Motosapiens

Dal futuro al box: la stampa 3d per Civ e Superbike

Dal futuro al box: la stampa 3d per Civ e Superbike

Stampare componenti e ricambi in fibra di carbonio direttamente nel box, on demand e in real time, portando da un circuito all’altro solo i rotoli di filamenti da trasformare secondo ogni esigenza anziché l’intera gamma di ricambi potenzialmente necessari.

Il sogno di tutti i meccanici moto impegnati nel mondo delle corse?

No, o almeno non più. Quel che sembra il futuro è oggi già realtà.

Per il team Toccio Racing di Solarolo, impegnato nel Campionato Italiano Velocità, la stampa 3d è già al servizio dei meccanici e dei piloti dell’italiano. La novità hi-tech nasce dall’acquisto di una stampante 3d dell’azienda Wasp di Massa Lombarda che, oltre a cercare di salvare il mondo con il progetto di case da stampare in 3d a km0, produce stampanti 3d per stampare con ogni tipo di materiale, fibra di carbonio inclusa.

Una novità che potrebbe cambiare non poco il mondo racing… Per questo fra i “100 under 30” italiani che stanno cambiando il mondo, scelti dalla nota rivista inglese di economia Forbes, c’è quest’anno anche l’ideatore della prima stampante 3d al mondo utilizzata nei circuiti del mondiale Superbike (categoria Supersport) per la produzione in real time nei box. Più info sul progetto mondiale qui.

mi.mo

Foto: Mark One

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

EMERGENZA CORONAVIRUS – NUOVI ORARI AL PUBBLICO

Coronavirus Uffici Chiusi

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast