Cronaca

Coltivano marijuana in un capannone di Castel San Pietro, arrestati due uomini

Coltivano marijuana in un capannone di Castel San Pietro, arrestati due uomini

Due uomini residenti a Bologna, di 47 e 31 anni, sono stati arrestati ieri con l’accusa di coltivazione e detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. Altre cinque persone invece sono state denunciate.

I carabinieri di San Giovanni in Persiceto, insieme ai militari forestali del Gruppo di Bologna, hanno scoperto che due capannoni situati nella zona industriale di Castel San Pietro e Bologna, risultati nella disponibilità degli arrestati, erano stati adibiti a vera e propria serra per la coltivazione di cannabis indica (canapa indiana). Le indagini hanno permesso di rinvenire e sequestrare 600 piante di cannabis che, una volta esfoliata, forniva 750 grammi di marijuana; 165 kg di marijuana già essiccata, inserita in sacchi di grandi dimensioni oltre a svariate attrezzature per coltivare e irrigare; 29 kg di hashish, 3 kg di semi e materiale vario per il confezionamento.

L’ingente quantitativo dello stupefacente sequestrato, una volta immesso sul mercato avrebbe reso migliaia di dosi e si ritiene che la base logistica e operativa rappresentasse uno dei principali canali di rifornimento della sostanza stupefacente da destinare soprattutto ai giovani e giovanissimi che popolano la movida della provincia bolognese. Tutta la sostanza rinvenuta e il relativo materiale, nonché i capannoni, tre negozi del centro felsineo e 16 mila euro in contanti sono stati sequestrati dai carabinieri. Gli arrestati sono stati condotti in carcere. (da.be.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

RERSaltaSu

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook