Cronaca

Piscina di Castello, il sindaco Tinti: «Dalla prossima settimana via ai lavori per il pallone»

Piscina di Castello, il sindaco Tinti: «Dalla prossima settimana via ai lavori per il pallone»

«La prossima settimana partiranno i lavori per il pallone sulla vasca esterna della piscina. Abbiamo già autorizzato la spesa e confermo la fine del mese di novembre come deadline per chiudere il cantiere e iniziare con i corsi a inizio dicembre».

Il tempo è davvero agli sgoccioli, il mese di novembre è cominciato da un po’ ma il sindaco di Castel San Pietro, Fausto Tinti, non ha dubbi e rilancia la promessa fatta nelle scorse settimane ai cittadini amanti del nuoto e alle realtà sportive che gravitano sull’impianto di viale Terme. L’Amministrazione ovvierà alla chiusura forzata installando un pallone pressostatico coibentato sulla vasca esterna della piscina, costo 300 mila euro, con centrale termica annessa per consentire non solo la ripresa dell’attività natatoria ma, tramite un tunnel riscaldato, il collegamento con l’area degli spogliatoi femminili.

Allo scopo è stata già affidata la manutenzione dell’impianto di filtrazione e riscaldamento della vasca esterna, ed è imminente l’assegnazione dei lavori di manutenzione straordinaria della pavimentazione, che devono essere conclusi prima del montaggio del pallone coibentato. Parallelamente, grazie ad una ulteriore variazione del bilancio comunale, si procederà alla messa in sicurezza della struttura attraverso il puntellamento delle travi interne della  vasca principale per permettere, a fine intervento, la riapertura in sicurezza della palestra e la fruizione ottimale delle altre parti della struttura e ovvero gli uffici, gli spogliatoi, i corridoi e le piscine più piccole.

«Superati gli ostacoli burocratici, che però era indispensabile espletare – precisa il sindaco Tinti –, siamo in grado di mettere a cantiere già dalla prossima settimana ogni intervento necessario per superare l’impasse e garantire la massima sicurezza a tutti coloro che andranno a frequentare l’impianto. Il nostro obiettivo come detto è riaprire le attività rimaste in sospeso già all’inizio del mese di dicembre. Ci scusiamo per i ritardi accumulati, ma per l’Amministrazione comunale era fondamentale procedere con la massima attenzione e cura in attesa di poter poi concentrarsi finalmente sul grande obbiettivo fissato anche dal nostro programma di mandato: lasciare a chi verrà dopo di noi un preciso progetto per la realizzazione di un nuovo impianto natatorio, che sarà di nuova generazione, ad alta efficienza energetica, ad elevato comfort e pienamente funzionale per le attività sia sportive che ricreative». (r.cr.)

Approfondimenti su «sabato sera» con l’intervista anche alla nuotatrice castellana Ilaria Bianchi, una vita passata nella piscina di Castello

da.be.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook