Cronaca

Cronaca 22 Luglio 2021

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina

Oggi esce in edicola il nuovo numero di «sabato sera»: ecco un breve riassunto di ciò che troverete in prima pagina.

ECONOMIA. L’ex Cnh torna a vivere, c’è fermento in via Selice. Logistica e manifattura fanno crescere il territorio anche a Castel San Pietro e Medicina. NUOTO. L’allenatore Casella, Poggio e Carraro a Tokyo. Quarta Olimpiade per la castellana Bianchi. COVID. Il direttore dell’Ausl di Imola Rossi: «Il green pass arma spuntata senza i vaccini». SCUOLA. I voti dei «maturi», ritorno a scuola il 13 settembre. Slitta slitta il trasloco delle medie Panzacchi ad Ozzano. POLITICA. Castel San Pietro, le idee per l’Italia di Bonaccini. AGRICOLTURA. Nuova proprietà e nuovo nome per l’olio imolese. CONTEST. «Gocce di musica», la sfida continua a Mordano. EDITORIA. Libri, premio alle piccole poesie anche da… vedere. CALCIO. Turicchia, da Borgo alla Juve vestito d’Azzurro. BASKET. Capitan Chiusolo saluta Ozzano: «Grazie Flying».

Nella foto: le prime pagine di «sabato sera»

Sabato Sera, questa settimana in Prima Pagina
Cronaca 21 Luglio 2021

Coronavirus, Rossi (Ausl): “Green pass arma spuntata senza vaccini. A Imola prenotazioni giovani ferme fino all’8 agosto”

La via italiana al green pass in discussione in queste ore ha l’obiettivo di incentivare le vaccinazioni e ridurre l’incombente diffusione del virus sull’onda della più contagiosa variante Delta. Il Governo spinge per le somministrazioni ai giovani ma il direttore dell’Azienda sanitaria Andrea Rossi mette le mani avanti e ricorda che «le dosi di Pfizer e Moderna scarseggiano» e sono le uniche autorizzate per chi ha meno di 60 anni. «Il green pass rischia di essere un’arma spuntata». 

«Le Regioni hanno avuto meno forniture di quanto promesso quindi abbiamo dovuto rallentare tutti. Noi abbiamo bloccato le prenotazioni per gli under 60 fino all’8 agosto. Potremmo essere costretti a spostare in avanti chi si è già prenotato per garantire i richiami. Se dovesse succedere sarebbe un disastro».

Intanto la pressione sulle strutture sanitarie, alla luce della copertura vaccinale sui più anziani, oggi è davvero bassa. A Imola abbiamo 57 casi attivi (19 nell’ultima settimana, 10 solo oggi) e una persona in ospedale (un cinquantenne) dopo settimane a zero ricoveri. «I contagi e la malattia riguardano soprattutto giovani, il 60% è con variante Delta» dettaglia Rossi. L’età media dei positivi si è abbassata tantissimo «la situazione è ancora sotto controllo ma in crescita ovunque».

Altri particolari sul “sabato sera” in edicola da domani 21 luglio con l”intervista al direttore generale dell”Ausl Andrea Rossi

Coronavirus, Rossi (Ausl): “Green pass arma spuntata senza vaccini. A Imola prenotazioni giovani ferme fino all’8 agosto”
Cronaca 21 Luglio 2021

Assistenza sanitaria, l’Istituto Montecatone tra le migliori eccellenze digitali in Italia

L’Istituto Montecatone è la sesta eccellenza digitale italiana nel settore Healthcare (Assistenza sanitaria). A certificarlo l’Istituto Tedesco Qualità e Finanza (Itqf) durante la terza edizione dello studio Digital Stars 2021/2022, la classifica con la maggior base di dati tra tutte le ricerche sulla digitalizzazione aziendale in Italia.

Tramite l’innovativa metodologia del social listening sono state analizzate 438 milioni di fonti web in italiano, tra cui social media, portali news, blog, forum e video. Le citazioni rilevate (1,5 milioni) su tematiche quali tecnologia, innovazione e digitalizzazione sono state in seguito suddivise per tonalità e rilevanza per dare vita alla classifica delle 300 Digital Stars. Lo studio, infine, ha attribuito a ogni azienda un punteggio, il cosiddetto Social Listening Index. «Un risultato molto prestigioso per Montecatone – ha detto con soddisfazione il direttore generale, Mario Tubertini – che trova ragione, da un lato, nell’adeguamento dell’infrastruttura e delle modalità di interazione digitale dell’Istituto con pazienti e audience e, dall’altro, nella costante e incisiva attività di revisione e ristrutturazione delle politiche informative interne ed esterne». (r.cr.)

Nella foto: l’Istituto Montecatone

  

Assistenza sanitaria, l’Istituto Montecatone tra le migliori eccellenze digitali in Italia
Cronaca 21 Luglio 2021

Conclusi a Castel San Pietro gli interventi di messa in sicurezza degli argini del Sillaro

A Castel San Pietro si sono conclusi gli interventi per mettere in sicurezza gli argini del torrente Sillaro. Due i lavori ultimati, finanziati dalla Regione per un importo complessivo di 250mila euro.

Il primo si è svolto a valle della località castellana, sulla sponda destra, molto vicina alla strada comunale via Sillaro, colpita da una grave fenomeno di erosione. La particolare conformazione dell’alveo aveva infatti causato il deposito di materiali grossolani trascinati dalla corrente, formando sul fondo del torrente ammassi di ghiaia e terra. Ciò aveva provocato una grave erosione della sponda, tanto che l’acqua si era avvicinata pericolosamente alla sede stradale, alla distanza di appena 10 metri. I lavori hanno permesso la sistemazione del letto del corso d’acqua per circa 450 metri e il suo allontanamento dalla carreggiata stradale. Per rinforzare e proteggere questo tratto, lungo la strada è stata poi realizzato un intervento di difesa delle sponde per un tratto di circa 200 metri, mediante la costruzione con massi di una barriera di circa 2 metri di altezza e profonda un metro e mezzo.

Il secondo intervento ha invece riguardato l’area subito a monte del ponte di San Clemente, dove è stato riattivato il vecchio alveo, quasi totalmente occluso dai materiali portati dalle piene nell’ultimo decennio. Nel corso del tempo la corrente aveva eroso la sponda, portando via un tratto della vicina campagna, e l’acqua si avvicinata pericolosamente alla strada comunale. (r.cr.)

Foto dalla pagina Facebook del Comune di Castel San Pietro

    

Conclusi a Castel San Pietro gli interventi di messa in sicurezza degli argini del Sillaro
Cronaca 21 Luglio 2021

Accademia italiana di cucina, Antonio Gaddoni nominato delegato imolese per il prossimo triennio e consultore nazionale

L’Accademia italiana di cucina ha nominato l’imolese Antonio Gaddoni delegato della delegazione di Imola per il triennio 2021/24, oltre ad eleggerlo consultore nazionale.

Questo dimostra, ancora una volta, lo sguardo che l’Accademia rivolge alla zona imolese e alle sue tipicità, i cui ingredienti siano ben tracciabili e protagonisti delle ricette, promuovendo piatti come i cappelletti imolesi, i garganelli in tre versioni e la vera torta. (c.gam.)

Nella foto: Antonio Gaddoni 

Accademia italiana di cucina, Antonio Gaddoni nominato delegato imolese per il prossimo triennio e consultore nazionale
Cronaca 20 Luglio 2021

Bombe a mano e proiettili in garage, 71enne patteggia 10 mesi di carcere

Lo scorso 2 febbraio era stato arrestato per detenzione di armi da guerra e munizioni per armi comuni da sparo, dopo che la polizia aveva rinvenuto nel suo garage un vero e proprio arsenale, tra bombe a mano, reperti della Seconda guerra mondiale e munizioni da caccia arrugginite, verosimilmente il risultato di ricerche accurate nelle campagne con il metal detector. Nei giorni scorsi, difeso dagli avvocati Alberto Padovani e Carlo Machirelli, il 71enne imolese, privo di una normale licenza per armi da fuoco, ha così patteggiato 10 mesi di carcere e 1.400 euro di multa. «Siamo soddisfatti ed essendo la pena sospesa – fa sapere Padovani – il mio assistito non dovrà scontare nemmeno un giorno di prigione o altra misura cautelare, tantomeno pagare alcuna somma di denaro. A patto, però, che per i prossimi cinque anni non compia lo stesso reato o della stessa specie».

Già, comunque, in sede di convalida il gip aveva creduto attendibile la versione dell’indagato, il quale aveva ammesso la leggerezza ma allo stesso tempo che non voleva fare del male a nessuno, tanto da rimetterlo in stato di libertà dopo un solo giorno di carcere perché «non c’era pericolo di fuga, inquinamento delle prove o reiterazione del reato» spiega il legale.  Gli agenti del commissariato di via Mazzini arrivarono al 71enne attraverso un’indagine parallela e scoprirono, nascosta in garage, anche una bomba a mano MK2 potenzialmente funzionalmente ma in cattivo stato di conservazione. In cantina, invece, i poliziotti rinvenirono un‘altra bomba M36 priva di materiale esplosivo, cartucce da caccia calibro 20, tre proiettili da guerra e diverse altre munizioni. Tutti oggetti che, per legge, non è possibile conservare nemmeno per un appassionato collezionista di materiale bellico. (da.be.)

Nella foto: il commissariato di polizia di Imola

Bombe a mano e proiettili in garage, 71enne patteggia 10 mesi di carcere
Cronaca 20 Luglio 2021

A Medicina via ai lavori per terminare la pista ciclabile in via Saffi

Iniziati nel 2020, nei prossimi giorni prenderanno nuovamente il via i lavori per concludere la pista ciclabile in via Saffi a Medicina. 

Dal 26 al 30 luglio sono previsti, infatti, interventi di consolidamento della pavimentazione nel tratto compreso tra via Fava e piazza Nazario Sauro. La ciclabile collegherà l”ex stazione ferroviaria (i cui spazi ristrutturati sono stati dati in gestione ad associazioni del territorio ed è stata creata anche una bus station) al centro di Medicina. 

Durante i lavori di manutenzione sarà vietato il transito e il parcheggio dei veicoli su entrambi i lati della carreggiata. Le fermate dei bus di linea saranno spostate in via Fava, come accade di consueto durante i festeggiamenti del Barbarossa. Indicativamente entro il mese di settembre, dopo il periodo di assestamento, l”intervento sarà completato con l’asfaltatura di via Saffi. (c.gam.)

Nella foto: via Saffi a Medicina

A Medicina via ai lavori per terminare la pista ciclabile in via Saffi
Cronaca 20 Luglio 2021

I «Progetti del cuore» arrivano a Imola e grazie alla Croce rossa donano un nuovo mezzo all’associazione No sprechi

E” arrivata anche a Imola l’iniziativa «Progetti del cuore», il cui portale grazie, all”impegno di aziende ed enti sostenitori del territorio raccoglie fondi per poter fornire in comodato gratuito mezzi che aiutino pubbliche amministrazioni e associazioni nell”erogazione di servizi di mobilità gratuita, specie alle fasce più deboli della cittadinanza.

Tanti gli sponsor che hanno aderito e i cui loghi sono stati applicati sul Fiat Doblò fornito da Progetti del cuore al comitato imolese della Croce rossa che poi, lo scorso 16 luglio, lo hanno consegnato in piazza Matteotti all’associazione No sprechi che si dedica al recupero delle eccedenze alimentari. «Abbiamo deciso di donar loro il mezzo, perché ne trarranno vantaggio nella gestione delle attività dell”emporio solidale di via Lambertini» commenta la presidente di Cri Imola, Fabrizia Fiumi. (c.gam.)

Nella foto: la consegna del Fiat Doblò in piazza Matteotti

I «Progetti del cuore» arrivano a Imola e grazie alla Croce rossa donano un nuovo mezzo all’associazione No sprechi
Cronaca 20 Luglio 2021

Dal torneo di calcio in memoria di Danilo, Luca e Nikos una donazione da 5 mila euro per l’Ausl di Imola

Anche quest”anno, come da tradizione, a Bubano, si è disputato il torneo di calcio amichevole «Danilo, Luca e Nikos: un”amicizia che continua», in memoria di Danilo Marchesi, Luca Leonardi e Nikos Volta, i tre ragazzi imolesi scomparsi nel 1992 in un tragico incidente.

Ogni anno le famiglie li ricordano organizzando una raccolta fondi, il cui ricavato viene poi destinato in beneficenza. Come già in passato, destinataria anche dell’edizione 2021 è l’Ausl di Imola che ha ricevuto una donazione di 5mila euro, destinata all”acquisizione di un sistema di simulazione avanzato per rianimazione neonatale.  «L”attrezzatura si compone di un manichino sul quale è possibile effettuare ogni genere di manovre rianimatorie – spiega il dott. Igor Bacchilega, direttore della Dea (area critica unità operativa anestesia e rianimazione) di Imola – questo nuovo sistema ci permetterà di potenziare i percorsi formativi del personale e di consolidare le capacità dei colleghi più anziani». (c.gam.)

Nella foto: amici e familiari dei tre giovani insieme al dottor Bacchilega

Dal torneo di calcio in memoria di Danilo, Luca e Nikos una donazione da 5 mila euro per l’Ausl di Imola
Cronaca 20 Luglio 2021

Coronavirus, annullata la 44^ Mostra scambio del Crame all’autodromo

Esattamente come un anno fa, anche la 44^edizione della Mostra scambio organizzata dal Crame, originariamente in programma dal 17 al 19 settembre all’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, è stata annullata. Decisione presa dal Consiglio direttivo nei giorni scorsi in quanto «non è possibile garantire le tutele necessarie e obbligatorie per la salvaguardia della salute pubblica» si legge nel comunicato stampa.

Tra le principali tutele, obbligo di green pass, biglietto nominativo acquistabile solamente in prevendita, tracciabilità di tutte le persone intervenute, distanziamento, mascherina e presidio medico sanitario per tampone istantaneo. «Misure non facili per un pubblico di oltre 40 mila persone, delle quali 15mila circa provenienti dall”estero – fanno sapere gli organizzatori -. La serietà del momento e l”incertezza dei prossimi due mesi hanno portato a questa decisione, assunta unicamente nell”interesse di tutti e nel rispetto delle normative vigenti in relazione agli eventi aperti al pubblico. L’appuntamento, però, è solo rimandato». (r.cr.)

Nella foto (Isolapress): una passata edizione della Mostra scambio all’autodromo

Coronavirus, annullata la 44^ Mostra scambio del Crame all’autodromo

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast