Ha ricevuto un’offerta irripetibile altrove e ci ha chiesto di poter valutare le condizioni che gli hanno proposto. Il suo contratto, firmato l’anno scorso, aveva scadenza a giugno 2019 e in pratica ci ha chiesto la titolarità del cartellino. La trattativa è durata tre secondi e a lui vanno i nostri migliori auguri per il proseguo della sua carriera».

E’ vero che altri giocatori sono in procinto di andare via e molti giovani sono stati già liberati?

«Non scherziamo. Una società che deve approcciare un campionato, qualsiasi esso sia, non potrà mai rilasciare tutti i giocatori, soprattutto i giovani. Nessun atleta, della prima squadra e del settore giovanile, che rientra nei piani societari infatti sarà svincolato. L’anno scorso il mercato ci ha cannibalizzato la rosa, mentre quest’anno abbiamo anticipato tante cose e messo in atto operazioni per non farci trovare sorpresi».

Passando alla panchina, ci sarà ancora Pedrini alla guida della squadra?

«Il suo futuro è nelle sue mani. Vanni ha rivestito e riveste un ruolo molto importante nelle decisioni che sono state e vengono prese a livello tecnico. Quindi l’idea sulla guida dell’Ic Futsal bisogna chiederla a lui (si parla di un interessamento del Kaos e di altre squadre di serie A da play-off, nda) perché da parte nostra non ci saranno mai richieste tecniche di nessun tipo finché resterà nella sua posizione in questa società».

d.b.

L”articolo completo su «sabato sera» del 17 maggio.

Nella foto (Isolapress): a destra Matteo Brunori, presidente dell”Ic Futsal

Futsal, Imola-Castello non chiude ma la categoria è un rebus. Il commento del presidente Matteo Brunori
Sport 12 maggio 2018

Futsal serie A, futuro ancora incerto per Imola-Castello

Quale futuro attende l”Ic Futsal? Il quesito è ancora lontano dalla risoluzione e il comunicato stampa emesso dalla società del presidente Brunori non toglie nessun dubbio in tal caso.

«Riguardo alle diverse voci circolate negli ultimi giorni – si legge nella nota – la società Ic Futsal intende fare chiarezza nel rispetto delle istituzioni, dei propri tesserati, dei propri partner e soprattutto dei propri tifosi. In attesa che la stagione sportiva finisca, la società si sta confrontando al proprio interno, analizzando quanto accaduto nel campionato appena terminato, sia dal punto di vista gestionale che sportivo. L’obiettivo è quello di fare tutte le valutazioni generali per mettere le basi in vista della prossima stagione, che vedrà comunque la squadra al via con l’intento di rappresentare una parte di Imola nel mondo del futsal».

Gli scenari possibili, quindi, sono molteplici e dai più positivi a più pessimistici. Solo il tempo, quindi, scioglierà ogni riserva.

d.b.

Nella foto: la gioia per il raggiungimento della salvezza in casa Ic Futsal

Futsal serie A, futuro ancora incerto per Imola-Castello
Sport 25 aprile 2018

Futsal serie A, sconfitta «dolce» per Imola-Castello nell'ultima giornata di campionato

Sconfitta indolore per l”Ic Futsal in casa del Kaos nell”ultima giornata di campionato. A Reggio Emilia, infatti, finisce 7-3 per i padroni di casa al termine di un match praticamente mai stato in discussione.

I bianconeroverdi, già matematicamente salvi e senza l”infortunato Liberti, vanno sotto già dopo quasi tre minuti e chiudono il primo tempo addirittura sul punteggio di 3-0. Nella ripresa il Kaos non molla la presa e colpisce altre due volte prima della reazione dell”Ic Futsal che accorcia con il giovane Lari e con il capitano Vignoli. I reggiani, però, siglano altre due reti che anticipano l”ultimo gol firmato dal brasiliano Misael che fissa il punteggio finale. 

La squadra di Pedrini finisce così la stagione al quart”ultimo posto al pari di Cisternino, ma se da un lato la salvezza è cosa certa da un pò, dall”altro nubi dense si stanno addensando attorno alla società in vista della prossima stagione. Non è, infatti, certa la riconferma del tecnico di Dozza e con lui quella della maggior parte della rosa.

d.b.

Tabellino

Kaos Reggio Emilia -Ic Futsal 7-3 (3-0) 

Kaos: Molitierno, Vinicius, Dian Luka, Felipe Mello, Fits, Isidoro, Fusari, Dudu Costa, Kaka, Zanotto Micheletto, Pulvirenti, Timm. All. Juanlu.

Ic Futsal: Juninho, Ferrugem, Salado, Castagna, Rodriguez, Marcio Borges, Vignoli, Silveira, Lari, Magliocca, Battaglia. All. Pedrini.

Marcatori: 2°56” p.t. Vinicius (K), 12°26”, Kakà (K), 18°39” Fusari (K), 00°28” s.t. Fits (K), 1°44” Fits (K), 6°25” Lari (I), 6°58” Vignoli (I), 8°55” Dian Luka (K), 11°22” Vinicius (K), 14°15” Misael (I).

Ammoniti: Kakà (K).

Nella foto (di Patrick Morini): il tecnico dell”Ic Futsal Vanni Pedrini

Futsal serie A, sconfitta «dolce» per Imola-Castello nell'ultima giornata di campionato
Sport 17 aprile 2018

Futsal, il d.g. Gianluca Matera illustra i programmi dell'Imolese 1919 dopo la promozione in serie B

Il tempo della festa, il tempo dei programmi. E’ quello che tocca all’Imolese 1919 che, dopo aver dominato il campionato di C1 è tornata in quella serie B dalla quale era retrocessa solo un anno fa. Un campionato vinto a mani basse, andando oltre le più rosee aspettative: «Non pensavamo che la squadra potesse avere un cammino simile – ammette il direttore generale Gianluca Matera – con la voglia di rivalsa dopo lo scorso anno, che è stata determinante. Con questa promozione torniamo dove eravamo partiti con un ciclo che per noi si dovrà chiudere il prossimo anno in serie B: non ci saranno rivoluzioni, ma aggiustamenti dell’organico, questa squadra non è abituata a lottare per la bassa classifica e faremo 2-3 innesti di esperienza per la categoria che affronteremo».

Il piano triennale, quindi, proseguirà l’anno prossimo in quella serie B che Spadoni, Paciaroni e Grelle potranno tornare a giocare alla Cavina: «In questo momento Imola è una città molto attenta al futsal ed uno dei nostri obiettivi è quello di aumentare il pubblico presente alle nostre partite: cambieremo l’orario di inizio gara spostandolo alle 16.30 per cercare di attrarre anche quella fetta di pubblico che prima gioca nelle categorie inferiori. Mi piacerebbe rivedere la Cavina stracolma di entusiasmo che ammirai ai tempi dei play-off di A2 della Ma Group».

Quella Ma Group che la scorsa estate si è trasformata in Ic Futsal, società con la quale in queste settimane non sono mancati i contatti, in vista del futuro. «Con Brunori mi sono incontrato soprattutto per capire la loro situazione economica, perché credo che al movimento imolese del futsal non facciano bene eventuali situazioni catastrofiche: se un vaso è rotto e si può aggiustare, è bene farlo. Brunori ha detto che la stagione verrà portata a termine regolarmente, quindi per ora non siamo andati oltre: di sicuro, per il progetto Imolese 1919 la massima categoria non interessa, noi pensiamo alla serie B perché il processo triennale di crescita prevede questo. Non ripeteremo l’errore di mandare allo sbaraglio i giovani in un campionato sproporzionato e che frenerebbe la loro crescita. Credo che dovremo ragionare assieme alla Ic Futsal sul medio periodo, senza sprecare l’occasione di poter lavorare assieme per motivi campanilistici: vedremo se saremo vicini, se saremo cugini o se diventeremo fratelli. Noi, però, ragioniamo solo sulla serie B che il prossimo anno giocherà l’Imolese 1919».

an.mir.

L”articolo completo su «sabato sera» del 12 aprile.

Nella foto: la squadra dell”Imolese 1919 al gran completo

Futsal, il d.g. Gianluca Matera illustra i programmi dell'Imolese 1919 dopo la promozione in serie B
Sport 14 aprile 2018

Futsal serie A, ora lo dice anche la matematica: Imola-Castello sei salva

L”Ic Futsal batte 4-1 Latina in casa e centra la matematica salvezza ad una giornata dalla fine del campionato. I bianconeroverdi ribaltano così il pronostico che li davano per sicuri retrocessi già in estate e mettono a tacere chi nel corso della stagione ha sempre cercato di destabilizzare l”ambiente.

