Posts by tag: coronavirus

Cronaca 22 Luglio 2021

Coronavirus, «Green pass» esteso a bar e ristoranti ma non solo. Novità anche per il cambio di colore delle regioni

Green pass, cambio dei parametri per i colori delle regioni e stato d’emergenza. Sono queste le novità del nuovo decreto presentato, in serata, in conferenza stampa dal premier Draghi e dal ministro della Salute Speranza per far fronte al nuovo rialzo dei contagi causato della variante Delta. «Provvedimenti per evitare nuove chiusure – fanno sapere -. Vaccinarsi è la strada principale per mettersi tutto alle spalle il prima possibile».

Green pass. Estensione dell’utilizzo della certificazione verde (per sapere come riceverla, quanto dura e chi la rilascia) al momento necessaria, ad esempio, per matrimoni ed accedere alle Rsa. Dal 6 agosto, invece, anche in zona bianca, sarà obbligatoria anche per ristoranti e bar al chiuso con consumo al tavolo (non necessario per un caffé al bancone), spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive negli stadi, musei, luoghi della cultura, piscine al chiuso, palestre, centri benessere e termali, fiere, sagre, convegni, congressi, parchi tematici e di divertimento, centri culturali, sociali e ricreativi, sale gioco, sale scommesse, sale bingo, casinò e per partecipare a concorsi. Al momento il Green pass non serve per il settore dei trasporti (treni, aerei e navi, ma anche per autobus, tram e metropolitane). Nessuna decisione sulle discoteche che, per ora, restano chiuse.

Sanzioni. In caso di violazioni, multa da 400 a 1.000 euro sia per l’esercente che per il cliente. Se ripetuta per tre volte in tre giorni diversi potrebbe scattare la chiusa fino a 10 giorni.

Parametri colori regioni. Ad oggi tutta Italia è in zona bianca, ma l’aumento dei contagi è una minaccia da non sottovalutare. Il Governo ha però deciso di rivedere i parametri per il cambio di colore delle regioni. Non sarà più, infatti, l’Rt e l’incidenza dei casi positivi ogni 100 mila abitanti alla settimana i dati da prendere in esame, ma piuttosto il tasso di ospedalizzazione. In pratica, il passaggio in zona gialla avverrà con più del 10% di terapie intensive e contemporaneamente più del 15% di posti occupati negli ospedali. Valori che salgono, rispettivamente, al 20% e 30% per passare in arancione e 30% e 40% per la zona rossa.

Stato d’emergenza. Prorogato dal 31 luglio al 31 dicembre 2021. (r.cr.)

Coronavirus, «Green pass» esteso a bar e ristoranti ma non solo. Novità anche per il cambio di colore delle regioni
Cronaca 20 Luglio 2021

Coronavirus, annullata la 44^ Mostra scambio del Crame all’autodromo

Esattamente come un anno fa, anche la 44^edizione della Mostra scambio organizzata dal Crame, originariamente in programma dal 17 al 19 settembre all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, è stata annullata. Decisione presa dal Consiglio direttivo nei giorni scorsi in quanto «non è possibile garantire le tutele necessarie e obbligatorie per la salvaguardia della salute pubblica» si legge nel comunicato stampa.

Tra le principali tutele, obbligo di green pass, biglietto nominativo acquistabile solamente in prevendita, tracciabilità di tutte le persone intervenute, distanziamento, mascherina e presidio medico sanitario per tampone istantaneo. «Misure non facili per un pubblico di oltre 40 mila persone, delle quali 15mila circa provenienti dall”estero – fanno sapere gli organizzatori -. La serietà del momento e l”incertezza dei prossimi due mesi hanno portato a questa decisione, assunta unicamente nell”interesse di tutti e nel rispetto delle normative vigenti in relazione agli eventi aperti al pubblico. L’appuntamento, però, è solo rimandato». (r.cr.)

Nella foto (Isolapress): una passata edizione della Mostra scambio all’autodromo

Coronavirus, annullata la 44^ Mostra scambio del Crame all’autodromo
Cronaca 4 Luglio 2021

Coronavirus, il Comune di Imola proroga al 31 dicembre la concessione gratuita per occupazione di suolo pubblico e dehors

Non si ferma il sostegno del Comune per il rilancio delle attività economiche, dopo le chiusure e limitazioni imposte dalle misure di contrasto alla pandemia. Nei giorni, infatti, scorsi la giunta comunale ha approvato due provvedimenti che vanno in questa direzione.

Il primo provvedimento consiste nella proroga fino al 31 dicembre 2021 delle misure straordinarie in materia di canone concessione suolo per i pubblici esercizi. Il secondo invece è relativo alla proroga delle misure straordinarie per consentire l’occupazione di suolo pubblico per spazi all’aperto annessi ad attività artigianali del settore alimentare, anche in deroga temporanea a regolamenti ed ordinanze comunali.

Queste misure sono state introdotte per la prima volta nel maggio del 2020 e poi in seguito prorogate,
con provvedimenti successivi, fino al 30 giugno scorso. In tema di
Cosap (ora Canone unico), per quanto riguarda il 2020, il Comune con una
delibera ha abbuonato 150mila euro di oneri ai pubblici esercizi e
attività economiche. (c.gam.)

Nella foto: l’assessore Raffini

Coronavirus, il Comune di Imola proroga al 31 dicembre la concessione gratuita per occupazione di suolo pubblico e dehors
Cronaca 22 Giugno 2021

Coronavirus, dal 28 giugno stop alle mascherine all’aperto in zona bianca

Tutte le regioni italiane sono in zona bianca tranne la Valle d’Aosta, ma anch’essa, salvo sorprese, da lunedì prossimo dovrebbe cambiare colore. I numeri dell’epidemia e delle vaccinazioni in Italia sono tali da aver convinto il Comitato tecnico scientifico che, sempre dal 28 giugno, si potrà fare a meno dell’obbligo di portare le mascherine all’aperto. Un parere sollecitato dal presidente del Consiglio Mario Draghi ed ora la palla tocca proprio al Governo o al ministro della Salute Speranza che dovrà tradurlo in un provvedimento.

In verità le mascherine non scompariranno del tutto: dovremo indossarle comunque in caso di assembramenti o dove non si possa mantenere il distanziamento anche all’aria aperta. E non cambia nulla per quanto riguarda gli spazi al chiuso e i locali (ad esempio si dovrà indossare per camminare tra i tavoli di un bar). Non solo, l’idea è mantenere l’obbligo anche all’aperto nelle zone gialle, arancione o rosse. (l.a.)

Coronavirus, dal 28 giugno stop alle mascherine all’aperto in zona bianca
Cronaca 19 Giugno 2021

Coronavirus, da oggi in Emilia Romagna la capienza massima su treni, autobus e mezzi pubblici passa all’80%

A partire da oggi la capienza massima sui treni, gli autobus e mezzi pubblici dell’Emilia-Romagna passa dal 50 all’80%. L’aumento del coefficiente di riempimento dei mezzi del trasporto pubblico locale anche extraurbano, consentito dal Dpcm del 2 marzo scorso, risponde all’incremento della mobilità e dei passeggeri determinata dal passaggio dell’Emilia-Romagna in zona bianca e ai conseguenti allentamenti delle restrizioni. L’applicazione della nuova percentuale dei posti sarà valida fino al prossimo 31 luglio, salvo future disposizioni.

Tper, pertanto, ha in corso l’aggiornamento delle indicazioni riportate nell’adesivo presente nei pressi della porta anteriore dei bus che indica il numero di passeggeri consentiti a bordo; anche la funzionalità dell’app Roger che consente di visualizzare in tempo reale il livello di carico dei bus in arrivo sarà adeguata alla nuova disposizione normativa. (r.cr.)

Foto d‘archivio

Coronavirus, da oggi in Emilia Romagna la capienza massima su treni, autobus e mezzi pubblici passa all’80%
Cronaca 18 Giugno 2021

Coronavirus, via libera al «Green pass» per tornare a viaggiare e partecipare agli eventi in sicurezza

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha firmato il Decreto che definisce le modalità di rilascio delle Certificazioni verdi digitali Covid-19. Con la firma del Dpcm si realizzano le condizioni per l’operatività del Regolamento Ue sul «Green Pass», che a partire dal prossimo 1° luglio garantirà la piena interoperabilità delle certificazioni digitali di tutti i Paesi dell”Unione. 

A COSA SERVE. Il documento gratuito, in formato digitale e stampabile, nel nostro Paese facilita nel nostro Paese la partecipazione ad eventi pubblici (come fiere, concerti, gare sportive, feste in occasione di cerimonie religiose o civili anche in zona bianca o gialla), l’accesso alle residenze sanitarie assistenziali e lo spostamento in entrata e in uscita da zona rossa o arancione. Dal prossimo primo luglio, poi, assicurerà la piena libertà di movimento sul territorio dell”Unione Europea a tutti coloro che avranno un certificato nazionale valido.

CHI PUO” AVERLO. Viene generato in automatico e messo a disposizione gratuitamente nei seguenti casi: aver effettuato la prima dose o il vaccino monodose da 15 giorni; aver completato il ciclo vaccinale; essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti; essere guariti dal Covid-19 nei sei mesi precedenti.

COME OTTENERE IL PASS. Attraverso canali digitali e canali fisici. La disponibilità della certificazione viene comunicata tramite email o sms (ai contatti indicati in fase di prestazione sanitaria: vaccinazione, test o guarigione) con un codice per scaricarla. Via App -Immuni, è dotata di una nuova funzione che consente di scaricare la Certificazione inserendo il numero e la data di scadenza della propria Tessera sanitaria e il codice (authcode) ricevuto via email o sms ai contatti comunicati in fase di prestazione sanitaria.

PER QUANTO TEMPO E’ VALIDO. La durata varia a seconda della prestazione sanitaria a cui è collegata. In caso di vaccinazione: per la prima dose dei vaccini che ne richiedono due, la certificazione sarà generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e avrà validità fino alla dose successiva. Nei casi di seconda dose o dose unica per pregressa infezione sarà generata entro un paio di giorni e avrà validità per 270 giorni (circa nove mesi) dalla data di somministrazione. Nei casi di vaccino monodose sarà generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e avrà validità per 270 giorni (circa nove mesi). Nei casi di tampone negativo sarà generata in poche ore e avrà validità per 48 ore dall”ora del prelievo. Nei casi di guarigione da Covid-19 la certificazione sarà generata entro il giorno seguente e avrà validità per 180 giorni (6 mesi).

SITO DEDICATO. Il sito del Governo è già operativo; tutte le certificazioni associate alle vaccinazioni effettuate fino al 17 giugno saranno rese disponibili entro il 28 giugno.

Per tutte le informazioni è possibile contattare il Numero Verde della App Immuni 800.91.24.91, attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20.

Approfondimenti su «sabato sera» del 17 giugno.       

Coronavirus, via libera al «Green pass» per tornare a viaggiare e partecipare agli eventi in sicurezza
Cronaca 16 Giugno 2021

Le case dell’era post Covid, il mercato immobiliare e l’effetto pandemia nelle scelte di chi investe

Vendere o affittare, costruire o ristrutturare: a livello locale il mercato immobiliare è in ripresa, ma la pandemia ha lasciato il segno anche in questo ambito. Chi oggi decide di investire nel mattone ha rivalutato le funzioni di ambienti come la cucina e l’importanza di spazi extra. L’imolese Barbara Costa, coordinatrice di zona della Fiaip-Federazione italiana agenti immobiliari professionali, e il castellano Giancarlo Raggi, presidente dell’associazione dei costruttori edili Ance Emilia centro, spiegano come sarà la casa del futuro.

Approfondimenti su «sabato sera» del 17 giugno.

Le case dell’era post Covid, il mercato immobiliare e l’effetto pandemia nelle scelte di chi investe
Cronaca 11 Giugno 2021

Coronavirus, dal 14 giugno Emilia Romagna in zona bianca. Le principali novità

La notizia era nell’aria da settimane, ma oggi è arrivata la conferma ufficiale. Da lunedì 14 giugno l’Emilia Romagna sarà in zona bianca, quella dalle regole meno restrittive grazie al numero molto basso di contagi e incidenza del virus.

Cosa cambierà rispetto alla zona gialla che stiamo sperimentando ora? In primis verranno anticipate alcune riaperture, in alcuni casi di diversi giorni, ad esempio per le piscine al coperto (in zona gialla solo dall’1 luglio), i parchi tematici e divertimento, le fiere e le sagre, i banchetti dopo le cerimonie (sempre obbligatorio il green pass) e le sale giochi e scommesse (anche queste solo dall’1 luglio in zona gialla). Fermo restando l’obbligo di mascherine e distanziamento e l’invito a non abbassare la guardia, non c’è il coprifuoco (in tutta Italia comunque terminerà dal 21 giugno). Inoltre è possibile andare a trovare parenti e amici in massimo sei persone oltre ai figli minorenni (in zona gialla il limite è di quattro persone).

All’aperto, inoltre, nessun limite alle tavolate nei bar e ristoranti, mentre all’interno potranno sedere al massimo sei persone allo stesso tavolo; limitazione che non vale nel caso di due nuclei familiari. In zona gialla, invece, sia dentro che fuori i locali il limite massimo è di quattro persone, di più solo se conviventi. (r.cr.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 10 giugno.

Coronavirus, dal 14 giugno Emilia Romagna in zona bianca. Le principali novità
Cronaca 11 Giugno 2021

Medaglia al merito civico di Bologna all’infermiere di Casalfiumanese Sergio Bonazzi

Ne avevamo parlato un mese fa, ma ora è realtà. Ieri, giovedì 10 giugno, infatti, su richiesta del sindaco Virginio Merola, il Comune di Bologna ha attribuito la medaglia al merito civico intitolata all’ex primo cittadino Giorgio Guazzaloca a Sergio Bonazzi, l’infermiere di Casalfiumanese deceduto a causa del Covid il 28 novembre scorso. A ritirare il riconoscimento, conferito ogni anno alle persone che si sono distinte per il loro impegno a favore della comunità divenendo così un esempio virtuoso, sono stati la moglie Eleonora e il figlio Gianluca.

Bonazzi, per oltre trent’anni, ha lavorato nelle corsie della cardio-anestesia pediatrica del policlinico Sant”Orsola di Bologna e, anche per questo motivo, il 28 gennaio scorso la clinica ha intitolato all”infermiere il nuovo reparto di terapia intensiva. «Sergio è stato un grande infermiere del Policlinico di S. Orsola – ha scritto il sindaco Merola sulla sua pagina Facebook -. Un professionista serio, preparato, sempre pronto ad aiutare gli altri, in particolare le centinaia di giovani infermieri nel formarsi e affrontare la professione nel migliore dei modi». «Amato e stimato, sempre pronto ad aiutare gli altri, in particolare le centinaia di giovani infermieri nel formarsi e affrontare la professione nel migliore dei modi» si legge sui social del Comune di Bologna. (c.gam.)

Nella foto (di Giorgio Bianchi, dalla pagina Facebook del Comune di Bologna): la consegna della medaglia al figlio e la moglie di Sergio Bonazzi

Medaglia al merito civico di Bologna all’infermiere di Casalfiumanese Sergio Bonazzi
Cronaca 5 Giugno 2021

Coronavirus, l’ospedale di Imola da oggi è Covid free

Oggi, con le dimissioni dell’ultimo paziente ricoverato nel reparto di Medicina B Covid, guidato dal dottor Stefano Pasquali, l’ospedale di Imola è finalmente Covid free.

Dal 1° giugno i pazienti positivi che necessitano di ricovero vengono centralizzati al Policlinico di S. Orsola dove sono ancora tre i ricoverati in terapia intensiva.

Infine, su 218 tamponi molecolari sono 3 i casi positivi registrati oggi: uno nella fascia 25-44 e due nella fascia 45-64. Due sintomatici e uno sintomatico individuato tramite tracciamento. Nessun guarito, 106 casi attivi. (r.cr.)

Nella foto: l’équipe medico infermieristica del reparto di Medicina B Covid

Coronavirus, l’ospedale di Imola da oggi è Covid free

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast