Cronaca

Dal 9 dicembre sarà in vigore il nuovo orario di Trenitalia con un forte aumento delle corse tra Bologna e Imola

Dal 9 dicembre sarà in vigore il nuovo orario di Trenitalia con un forte aumento delle corse tra Bologna e Imola

Novità importanti per Imola con il nuovo orario di Trenitalia, che entrerà in vigore domenica 9 dicembre 2018. Per quanto riguarda il Servizio ferroviario metropolitano, tra Bologna e Imola i servizi complessivi saliranno a 33 tra Bologna e Imola e viceversa (contro i 10 attuali) con cadenzamento orario (partenza da Bologna al minuto 18 e da Imola al minuto 08), con alcune intensificazioni alla mezz’ora in alcuni momenti della giornata.

Questo potenziamento del servizio tra Bologna e Imola si aggiungerà alle corse già esistenti garantite dai collegamenti Bologna–Rimini e sarà ulteriormente rafforzata dall’estensione fino a Imola delle 13 corse attuali fra Castel Bolognese e Rimini. 

Il nuovo orario porterà inoltre una velocizzazione dei tempi di percorrenza sulla linea Bologna-Ravenna e viceversa, con 29 delle 38 corse complessive che saranno effettuate in 69 minuti contro gli 81-83 attuali. Tale risultato è stato ottenuto proprio con la rimodulazione del servizio reso non stop tra Bologna e Imola e viceversa. L’estensione su Rimini di questi tutti questi collegamenti porterà da 8 a 24 le corse dirette fra Bologna e Rimini via Ravenna e viceversa.

Per effetto delle modifiche, aggiunte agli altri collegamenti esistenti tra Ravenna e Rimini, si completerà un sistema cadenzato orario (partenza da Ravenna al minuto 19 e da Rimini al minuto 43) con un incremento medio di 7 treni al giorno.

L”orario che entrerà in vigore il 9 dicembre, predisposto su richiesta e in accordo con la Regione Emilia Romagna sulla base di tre obiettivi (riduzione dei tempi di viaggio fra Bologna e Ravenna, miglioramento dell’offerta tra Bologna e Rimini via Ravenna e potenziamento appunto del servizio metropolitano nell’area bolognese sulla direttrice Bologna–Imola), non è però l”unica novità in arrivo per i clienti del servizio ferroviario. Oltre alle attività di assistenza e sicurezza dedicate ai pendolari da poco avviate (prima esperienza in Europa), nella primavera del 2019 partirà proprio per il servizio regionale la fornitura dei primi 78 nuovissimi treni Rock e Pop destinati, insieme ad ulteriori 8 al rinnovo del parco mezzi in Emilia Romagna. (r.c.)

Nella foto tratta dal sito delle Ferrovie dello Stato il nuovo treno Rock

8 Comments

  • Se può interessare le corse da Bologna a Castel Bolognese sono state dimezzate. Nella fascia oraria dopo le 18, orario di rientro dei pendolari. Non capisco come possano dire che Ravenna è “più vicina a Bologna “…è una vergogna. Saluti

  • Questo articolo è impreciso e imbarazzante. Pubblicizzare le modifiche di Trenitalia per la stazione di Imola come un potenziamento (come da titolo) è vergognoso. Vado per punti.
    1) i servizi complessivi saliranno a 33 sia in direzione Bologna che in direzione Imola (contro i 10 attuali) –> cosa significa? i treni complessivi Imola-Bologna non erano certo 10 prima e non sono neanche 33… numeri a caso??
    2) con cadenzamento orario (partenza da Bologna al minuto 18 e da Imola al minuto 08) –> veramente gli attuali treni dei 08 sono semplicemente diventati ai 18, gli 08 sono spariti. 12 minuti in avanti che non giovano a nessun pendolare che la sera deve rincasare
    3) nella fascia oraria 7-9 non c’è NEANCHE UN TRENO IN PIU’ da Imola a Bologna, stessa numerosità, alcuni spostati di qualche minuto
    4) nella fascia oraria 17-20 c’è un solo treno in più Bologna-Imola, che verrà usato da molti dal momento che è in un orario molto comodo: 19.50
    5) anche io prendo il treno a volte da Castelbolognese come Riccardo Magni, ebbene: sono stati tolti ben due treni serali per il ritorno, il famoso e affollato 17.52 e il 19.06. Dalle 17.32 alle 19.32 c’è solo il 18.32. La stazione di Castelbolognese è stata appena rimodernata come quella di Imola. A che pro se si svuoterà a causa di questi orari assurdi? E comunque, alla luce dei due punti precedenti, sottolineo che andremo a Imola per prendere GLI STESSI TRENI.

    Non ho tempo per controllare se ci siano treni in più fuori dalle fasce mattutine e serali. E’ chiaro che il potenziamento dei treni interessa prima di tutto ai pendolari, a chi lo prende saltuariamente non interessa che ci sia un treno in più tra due orari vicini. Si tratta quindi di una pubblicità gravemente ingannevole, che vuole far passare come positivo un cambiamento neutrale o negativo per i pendolari rispettivamente di Imola e Castelbolognese. Mi rivolgerò a breve verso la regione e Trenitalia perchè se l’orario rimane quello che c’è ora sul sito a partire dal 9 dicembre, che almeno non venga pubblicizzato come un potenziamento!

  • Ho provato a commentare poco fa, forse il messaggio era troppo lungo… fatto sta che ho cliccato su Pubblica commento e non mi ha dato nessun messaggio di errore ma non ha pubblicato nulla… vedete di risolvere la cosa magari…
    Che dire, sono arrabbiata e amareggiata, in quanto non c’è nessun treno aggiuntivo nella fascia 7-9 Imola-Bologna e un solo treno aggiuntivo serale Bologna-Imola, ma alle 19.50, un po’ tardino per i pendolari. Quel che dice Riccardo Magni è corretto, per Castelbolognese sono stati tolti 2 treni serali. L’articolo inoltre è pieno di imprecisioni, non si capisce quali siano i 10 servizi attuali (10 treni al giorno??? ma sono già più di 33… che significa) e i treni del minuto 08 sono semplicemente diventati quelli dei 18.
    Nessun treno in più, ragazzi… non ho tempo di controllare le altre fasce, ma è evidente che se si pubblicizza un potenziamento va fatto nelle fasce dei pendolari. Ricapitolando: per Imola nessun miglioramento, per Castelbolognese un forte danno. Come si può pubblicizzare questo come un potenziamento???

  • Ci fa piacere che il tema dei trasporti ferroviari sia sentito e faccia discutere. Ne approfittiamo per anticipare che stiamo proprio lavorando ad un ulteriore articolo nel quale analizzeremo nel dettaglio le ricadute per il territorio “coperto” dal nostro settimanale (circondario di Imola e Ozzano) del nuovo orario di Trenitalia. Inoltre, ricordiamo che il sito web http://www.sabatosera.it è una testata giornalistica vera e propria, quindi, come prevedono le norme, i commenti devono essere moderati. Questo può comportare un po’ di attesa tra il momento in cui si scrive e la pubblicazione. Detto ciò, faremo tesoro dei vostri dubbi e, se volete che siano pubblicati anche sul giornale cartaceo sotto forma di lettera, approfittate dei form contenuti nella pagina http://www.sabatosera.it/redazione-gerenza/ (direttore) oppure http://www.sabatosera.it/segnalazioni-a-sabato-sera/ di questo sito web.

    Nota bene. Per una lettera da pubblicare sul settimanale Sabato Sera cartaceo occorre siano note le generalità di chi la scrive. Quindi nel testo inviato via e-mail devono essere sempre presenti nome, cognome, recapito e numero telefonico. E’ garantita la riservatezza. Su richiesta può essere pubblicata con la sola dicitura «lettera firmata».
    La pubblicazione delle lettere, in versione integrale o sintetica, è a discrezione del direttore.

  • Ok ma di solito si riceve un messaggio tipo “Il tuo commento è stato preso in carico”… in caso contrario, senza ricevere nessun meaggio, dopo 10 refresh ho pensato che il commento non fosse stato pubblicato… mentre c’è (2 volte ora).

  • Provate a digitare da Bologna a Ravenna o viceversa prima e dopo il 9 dicembre per vedere le differenze….diventerà un viaggio della speranza…hanno modificato sia al mattino che la sera…ma per favore prima di scrivere un articolo su questo argomento accertatevi perché state dicendo delle pallee…ma grosse

  • Caro Anonimo se si riferisce al commento di Cinzia La Morgia il secondo è stato pubblicato perché è il completamento del primo.

  • Titolone come se Imola fosse il centro del pianeta terra . . .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast