Cronaca

Arrivati a Montecatone i sei ragazzi che hanno attraversato l’Emilia Romagna in carrozzina. «Fuori dall’ospedale c’è la vita»

Arrivati a Montecatone i sei ragazzi che hanno attraversato l’Emilia Romagna in carrozzina. «Fuori dall’ospedale c’è la vita»

Sono arrivati, come da programma, ieri mattina a Montecatone i sei ragazzi dell’associazione Free Wheels Onlus, protagonisti della I edizione di «Klick’s on ways – Walkers on the road».

Pietro Scidurlo, Pietro Martire, Michele Celebrin, Manuel Giuge, Emanuele Cibin e Ignazio Drago sono partiti sabato scorso da Fidenza e hanno attraversato l’Emilia Romagna, con un viaggio di 250 km suddiviso in 8 tappe, fino a raggiungere l’Istituto di Montecatone meta dell’attraversata. Questo viaggio ha rappresentato per i ragazzi un’occasione per confrontarsi con i propri limiti e far scoprire al tempo stesso percorsi inclusivi e accessibili a tutti. Ad accogliere il gruppo nel parco dell’Istituto, tappa finale del viaggio, Giovanni Pieroni, presidente del CdA dell’Istituto, Mario Tubertini, direttore generale di Montecatone, Daniela Spadoni, assessora al Welfare del Comune di Imola, Fausto Tinti, sindaco di Castel San Pietro, Filippo Preziosi, presidente del comitato consultivo misto di Montecatone, oltre a pazienti, familiari e operatori.

I sei viaggiatori hanno portato la loro testimonianza dell’esperienza fisica ed emotiva del viaggio, fatta soprattutto di incontri per far comprendere che la vita, dopo una lesione midollare, dona sempre nuove opportunità e nuovi modi di vedere le cose e ricordando come esistano molte ragioni per “camminare”: sperimentare e superare i propri limiti è una di queste. Tutti i presenti si sono complimentati con i ragazzi per questa bella iniziativa e per il messaggio che hanno voluto portare alle persone ancora ricoverate a Montecatone, che stanno riprendere in mano la loro nuova vita: «Vogliamo far comprendere che fuori dall’ospedale c’è la vita ad aspettarli, certo meno facile di prima, ma c’è ancora e niente conta di più – hanno commentato i ragazzi – Il nostro passaggio vuole essere la famosa goccia che pian piano scalfisce la pietra perché anche se riusciremo a cambiare l’idea di una sola persona avremo vinto». (r.cr.)

Foto dalla pagina Facebook di Montecatone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook