Cronaca

C'è un po' di Radioimmaginaria nell'esame di maturità dei ragazzi francesi

C'è un po' di Radioimmaginaria nell'esame di maturità dei ragazzi francesi

Un articolo che parla di Radioimmaginaria, la web radio nata a Castel Guelfo sette anni fa, è tra le tracce delle prove d”esame per il Baccalauréat (Bac), la maturità francese. La notizia rilanciata dall”Ansa oggi pomeriggio precisa che si tratta di un pezzo firmato da Rossana Campisi e pubblicato sul settimanale D di Repubblica il 21 aprile 2018 dal titolo “Ragazzi sull”onda. A Bologna c”è una radio che crede nell”immaginazione. In redazione? Under 18 capaci di sognare”. La traccia, contenuta nel documento numero 3, è inserita nella prova di lingua italiana (LV1) assegnata in sei dei dieci indirizzi superiori. Nell”articolo la giornalista racconta le tante imprese dei giovani speaker, dall”intervista a Barack Obama all”incontro con Papa Francesco.

Radioimmaginaria oggi è un network unico in Europa gestito da adolescenti (11-17 anni) che conta oggi oltre 300 speaker provenienti da 50 città in otto Paesi, tra cui la Francia. Oltre all’attività della web radio i ragazzi sono spesso protagonisti di eventi e iniziative originali. L”ultima è l’idea di organizzare un viaggio in Ape Car attraverso l’Europa, con partenza il prossimo 29 luglio da Castel Guelfo, per raggiungere Stoccolma la città della giovane attivista svedese Greta Thunberg, fondatrice (certamente morale) del movimento globale contro il cambiamento climatico e per lo sviluppo sostenibile. Un modo per promuovere l’attenzione all’ambiente al clima. Per finanziarsi hanno avviato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Ginger. Lo scopo è raccogliere i 5 mila euro necessari per coprire le spese vive del viaggio. (l.a.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast