Cronaca

Coronavirus, produzione incrementata all’Aget Service: «Igienizzanti e mascherine richiesti anche dalla Cina»

Coronavirus, produzione incrementata all’Aget Service: «Igienizzanti e mascherine richiesti anche dalla Cina»

All’Aget Service di Medicina i telefoni squillano di continuo. Da quando il Coronavirus ha cominciato a diffondersi in Italia, l’azienda, che produce anche igienizzanti per le mani e mascherine, è sommersa di richieste. «La situazione è esplosa lo scorso fine settimana, a seguito dei primi contagi in Italia – ci aggiorna Giorgio Salvi, titolare dell’azienda che dal 2009 al 2014 è stata anche sponsor principale dell’Andrea Costa basket -. La conseguenza è stata un fenomeno che definirei quasi di psicosi, si sono allertate anche le realtà non direttamente colpite dal contagio. C’è una richiesta continua di tutto ciò che ha un potere battericida e disinfettante, tutti sono alla ricerca di prodotti per proteggersi. Ricevo richieste da chiunque: cittadini che incontro per strada, negozianti, fino alle realtà più importanti come le grosse catene di distribuzione, i grandi gruppi delle catene autostradali. Ci sono arrivate richieste addirittura dalla Cina. Inoltre, circa tre settimane fa, a partire da una mia idea abbiamo messo in produzione anche delle mascherine protettive, che hanno la particolarità di essere riutilizzabili. Si possono infatti sciacquare con acqua calda e detersivo antibatterico o disinfettante. Anche in questo caso, riusciamo a soddisfare solo un decimo delle richieste che arrivano. Adesso le mascherine sono introvabili».

L’impennata della domanda ha portato Aget Service, con 12 dipendenti e uno stabili- mento a Osteria Grande, a incrementare al massimo la produzione. «Quando succedono situazioni eccezionali come queste – conclude – rischiamo di andare in crisi non tanto per la carenza di personale, quanto degli accessori per il packaging, come pompe, tappi, dispenser, flaconi, più difficili da reperire. Se prima vendevamo in media 10 mila pezzi al mese, adesso la richiesta supera il milione di pezzi». (lo. mi.)

L’articolo completo su «sabato sera» del 27 febbraio.

Nella foto: Giorgio Salvi, titolare dell’Aget Service

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2020

Campagna Abbonamenti

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast