Sport

La società di ciclismo Dalfiume sfida il tempo e conferma le gare anche per il 2019

La società di ciclismo Dalfiume sfida il tempo e conferma le gare anche per il 2019

Dicembre è tempo di bilanci per tutti, dunque anche per la società ciclistica Sergio Dalfiume, come sempre impegnata a promuovere nel proprio territorio l’utilizzo della bicicletta, a tutti i livelli. E riguarda al proprio 2018 con orgoglio: anche quest’anno il team presieduto da Mauro Romagnoli (Luigi Roli è presidente onorario) ha organizzato alcuni degli appuntamenti più in vista del calendario ciclistico locale. Una menzione speciale per la «Due giorni ciclistica delle colline castellane», con la partecipazione di quasi 400 giovani atleti in due giornate tra Allievi ed Elite-Under 23. Domenica 29 aprile il 31° «Memorial Benfenati» a Osteria Grande ha visto ben 200 Allievi (15-16 anni), mentre domenica 13 maggio la 67ª «Coppa Varignana» ha avuto come protagonisti 189 dilettanti Elite e Under 23, provenienti da 10 regioni italiane e in rappresentanza di 35 società sportive. «Anche in questi giorni di fine anno riceviamo messaggi da formazioni Under 23-Elite che si augurano di incontrarci di nuovo a maggio alla Varignana – dicono con un sorriso dal consiglio direttivo della Sc Dalfiume -, come si fa a pensare di non organizzarla più? Ci impegniamo per poter confermare le nostre gare anche nel calendario 2019.  Per noi la soddisfazione più grande è sapere che tante persone non vedono l’ora di tornare nel territorio di Castel San Pietro Terme».

Una soddisfazione sincera che va di pari passo con una riflessione: il tempo passa, trovare volontari appassionati di ciclismo al punto tale da farsi in quattro per organizzare gare dilettantistiche è sempre più difficile. La Dalfiume però non molla e continua con tutte le sue forze a impegnarsi in quello che sa fare meglio: consentire ai giovani ciclisti di mettersi in mostra. Il sodalizio di Osteria Grande ha dato slancio a tanti talenti che poi sono riusciti a passare tra i professionisti, basti pensare che hanno vestito la maglia della Dalfiume corridori come Roberto Conti, Roberto Pelliconi, Marco Vergnani, Raffaele Bosi, Roger Piana, ma anche Fabrizio Amerighi, Davide Ricci Bitti, Francesco Reda, Leopoldo Rocchetti o Enrico Montanari nelle ultime stagioni in cui la società ha avuto le forze per competere a livello nazionale con un proprio team tra i dilettanti. Oggi l’attività organizzativa resta una chicca in Regione e si affianca a un’attività di promozione della bicicletta a tutto tondo: le casacche della Dalfiume nel 2018 sono state vestite da una quarantina di cicloturisti che hanno pedalato sulle strade emiliano romagnole e non solo. A fine luglio si organizza il tradizionale raduno cicloturistico, che anche nel 2018 ha visto quasi 700 partecipanti di 48 diverse società sportive. (ma.ma.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 13 dicembre.

Nella foto (di Massimo Fulgenzi): il podio dell”ultima Coppa Varignana. La ragazza sulla sinistra indossa la maglia della Dalfiume

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast