Posts by tag: montecatone

Cronaca 28 Novembre 2021

Giacobazzi per Montecatone, chi non può entrare causa Super Green pass può chiedere il rimborso

Lunedì 6 dicembre, alle ore 21, al Teatro dell’Osservanza Giuseppe Giacobazzi terrà uno spettacolo di beneficenza a favore della Fondazione Montecatone Onlus. «Del mio meglio, con Montecatone nel Cuore» è infatti il titolo dello spettacolo che il celebre comico romagnolo ha voluto regalare per sostenere i progetti di solidarietà a favore delle persone ricoverate all’ospedale di Montecatone.

Sul fronte sanitario e delle nuove disposizioni anti Covid, le nuove normative varate questa settimana dal Governo prevedono che proprio dal 6 dicembre l’accesso a teatro sia possibile solo a chi è in possesso del super Green pass. Chi volesse quindi chiedere il rimborso dei biglietti potrà farlo recandosi all’Agenzia Viaggi Santerno in via Galeati 5, esclusivamente domani (lunedì 29 novembre), martedì 30 novembre e mercoledì 1 dicembre. Giovedì 2 dicembre, tramite la pagina Facebook della Fondazione Montecatone, potrebbe essere comunicata l’eventuale disponibilità di nuovi biglietti disponibili per la prevendita. (r.cr.)

Nella foto: Giuseppe Giacobazzi

Giacobazzi per Montecatone, chi non può entrare causa Super Green pass può chiedere il rimborso
Cronaca 13 Novembre 2021

Montecatone, accordo con l’Aci per progetti di educazione stradale e guida sicura

Protocollo d’intesa tra il Montecatone rehabilitation institute e l’Aci, Automobile club d’Italia. L’obiettivo è proporre progetti volti a portare consapevolezza in materia di educazione stradale e assunzione di comportamenti di guida più sicuri. Si tratta della più ampia iniziativa promossa su tutto il territorio nazionale dall’Aci, che ha selezionato partner operanti in ambito medico-scientifico.

Il protocollo prevede lo sviluppo di  materiali didattici, di format educativi e di contenuti finalizzati ad attuare le metodologie formative delle autoscuole a marchio Aci Ready2Go, con attenzione ai programmi destinati all’acquisizione della patente speciale da parte di persone con disabilità. Inoltre, propone la realizzazione di attività di sensibilizzazione sui mezzi di telecomunicazione e di divulgazione per rendere i cittadini consapevoli dei rischi di una guida imprudente, delle relative conseguenze e dei traumi più diffusi. (r.cr.)

Nella foto: la sede del Montecatone rehabilitation institute

Montecatone, accordo con l’Aci per progetti di educazione stradale e guida sicura
Cronaca 29 Ottobre 2021

Alla Cgil si parla del futuro e del ruolo strategico di Montecatone

Montecatone, valore pubblico e prestigio del territorio imolese

Il futuro dell’Istituto di Montecatone al centro dell’iniziativa in programma oggi, venerdì 28 ottobre (ore 16.30), nel salone della Camera del Lavoro di Imola. Organizzata dalla Cgil, si parlerà anche del ruolo che l’Istituto potrebbe avere all’interno del perimetro del Sistema Sanitario Regionale dell’Emilia Romagna.

Interverranno il sindaco Marco Panieri, il direttore generale dell’Istituto di Montecatone Mario Tubertini, il direttore generale dell’Ausl di Imola Andrea Rossi, la segretaria generale della Cgil Mirella Collina e l’assessore regionale alle politiche per la salute Raffaele Donini. A moderare il dibattito Marco Blanzieri della segreteria della Funzione Pubblica Cgil dell’Emilia Romagna.

L’iniziativa è aperta alla cittadinanza e alla stampa (necessario esibire il green pass). (r.cr.)

Nella foto: l’Istituto Montecatone

Alla Cgil si parla del futuro e del ruolo strategico di Montecatone
Cronaca 17 Settembre 2021

Domani il «Montecatone Open Day», la storia dell’argento paralimpico Stefano Travisani

Sport, magia e solidarietà sono gli ingredienti del «Montecatone Open day», in programma sabato 18 settembre ed organizzato dalla Fondazione Montecatone Onlus e dallo stesso istituto nel parco dell’ospedale.

Chi è molto legato all’istituto imolese è Stefano Travisani, il cittadino onorario di Dozza ed argento nel tiro con l’arco alle recenti Paralimpaidi di Tokyo. «Montecatone è stata un’esperienza unica che mi ha fatto crescere – ha raccontato il 36enne milanese -. Vedevo molte persone abbattute, ma lì ho trovato il modo di guardare al futuro in modo diverso grazie allo sport. È stato fondamentale l’incontro con la Nazionale di paraciclismo ed Alex Zanardi, perché mi sentivo uno sportivo come loro. “Loro sono atleti, sono in Nazionale, girano il mondo e vanno alle Paralimpiadi, posso farcela anche io” ho pensato». (f.a.l.)

L’intervista su «sabato sera» del 16 settembre.

Nella foto: Stefano Travisani a Tokyo nella gara di tiro con l’arco misto insieme ad Elisabetta Mijno

Domani il «Montecatone Open Day», la storia dell’argento paralimpico Stefano Travisani
Cronaca 14 Settembre 2021

«Sempre io», premiati i vincitori del primo concorso letterario dell’istituto Montecatone

SEMPRE IO, le opere presto in un libro
Ecco i vincitori del primo concorso letterario

Saranno presto inserite in un libro le opere create da pazienti, ex pazienti, familiari ed operatori dell’ospedale di Montecatone che hanno partecipato al concorso letterario «Sempre io», iniziativa promossa per la prima volta quest’anno dall’istituto e dalla Fondazione Montecatone Onlus in occasione della Giornata mondiale delle persone con lesione al midollo spinale.

Tra i racconti, primo premio per Un microcosmo di Maria Leonilda Martino di Potenza, racconto che, come ha scritto la giuria, traccia molto bene il percorso sia emotivo sia educativo vissuto da un familiare. Al secondo posto Giacomo, sempre io di Giacomo Murari, veronese, che ha raccontato la sua esperienza a oltre trent’anni dalla lesione midollare. Un racconto, scrivono ancora i giurati, che traccia molto bene il percorso emotivo di chi vive il ricovero in prima persona, con originalità, profondità e fantasia riflessiva illuminante. Terza posizione per Il mio posto fisso di Francesco Vitale, originario di Isernia che a Montecatone ha effettuato non solo un lungo ricovero ma anche un anno di servizio civile. Un racconto ironico, secondo la giuria, acuto e scritto bene, un mix di filosofia, sense of humor e invito alla lettura.

Nella sezione poesie, invece, primo posto per Valeria Luongo, mamma di una ex paziente originaria della provincia di Avellino con La speranza non muore; secondo posto Ahlam Khalaf, giovane di origine irachena tuttora ricoverata a Montecatone con Libertà e Filippo Brunacci, operatore di Montecatone, con Vorrei ricordare ma non posso.

Finale emozionante con il video realizzato dal vincitore della categoria Zirudèla, Giovanni Macrì da Barcellona Pozzo di Gotto che, a dieci anni dal ricovero della figlia Roberta a Montecatone, ha letto A Rinascita, il suo brano, in dialetto messinese. (r.cr.)

Nella foto: un momento delle premiazioni

«Sempre io», premiati i vincitori del primo concorso letterario dell’istituto Montecatone
Sport 4 Settembre 2021

Paralimpiadi, argento nel tiro con l’arco per l’ex paziente di Montecatone e cittadino onorario di Dozza Stefano Travisani

«Complimenti a Stefano e a tutta la squadra di tiro con l’arco azzurra per questo risultato. Un pezzo di Montecatone è a Tokyo». Con questo post su Facebook l’istituto Montecatone ha commentato la medaglia d’argento conquistata per l’Italia da Stefano Travisani nel tiro con l’arco misto alle Paralimpiadi.

L”ex paziente di Montecatone e cittadino onorario di Dozza è alla prima partecipazione nella competizione a cinque cerchi e nella finale, insieme ad Elisabetta Mijno, ha perso di un solo punto contro la Russia alle frecce di spareggio. (r.s.)

Foto dalla pagina Facebook di Montecatone

Paralimpiadi, argento nel tiro con l’arco per l’ex paziente di Montecatone e cittadino onorario di Dozza Stefano Travisani
Cronaca 2 Settembre 2021

Montecatone in festa, il mago Antonio Casanova e una camminata di beneficenza per l’Open day 2021

Si svolgerà sabato 18 settembre il Montecatone Open day, organizzato dalla Fondazione Montecatone e dal Montecatone rehabilitation institute. L’edizione 2021 sarà dedicata allo sport, in occasione delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokio, tema che sarà rappresentato dagli atleti ex pazienti dell’istituto di riabilitazione.

Novità di quest’anno, la camminata di beneficenza «Montecatone nel cuore», che consentirà di raccogliere fondi a favore delle persone ospitate all’ospedale di Montecatone e dei loro famigliari. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con Atletica Sacmi Avis, Comune di Imola e Protezione civile, partirà alle ore 9.30 di sabato 18 settembre dall’Autodromo di Imola per giungere a Montecatone dopo circa due ore (iscrizioni aperte su Eventbrite fino al 15 settembre). 

La festa proseguirà poi nel parco storico dell’istituto. Ospite d’onore il mago Antonio Casanova, direttamente dal programma televisivo Striscia la notizia. L’artista si esibirà al pianoforte proponendo il suo spettacolo «Incantesimi, la magia incontra la Musica» (ore 13). A seguire, musica dal vivo della Montecatone Live Band composta da pazienti e operatori (ore 14.30), presentazione in anteprima del film «Tanta Strada», con i protagonisti e il regista Lorenzo Stanzani (ore 15), testimonianze di atleti olimpici e paralimpici (ore 15.30), sfilata di moda «Vanity Wheels» (ore 16.30). Inoltre, intrattenimento con i clown della Croce Rossa di Imola, esibizioni e prove di sport paralimpici, laboratori per bambini, micromagia con il Mago Zazza, dimostrazioni di pet therapy con le volontarie della Asd Chiaramilla.Alla camminata e alla festa potranno partecipare solo persone in possesso di green pass. (lo.mi.) 

Nella foto: il mago Antonio Casanova

Montecatone in festa, il mago Antonio Casanova e una camminata di beneficenza per l’Open day 2021
Cronaca 9 Agosto 2021

Progetto di sviluppo per Montecatone, c’è l’ok del Ctss di Bologna

La Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria metropolitana di Bologna, presieduta da Giuliano Barigazzi, ha preso in esame e approvato, nel corso dell’ultima seduta, il progetto elaborato dall’Istituto di Riabilitazione di Montecatone per il proprio percorso di sviluppo prossimo futuro.

Per lo sviluppo dell’Istituto sono state esposte le soluzioni contenute nelle quattro direttrici programmatiche sulle quali si intende puntare e sulle quali i componenti della Ctss hanno unanimemente convenuto: il riconoscimento giuridico di istituto pubblico, l’adeguamento della struttura e il potenziamento della dotazione tecnologica, l’ampliamento del perimetro assistenziale e scientifico in area Neuroriabilitativa (in sinergia con Irccs Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna, Università ed Enti dell’area metropolitana) ed il potenziamento delle infrastrutture di supporto (tecnico amministrative, sanitarie e scientifiche, in rete con le Aziende Sanitarie metropolitane). (r.cr.)

Nella foto: l’Istituto Montecatone

 

Progetto di sviluppo per Montecatone, c’è l’ok del Ctss di Bologna
Cronaca 5 Agosto 2021

A Montecatone uno strumento per lo studio in 3D del tubo digerente

Un nuovo importante tassello nel mosaico dell’Istituto Montecatone. L’ospedale ha, infatti, recentemente potenziato le attività degli ambulatori di Neurogastroenterologia coordinati dalla dottoressa Mimosa Balloni, medico internista di Montecatone, grazie a una collaborazione con il Policlinico di Sant’Orsola di Bologna che ha messo a disposizione il dottor Francesco Torresan, responsabile del programma di diagnostica strumentale dei disordini della motilità del tubo gastroenterico dell’Unità Operativa di Gastroenterologia.

A tale scopo è stato acquistato uno strumento ad alta risoluzione (manometria ManoScan® HRM) che permette di eseguire lo studio funzionale in 3D dell’attività motoria delle complesse strutture muscolari dell’orofaringe e dello sfintere esofageo superiore coinvolti nel processo della deglutizione e dei tratti del tubo digerente per la diagnosi delle alterazioni muscolari responsabili di sintomi come la stipsi, l’incontinenza fecale e il dolore anale. L’esame è di fondamentale importanza per impostare il migliore processo terapeutico di riabilitazione per i pazienti affetti da mielolesioni, cerebrolesioni e da altre patologie del sistema nervoso. (r.cr.)

Nella foto: lo strumento per lo studio 3D del tubo digerente

 

A Montecatone uno strumento per lo studio in 3D del tubo digerente
Sport 1 Agosto 2021

Due ex pazienti di Montecatone in gara alle Paralimpiadi di Tokyo

Alle prossime Paralimpiadi di Tokyo, in programma dal 24 agosto al 5 settembre, ci saranno anche Stefano Travisani e Vincenza Petrilli, ex pazienti di Montecatone.

Definita in questi giorni, infatti la squadra italiana che concorrerà nella specialità tiro con l’arco. Entrambi gareggeranno nella categoria Olimpico Open. (r.s.)

Foto dalla pagina della Fondazione Montecatone Onlus

Due ex pazienti di Montecatone in gara alle Paralimpiadi di Tokyo

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast