Cultura e Spettacoli

Cultura e Spettacoli 17 Luglio 2021

Per «La Toscanini Next» l’appuntamento è doppio tra Imola e Castel San Pietro

Sarà l’orchestra «La Toscanini Next» la grande protagonista dei prossimi due appuntamenti dell’Emilia-Romagna Festival in programma a Imola e a Castel San Pietro. Nel concerto alla Rocca Sforzesca previsto per oggi, sabato 17 luglio, alle 21.30, la formazione under 35 al completo diretta dal maestro Roger Catino, assieme alla cantante Mascia Foschi e al solista Massimo Ferraguti al clarinetto e al sassofono, renderà omaggio ad Astor Piazzolla, nel centesimo anniversario della nascita del musicista e compositore argentino.

Nella serata «Notte di stelle» al Convento dei cap- puccini di Castel San Pietro di lunedì 19 (inizio sempre alle 21.30), invece, «La Toscanini Next» sarà in versione quin- tetto, con Alessandro Salaroli al sax soprano, Luca Crusco al sax contralto, Ethan Bonini al sax tenore, Eoin Setti al sax baritono e Alessandro Zezza alla tastiera, e si cimenterà con le musiche di Cajkovskij, Chick Corea, Ellington, Herbie Hancock, Kander ed Ennio Morricone. (lu.ba.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 15 luglio.

Nella foto (di Luca Pezzani): «La Toscanini Next»

Per «La Toscanini Next» l’appuntamento è doppio tra Imola e Castel San Pietro
Cultura e Spettacoli 15 Luglio 2021

«Gocce di musica», le note risuonano dall’Osservanza

Parte sabato 17 luglio, dopo un anno di stop, la tredicesima edizione di «Gocce di Musica», il contest musicale organizzato dall’Avis comunale di Imola, con la collaborazione di sabato sera e patrocinato dal Comune di Imola, riservato agli abitanti dei dieci comuni del circondario imolese e di Ozzano Emilia.

I primi tre gruppi in gara si esibiranno come detto il 17 luglio, dalle 21.30, al Parco dell’Osservanza, durante l’evento «Punto Zero». Sul palco, musica e generi diversi: dall’alternative rock dei Light this Night, con Lorenzo Montanari (voce), Dimos Kafousis (batteria), Federico Trotta (basso) e Andrea Pratella (chitarra), al rock italiano dei Pocopop, con Mauro Melone (voce), Bruno (basso), «Sampo» (tastiera) e Danny (batteria). Rock protagonista anche con gli Alter Ego di Alex Farolfi (voce e tastiera), Andrea Rossi (bat- teria), Stefano Monduzzi (chitarra e cori) e Franco Fabbri (basso). (c.gam.)

Nella foto: la locandina di Gocce di Musica e le tre band in gara nella prima semifinale. ovvero Light this Night, Pocopop ed Alter Ego

«Gocce di musica», le note risuonano dall’Osservanza
Cultura e Spettacoli 15 Luglio 2021

Baccanale 2021, «Amaro» è il tema scelto per l’annuale rassegna sulla cultura del cibo

Dopo la particolare edizione 2020 torna il Baccanale, l’annuale rassegna sulla cultura del cibo organizzata dal Comune di Imola in programma da sabato 30 ottobre a domenica 21 novembre. «Il tema scelto – precisa l’assessore alla Cultura Giacomo Gambi – è “Amaro”: intorno ad esso si svilupperà il programma del Baccanale 2021, con incontri, degustazioni, visite, spettacoli, mostre, menu a tema e tanto altro ancora».Come spiega il prof. Massimo Montanari, storico dell’alimentazione “amaro è il sapore a cui non si pensa quando sono in ballo il gusto, il piacere, la gastronomia. Eppure, se andiamo a elencare i prodotti che in un modo o nell’altro lo richiamano, ci accorgiamo che la sua presenza è molto più cospicua di quanto non possa sembrare. Soprattutto fra le risorse vegetali, l’amaro impera: radicchi, cicoria, rucola, carciofi, cardi, fave, asparagi… Ma non dimenticheremo il caffè, l’olio, gli agrumi (il pompelmo) e cento altre cose di cui ogni giorno facciamo esperienza».

Per le sue prerogative e per l’impatto economico riconosciuto, il Baccanale vuole contribuire alla ripresa delle attività produttive del settore turistico, agroalimentare e della ristorazione del territorio imolese, valorizzandolo e promuovendolo Il Comune di Imola invita pertanto associazioni, enti, aziende agricole e vinicole, ristoranti e pubblici esercizi interessati a partecipare con proprie iniziative alla rassegna, a formulare proposte ispirate all’argomento prescelto che possano arricchire e qualificare l’evento. Le modalità di presentazione delle proposte saranno rese note attraverso il sito della manifestazione. Tali proposte dovranno pervenire entro il 31 agosto 2021. «Proprio in considerazione della particolarità della situazione, con la pandemia che ha costretto per molti mesi i ristoranti a rimanere chiusi, quest’anno il Comune ha stabilito che i ristoratori avranno l’opportunità di partecipare gratuitamente al Baccanale» sottolineano gli assessori alla Cultura, Giacomo Gambi e allo Sviluppo economico, Pierangelo Raffini.

Ai ristoratori aderenti sarà richiesto anche quest’anno di inviare una video ricetta. Tutte le video ricette raccolte saranno visibili nel sito del Baccanale e divulgate attraverso i social. Per ampliare l’offerta e la partecipazione di un maggior numero di attività economiche il Comune di Imola apre quest’anno le porte del Baccanale anche a bar, caffetterie, enoteche e pizzerie, che potranno partecipare gratuitamente proponendo una colazione, un aperitivo, una pizza ecc. ispirati al tema «Amaro» e realizzati appositamente per questa edizione. Le adesioni dei pubblici esercizi potranno essere comunicate secondo le modalità riportate nel sito www.baccanaleimola.it entro il 31 luglio 2021 mentre l’invio delle proposte e dei menu è richiesta entro il 31 agosto.

Per informazioni: – tel. 0542 602433/ 602300 – attivita.culturali@comune.imola.bo.it

Baccanale 2021, «Amaro» è il tema scelto per l’annuale rassegna sulla cultura del cibo
Cultura e Spettacoli 8 Luglio 2021

Un «Punto zero» tra musica, mostre e laboratori. All’Osservanza anche coop. Bacchilega e Lo Spunk

E’ ai nastri di partenza Punto Zero, il festival culturale che animerà dal tardo pomeriggio con esposizioni, concerti, e laboratori il padiglione 7 e i cortili del complesso dell’Osservanza da domani, venerdì 9, a domenica 18 luglio, ideato da una rete di associazioni e cooperative che comprende Ar.Co Wood, Artigiamano Handmade lab, Avis Imola, Ceas Imola, Citysound, Comitato Bella Osservanza, Corso Bacchilega, Estro by Opera, Etico, Futurimola, Minipin, Officina immaginata, Oltre la siepe, Periferica, uAU, UroBoro e Vari.China. Eventi gratuiti realizzati con il sostegno del ConAmi. 

Tra i laboratori anche quello dello Spunk per i giornalisti…di domani. Martedì 13, alle ore 18, all’Osservanza con la direttrice Milena Monti alla conduzione del laboratorio, i partecipanti (dai 6 ai 13 anni) potranno cimentarsi nella realizzazione di una propria fanzine indipendente, un giornale fatto di carta, colori e fantasia che possa raccontare loro e il loro mondo. La partecipazione è libera e gratuita. Al termine ogni partecipante potrà portare a casa il proprio Spunk, pensato e realizzato. (r.c.)

Nella foto (Isolapress): gli assessori Spada e Gambi durante la presentazione dell’evento

Un «Punto zero» tra musica, mostre e laboratori. All’Osservanza anche coop. Bacchilega e Lo Spunk
Cultura e Spettacoli 6 Luglio 2021

Canterini e danzerai romagnoli, Riccardo Franzoni è il nuovo presidente

Sono state definite, durante il primo incontro del neoeletto organo di amministrazione del gruppo Canterini e Danzerini Romagnoli Turibio Baruzzi APS, le cariche sociali per il triennio 2021-2023.

Alla guida dell’associazione, nella carica di presidente, Riccardo Franzoni. Classe 1990, Franzoni si è avvicinato al gruppo nel 2006 per debuttare come danzerino l’anno successivo. Nel 2009, a 18 anni, è entrato a far parte del consiglio direttivo come segretario, ricoprendo questa carica per gli ultimi 12 anni. Nel 2012 ha iniziato il suo percorso come fisarmonicista che lo ha portato gradualmente a dedicarsi completamente alla parte orchestrale ed al canto. Nel ruolo di vicepresidente, Rita Mingotti, già precedentemente consigliera e danzerina dal 1989. Un’altra conferma per Onoris Aprilii, canterino della sezione dei bassi e precedentemente consigliere, che subentra nel ruolo di economo cassiere. Completano il nuovo organico due giovani alla loro prima emozionante esperienza all’interno dell’organo di amministrazione: il danzerino Simone Bettinelli, subentrato nel ruolo di segretario, ed il canterino Leonardo Di Filippo in quello di consigliere. 

Proprio in virtù della continuità, l’organo di amministrazione ha deliberato nella seduta, l’attribuzione della presidenza onoraria al cav. Marco Mingotti (l’intervista su «sabato sera» dell’1 luglio).

Nella foto: Riccardo Franzoni

Canterini e danzerai romagnoli, Riccardo Franzoni è il nuovo presidente
Cultura e Spettacoli 2 Luglio 2021

Premio Andersen a «Io sono foglia», i complimenti della presidente Commissione Cultura regionale Francesca Marchetti

«Io sono foglia» di Bacchilega Junior è il libro dell’anno secondo la prestigiosa rivista Andersen, oltre ad essere il miglior libro per la fascia d’età 0-6 anni. Tra i complimenti arrivati in questi giorni alla nostra casa editrice, che estendiamo al nostro staff e ai nostri bravissimi illustratori, anche quelli di Francesca Marchetti, presidente della Commissione cultura regionale. «Sono molto orgogliosa degli importanti riconoscimenti ottenuti dalla casa editrice imolese Bacchilega e dagli autori dell’albo illustrato “Io sono foglia” Angelo Mozzillo e Marianna Balducci – spiega –. Dopo il premio di miglior libro 0-6 anni secondo la rivista Andersen, arriva il SuperPremio Andersen come miglior libro dell’anno, che non solo riguarda il mondo della letteratura per l’infanzia e l’adolescenza ma valorizza anche le eccellenze del nostro territorio  emiliano-romagnolo. Un progetto editoriale straordinario. C’è bisogno di parlare e riconoscere le emozioni dei nostri bambini e adolescenti, e trovo che la Bacchilega Junior sia stata lungimirante a pubblicare nel proprio catalogo un lavoro cosi innovativo e profondo. Mi congratulo sinceramente di questo riconoscimento così rilevante per la letteratura infanzia e adolescenza». (da.be.)

Nella foto: Francesca Marchetti con «Io sono foglia»

Premio Andersen a «Io sono foglia», i complimenti della presidente Commissione Cultura regionale Francesca Marchetti
Cultura e Spettacoli 2 Luglio 2021

«Gocce di musica», l’immagine di Barbara Benetti scelta per il manifesto dell’edizione 2021

Si chiama Barbara Benetti, ha 25 anni ed abita a Imola. È lei l’autrice del manifesto scelto per promuovere «Gocce di Musica per la solidarietà 2021», il concorso musicale, arrivato alla 13esima edizione, organizzato dall’Avis Comunale di Imola con la collaborazione di sabato sera e il patrocinio del Comune di Imola.

Il suo disegno ha convinto per l’originalità, aggiudicandosi il premio del bando «Aspettando Gocce di Musica 8.0». Lunedì 28 intanto si sono chiuse anche le iscrizioni per la selezione delle band in gara e a breve si sapranno i nomi di
chi si esibirà nelle tre semifinali di Imola (Parco dell’Osservanza, 17 luglio, ore 21.30), Mordano (Centro giovani Flood, 23 luglio, ore 21.30) e Castel del Rio (Shangri-la, 30 luglio, ore 21.30). Alla finale, che si svolgerà il 5 settembre durante «Imola in Musica», parteciperanno i vincitori delle tre serate. (r.c.)

Nella foto: il manifesto creato dall’imolese Barbara Benetti

«Gocce di musica», l’immagine di Barbara Benetti scelta per il manifesto dell’edizione 2021
Cultura e Spettacoli 1 Luglio 2021

«Io sono foglia» di Bacchilega Junior è il libro dell'anno per la rivista Andersen

A pochi giorni dal premio come miglior libro 0-6 anni secondo la rivista Andersen, l’albo illustrato «Io sono foglia» pubblicato da Bacchilega Junior continua a fare incetta di riconoscimenti prestigiosi. Il capolavoro di Angelo Mozzillo e Marianna Balducci si è aggiudicato, infatti, anche il SuperPremio Andersen quale miglior libro dell”anno. Intitolato alla memoria del fondatore della rivista e del premio Gualtiero Schiaffino, «Io sono foglia» è stato scelto da una giuria extra di 182 esperti da tutta Italia.

Su «sabato sera» dell”1 luglio tutto su «Io sono foglia» e sulla vittoria del premio come miglior libro 0-6 anni. Non perdetevi nemmeno l”intervista a Barbara Schiaffino, figlia del fondatore della rivista e del premio Andersen.

«Io sono foglia» di Bacchilega Junior è il libro dell'anno per la rivista Andersen
Cultura e Spettacoli 26 Giugno 2021

Il trombettista Paolo Fresu porta il jazz al parco Ca’ Nova di Medicina

Il jazzista Paolo Fresu si esibirà stasera al parco Ca’ Nova di Medicina. Un appuntamento in duo con Roberto Cipelli, pianista storico del «Paolo Fresu Quintet», per far conoscere ai medicinesi il loro disco «L’equilibrio di Nash», pubblicato nel 2020 per Tûc Music, l’etichetta del trombettista. Il concerto si terrà  al parco Ca’ Nova, in via delle Fragole (ore 21).

Il concerto fa parte della della rassegna annuale di Crossroad jazz Emilia-Romagna, giunta alla ventiduesima edizione. Un evento realizzato in collaborazione con il Comune di Medicina, l’associazione culturale I Portici e l’associazione culturale Eretici del Barbarossa di Medicina, nell’ambito del «Medicina jazz festival». I biglietti sono acquistabili presso la biglietteria del Ca’ Nova dalle ore 19 (tel. 338 2273423). Per info: info@jazznetwork.it. 

Nella foto: Paolo Fresu

Il trombettista Paolo Fresu porta il jazz al parco Ca’ Nova di Medicina
Cultura e Spettacoli 26 Giugno 2021

Officine Re-Esistenti, oggi la prima visita guidata al museo a cielo aperto sulla Resistenza imolese

Tutto pronto per la prima camminata urbana del progetto Officine Re-Esistenti, il museo diffuso nel centro di Imola dedicato alla storia della Resistenza cittadina. Un’idea lanciata dalla cooperativa Officina Immaginata, dal Cidra, dalla sezione di Imola dell’Anpi e dall’Istituto comprensivo 7, assieme alla cooperativa Il Mosaico, all’associazione Noi giovani, al presidio «Giudice Alberto Giacomelli» di Imola e del circondario dell’associazione Libera, con la partecipazione di Bacchilega editore.

La visita guidata partirà questo pomeriggio dal Cidra (ore 18.30), a gruppi, e toccherà le tappe del museo diffuso nel centro storico. La conclusione sarà al prato della rocca (ore 19.30) con aperitivo di lancio della raccolta fondi di Officine Re-Esistenti. In serata (ore 20.30) presentazione dei libri «La scelta di una vita» e «Il valore della memoria» di Lisa Laffi, presso il Verziere delle monache in via Caterina Sforza, con la partecipazione di Virginia «Gina» Manaresi e degli studenti dell’Istituto comprensivo 7. Letture a cura di Extravagantis Teatro.

COME PRENOTARSI 

Nella foto: la sede del Cidra a Imola, punto di ritrovo per la camminata urbana di oggi

Officine Re-Esistenti, oggi la prima visita guidata al museo a cielo aperto sulla Resistenza imolese

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast