Posts by tag: radio

Cronaca 4 Maggio 2020

«Ponte Radio» per Davide Dalfiume: programma radio e gag online con Marco Dondarini

«Quando cambia il modo di vivere, bisogna cambiare il modo di far ridere il pubblico». È il motto di Davide Dalfiume, attore comico castellano.

(…) «Faccio la mia parte insieme al mio socio Marco Dondarini – racconta –. Insieme abbiamo trovato la maniera per realizzare degli sketch comici casalinghi che registriamo ognuno a casa sua e che poi vengono montati con cura dal tecnico della nostra compagnia».
Gag casalinghe le realizza anche lo stesso Dalfiume in solitaria, come la tombola condominiale. Sempre da remoto il comico tiene le lezioni del corso di comicità di Università Aperta e confeziona letture e racconti per le scuole con cui collabora da tempo e che gli hanno chiesto materiale per la didattica a distanza.

(…) Insieme, invece, registrano le puntate di un programma radiofonico casalingo ideato dallo stesso Dondarini che si chiama Ponte Radio e che va in onda su Punto Radio per intrattenere fra comicità e contenuti di attualità quotidiana.
«Per me si tratta di uno strumento poco utilizzato nella mia carriera – commenta Dalfiume –, la prova del fatto che c’è sempre qualcosa da imparare anche nei momenti più difficili». (mi.mo.)

L’intervista completa nel numero del Sabato sera del 30 aprile

«Ponte Radio» per Davide Dalfiume: programma radio e gag online con Marco Dondarini
Cronaca 17 Aprile 2020

«L’impresa che verrà», il talk radio di Confindustria Imola condotto dal presidente Marco Gasparri e Pietro Campanella

La delegazione imolese di Confindustria Emilia, in collaborazione con Radioimmaginaria, ha organizzato una trasmissione radio, dal titolo «L’impresa che verrà», in 18 puntate da 24 minuti condotta da Marco Gasparri, presidente della delegazione imolese dell’associazione e Pietro Campanella, studente alla Bocconi e grande appassionato di economia e innovazione.

Il talk radio va in onda tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, alle 9 con il contributo di importanti esperti, giornalisti, analisti di mercato, economisti, figure di riferimento nazionali e internazionali e con il racconto delle buone pratiche di tanti imprenditori del circondario, che hanno saputo convertire le proprie produzioni in presidi di immediata necessità. Tutti impegnati a intrattenere un dibattito sui grandi cambiamenti che l’industria dovrà affrontare. 

Volete riascoltare le prime tre puntate? Ecco come fare. (da.be.)

Nella foto: Marco Gasparri, presidente della delegazione imolese di Confindustria Emilia

«L’impresa che verrà», il talk radio di Confindustria Imola condotto dal presidente Marco Gasparri e Pietro Campanella
Cronaca 31 Gennaio 2020

Il viaggio in Svezia dell'Ape-car di Radioimmaginaria è diventato un libro, la presentazione a Medicina

Stasera, venerdì 31 gennaio, alle ore 20.45, presso la sala Auditorium di via Pillio 1 a Medicina è in programma la presentazione del libro «Noi abbiamo futuro – Undici adolescenti e un Ape Radio per salvare il pianeta» di Michele Ferrari, resoconto dell’incredibile avventura dei ragazzi di Radioimmaginaria che, partiti da Castel Guelfo, sono arrivati a Stoccolma compiendo un viaggio di più di 4800 chilometri per raggiungere, in Ape-car, la casa di Greta Thunberg.

Gli undici ragazzi di Radioimmaginaria, la web radio europea di adolescenti che conta più di 300 speaker provenienti da 50 città di otto Paesi, sono partiti dalla sede di Castel Guelfo lo scorso 29 luglio per raggiungere Stoccolma. Scopo del viaggio quello di capire e vedere con i propri occhi da dove è partita la rivoluzione verde messa in moto da Greta, vedere la sua scuola, i luoghi dove è iniziata la protesta che ha cambiato per sempre il ruolo degli adolescenti nei confronti di ambiente e futuro. Per questa impresa l’Ape-car, mezzo del 1970 acquistato in Sicilia, è stata revisionata, dotata di marmitta catalitica ed equipaggiata di tutto punto, anche con il cablaggio per utilizzare internet. (r.cr.)

Medicina

Il viaggio in Svezia dell'Ape-car di Radioimmaginaria è diventato un libro, la presentazione a Medicina
Cronaca 21 Giugno 2019

C'è un po' di Radioimmaginaria nell'esame di maturità dei ragazzi francesi

Un articolo che parla di Radioimmaginaria, la web radio nata a Castel Guelfo sette anni fa, è tra le tracce delle prove d”esame per il Baccalauréat (Bac), la maturità francese. La notizia rilanciata dall”Ansa oggi pomeriggio precisa che si tratta di un pezzo firmato da Rossana Campisi e pubblicato sul settimanale D di Repubblica il 21 aprile 2018 dal titolo “Ragazzi sull”onda. A Bologna c”è una radio che crede nell”immaginazione. In redazione? Under 18 capaci di sognare”. La traccia, contenuta nel documento numero 3, è inserita nella prova di lingua italiana (LV1) assegnata in sei dei dieci indirizzi superiori. Nell”articolo la giornalista racconta le tante imprese dei giovani speaker, dall”intervista a Barack Obama all”incontro con Papa Francesco.

Radioimmaginaria oggi è un network unico in Europa gestito da adolescenti (11-17 anni) che conta oggi oltre 300 speaker provenienti da 50 città in otto Paesi, tra cui la Francia. Oltre all’attività della web radio i ragazzi sono spesso protagonisti di eventi e iniziative originali. L”ultima è l’idea di organizzare un viaggio in Ape Car attraverso l’Europa, con partenza il prossimo 29 luglio da Castel Guelfo, per raggiungere Stoccolma la città della giovane attivista svedese Greta Thunberg, fondatrice (certamente morale) del movimento globale contro il cambiamento climatico e per lo sviluppo sostenibile. Un modo per promuovere l’attenzione all’ambiente al clima. Per finanziarsi hanno avviato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Ginger. Lo scopo è raccogliere i 5 mila euro necessari per coprire le spese vive del viaggio. (l.a.)

C'è un po' di Radioimmaginaria nell'esame di maturità dei ragazzi francesi
Cronaca 28 Gennaio 2019

E' arrivata a Toscanella RadioImmaginaria, l'emittente degli adolescenti nata nel 2010 a Castel Guelfo

Inaugurata la sede destinata ad ospitare la redazione di Radioimmaginaria, la prima e unica radio realizzata e condotta da adolescenti di età compresa tra gli 11 e i 17 anni. La cerimonia di inaugurazione si è svolta mercoledì 16 gennaio, alla presenza degli ideatori e dei coordinatori del progetto, del sindaco Luca Albertazzi e dell’assessore comunale alle Politiche giovanili Luana Vittuari, di insegnanti e alunni della locale scuola media.

Radioimmaginaria (e-mail: immaginaria@gmail.com; sito web: www.radioimmaginaria.it) è nata nel 2010 a Castel Guelfo e oggi è un network con sedi sparse un po’ ovunque. Trasmette via web (sulla piattaforma Spreaker) un programma settimanale molto seguito dagli adolescenti. I ragazzi della redazione si alternano al microfono, mentre una rete di inviati da tutta Italia fornisce servizi e contributi.

La sede di Toscanella inaugurata il 16 gennaio si trova presso il centro comunale polivalente di piazza Libertà 3. E’ stata messa a disposizione dal Comune attraverso una convenzione; gli arredi sono stati acquistati grazie a un contributo regionale ottenuto partecipando ad un apposito bando per le politiche giovanili, mentre l’allestimento è stato effettuato da consiglieri comunali e volontari.

«Si tratta di un ottimo risultato – hanno commentano Albertazzi e Vittuari -. Si tratta di un percorso concreto e virtuoso per favorire l’aggregazione giovanile e cercare di rispondere alle specifiche esigenze di questa fascia di età». La redazione di Radioimmaginaria sarà presente nella nuova sede tutti i lunedì, dalle ore 19 alle 21.

L”articolo completo è su «sabato sera» del 24 gennaio

E' arrivata a Toscanella RadioImmaginaria, l'emittente degli adolescenti nata nel 2010 a Castel Guelfo
Cultura e Spettacoli 13 Giugno 2018

Dentro ParoleNote, il workshop sul programma di RadioCapital con Giancarlo Cattaneo diventa spettacolo

Da tempo il programma di Radio Capital «Parolenote», con Giancarlo Cattaneo, è stato trasformato in un reading sempre diverso, voce e musica (il dj set di Maurizio Rossato), che viene proposto nei teatri italiani. Anche a Dozza, dove è nata però l”idea di dare vita ad un workshop con spettacolo finale. Questo è la sintesi di «Dentro parolenote», che si terrà a partire dalle ore 21 presso il teatro comunale del Borgo dipinto (biglietto 20 euro, per info: 347/5548522). La serata vedrà coinvolti i 21 partecipanti al laboratorio (venti ore tra aprile e maggio) che provengono non solo da Dozza ma anche da altre località italiane.

“Questa iniziativa – ha scritto il vice sindaco Giuseppe Moscatello sulla Pagina Fb di Progetto Dozza – nasce all”interno del progetto “Carta d”Identità”, il nuovo corso sperimentale dell”attuale stagione teatrale, curata dall”attuale gestore la Compagnia Teatrale della Luna Crescente”. “Qquesto format è stato molto partecipato e particolarmente apprezzato: diventerà sicuramente un modello da esportare” ha aggiunto Moscatello. (l.a.)

Foto del workshop tratta dalla Pagina Fb del Teatro Comunale di Dozza

Dentro ParoleNote, il workshop sul programma di RadioCapital con Giancarlo Cattaneo diventa spettacolo
Cronaca 4 Aprile 2018

Guai con Facebook. Hackerato il profilo di Luca Onestini. Radioimmaginaria lascia il social network

Dopo lo scandalo di Cambridge Analytica e la violazione di circa 50 milioni di profili facebook negli Stati Uniti, anche in Italia sono capitati più o meno recentemente episodi simili, rendendo di fatto poco sicuro uno dei più famosi social network su scala mondiale.

E” successo a calciatori, cantanti e giornalisti e ora anche all”imolese Luca Onestini, volto noto della tv per la partecipazione a programmi come Uomini e Donne e il Grande Fratello Vip. In uno dei suoi profili privati sono comparse delle scritte in arabo, ovviamente non redatte direttamente da lui ma da un ignoto hacker. Lo stesso Onestini ha avvisato i suoi fan dell”accaduto, mobilitandosi per risolvere la situazione.

Chi invece ha addirittura deciso di chiudere la propria pagina Facebook è Radioimmaginaria, la radio, nata nel 2012 a Castel Guelfo e gestita da teenager. «Facebook, Instagram, Snapchat, Whats App e YouTube si stanno impossessando della nostra identità – hanno spiegato i ragazzi con una nota –. Ogni foto scattata, ogni video girato una volta pubblicati sulla rete non ci appartengono più. Ecco perché abbiamo deciso di smettere di utilizzare i canali social per raccontare le nostre iniziative. Vogliamo tornare a essere titolari dei nostri prodotti ed è una decisione maturata prima dello scandalo Cambridge Analytica».

Radioimmaginaria, da anni invitata al festival di Sanremo come teen radio di riferimento, oltre ad essere la web radio ufficiale del Giffoni Film Festival, ha deciso così di puntare solo sul loro portale web radioimmaginaria.it «Vogliamo aggregare contenuti provenienti da tutto il mondo come alternativa ai social network, dove gli adolescenti possono trovare tutte le informazioni necessarie e confrontarsi su argomenti di loro interesse: dal bullismo al rapporto con la rete, dall’alternanza scuola-lavoro alla vita scolastica».

r.c.

Nelle foto: Luca Onestini e il suo profilo hackerato (dalla sua Pagina Facebook ufficiale), il logo di Radioimmaginaria (dal portale radioimmaginaria.it)  

Guai con Facebook. Hackerato il profilo di Luca Onestini. Radioimmaginaria lascia il social network

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast