Cronaca

La Rete delle donne di Imola sostiene «Rivolta gaya»

La Rete delle donne di Imola sostiene «Rivolta gaya»

La Rete delle donne di Imola aderisce alla terza edizione di Rivolta gaya in programma in piazza Gramsci sabato prossimo, 18 luglio.

«Riteniamo importante sostenere la mobilitazione del movimento Lgbtq+ con cui condividiamo l”obiettivo del riconoscimento dei diritti, di una società più inclusiva, capace di contrastare gli stereotipi e il clima di intolleranza in cui viviamo, che rischia di acuirsi in questa fase di crisi – commenta il gruppo –. Nel momento in cui esplode un’emergenza sociale e viene meno la coesione, l’odio verso l’altro che viene percepito diverso da sé cresce».
Inoltre, «difendiamo il diritto alla piena autodeterminazione di ogni persona rispetto al proprio orientamento sessuale e alla propria identità di genere – aggiunge la Rete delle donne –. Per questo auspichiamo che si arrivi in tempi rapidi all’approvazione della legge contro l”omofobia, la lesbofobia, la bifobia, la transofobia e il sessismo. La discussione in corso ripropone ancora una volta la questione della laicità dello Stato, che va difesa senza indugi da ogni interferenza». (r.cr.)

Nella fotografia di Marco Isola/Isolapress, l”edizione dello scorso anno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi
nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast