Cronaca

L'ospedale di Montecatone apre la piscina agli utenti esterni per eseguire sedute di terapia in acqua

L'ospedale di Montecatone apre la piscina agli utenti esterni per eseguire sedute di terapia in acqua

Piscina aperta anche agli esterni a Montecatone dal 2 dicembre. E” la novità comunicata in questi giorni dal Montecatone Rehabilitation Institute, che da lunedì prossimo consentirà lo svolgimento delle terapie di riabilitazione in acqua (idroterapia), eseguite dal proprio personale qualificato, anche agli utenti esterni. In questo modo anche chi non è paziente della struttura potrà utilizzare i più moderni criteri riabilitativi per patologie diverse da quelle neurologiche, vale a dire ortopediche e reumatologiche.

Agli utenti esterni saranno messi a disposizione i tre diversi livelli di profondità della vasca, che permettono di diversificare e personalizzare i trattamenti a seconda delle tipologie di terapie da eseguire e le attività in acqua, tenuta a 33°, si potranno svolgere con attrezzature e ausili galleggianti che garantiscono il massimo della sicurezza. Sarà possibile scegliere singole sedute oppure prenotare cicli da 9 o da 12, per trattamenti della durata di 45 minuti l”uno, durante i quali ogni utente sarà seguito da un fisioterapista competente ed esperto. 

«L’esercizio riabilitativo in acqua – sottolinea Nicoletta Cava, dirigente dell”Area assistenziale infermieristica e riabilitativa di Montecatone – presenta molteplici benefici e vantaggi rispetto all’esercizio svolto a secco.  Uno dei principali vantaggi è dato dalla possibilità di eseguire esercizi in assenza di carico e questo consente la riduzione delle contratture muscolari, con notevole beneficio sulla possibilità di mobilizzazione delle articolazioni». «In acqua – aggiunge il fisiatra Davide Villa, responsabile dell”Area ambulatoriale e del Day hospital di Montecatone – è possibile eseguire esercizi di rinforzo muscolare, sfruttando la resistenza, adatta anche a una muscolatura molto debole, come può capitare dopo un’immobilizzazione, un trauma o un intervento ortopedico.  La ripresa del cammino in acqua, dopo un trauma che ne ha compromesso lo schema, è più facile sia a causa della riduzione del peso corporeo sia perché l’acqua facilita il controllo del tronco.  La riabilitazione in acqua è rivolto anche alle patologie conservative o post chirurgiche della spalla, così come per la riduzione di edemi e gonfiori degli arti e delle articolazioni».

Il servizio è prenotabile telefonicamente chiamando il numero 0542-632811 e si potrà così accedere alle attività di idroterapia dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 20, purché muniti di prescrizione del medico specialista esterno (ortopedico o fisiatra) e con il consenso del medico di Montecatone. Qualora l”utente non disponesse della prescrizione del medico esterno, potrà comunque richiedere la prestazione ma dovrà sottoporsi ad una visita fisiatrica all”interno dell”istituto. (r.cr.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2020

Campagna Abbonamenti

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast