Posts by tag: treni

Cronaca 7 Ottobre 2022

Nel weekend previsti disagi sulla linea ferroviaria Bologna-Rimini per lavori

Si preannuncia un weekend difficile per i pendolari e viaggiatori in treno. Sabato 8 e domenica 9 ottobre, infatti, sono previsti lavori di potenziamento infrastrutturale e tecnologico a cura di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS) sulla linea Bologna-Rimini. Per consentire le attività di cantiere la circolazione ferroviaria sarà interrotta fra Imola e Faenza. Inoltre proseguono nel week end anche i lavori di potenziamento infrastrutturale e tecnologico fra Castel Bolognese e Russi e fra Faenza e Lavezzola.

Sono previste modifiche al servizio con cancellazioni, deviazioni di percorso, sostituzioni con autobus consultabili sui canali di vendita delle imprese ferroviarie.

Gli interventi sono finalizzati a creare le condizioni per un ulteriore sviluppo del traffico ferroviario passeggeri e merci e per la velocizzazione dei servizi. Previsti interventi nella stazione di Castel Bolognese e su otto ponti ferroviari sui quali saranno eseguiti lavori di impermeabilizzazione, sostituzione impalcato e rinforzo delle travate metalliche. Complessivamente sono oltre 50 i tecnici di Rfi e delle imprese appaltatrici impegnati nei lavori, coadiuvati da 25 mezzi d’opera. L’investimento complessivo è di 21,5 milioni di euro. (r.cr.)

Nella foto di repertorio la stazione di Imola

Nel weekend  previsti disagi sulla linea ferroviaria Bologna-Rimini per lavori
Cronaca 30 Settembre 2022

Lavori di potenziamento sulla linea Rimini- Bologna: circolazione dei treni interrotta sabato 1 e domenica 2

Sabato 1 e domenica 2 sono previsti lavori di potenziamento infrastrutturale e tecnologico a cura di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS) sulle linee Bologna-Rimini, Ravenna-Castel Bolognese e Faenza-Lavezzola. Questo significa che la circolazione dei treni sarà interrotta fra Imola e Faenza (linea Bologna – Rimini), fra Castel Bolognese e Russi (linea Castel Bolognese– Ravenna) e sulla Faenza – Lavezzola.

Sono previste modifiche al servizio con cancellazioni, deviazioni di percorso, sostituzioni con autobus, già consultabili sui canali di vendita delle imprese ferroviarie.

La sospensione del traffico fra Imola e Faenza sarà replicata nel fine settimana successivo (sabato 8 e domenica 9 ottobre), mentre quella fra Castel Bolognese e Russi sarà estesa fino a domenica 9 ottobre e quella fra Faenza e Lavezzola fino a sabato 8 ottobre.

“Gli interventi sono finalizzati a creare le condizioni per un ulteriore sviluppo del traffico ferroviario passeggeri e merci e per la velocizzazione dei servizi”, dicono da Rfi.

Previsti interventi nella stazione di Castel Bolognese e su otto ponti ferroviari sui quali saranno eseguiti lavori di impermeabilizzazione, sostituzione impalcato e rinforzo delle travate metalliche.

Complessivamente sono oltre 50 i tecnici di RFI e delle imprese appaltatrici impegnati nei lavori, coadiuvati da 25 mezzi d’opera. L’investimento è di 21,5 milioni di euro. (r.cr)

Nella foto di archivio la linea ferroviaria Bologna-Rimini

Lavori di potenziamento sulla linea Rimini- Bologna: circolazione dei treni interrotta sabato 1 e domenica 2
Cronaca 3 Settembre 2022

Trasporti, sarà potenziata la linea ferroviaria da Imola per Bologna e tra Imola e Castel Bolognese

Un”ora in meno di tempo servirà da Bologna per raggiungere, in treno, Bari. Dalle 6 ore e mezza attuali (tempo di percorrenza medio) basteranno poco più di cinque ore per far percorrere ai treni, che viaggeranno così a una velocità di 200 km/h, i 585 chilometri della tratta. Questa è l”importante novità che riguarda la linea ferroviaria Adriatica. Il ministero delle Infrastrutture e mobilità sostenibili, ha infatti dato il via libera al progetto di Rfi (Rete ferroviaria italiana), dal costo di 8,5 miliardi di euro potenzierà la linea che per l’Emilia-Romagna interessa in particolare le tratte tra Bologna e Imola e tra Imola e Castel Bolognese. In questo caso specifico il costo sarà per realizzare l”intervento si aggira sui2,3 miliardi di euro.

«Un primo passo verso un traguardo fondamentale per la nostra Regione e l’intero Paese – afferma il presidente, Stefano Bonaccini -, che va nella giusta direzione di potenziare sempre più il trasporto pubblico collettivo anche come mezzo di contrasto agli effetti del cambiamento climatico, obiettivo che vede l’Emilia-Romagna già da anni in prima linea. Con quest’opera, cui abbiamo lavorato insieme al Ministero, potremo aumentare la capacità di una tratta congestionata e sviluppare così servizi ferroviari regionali indispensabili, a partire da quello metropolitano Sfm.  

Due le tratte interessate dal potenziamento sul territorio

La prima è il quadruplicamento della linea esistente tra Bologna e Imola: 30 chilometri e un nuovo doppio binario con inizio in corrispondenza del bivio San Vitale e termine in corrispondenza della stazione di Imola.

La seconda tratta, che sarà realizzata in fase successiva, è il quadruplicamento tra Imola e Castel Bolognese da cui si dirama la linea per Ravenna. Due le alternative possibili, per 38 chilometri complessivi di tracciato: una nuova linea in affiancamento stretto all’esistente e nuova linea in variante. Il valore complessivo dei lavori è di 2,3 miliardi di euro.

Le attività previste dal progetto comprendono, oltre agli interventi infrastrutturali sulla rete, l’adozione di nuove tecnologie per la sicurezza e il rinnovo delle stazioni ferroviarie. Gli interventi previsti consentiranno di avviare anche investimenti di rigenerazione urbana, paesaggistica e ambientale. (r.cr.)

Foto di repertorio

Trasporti, sarà potenziata la linea ferroviaria da Imola per Bologna e tra Imola e Castel Bolognese
Cronaca 8 Aprile 2022

Lavori di Rfi a Ozzano e Castel San Pietro nel weekend, cambia l’orario dei treni

Cantieri di Rete ferroviaria italiana aperti domani e domenica 10 aprile sulla tratta Bologna-Rimini, con circolazione dei treni interrotta fra le stazioni di Bologna e Imola per eseguire lavori di impermeabilizzazione e consolidamento dei ponti ferroviari sul canale di bonifica Centonara, a Castel San Pietro, e sul torrente Gaiana, a Ozzano dell’Emilia.
Verranno temporaneamente rimossi il binario e la massicciata nei tratti di linea che poggiano sui ponti, per consentire la posa dell’impermeabilizzante e la realizzazione di un sistema di canalizzazione delle acque.

Il programma di viaggio dei treni regionali e a lunga percorrenza prevede limitazioni e modifiche di percorso, cancellazioni e sostituzioni con bus in coincidenza con l’orario dei treni. Nelle stazioni sarà potenziata l’assistenza ai viaggiatori. L’orario ferroviario in vigore nelle sole due giornate indicate è consultabile nelle stazioni e sui sistemi informatici e di vendita dove, digitando stazione di partenza, arrivo e data del viaggio, è possibile verificare in automatico l’offerta alternativa.

Immagine di repertorio

Lavori di Rfi a Ozzano e Castel San Pietro nel weekend, cambia l’orario dei treni
Cronaca 10 Settembre 2021

Bus e treni gratuiti anche per gli studenti under 19 che utilizzano servizi di trasporto di aziende non regionali

Si allarga la platea degli studenti che potranno beneficiare della gratuità del servizio di trasporto scolastico offerta dalla Regione sulla piattaforma «Salta su» . In particolare gli studenti iscritti alle scuole superiori di secondo grado e residenti in Emilia Romagna, che utilizzano servizi di trasporto pubblico svolti da aziende non regionali per recarsi a scuola, in particolare fuori regione, riceveranno il rimborso dell’abbonamento annuale acquistato per l’anno scolastico 2021/2022.

Attualmente infatti la piattaforma regionale permette di fare domanda solo agli studenti per i quali l”abbonamento è emesso dalle società di trasporto pubblico dell’Emilia-Romagna. Nei prossimi mesi pertanto la Regione metterà a disposizioni un nuovo portale in cui gli studenti che abbiano i requisiti necessari, fra cui un’attestazione Inps definitiva senza omissioni di Isee 2021 minore od uguale a 30 mila euro, potranno fare richiesta di rimborso dell’abbonamento già acquistato. Le modalità verranno comunicate successivamente.

A questo proposito l’invito è a conservare la documentazione che attesti l’acquisto dell’abbonamento con evidenza dell’Azienda di trasporto, del periodo di validità, della tipologia (abbonamenti per studenti o giovani), costo, tratta origine-destinazione. (r.cr.)

Bus e treni gratuiti anche per gli studenti under 19 che utilizzano servizi di trasporto di aziende non regionali
Cronaca 13 Luglio 2021

Viaggiare a portata di click, online il nuovo sito del Servizio Ferroviario Metropolitano

Tutte le informazioni utili per i viaggiatori a portata di click. E’ infatti attiva dall’8 luglio scorso la piattaforma online rinnovata del Servizio ferroviario metropolitano di Bologna (SFM). Il sito è fruibile da smartphone, pc e tablet con una nuova veste grafica e con maggiori funzionalità rispetto alla versione precedente.

Infatti, è possibile, attraverso la home page, accedere ai canali Trenitalia e Tper per l’acquisto di biglietti e abbonamenti. Disponibile anche il planner orario di Moovit (dedicato ad orari di treni e bus del territorio metropolitano e non solo). Dal sito è possibile accedere, attraverso link dedicati, a informazioni su linee e stazioni, insieme ad aggiornamenti di ColBus, Ciclovia del Sole, e alle notizie sui Centri di mobilità. La sezione news continua ad aggiornare gli utenti su variazioni, iniziative e progetti in relazione all”emergenza sanitaria Covid-19.

PER SAPERNE DI PIU’

Viaggiare a portata di click, online il nuovo sito del Servizio Ferroviario Metropolitano
Cronaca 11 Marzo 2021

Alla stazione ferroviaria di Castello operativi tre nuovi ascensori e abbattute tutte le barriere architettoniche

Ora, grazie all’abbattimento delle barriere architettoniche completato nelle ultime settimane, prendere il treno alla stazione ferroviaria di Castel San Pietro è diventato molto più semplice e sicuro per tutti. Sono infatti ormai pienamente operativi i tre nuovi ascensori realizzati da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs Italiane), collocati sui marciapiedi 1 e 2 e nell’area parcheggio opposta al fabbricato viaggiatori, che consentono l’accesso al sottopassaggio per il collegamento in sicurezza fra i binari e fra i due fronti della stazione. 

Dotati di un sistema di telesorveglianza a circuito chiuso, possono trasportare fino 8 persone e completano l’abbattimento delle barriere architettoniche nello scalo castellano. I marciapiedi dei binari sono infatti già stati innalzati a 55 cm (standard europeo previsto per i servizi ferroviari metropolitani) per un più agevole accesso ai treni.

«La stazione ha un volto nuovo: più bella, moderna e accessibile a tutti – sottolinea il sindaco Fausto Tinti -. Grazie agli interventi messi in campo da Rete Ferroviaria Italiana, la società del Gruppo Fs che gestisce le infrastrutture ferroviarie nazionali, nelle ultime settimane si è provveduto anche ad abbattere le barriere architettoniche che ancora limitavano la fruizione dei cittadini con disabilità, con problemi motori o passeggini per bambini. Con la realizzazione dei tre nuovi ascensori, infatti, l’accesso al sottopassaggio per il collegamento in sicurezza fra i binari e fra i due fronti della stazione è ora a misura di qualunque utente. Un traguardo che renderà Castel San Pietro ancora più accogliente non solo per i suoi residenti, ma anche per chi vi lavora o la sceglierà, appena sarà nuovamente possibile, per turismo». (da.be.)

Alla stazione ferroviaria di Castello operativi tre nuovi ascensori e abbattute tutte le barriere architettoniche
Cronaca 29 Dicembre 2020

Trasporti, dal 1° gennaio servizi integrati e scontati su treni regionali e Alta Velocità

Un contributo ai pendolari che utilizzeranno Mi Muovo Tutto Treno, la card che consente di integrare i servizi dei treni regionali con quelli Alta Velocità. La Regione rimborserà agli abbonati residenti in Emilia-Romagna una quota del prezzo pagato, variabile a seconda del percorso. «In questo modo – spiega l’assessore regionale alla Mobilità Andrea Corsini – aumentano le possibilità di trasporto per i pendolari, in particolare sulla tratta Rimini-Bologna dove, a causa della compresenza di varie categorie di treni e su più direttrici, risulta difficoltoso incrementare il servizio esclusivamente regionale. Grazie al contributo della Regione, sarà quindi possibile l’utilizzo all”occorrenza, di treni di categoria superiore a prezzi favorevoli (Frecciabianca e Intercity), per i cittadini che si muovono ogni giorno su distanze medio-lunghe». 

È questa in sintesi la novità proposta ai pendolari di “Mi Muovo Tutto Treno”, l’agevolazione riservata ai possessori di un abbonamento mensile e annuale a tariffa regionale ordinaria. Misura che non si applica agli abbonamenti annuali a tariffa scontata per studenti. In sostanza, gli abbonati ferroviari mensili ed annuali a tariffa regionale, con origine e/o destinazione in Emilia-Romagna, potranno così abbinare al loro abbonamento la card Mi Muovo Tutto Treno annuale o mensile.

PER SAPERNE DI PIU”

Trasporti, dal 1° gennaio servizi integrati e scontati su treni regionali e Alta Velocità
Cronaca 22 Agosto 2020

Trasporti, nel weekend treni regionali straordinari per raggiungere la Riviera

Amanti del mare drizzate bene le orecchie perché Trenitalia e la Regione hanno pensato anche a voi. Saranno, infatti, 62 (31 per ogni fine settimana) i treni regionali straordinari messi in azione negli ultimi due weekend di agosto, per favorire le partenze e i rientri dalla Riviera romagnola. Oltre 30 mila posti a sedere in più nelle fasce orarie e sulle tratte a maggiore richiesta, per continuare a garantire viaggi confortevoli e sicuri in un post Ferragosto che si annuncia ancora fortemente caratterizzato da spostamenti da e verso le vicine località costiere. La maggior parte delle corse straordinarie sarà effettuata con i nuovi treni Rock a doppio piano, in grado di offrire fino a 600 posti a sedere.

Sette nel week end i treni straordinari per Rimini, Rimini Miramare, Riccione, Misano e Cattolica, con partenza dalle stazioni di Milano, Piacenza, Parma e Bologna per favorire la distribuzione dei passeggeri in salita da tutte le stazioni della via Emilia. Gli orari di partenza, concentrati fra le 7.30 e le 9.00, sono stati pianificati in modo da potenziare le corse più richieste già in orario. Due corse in più anche fra Bologna per Cesenatico (il sabato alle 9.26 e alle 11.14) con fermate a Ravenna, Classe/Savio e Cervia Milano Marittima. Anche in questo caso i due treni straordinari vanno a “raddoppiare” collegamenti già in orario particolarmente utilizzati dai vacanzieri. Tre infine i rinforzi sulle tratte Milano-Piacenza e Piacenza – Bologna.

Negli ultimi due fine settimana Trenitalia Tper ha inoltre predisposto 14 autobus sostitutivi e ulteriori 4 convogli, dislocati nelle stazioni di Piacenza, Bologna, Rimini, Ravenna e Cervia, pronti per essere utilizzati negli orari e sulle tratte in cui se ne dovesse verificare la necessità. 

Per maggiori informazioni clicca qui.

Trasporti, nel weekend treni regionali straordinari per raggiungere la Riviera
Cronaca 17 Luglio 2020

Prorogate fino al 31 agosto le agevolazioni per i pendolari sui treni a lunga percorrenza

I pendolari del servizio ferroviario regionale in possesso degli abbonamenti “Carta mi muovo tuttotreno Emilia-Romagna” e “Mi muovo Fb/Ic” potranno continuare a viaggiare sui treni a lunga percorrenza, in particolare i Frecciabianca (nella foto) e gli Intercity in esercizio lungo la direttrice Milano-Bologna-Ancona, beneficiando fino al prossimo 31 agosto delle attuali condizioni tariffarie agevolate.
Lo ha deciso la Giunta regionale, che ha prorogato la validità dell’accordo stipulato con Trenitalia, scaduto il 30 giugno scorso.

«Sono molto soddisfatto dell’intesa raggiunta con Trenitalia – commenta Andrea Corsini, assessore regionale ai Trasporti –, che permetterà agli abbonati al servizio ferroviario regionale di mantenere le agevolazioni tariffarie in essere. Si tratta di un buon accordo, soprattutto in considerazione della situazione d’emergenza causata dal Coronavirus, che ha comportato una riduzione di tutti i servizi di trasporto ferroviario, compresi quelli a lungo raggio». (r.cr.)

Prorogate fino al 31 agosto le agevolazioni per i pendolari sui treni a lunga percorrenza

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA