Cronaca

Censimento permanente della popolazione, la Città metropolitana cerca nuovi rilevatori

Censimento permanente della popolazione, la Città metropolitana cerca nuovi rilevatori

Da ottobre prenderà il via il Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni per l’anno 2021. Per supportare i Comuni nel reperimento di soggetti disponibili allo svolgimento delle funzioni di rilevatore, la Città metropolitana ha disposto l’aggiornamento dell’albo dei rilevatori.

Nel 2020, per decisione dell’Istat, a causa dell’emergenza Covid-19 la rilevazione censuaria non si è svolta, e di conseguenza l’albo dei rilevatori non è stato aggiornato.

La rilevazione che avrà luogo quest’anno, oltre ai 16 Comuni coinvolti da tutte le rilevazioni (tra cui Imola, Castel San Pietro, Medicina e Ozzano Emilia), interesserà quindi i 10 Comuni che devono essere censiti nel 2021 e i 9 Comuni che avrebbero dovuto essere censiti nel 2020, per un totale di 35 Comuni (tra cui Casalfiumanese, Castel Guelfo e Mordano).

Per inviare la domanda di inserimento nell’albo metropolitano dei rilevatori è necessario compilare il modulo informatico. Le domande possono essere inviate fino alle ore 12 del 7 giugno. L’accesso al modulo informatico per la redazione della domanda avviene esclusivamente tramite Spid (Sistema pubblico di identità digitale). (gi.gi.)

Nella foto (dal sito di Città metropolitana): la mappa con i Comuni coinvolti da tutte le rilevazioni (in rosso) e quelli interessati dal censimento 2020-2021 (in azzurro)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi
nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast