Cronaca

Accoltellato a Castel del Rio, parla il primo soccorritore: «Fabio aveva perso molto sangue, non c’è stato nulla da fare»

Accoltellato a Castel del Rio, parla il primo soccorritore: «Fabio aveva perso molto sangue, non c’è stato nulla da fare»

Il primo a soccorrere Fabio Cappai, il 23enne accoltellato a morte nella notte tra venerdì e sabato a Castel del Rio, chiamato da un carabiniere e da un amico del giovane, è stato il ristoratore Fabrizio Morara Pisani.

«Appena arrivato sul luogo della tragedia ho visto Fabio che stava perdendo conoscenza – racconta Morara Pisani con la voce commossa -. La situazione era disperata soprattutto a causa della grande perdita di sangue che usciva da alcune ferite molto profonde nella schiena e sotto l’ascella. Abbiamo provato a contenerlo ma non c’è stato nulla da fare. Poi con il battito cardiaco assente, siamo intervenuti subito per fargli il massaggio cardiaco. Il defibrillatore però, nonostante aver attaccato le placche, non è mai intervenuto, perché ormai era chiaro che non si poteva più fare niente». Da lì a poco sono arrivati anche i sanitari del 118 con elisoccorso che non hanno potuto fare altro che constatare la morte del giovane 23enne. (r.cr.)

Foto Isolapess

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook