Cronaca

Preso a calci e pugni, rapinato e chiuso in una stanza, paura a Imola per il gestore di un B&B

Preso a calci e pugni, rapinato e chiuso in una stanza, paura a Imola per il gestore di un B&B

Fine anno da dimenticare per un 71enne imolese gestore di un bed & breakfast in città, rapinato, picchiato e rinchiuso a chiave in una stanza da due malviventi. A trovare l’uomo polizia e vigili del fuoco, avvertiti dai vicini di casa che avevano sentito delle grida di aiuto.

Ai poliziotti l’uomo, medicato in pronto soccorso e dimesso con una prognosi di sette giorni per trauma facciale, ha riferito di essere stato aggredito da due clienti che dopo aver chiesto al telefono informazioni per una camera si erano presentati nel suo B&B chiedendogli del denaro. Il 71enne ha opposto resistenza e così è stato preso a calci e pugni e minacciato con il collo di una bottiglia rotta, fino a che non ha consegnato loro il portafogli con dentro 2.300 euro in contanti, prima di essere rinchiuso in una camera.

Dall’identikit fornito e dal registro degli ospiti, la polizia ha individuato i due malviventi, un 47enne imolese e un 31enne di Reggio Emilia ma avvistato più volte in città, già noti alle forze dell’ordine per reati contro la persona e il patrimonio ed ora denunciati entrambi per rapina aggravata in concorso.

Foto d’archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SCARICA L’APP GRATUITA DI SABATO SERA

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook