Cronaca

Automobilista ubriaco si dà al drifting per le vie di Medicina ed insulta i carabinieri

Automobilista ubriaco si dà al drifting per le vie di Medicina ed insulta i carabinieri

Resistenza ed oltraggio a un pubblico ufficiale e guida sotto l’effetto dell’alcol. Sono queste le accuse rivolte ad un 46enne di Medicina dopo l’arresto effettuato ieri sera dai carabinieri. 

Tutto è partito da una chiamata al 112 che informava di una violenta lite tra due automobilisti in via San Rocco a Medicina. Alla vista dei carabinieri, giunti sul posto, uno dei due automobilisti è salito a bordo di una Fiat Panda ed è fuggito, salvo essere raggiunto dopo pochi metri dalla «gazzella» dei militari e costretto a fermare il veicolo da cui sceso barcollando. Ubriaco e molto arrabbiato, il 46enne aggrediva verbalmente gli agenti dell’Arma, prendendo perfino a pugni l’auto dei militari, fortunatamente senza danneggiarla.

Sottoposto all’alcol test è risultato avere un tasso alcolemico pari a 1,79 g/l, più di tre volte superiore al consentito (0,50 g/l). Nel corso degli accertamenti, i militari hanno scoperto che prima del loro arrivo, l’uomo stava litigando con un altro automobilista che lo aveva rimproverato, dopo averlo visto fare del «drifting» con la Panda per le strade del paese.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 46enne è stato rinchiuso in camera di sicurezza. Oggi gli è stato convalidato l’arresto presso il Tribunale e per lui è scattato l”obbligo di firma in caserma, oltre alla revoca della patente di guida ed al sequestro dell’auto. (da.be.)

Foto d’archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

EMERGENZA CORONAVIRUS – NUOVI ORARI AL PUBBLICO

Coronavirus Uffici Chiusi

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast