Cronaca

Coronavirus, solo 10 persone ancora positive. L’Ausl di Imola riapre le “agende” alle nuove prenotazioni di visite ed esami

Coronavirus, solo 10 persone ancora positive. L’Ausl di Imola riapre le “agende” alle nuove prenotazioni di visite ed esami

Per i dieci comuni del circondario di Imola è la sesta giornata consecutiva senza nuovi casi. Inoltre, oggi si registra una nuova guarigione a Medicina. Quindi scendono a 10 i casi ancora attivi (positivi) nel circondario di cui 2 attualmente ancora ricoverate a seguito di un intervento chirurgico che esula dal Coronavirus. Nel dettaglio, sono 3 persone di Imola, 4 di Medicina e 3 con residenza extraterritorio. Complessivamente sono 394 i contagi refertati dall’inizio dell’epidemia; 39 le persone che hanno perso la vita. 

Anche nel resto della regione la situazione è più che incoraggiante: oggi solo 14 casi in più rispetto a ieri. pressoché tutti a parte uno sono relativi a persone asintomatiche, esito dell’attività di screening regionale. Purtroppo sono stati registrati anche 11 morti riferiti, però, non solo a ieri bensì agli ultimi due giorni. In tutto i casi refertati in Emilia Romagna in questa pandemia sono arrivati a 27.842. 

Nel frattempo, l’Ausl di Imola prosegue la ripresa della “normale” attività sanitaria e dal 5 giugno ha deciso di ripartire con le nuove prenotazioni di prestazioni, visite ed esami. Smaltite o riprogrammate buona parte delle 20.400 prestazioni lasciate in sospeso durante l’emergenza Coronavirus ora si riaprono le “agende” seppur «con gradualità, e non sarà possibile l’accesso diretto agli ambulatori senza prenotazione» avvertono. 

Comunque, da venerdì sarà possibile prenotare nuove visite ortopediche, otorinolaringoiatriche, ginecologiche, cardiologiche, esami di oculistica di secondo livello, tac e risonanza magnetica, eco doppler, ecografie. Poi, da martedì 9 via libera anche a visite chirurgiche, urologiche, pneumologiche, esami rx e di cardiologia (holter ed ecocardio). Infine dal 15 le restanti prestazioni.  

Per prenotare meglio utilizzare il Cup telefonico (numero verde gratuito 800040606), il Cup Web  www.cupweb.it/cup_web_regionale/main.htm, Fascicolo sanitario oppure rivolgersi alle farmacie. Anche le prestazioni in libera professione saranno riattivate parallelamente (il numero verde del Cup telefonico dedicato è 800131919). (l.a.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

covid

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast