Cronaca

Borgo contro il caro bollette, scuole più «efficienti» con i 500 mila euro del Ministero

Borgo contro il caro bollette, scuole più «efficienti» con i 500 mila euro del Ministero

Ottime notizie per il comune di Borgo Tossignano dove sono in arrivo circa 500 mila euro di contributi a fondo perduto dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica grazie all’avviso pubblico riservato alle Amministrazioni per la realizzazione di interventi legati all’efficienza energetica ed alla produzione di energia rinnovabile negli edifici di proprietà dell’ente. 

Tutti lavori da completare entro la prossima estate e riguardano, nel dettaglio, le medie «San Bartolomeo Apostolo» e le elementari «Cesare Zavoli» dove è in programma l’installazione di nuovi infissi in tutte le aule (119 mila euro); stessa operazione per lo stabile di via Papa Giovanni XXIII, dove è collocata la biblioteca comunale «Mario Visani» (91 mila euro) e per la palestra scolastica di via Fratelli Cairoli (oltre 145 mila euro). Discorso più articolato per l’asilo nido «Remo Ferdori» dove, oltre al rifacimento degli infissi, si procederà alla realizzazione degli impianti fotovoltaico e solare termico (100 mila euro). Nello stesso stabile è previsto anche un co-finanziamento di oltre 2 mila euro per una serie di manutenzioni a carico del comune. 

«Interventi significativi che ci permetteranno di elevare gli standard qualitativi ed ottimizzare i consumi di una serie di edifici scolastici – spiega il sindaco, Mauro Ghini -. Un’importante azione di riqualificazione che ci garantirà di elevare diversi nostri stabili ai canoni energetici più moderni, ma anche di puntare sull’utilità di energie rinnovabili e di arginare, nel tempo, gli effetti della piaga dei rincari tariffari delle utenze». (r.cr.)

Nella foto: il sindaco Ghini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SCARICA L’APP GRATUITA DI SABATO SERA

ABBONATI AL SABATO SERA

Seguici su Facebook