Cronaca

Presta l’auto al nipote che insieme alla madre la usa per scippare un’anziana

Presta l’auto al nipote che insieme alla madre la usa per scippare un’anziana

Una 53enne e il figlio 33enne, residenti a Imola, già noti alle forze dell’ordine, sono stati denunciati dalla polizia per rapina impropria in concorso. L’episodio è avvenuto a Imola nella serata del 28 luglio scorso, dopo che i due hanno scippato per strada un’anziana 70enne.

Secondo la ricostruzione della polizia, i malviventi hanno usato una vettura, un’utilitaria di colore chiaro, che il nonno del 33enne aveva prestato al nipote, ovviamente senza sapere che gli sarebbe servita per effettuare una rapina con la madre, nonché figlia dell’anziano. I due, quindi, si sono appostati in una strada laterale vicino al Centro Leonardo e, una volta messi gli occhi sull’anziana dall’aspetto distinto e sulla sua borsa firmata, hanno messo in atto il piano. Così l’auto, con il giovane alla guida, si è a avvicinata alla 70enne, mentre la 53enne sporgendosi dal finestrino le ha strappato la borsa dalle mani procurandole qualche graffio ed escoriazione vista la prolungata resistenza della vittima che, ad un certo punto, per non farsi male ha dovuto mollare la presa. Ferite comunque per fortuna lievi, per le quali la donna non ha richiesto cure mediche.

Avvertita la polizia, gli agenti il giorno seguente hanno visionato le immagini della videosorveglianza cittadina e le telecamere di un ufficio postale poco distante, riuscendo a risalire alla vettura e al numero di targa e scoprendo che era intestata a un pensionato imolese, il quale ha poi ammesso di averla prestata al nipote. Rintracciati madre e figlio, grazie alle immagini che li ritravano prelevare contanti da un bancomat della zona qualche minuto prima dello scippo, sono stati riconosciuti dall’anziana ma hanno comunque continuato a negare di essere i responsabili della rapina. La borsa della 70enne, invece, al cui interno c’era un telefonino, le chiavi di casa e mille euro, è stata ritrovata poco distante dal luogo dell’accaduto, ma vuota. (r.cr.)

Foto concessa dalla polizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook