Cronaca

Omicidio Cappai, rito abbreviato per il principale imputato. Udienza rinviata al 16 gennaio

Omicidio Cappai, rito abbreviato per il principale imputato. Udienza rinviata al 16 gennaio

Oggi era il giorno dell’udienza preliminare per l’omicidio del 23enne Fabio Cappai, accoltellato a morte nella notte tra il 15 e il 16 luglio scorso vicino al campo sportivo di Castel del Rio. Presenti i quattro giovanissimi imputati, il 17enne accusato di omicidio volontario e porto d’armi abusivo e i tre accusati invece di concorso anomalo in omicidio.

Per il principale imputato, in arresto al carcere minorile del Pratello di Bologna la gup Francesca Salvatore «dopo un’ora di camera di consiglio ha accolto la mia richiesta di rito abbreviato. Era un nostro diritto e non poteva rifiutarsi» spiega l’avvocato Alberto Padovani. La pm Caterina Sallusti non ha invece ritenuto di contestare le aggravanti legate ai futili motivi, come era stato richiesto dall’avvocato che rappresenta la famiglia, Daniela Mascherini.

Per gli altri tre imputati, i legali si riservano la richiesta di Map (messa alla prova) e l’udienza è stata rinviata al prossimo 16 gennaio. «Il motivo è legato al fatto che mancavano le relazioni dei servizi sociali per due di loro – fa sapere Vittorio Mazza, avvocato di uno dei tre imputati -. In quella data vedremo che strada processuale intraprendere. Confidiamo in un proscioglimento ma è ancora presto per fare valutazioni». (da.be.)

Nella foto: Fabio Cappai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SCARICA L’APP GRATUITA DI SABATO SERA

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook