Cronaca

Decolla il progetto del Comune di Mordano, «adottata» da un’azienda la prima rotonda

Decolla il progetto del Comune di Mordano, «adottata» da un’azienda la prima rotonda

L’azienda G.P. Tractor di Mordano «adotta» la rotonda fra via Cavallazzi e via Lume per riqualificarla. Nel giugno di sei anni fa, la precedente Amministrazione Golini ha approvato il progetto Adotta un’aiuola, e l’adozione della prima rotonda rappresenta un ulteriore passo in avanti nella collaborazione fra istituzioni e cittadini per la cura del patrimonio pubblico. «È un sogno che ho sempre avuto, da quando passo da quella rotonda per venire a lavorare e la vedevo poco curata. Ho impiegato tre anni per realizzarlo – racconta Gianni Pirazzoli, titolare dell’azienda –. Ho già tagliato l’erba e posizionerò i quattro cartelli pubblicitari che mi è stato concesso di installare. Se posso essere di aiuto al Comune per farlo risparmiare nella manutenzione, ben venga. È uno scambio utile per tutti e due».

«Il Comune riconosce l’importante valore del lavoro svolto dai privati cittadini che a titolo volontario si rendono disponibili per la gestione e la cura del patrimonio ambientale – osserva la Giunta Tassinari –. Per il raggiungimento dell’obiettivo il Comune intende promuovere anche la partecipazione di organizzazioni, associazioni, società e privati attraverso forme di “adozione” di aree verdi pubbliche». E c’è già l’interessamento di un’altra azienda per la rotonda fra via Lume e San Francesco a Bubano. (lu.ba.)

Nella foto: la rotonda tra via Cavallazzi e via Lume

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook