Archivio multimediale

Foto 19 Giugno 2017

Fiera Agricola del Santerno da record, divertimento per tutti, soprattutto per i bambini

IMOLA
Va in archivio sotto il segno del pieno successo, con un record di presenze di circa 40 mila visitatori la settima edizione della Fiera Agricola del Santerno svoltasi lo scorso fine settimana nel parco del Sante Zennaro. In questa Fiera proprio le famiglie sono protagoniste, con i bambini che hanno a disposizione tanti laboratori per mettere ‘le mani in pasta’ e divertirsi. Molto bene anche l’abbinamento con la XXVI edizione della Mostra Nazionale Bovini Razza Romagnola

Foto Isolapress

Fiera Agricola del Santerno da record, divertimento per tutti, soprattutto per i bambini
Foto 10 Giugno 2017

Guns N’ Roses day a Imola, bivacchi notturni, apertura dei cancelli e controlli

IMOLA
La corsa di rito dei primi all’apertura dei cancelli c’è stata alle 10. Come sempre qualcuno è arrivato già da ieri sera e ha trascorso la notte a due passi dai cancelli per accaparrarsi i posti migliori, nonostante sotto il palco ci sia il famoso spazio per i biglietti “gold circle”, che sposta di qualche decina di metri indietro lo spazio per i semplici “posti unici in piedi”.

Comunque, i due camping risultano entrambi esauriti, sia quello da 500 posti del Tiro a Segno (centro sociale) sia quello da 2000 posti nell’area delle Acque minerali (parcheggio della discoteca). Ma l’afflusso è comunque ordinato e gli arrivi scaglionati rispetto a quanto accaduto due anni fa con gli Ac/Dc, e forse il fatto che sia un sabato aiuta in questo.

Per quanto riguarda la stretta sulla sicurezza lo spiegamento di forze dell’ordine agli accessi e in giro nel perimetro (in divisa e in borghese) è notevole. Non manca qualche bagarino, ma è seguito a vista.

Poi blocchi di cemento sulle strade principali (a fermare eventuali mezzi) e steward “armati” di palette metal detector per controllare chi entra. Live Nation, l’organizzazione ha pubblicato sul sito web e inviato a coloro che hanno acquistato un biglietto il regolamento dell’area concerto, che comprende il divieto di portare tablet o bastoni per i selfie, borse grandi (non oltre i dieci chili), tablet ma anche macchine fotografiche semiprofessionali e professionali. I divieti per la sicurezza di tutti si intrecciano con i diritti di esclusiva per l’immagine della band, difficili da arginare nell’era degli smartphone più accessoriati.

Altro divieto è quello su bibite e alcol. Se nel raggio di 500 metri da ieri sera non si possono vendere superalcolici o bevande in contenitori di vetro o lattine, all’interno dell’area del concerto permesse solo bottiglie di plastica da mezzo litro e senza tappo. Davvero un po’ pochino per trascorrere una giornata come oggi sotto l’afa.

Inviaci il tuo GNRDay selfie lo pubblicheremo su sabatosera.it. Puoi inviarlo via mail a redazioneweb@sabatosera.it oppure via Whatsapp a 3450980243 oppure alla pagina Fb SabatoSeraSettimanale

Foto Isolapress

Guns N’ Roses day a Imola, bivacchi notturni, apertura dei cancelli e controlli
Foto 10 Giugno 2017

Guns N’ Roses day a Imola, bar, locali e baracchine al lavoro per spillare birra a fiumi e vendere panini e piadine

IMOLA
Gli 85 mila per il concerto dei Guns N’ Roses a Imola stanno arrivando. Il clou è atteso in queste ore. Per bar ed attività del centro è già iniziato un lungo turno lavorativo: accogliere i fans in arrivo ed aspettarli anche all’uscita dopo il concerto. In molti hanno deciso di restare aperti tutta la notte.

Alcuni, i più vicini all’autodromo, sono già aperti ad orario continuato da ieri sera. È il caso, ad esempio, del bar Rez e dell’Hostaria 900 di viale Dante per vendere acqua, panini e piadine e spillare birra. “Venerdì notte ci sono stati meno arrivi rispetto agli Ac/Dc di due anni fa – dicono dall’Hostaria – ma oggi stiamo lavorando tanto e in maniera costante, una faticaccia ma economicamente ne vale la pena”. Per l’occasione l’Hostaria ha chiuso il ristorante e aperto una rivendita sulla strada di piadine e birra. Semplice ma efficace. Da Rez c’è un grande “lenzuolo” di benvenuto accanto al monito “vietato il bagarinaggio nei pressi del locale, chiamiamo la finanza!”. Il gestore è pronto per servire panini e birra tutta la notte, felice della faticaccia che, dal punto di vista degli scontrini, “promette molto bene”.

Il bar Renzo, a due passi dai cancelli dell’ingresso “viale Dante”, ha offerto “ospitalità” ai primi fans che si sono messi in fila già da ieri sera con panini, piadine, birra e musica dal vivo. Il locale resterà aperto ad orario continuato fino a domenica sera.

Anche la gelateria Nordpol e il chiosco Sinestesie Food d’Autore della rotonda di viale Dante resteranno aperti “finchè c’è gente”. Lo stesso vale per l’Antico Bar Fiat alle porte del centro storico in direzione stazione dei treni, Roberto Fierro e la moglie Marta (appena sposati ma già al lavoro), prevedono di “lavorare tanto e per tutta la notte, ma l’esperienza con gli Ac/Dc ci ha fatto registrare dei buoni incassi e siamo pronti”.

Nicola Franzoni del Bar Centrale aggiunge che “potremmo sopportare eventi come questo una volta al mese, si fatica ma è positivo per gli incassi e in generale per l’indotto turistico”. Per l’occasione il bar è pronto per un servizio extra di panini, bibite e birra. Sotto l’Orologio anche il panificio e l’ortofrutta hanno allestito due banchetti per vendere panini e frullati fino a sera.

L’Opera Dulcis in via eccezionale ha montato un piccolo bar sul retro (l’ingresso è su piazza Matteotti), così da non restare escluso dal passaggio della folla e poter vendere panini e birra, paste e caffè.

Il Kebab Aladino resterà aperto “finchè ci sarà gente”, dicono, in entrambe le sedi in piazza Caduti per la Libertà e di viale Andrea Costa.

Proseguendo verso la stazione, il bar tabaccheria Contarini avvisa con un cartello che “la festa continua tutta la notte con piadina con salsiccia e birra”. Accanto, l’Osteria del Piolo ospita per l’occasione il Birrificio Non Retorico imolese e la paninoteca Pancake. “Finchè ci sarà bisogno, spilleremo la nostra birra” assicura Matteo Dalpozzo. Il bar della stazione dei treni chiuderà alle 19.30 e riaprirà a mezzanotte a disposizione di coloro che hanno i biglietti per i convogli straordinari in partenza da Imola per riportare a casa chi è venuto al concerto.

Inviaci il tuo GNRDay selfie lo pubblicheremo su sabatosera.it. Puoi inviarlo via mail a redazioneweb@sabatosera.it oppure via Whatsapp a 3450980243 oppure alla pagina Fb SabatoSeraSettimanale

Guns N’ Roses day a Imola, bar, locali e baracchine al lavoro per spillare birra a fiumi e vendere panini e piadine
Foto 10 Giugno 2017

Guns N’ Roses day a Imola, immagini dalla folla in attesa sotto il palco

IMOLA
Il Not In This Lifetime Tour ha già venduto oltre 2 milioni di biglietti nel mondo nel 2016 e si candida a diventare il tour rock di maggior successo dell’anno. Ha debuttato in Nord America la scorsa estate prima di trasferirsi in Sud America. Qui la band si è esibita in 15 date sold-out che comprendevano 13 concerti negli stadi. Poi è sbarcata in Europa, per la precisione a Dublino.

E ora a Imola. L’organizzazione parla di 85 mila presenze. A questi vanno poi aggiunti gli imolesi e tutti gli altri della nostra zona che il concerto se lo ascolteranno gratis dalla riva del Santerno seduti su una coperta oppure si arrampicheranno sulla collinetta all’esterno della Rivazza per approfittare anche di un colpo d’occhio al palco e ai maxischermi. E ognuno ha il posto preferito, quello “dove si sente benissimo” e “sei proprio a due passi dal palco”. Anche questo fa parte della tradizione dei grandi eventi all’autodromo di Imola, a partire dalla Formula Uno passando per l’Heineken Jammin’ Festival.

Inviaci il tuo GNRDay selfie lo pubblicheremo su sabatosera.it. Puoi inviarlo via mail a redazioneweb@sabatosera.it oppure via Whatsapp al cell. 3450980243 oppure alla pagina Fb SabatoSeraSettimanale

Foto Isolapress

Guns N’ Roses day a Imola, immagini dalla folla in attesa sotto il palco
Foto 9 Giugno 2017

Giro d’Italia Under 23, la tappa di Imola e la consegna del Grifo al «Cannibale» Eddy Merckx

IMOLA
La carovana “rosa” Under 23 si prepara a lasciare Imola. Neilson Powless della Axeon Hagens Berman ha vinto oggi la prima tappa, quella imolese, del Giro d’Italia Under 23 Enel 2017. Dietro di lui Bram Welten della BMC Development Team e Giovanni Lonardi della Asd General Store Bottoli Zardini.

Intanto giovedì si era svolta la cerimonia di consegna del Grifo Città di Imola a Eddy Merckx massimo riconoscimento cittadino a chi si è distinto nello sport e nel sociale. Erano presenti il campione di ciclismo, Davide Cassani, cti della Nazionale ciclismo, e Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna. A condurre la cerimonia Marco Pastonesi, giornalista storico del Giro d’Italia under 23. Un gesto che, a quasi mezzo secolo dal successo mondiale di Vittorio Adorni sul circuito iridato dei Tre Monti (Merckx arrivò ottavo, ndr), ha confermato per il sindaco Daniele Manca “il legame di Imola al ciclismo onorando il più grande testimonial dello sport del pedale”.

Foto Isolapress

Giro d’Italia Under 23, la tappa di Imola e la consegna del Grifo al «Cannibale» Eddy Merckx
Foto 6 Giugno 2017

Sport al centro, 10 mila persone nel nome di Dadina

IMOLA
Si stima che più di 10 mila persone abbiano partecipato domenica 4 a Sport al centro, iniziativa giunta quest’anno alla sua 18ª edizione. Una grande festa per ragazzi, dirigenti, allenatori e le società sportive protagoniste della manifestazione, con centinaia di famiglie ad invadere il parco delle Acque minerali, lo stadio «Romeo Galli», il circolo tennis «Cacciari» e l’autodromo spinte anche da una bellissima giornata di sole.

L’iniziativam organizzata dall’assessorato allo Sport, anche quest’anno ha voluto ricordare Domenico Dadina, per tutti Dado, il cui ricordo è diventato il logo ufficiale della manifestazione.

Ben 13 le nuove associazioni presenti in questa edizione. Fra le discipline entrate per la prima volta, anche il lacrosse, che ad Imola ha fatto la sua apparizione meno di un anno fa.

Foto Isolapress

Sport al centro, 10 mila persone nel nome di Dadina
Foto 5 Giugno 2017

La domenica di Imola in musica chiude con la magia dei Sonics

IMOLA
E’ stata scelta la magia dei Sonics per chiudere l’edizione 2017 di Imola in musica tra colori, suoni e acrobati d’eccezione.

Complessivamente sono stati nove i giorni di musica che hanno visto sui palchi del centro di Imola, e in angoli di strade, un’invasione di musica di tutti i generi. Dal 27 maggio al 4 giugno Imola in musica ha portato artisti da tutta Italia – e dall’estero – ad esibirsi in città. I cittadini hanno apprezzato e si sono mossi fra i vari spettacoli spaziando, ad esempio, dal rock progressive della Pfm alla tradizione dei Canterini e danzerini romagnoli, alle acrobazie dei Sonics.

Foto Isolapress

La domenica di Imola in musica chiude con la magia dei Sonics

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast