Ciucci (ri)belli

In Pedagna è arrivato il maxigioco Scale e serpenti

In Pedagna è arrivato il maxigioco Scale e serpenti

Nel quartiere Pedagna di Imola, al centro sociale La Tozzona, da qualche settimana è arrivato il maxigioco Scale e serpenti. Il centro sociale ha infatti deciso di riconvertire lo spazio un tempo destinato al gioco delle bocce realizzando il progetto di Ali Hosseini, in arte Libra, artista locale originario dell’Iran. «Il centro sociale ha sostenuto la mia idea di realizzare un maxigioco con cui grandi e piccoli potranno giocare all’aperto – racconta l’artista -. Si tratta di un progetto di educazione culturale che rimanda alla vecchia tradizione di ritrovarsi e giocare per strada. Oggi questa è un’alternativa al gioco digitale».

Così è nato un tabellone di cinque metri per cinque dipinto a mano, sul quale dal 22 ottobre è possibile giocare a Scale e serpenti, gioco nato in India e da lì poi diffusosi prima in Inghilterra e poi in tutti i Paesi anglofoni, simile nel regolamento al nostro Gioco dell’oca: i giocatori procedono sul tabellone secondo i numeri segnati dal dado di volta in volta tirato, le caselle con le scale permettono di salire più velocemente mentre quelle con i serpenti obbligano a retrocedere.

Nonostante la formazione scientifica nel campo delle energie rinnovabili, Hosseini ha scelto di seguire una carriera artistica sperimentale, che condivide con gli altri attraverso corsi di formazione, laboratori creativi e installazioni pubbliche, come il nuovo maxigioco.

(mi.mo.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast