Cronaca

Campus all’Osservanza, l’Università di Bologna cerca più spazi

Campus all’Osservanza, l’Università di Bologna cerca più spazi

Il progetto del campus universitario all’interno dell’Osservanza pare prendere finalmente corpo. Mentre è quasi conclusa la progettazione esecutiva della ristrutturazione dei padiglioni 17 e 19, che in futuro ospiteranno uno studentato con circa 50 posti, e dei padiglioni 6 e 8, che ospiteranno aule e laboratori, tutti al servizio dell’Università di Bologna, il presidente della Fondazione Cassa di risparmio di Imola, Rodolfo Ortolani, lascia trapelare possibili ulteriori sviluppi. «In questi mesi – spiega – abbiamo ulteriormente rafforzato i rapporti con l’Università di Bologna, la quale sta sempre più apprezzando l’opportunità dell’Osservanza. Stiamo cercando di capire in che modo intendono distribuire l’offerta didattica non solo su Bologna, ma anche sui territori limitrofi. L’Osservanza viene individuata come un potenziale luogo di espansione, anche in virtù degli investimenti che abbiamo fatto sui padiglioni 6 e 8, di nostra proprietà, dove i lavori di ristrutturazione partiranno, salvo imprevisti, a marzo. L’intento è vedere se eventualmente ci possono essere ulteriori opportunità che consentano di concentrare in quegli spazi un’offerta didattica aggiuntiva». (lo.mi.)

Ulteriori approfondimenti su «sabato sera» del 19 novembre.

Nella foto: la mappa dell’Osservanza, con le dotazioni già ultimate e i progetti in corso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scuola

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast