Cronaca

Prorogato fino al 31 dicembre 2023 l’utilizzo della vecchia tessera sanitaria per spendere i buoni Celiachia

Prorogato fino al 31 dicembre 2023 l’utilizzo della vecchia tessera sanitaria per spendere i buoni Celiachia

La rivoluzione digitale, anche in ambito sanitario, prosegue. Ma con agevolazioni e progressività vista anche le congiunture internazionali legate a questo periodo. Per avere il buono dematerializzato per i celiaci, fino al 31 dicembre 2023 non cambia nulla. La Tessera sanitaria con microchip, anche se già scaduta e quindi sostituita con la nuova priva di microchip, rimane lo strumento per continuare a utilizzare i buoni nei punti vendita e nelle farmacie.

E’ fondamentale conservare la vecchia Tessera, anche se scaduta e non attivata, la cui validità sarà prorogata al 31 dicembre del prossimo anno almeno fino a quella data i celiaci potranno continuare a utilizzare i buoni come avvenuto finora, senza neppure la necessità di aggiornare il certificato della Tessera sanitaria o dotarsi di Pin/Puk.

Nell’apposita sezione Celiachia del Fascicolo sanitario elettronico è possibile, per gli assistiti, trovare oltre a questo aggiornamento tutte le informazioni utili, tra cui quelle necessarie per l’approvvigionamento dei prodotti senza glutine, visualizzare il credito disponibile aggiornato all’ultima transazione effettuata e  lo storico delle spese effettuate.

E’ stato lo stesso ministero della Salute a comunicare, a causa della crisi mondiale della produzione di microchip, che a partire dallo scorso 1 giugno la Tessera sanitaria potrà essere emessa nella versione Ts-Cns (Carta Nazionale dei Servizi) che comprende il microchip o, in alternativa, nella versione TS semplice senza il componente elettronico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi

Seguici su Facebook