Senza gli squalificati Borges e Misael e Vignoli in panchina solo per onor di firma, alla Cavina davanti ad un pubblico ebbro di gioia per lo storico traguardo sono andati in rete Ferrugem, con una doppietta, il giovane Lari e nel finale con un tiro da oltre la metà campo, favorito dal portiere di movimento ospite, anche Salado. Con questi tre punti l”Ic Futsal aggancia in classifica Eboli e, insieme a Cisternino (vittorioso in casa con Rieti) guardano dall”alto la coppia Lazio-Milano che si contenderanno la permanenza in serie A attraverso i play-out.

Come detto mancano all”appello ancora 40 minuti da giocare e la squadra di Pedrini, vero artefice di questo miracolo sportivo, sarà impegnata mercoledì 25 aprile sul campo del Kaos per provare magari a raggiungere la miglior posizione in classifica possibile.

d.b.

Tabellino

Ic Futsal-Latina 4-1 (2-1) 

Imola-Castello: Juninho, Ferrugem, Salado, Castagna, Rodriguez, Vignoli, Tedesco, Silveira, Lari, Liberti, Magliocca, Battaglia. All. Pedrini.

Latina: Basile, Diogo, Espindola, Battistoni, Maluko, Del Ferraro, Raubo, Bernardez, Paulinho, Pilloni, Meneghello, Landucci. All. Kitò Ferreira 

Marcatori: 4°30” p.t. Ferrugem (I), 8°45” Lari (I), 19°50” Espindola (L), 3° s.t. Ferrugem (I), 18° Salado (I).

Ammoniti: Battistoni (L), Liberti (I), Espindola (L), Maluko (L).

Nella foto: la gioia dell”Ic Futsal a fine gara

Futsal serie A, ora lo dice anche la matematica: Imola-Castello sei salva
Sport 10 aprile 2018

Futsal Coppa, finisce ai quarti il sogno di Imola-Castello

Il sogno dell”Ic Futsal di approdare alle final-four di Coppa è terminato questa sera sul campo dell”Augusta. Un 2-0 sfavorevole alla squadra di Pedrini che si è presentata in Sicilia senza Castagna e Vignoli per problemi di lavoro e Borges per squalifica, ma nonostante le defezioni ha giocato una buona partita mettendo in difficoltà gli avversari.

Dopo lo svantaggio del primo tempo, i bianconeroverdi nella ripresa hanno spinto maggiormente in attacco e hanno creato diverse occasioni prima di subire la seconda rete ad un minuto dalla fine. Altra nota negativa l”espulsione di Misael a pochi secondi dalla chiusura del match che lo costringerà a saltare la sfida di campionato di sabato contro il Latina alla Cavina.

d.b.

Nella foto (di proprietà della società Augusta): Pablo Salado al tiro

Futsal Coppa, finisce ai quarti il sogno di Imola-Castello
Sport 7 aprile 2018

Futsal serie A, Imola-Castello cade sul più bello. Gli occhi però sono tutti sul «caso Pescara»

Partiamo da quanto successo in settimana che potrebbe stravolgere la lotta salvezza dove l”Ic Futsal è assoluta protagonista. Il Pescara ha, infatti, deciso di ritirarsi dal campionato dopo una serie infinita di squalifiche di atleti, dirigenti e campo da gioco, oltre all”ombra del calcio scommesse su un proprio tesserato. A tre giornate dalla fine quindi gli abruzzesi perderanno tutte le sfide a tavolino e, salvo clamorosi sviluppi, finiranno direttamente all”ultimo posto della classifica.

Con l”ultimo posto già assegnato, quindi, rimangono i play-out a cui parteciperanno Milano e, probabilmente, una tra Lazio, Cisternino e appunto Ic Futsal. I ragazzi di Pedrini e i pugliesi hanno cinque punti di vantaggio sui laziali anche dopo la giornata odierna quindi l”inerzia della salvezza è tutta nelle mani di Borges e compagni.

Oggi, intanto, i bianconeroverdi hanno rischiato l”impresa sul campo dell”Acqua&Sapone. fresca vincitrice della Coppa Italia. L”Ic Futsal, infatti, è andata sotto nel primo tempo, ma ad inizio ripresa ha impattato con Castagna. Gli abruzzesi, però, si sono riportati avanti, ma prima Borges e poi ancora Castagna hanno ribaltato il risultato a cinque minuti dal fischio finale. I padroni di casa, purtroppo per gli imolesi, non si sono arresi, firmando il pareggio e poi conquistando la vittoria a 30 secondi dalla fine.

Nel prossimo turno, in programma sabato 14, alla Cavina arriverà Latina già sicura dell”8° posto in classifica che li qualifica per i play-off, mentre per l”Ic Futsal potrebbe essere la serata giusta per firmare una storica salvezza.

d.b.

Tabellino

Montesilvano-Ic Futsal 4-3 (1-0) 

Montesilvano: Casassa, Bordignon, Calderolli, De Oliveira, Bertoni, Sergio, Lima, Murilo, Lukaian, Coco, Jonas, Mammarella. All. Perez 

Imola-Castello: Juninho, Salado, Borges, Vignoli, Rodriguez, Castagna, Misael, Silveira, Lari, Liberti, Magliocca, Battaglia. All. Pedrini 

Marcatori: 15°31” p.t. Calderolli (A), 1°42” s.t. Castagna (I), 9°36” Lima (A), 12°47” Borges (I), 15°22” Castagna (I), 17°38” Jonas (A), 19°33” Calderolli (A) 

Espulso: al 19°54” del s.t. Borges (I) 

Nella foto: Mauro Castagna, autore di una doppietta

Futsal serie A, Imola-Castello cade sul più bello. Gli occhi però sono tutti sul «caso Pescara»
Sport 3 aprile 2018

C'è un'Imolese che vince. I rossoblù del futsal centrano la promozione in serie B

L”Imolese 1919 Calcio a 5 vince il campionato di C1 e conquista la promozione in serie B, un anno dopo la cocente delusione della retrocessione. E” questa la sentenza al termine del match andato in scena il sabato prima di Pasqua e vinto 6-0 dai ragazzi di mister Carobbi sul campo degli Eagles Sassuolo grazie alle reti di Spadoni, Lunardi, Radesco, Grelle, Stefanoni e Badahi. 

Un cammino netto quello dei rossoblù che, con ancora una giornata da disputare, hanno raggiunto quota 100 reti realizzate e solo 33 subite, confermandosi di gran lunga la miglior difesa del torneo. Una sola sconfitta nel girone d”andata, nessuna sul campo nel ritorno finora, in attesa della sentenza dopo il ricorso del Ponte Rodoni, sono il simbolo della trionfale stagione imolese.

d.b.

Nella foto: gioia rossoblù a fine gara

C'è un'Imolese che vince. I rossoblù del futsal centrano la promozione in serie B
Sport 2 aprile 2018

Pablo Salado, il Johnny Depp dell'Ic Futsal si racconta

Pablo Salado, classe ’94, infatti, proviene da Jerez de la Frontera, in Andalusia, e la scorsa estate è stato, insieme a Murga e Saura, uno dei tre spagnoli ingaggiati dall”Ic Futsal, ma trattative di mercato e problemi personali hanno fatto sì che oggi sia rimasto l’unico agli ordini di Pedrini. «Sono arrivato a Imola lo scorso Ferragosto – ha raccontato Salado – e dopo le esperienze in patria al Palma di Maiorca e al Gran Canaria, tra Prima e Seconda Divisione, ho deciso di provare questa nuova avventura. In Spagna vincere non è la cosa più importante e si preferisce far iniziare i bambini dal calcio a 5 in modo da affinare la tecnica, a differenza dell’Italia dove si predilige di più la parte fisica».

L’ambientamento è stato più semplice con altri due spagnoli in squadra?

«Murga lo conoscevo già, mentre Saura l’avevo affrontato da avversario. In Italia, comunque, ho trovato abitudini, gente e perfino un clima molto differente. A me piace il sole e amo stare sempre in giro, mentre a Imola, freddo e neve a parte, è più difficile trovare qualcuno per strada in certe ore. Qui vivo da solo nello stesso palazzo con altri miei compagni di squadra e, soprattutto all’inizio, alcuni problemi me li ha risolti mister Pedrini.

Eri mai stato in Italia prima?

«Una volta sola in vacanza a Roma. Adoro, comunque, viaggiare e imparare nuove lingue e culture. Mi piace l’Italia, anche se, ovviamente, lo stile di vita è diverso rispetto alla Spagna. Ultimamente ascolto spesso la canzone “Una vita in vacanza” de “Lo Stato Sociale” e il titolo rispecchia un po’ il nostro modo di vivere».

Oltre ad affetti ed amici, cosa ti manca dell’Andalusia?

«Il pesce fritto. A Imola è quasi impossibile leggerlo sulla carta di un ristorante e anche in riviera non è la stessa cosa. La cucina italiana, comunque, è ottima e mi piace molto il ragù. La passione per la cucina me l’ha tramandata mia mamma, la miglior chef che io conosca».

E” vero che il tuo compagno di squadra Liberti ti chiama il Johnny Depp del futsal?

«Si, a causa della mia passione per la moda. A dire il vero devo ammettere che è quasi una malattia. Mi piace vestirmi bene, guardare su Instagram le nuove tendenze e fare shopping. Potrei dire esattamente ogni singolo negozio in via Indipendenza a Bologna perché li conosco praticamente tutti. Mia mamma, infatti, si arrabbia spesso quando vede quanto spendo. I giovani in società mi chiedono consigli e a volte mi piace prestargli qualcosa. Castagna, invece, è il mio opposto perché non gliene importa nulla di queste cose».

Moda a parte, hai anche una gran passione calcistica che si chiama Barcellona.

«Tifo per i blaugrana da sempre, anche perché sono nato con il mito di Ronaldinho, uno capace di giocare al Camp Nou come se fosse con gli amici per strada. Penso che il Barcellona passerà facilmente il turno, mentre il Real Madrid, di cui mio padre è tifoso, potrebbe avere qualche problema in più con la Juventus».

Un sogno fuori dal calcio a 5?

«Mi sono diplomato al liceo scientifico e un giorno vorrei iscrivermi all’università, magari ad Architettura. E’ la mia passione fin da quando, da piccolo, costruivo case con il cartone».

Hai detto che ami viaggiare. Prossima meta?

«Ho già visto le principali città italiane oltre a Londra, Parigi e la città dimenticata di Petra. In estate, invece, mi piacerebbe andare in Egitto e Croazia ma non prima d’aver conquistato la salvezza con la maglia dell”Ic Futsal».

d.b.

L”intervista completa su «sabato sera» del 29 marzo.

Nella foto: Pablo Salado

Pablo Salado, il Johnny Depp dell'Ic Futsal si racconta
Sport 18 marzo 2018

Futsal serie A, che beffa per Imola-Castello contro la capolista

Sconfitta che sa di beffa per l”Ic Futsal che perde 4-2 in casa contro la capolista Came Dosson al termine forse di una delle migliori prestazioni stagionali. 

Dopo la rete in avvio di Ferrugem, i bianconeroverdi tengono il pallino del gioco, correndo pochi pericoli in difesa e azzerando, di fatto, i 26 punti che li separano dai veneti. Il Came Dosson pareggia prima dell”intervallo e passa in vantaggio nella ripresa, ma la squadra di Pedrini non molla e trova il meritato pareggio con Castagna. Sul 2-2, però, gli arbitri non vedono un fallo (sarebbe stato il quinto di squadra) su Ferrugem e in contropiede gli ospiti siglano il più semplice dei gol per un 3-2 nato tra mille polemiche. L”Ic Futsal cerca la seconda rimonta di serata, ma sono i veneti ad arrotondare a due minuti dalla fine.

In classifica tutto invariato viste le contemporanee sconfitte di Cisternino, Lazio e Milano. Il campionato dell”Ic Futsal ripartirà ora dopo Pasqua vista la sosta nel prossimo weekend per le final-eight di Coppa Italia.

d.b.

Tabellino

Ic Futsal – Came Dosson 2-4 (1-1)

Imola-Castello: Juninho, Ferrugem, Castagna, Vignoli, Rodriguez, Salado, Borges, Misael, Silveira, Lari, Liberti, Battaglia. All. Pedrini.

Came Dosson: Morassi, Belsito, Vieira, Alemao, Schiochet, Di Guida, Rangel, Bellomo, Crescenzo, Sviercoski, Grippi, Massafra. All. Rocha.

Marcatori: 2°15” p.t. Ferrugem (I), 7°50” Grippi (C), 5°35” s.t. Schiochet (C), 7°24” Castagna (I), 12°45” Grippi (C), 18°10” Schiochet (C) 

Ammoniti: Rangel (C), Ferrugem (I).

Nella foto (di Joseph Pandolfo): il gol di Ferrugem

Futsal serie A, che beffa per Imola-Castello contro la capolista

SPECIALE GOCCE DI MUSICA 2018

banner_gocce_2018_piccolo

Cerca

PROMO

Seguici su Facebook

PROMO

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast