Cronaca

Contro le zanzare in arrivo i boy scout “porta a porta' per informare e istruire i cittadini sulle azioni da fare

Contro le zanzare in arrivo i boy scout “porta a porta' per informare e istruire i cittadini sulle azioni da fare

Ora scendono in campo pure i boy scout a Imola nella lotta alla zanzara tigre e alle altre specie di zanzare che infestano l”estate imolese. La singolare trovata è contenuta nell”accordo che il Comune ha concluso con l”Azienda usl di Imola e le squadriglie dell”Agesci, vale a dire gruppi da sei a otto ragazzi scout tra i 12 e i 16 anni, per una campagna mirata a contrastare la diffusione dei fastidiosi insetti.

In sostanza, l”accordo prevede che circa trenta boy scout partecipino al corso propedeutico tenuto da esperti dell”Ausl per poi andare ‘porta a porta’ a sensibilizzare i cittadini sulla necessità di contribuire alla lotta contro le zanzare e fornire loro istruzioni pratiche sulle azioni da fare. Indossando la tipica uniforme, ragazzi e ragazze, muniti di prodotto larvicida e di retine da applicare ai tombini, si rivolgeranno in particolare ai proprietari di case con giardini o a quelli in cui sono presenti colture idroponiche, ovvero quelle “fuori terra”, comprese le piante in vaso. Le visite partiranno dalle aree perimetrali degli edifici scolastici di quartiere e si concentreranno maggiormente nelle zone più popolate da bambini e anziani, i più a rischio di contrarre le malattie trasmesse dalle punture di zanzara. 

Una soluzione insolita, insomma, per un problema che torna puntuale a manifestarsi ogni anno con l”arrivo del caldo estivo, anche se con dimensioni diverse a seconda dell”andamento climatico e con punte di particolare intensità come quella che si è registrata nell”estate di un anno fa. Per evitare il ripetersi dell”emergenza 2018 il Comune di Imola, contestualmente all”operazione boy scout, ha comunicato di avere emesso una nuova ordinanza (n. 21/2019) relativa ai trattamenti adulticidi, cioè mirati all”eliminazione degli esemplari adulti sia di zanzare tigre che di zanzare comuni. Il provvedimento, che revoca il precedente (n. 13/2019), stabilisce che i trattamenti adulticidi possano essere eseguiti sempre, mentre la vecchia ordinanza dava la possibilità di eseguirli solo in via straordinaria, qualora fosse emersa la necessità di ricorrere a misure emergenziali, limitatamente al periodo 15 luglio – 15 settembre.

Resta comunque l’obbligo di comunicare preventivamente l”intenzione di eseguire questi trattamenti mediante invio, almeno giorni prima dell”operazione, del modulo “Comunicazione di disinfestazione adulticida contro la zanzara e altri insetti di interesse pubblico” (Appendice 1a) al Comune di Imola – Uff. Ambiente v. Cogne n. 2, oppure tramite fax al n. 0542 602259 o, infine, mediante e-mail all’indirizzo: ambiente@comune.imola.bo.it; oppure al Servizio Igiene Sanità Pubblica del Dipartimento Sanità Pubblica dell’Ausl di Imola v. Amendola n. 4 – Imola, oppure mediante e-mail all’indirizzo frontoffice@ausl.imola.bo.it. Inoltre, la ditta specializzata incaricata di effettuare il trattamento, oppure il proprietario o il conduttore in caso di interventi eseguiti personalmente, dovrà sottoscrivere la sezione Dichiarazione di Trattamento Adulticida della comunicazione (Appendice 1b) ed esporre almeno 48 ore prima gli avvisi (secondo il modello Appendice 2) per garantire la massima trasparenza e informazione alla popolazione interessata. (r.cr.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast