Cronaca

Un tomografo computerizzato di ultimissima generazione realizzato e donato da Cefla all’ospedale di Montecatone

Un tomografo computerizzato di ultimissima generazione realizzato e donato da Cefla all’ospedale di Montecatone

Cresce la dotazione strumentale diagnostica di ultima generazione all’interno dell’ospedale di Montecatone. La Cefla di Imola ha donato alla struttura sanitaria riabilitativa uno dei più evoluti tomografi computerizzati, il ConeBeamCT Multi-Scan Body di NewTom, prodotto dalla stessa cooperativa imolese.

«Questa macchina è ottimo complemento alle dotazioni che equipaggiano la radiologia “pesante” dell’Istituto, attrezzata con una risonanza magnetica 3 Tesla e una Tac 64 strati» sottolinea il direttore generale di Montecatone Mario Tubertini. Per il presidente di Cefla, Gianmaria Balducci “ciò che ci lega al territorio è sempre stato un rapporto saldo e reciproco”. Il tomografo ha un valore di mercato di circa 250 mila euro “permetterà – ha aggiunto Balducci – ai pazienti del centro di riabilitazione e a tutto il territorio di avere una tecnologia con un altissimo livello di risoluzione sui tessuti duri, in particolare le strutture ossee, e con un livello di emissioni radiogene molto basse che permetterà di effettuare esami frequenti anche ai pazienti più fragili”.

Il sindaco di Imola, Marco Panieri ha messo in evidenza come «ancora una volta si concretizza quella dimensione di solidarietà da parte della Cefla, che poi è la cifra della realtà cooperativa radicata nel nostro territorio e che collabora con esso». (r.cr.)

Nella foto dell’Ufficio Stampa di Montecatone il momento ufficiale della consegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SCARICA L’APP GRATUITA DI SABATO SERA

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook