Cronaca

Giornata della Memoria, un fine settimana con tanti eventi per non dimenticare la tragedia della Shoah

Giornata della Memoria, un fine settimana con tanti eventi per non dimenticare la tragedia della Shoah

Un fine settimana denso di eventi organizzati da enti pubblici e soggetti privati in occasione della Giornata della Memoria, che ricorre il 27 gennaio, anniversario dell’apertura dei cancelli di Auschwitz.Cominciando da Imola, dove prosegue il calendario di iniziative proposte dal Comune in collaborazione con scuole e associazioni, prosegue fino al 12 febbraio (via Emilia 80) la mostra dedicata a Wiltod Pilecki, il tenente della cavalleria polacca che si fece volontariamente arrestare dalla Gestapo per essere internato ad Auschwitz ed organizzare una rete di resistenza e di informazione sugli orrori nei campi e redigendo poi un rapporto che fu il primo documento dai campi di sterminio che arrivò agli alleati (gli orari per visitarla sono quelli di apertura della biblioteca).

Stasera venerdì 25 gennaio, alle 21, al teatro comunale Ebe Stignani, è in scena lo spettacolo di musica e parole “I Giusti tra le nazioni”, cooordinato dalla nuova scuola di musica Vassura-Baroncini e dal teatro comunale Ebe Stignani, con protagonisti per la parte musicale allievi e studenti della scuola di musica e degli IC 6 e 7 (guidati dai maestri Roberto Bartoli, Paola Tarabusi e Valentina Domenicali), mentre la parte recitata è affidata agli studenti del laboratorio teatrale condotto dalle professoresse Maria Di Ciaula e Liliana Genovese (IC 6). Sabato 26 gennaio ci sarà in mattinata, alle 10.30, la cerimonia di deposizione di una corona alla lapide di via Giudei, con la sindaca di Imola Manuela Sangiorgi, le autorità civili, militari e religiose, rappresentanti delle forze dell’ordine, delle associazioni d’arma e partigiane, mentre l’Azione cattolica della Diocesi di Imola organizza un momento di preghiera, sempre di fronte alla lapide, aperto a tutta la comunità imolese.

Due eventi sono in programma, sempre il 26 gennaio, in altri comuni del territorio. A Castel del Rio, sempre alle 10.30, il Comune, l’Anpi e il Museo della Guerra organizzano un’iniziativa con letture in sala Magnus sul tema “I deportati di Castel del Rio” e, a seguire, la deposizione di un cuscino commemorativo e preghiera presso il giardino intitolato ai deportati e alle vittime dei campi di concentramento nazisti e visita al Museo della Guerra. E” invitata la scuola media, l”iniziativa è aperta a tutta la cittadinanza. A Toscanella, invece, la sezione di Dozza dell”Anpi e l”Istituto comprensivo Dozza e Castel Guelfo, in collaborazione e con il patrocinio del Comune, organizzano nella scuola elementare Giuseppe Pulicari, in piazza della Loggia 4, un”iniziativa in occasione della Giornata della memoria, con interventi di rappresentanti dell”amministrazione comunale, dello storico del Cidra Marco Orazi e di un ex deportato nei campi di concentramento; durante l”iniziativa musiche, letture e canti a tema eseguiti dai ragazzi della scuola media Aldo Moro. La Giornata della memoria proseguirà con un pranzo di autofinanziamento preparato dall”Anpi di Dozza presso il chiosco «Al solito posto» in via Pietro Nenni.

Per quanto riguarda invece domenica 27 gennaio, Giornata della Memoria, al teatro Lolli di Imola (via Caterina Sforza 3) si svolgerà lo spettacolo «1938-1945: la persecuzione razziale. Parole e storie di un tempo buio». Dalla valigia della memoria emergono documenti, cronache, storie di bambini, uomini e donne: per ferirci e coinvolgerci ancora. Letture e dialoghi sono a cura di Tilt – Trasgressivo Imola Laboratorio teatro e le rappresentazioni saranno due, una alle 17 e una alle 21. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast