Sabato Sera TV

Cronaca 22 Settembre 2020

#Imola2020, il presidente Bonaccini alla festa per il neo sindaco Panieri: “Imola, Faenza e Vignola: ne governavamo uno e ne vinciamo tre al primo turno'

Soddisfatto – nonostante la raucedine – il presidente della Regione Stefano Bonaccini. Arrivato a Imola nel tardo pomeriggio per partecipare alla festa per la vittoria del centrosinistra e del neo sindaco Marco Panieri non ha mancato di togliersi qualche sassolino dalla scarpa forte del buon risultato ottenuto a partire proprio da Imola. “I primi tre comuni per dimensioni dove si votava in Emilia Romagna erano Imola, Faenza e Vignola: ne governavamo uno e ne vinciamo tre al primo turno”.

Poi ha ricordato il grande lavoro che attende il nuovo sindaco: “Stasera festeggiate ma domattina al lavoro perchè non c”è un minuto da perdere, dobbiamo lavorare per imamginare come spendere bene insieme al Governo i 200 milioni di euro per far ripartire l”Italia, un”occasione unica”.

E ha concluso con una dura stoccata contro l”ex sindaca Sangiorgi: “C”è una comunità che per troppo tempo si è fermata per colpa di chi legittimamente si candidava ma non aveva alcuna competenza per farlo… D”ora in poi chi non sa cos”è un comune stia a guardare”. (r.cr.)

#Imola2020, il presidente Bonaccini alla festa per il neo sindaco Panieri: “Imola, Faenza e Vignola: ne governavamo uno e ne vinciamo tre al primo turno'
Sabato Sera TV 16 Settembre 2020

#Imola2020, il presidente della Regione Stefano Bonaccini ribadisce il sostegno a Marco Panieri: «Sono fiducioso per il voto»

Dall”hotel Guercino di Bologna, ospite del salotto di Patrizia Finucci Gallo, il presidente della regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini ha ribadito il suo appoggio al candidato sindaco Marco Panieri, confermando la sua presenza in città venerdì” 18 per chiudere la campagna elettorale. Lo stesso Bonaccini si è poi soffermato ancora una volta sul «magic moment» di Imola che tra pochi giorni sarà al centro dello sport mondiale con i Campionati del Mondo di ciclismo e il Gp di F.1. (da.be.)

Nella foto: Bonaccini e Panieri

Cronaca 10 Settembre 2020

L'assessore Donini a Imola: “L'autonomia dell'Ausl mai messa in discussione. Le Case della salute rafforzano la medicina territoriale'

“L”autonomia dell”Ausl di Imola non è mai stata messa in discussione. A noi interessata valorizzarla dentro un contesto forte di sanità metropolitana”. Così Raffaele Donini, l”assessore regionale alle Politiche per la Salute, ieri pomeriggio a Imola a latere dell”incontro per sostenere la candidatura a sindaco di Marco Panieri.

Donini ha risposto anche su uno degli altri temi cari agli imolesi e dibattuti anche in questa campagna elettorale per le comunali 2020: la validità del progetto portato avanti dall”Ausl di Imola per realizzare una Casa della salute nell”ospedale vecchio, simile a quelle realizzate a Medicina, Castel San Pietro e in vallata a Borgo Tossignano.

“Le Case della salute sono utili anche in città a rafforzare la sanità di prossimità al cittadino. Il Covid ha dato una lezione a tutti nell”idea di rafforzare vicino al cittadino i servizi sanitari che non sono soltanto i medici di medicina generale ma ambulatori specialistici, percorsi diagnostici”. (l.a.)

L'assessore Donini a Imola: “L'autonomia dell'Ausl mai messa in discussione. Le Case della salute rafforzano la medicina territoriale'
Sabato Sera TV 10 Settembre 2020

#Imola2020, la segretaria generale della Cgil Imola Mirella Collina illustra i contenuti del documento presentato ai candidati sindaco

Questa mattina al centro sociale La Tozzona si è svolto l”incontro organizzato da Cgil, Cisl e Uil territoriali tra i candidati sindaco del Comune di Imola e i segretari confederali e di categoria delle tre sigle sindacali.

Un confronto richiesto per esporre ai candidati quali sono le priorità e le proposte delle organizzazioni sindacali per il rilancio del territorio e il potenziamento dei servizi. La segretaria generale della Cgil Imola, Mirella Collina, nel video ci illustra brevemente i contenuti del documento presentato ai cinque candidati. (gi.gi.)

Foto presa dalla pagina Facebook della Cgil Imola

#Imola2020, la segretaria generale della Cgil Imola Mirella Collina illustra i contenuti del documento presentato ai candidati sindaco
Sabato Sera TV 7 Agosto 2020

Selvatico Estense confermato fino al 31 dicembre al timone dell’autodromo – VIDEO

Il presidente Selvatico Estense nella conferenza stampa del pomeriggio ha sciolto i dubbi girati nei giorni scorsi sul suo ruolo al vertice di Formula Imola: “Il ConAmi ha confermato il pieno mandato al sottoscritto con scadenza attualmente al 31 dicembre”.

Il Cda dal 10 agosto oltre che da Selvatico Estense sarà composto dalla dottoressa Motta e dall”avvocato Carlo Baseggio. Il collegio sindacale sarà composto da Pierluigi Ungania, Antonio Gaddoni e Maurizio Bacchilega.

Il presidente ha anticipato anche alcune curiosità e temi attorno alla F1, rimarcando il “grande volano economico che porterà al territorio”.  E le richieste di “asilo”, ovvero di poter svolgere le gare alla luce del Covid che imperversa in altri Paesi, che sono arrivate anche da altri soggetti legati all’automobilismo come Les Mans Series. (r.cr.)

Foto Isolapress

Servizio video a cura di Angelo Dal Pozzo – Montaggio Redazione web sabatosera.it

Selvatico Estense confermato fino al 31 dicembre al timone dell’autodromo – VIDEO
Cronaca 18 Marzo 2020

Coronavirus, controlli della polizia nelle stradine della zona rossa di Medicina – VIDEO

La polizia di Imola partecipa all”operazione di controllo della zona rossa di Medicina capoluogo e Ganzanigo. In particolare sta seguendo le stradine vicinali meno battute o bianche, frequenti nelle zone di campagna, che possono essere una via per aggirare l”ostacolo ed essere utilizzate per entrare o uscire. Nelle maglie dei controlli, tra l”altro, sono incappate anche quattro pregiudicati di Bologna, che giravano nella zona tra le strade bianche, sono stati denunciati per la violazione del 650, ovvero l”articolo che sanziona con la multa di 206 euro e fino a 3 mesi di reclusione, chi viene trovato per strada fuori dal suo comune senza comprovate esigenze o per necessità (lavoro, spesa, motivi sanitari). (l.a.)

Coronavirus, controlli della polizia nelle stradine della zona rossa di Medicina – VIDEO
Cronaca 3 Marzo 2020

Coronavirus, da oggi per accedere al Pronto soccorso si passa dalla tenda del pre-triage esterno – VIDEO

Tutti coloro che si recano da questa mattina al Pronto soccorso di Imola dovranno passare prima dalla tenda del pre-triage. La tensostruttura esterna è stata installata ieri pomeriggio nell’area del parcheggio, davanti alla rampa di accesso, in linea con quanto sta già avvenendo nei maggiori ospedali della nostra regione e d’Italia per garantire maggior sicurezza e ridurre i rischi durante l’emergenza Coronavirus sia per i cittadini che per medici e infermieri.

L’obiettivo è applicare precocemente procedure di protezione per chi presenta sintomi respiratori e percorsi protetti per i soggetti più a rischio e fragili. In pratica una tenda attrezzata che sostituisce l’accesso al pronto soccorso dalle ore 8 alle 20 per tutti coloro che non arrivano in ambulanza. All’interno due infermieri addetti al triage: chi presenta sintomi simil influenzali e respiratori, dopo aver igienizzato le mani ed indossato i dispositivi di protezione verrà dirottati in uno spazio interno chiuso e svolgerà il triage infermieristico nella tenda stessa per poi essere preso in carico a seconda della gravità del suo problema; quelli con altri problemi di salute, invece, transiteranno e verranno indirizzati all’interno del Pronto soccorso per il triage.

Nelle ore notturne, dalle 20 alle 8, si è valutato che il numero di accessi è tale da poter essere gestito direttamente dal Pronto soccorso. 

La tenda, messa a disposizione dalla Protezione Civile, con la collaborazione di Croce Rossa e Comune di Imola, è della tipologia a 4 archi e misura 7,55 m x 5.60 m, con riscaldatore a gasolio e torre-faro elettrica. 

Nel video ieri pomeriggio la presentazione alla stampa della tensostruttura. Il direttore dell’Ausl Andrea Rossi e il primario del Pronto soccorso e Medicina d’urgenza Rodolfo Ferrari spiegano come funziona il pre-triage esterno:

Nella foto il coordinatore infermieristico dell’emergenza Simone Cavini, il direttore generale dell’Ausl Andrea Rossi e il primario del Pronto soccorso e Medicina d’urgenza Rodolfo Ferrari

Coronavirus, da oggi per accedere al Pronto soccorso si passa dalla tenda del pre-triage esterno – VIDEO
Cronaca 23 Gennaio 2020

L'Ima finanzia due citybus per il trasporto pubblico di Ozzano. Il presidente Vacchi: “Una scelta naturale e giusta'- VIDEO

Si è svolta ieri mattina presso il centro Servizi Ima la presentazione del Progetto di mobilità pubblico-privata Tpl Ozzano che, a partire da giugno, metterà in campo due navette per collegare la stazione ferroviaria con il centro abitato di Ozzano, gli stabilimenti Ima, la facoltà di Veterinaria, le zone industriali di Quaderna e Ponte Rizzoli e la frazione di Ponte Rizzoli.

Dopo la positiva e analoga esperienza fatta in Valsamoggia dalla Philip Morris, ad Ozzano è stata Ima Spa che, sollecitata dalle Rsu aziendali e, coerente con la sua policy aziendale votata al sociale, ha fatto decollare questa proposta con un deciso intervento economico (il progetto prevede un cofinanziamento regionale e una quota più piccola a carico del Comune).

Il progetto prevede 2 linee dedicate: citybus 1 e citybus 2. Il servizio sarà garantito dal lunedì al venerdì e coprirà l’intero arco giornaliero (dalle 6:13 alle 19:35 per la linea 1; dalle 6.40 alle 20 per la linea 2) e prevede la gratuità per chi ha già l”abbonamento al treno e per i dipendenti Ima. Per quanto riguarda gli studenti e i lavoratori universitari, è in via di definizione l”ampliamento della convenzione con Tper che prevederà tariffe agevolate. Le due linee locali faranno entrambe perno sulla stazione.

Il citybus 1 assicurerà il collegamento della stazione ferroviaria con il centro abitato di Ozzano Emilia, giungendo sino alla zona sud del paese, oggi non servita dal Tpl. Il percorso si estende inoltre fino alla facoltà di Veterinaria e allo stabilimento Ima sulla via Emilia presso la fermata Casetti Boni. Sono state studiate 3 varianti di percorso (percorso A, B, C) ed ipotizzate nuove fermate, in modo da garantire la coincidenza con il maggior numero di treni possibile e limitare le attese.

Il citybus 2, invece, assicurerà il collegamento in coincidenza con i treni dalla stazione ferroviaria alle zone industriali di Quaderna e Ponte Rizzoli e la frazione di Ponte Rizzoli.

“Per noi – dice il presidente e amministratore delegato di Ima, Alberto Vacchi – andare incontro alle esigenze del mondo del lavoro, vuoi anche per il ruolo sociale che vogliamo rivestire sul territorio, ci è parso una scelta del tutto naturale e giusta. Felici di poter varare questo progetto con l”auspicio che sia il primo passo verso una mobilità integrata che possa estendersi a tutto il territorio bolognese”.

Gli fa eco il sindaco ozzanese, Luca Lelli: “Gli obiettivi sono molteplici – dice -. In primis, ridurre l”uso dell”auto privata che oggi, per abitudine e per la non appettibilità dei mezzi pubblici, rappresenta il primo mezzo di trasporto scelto da residenti e lavoratori e, a seguire, il desiderio di fare della stazione ferroviaria il luogo in cui far convergere l”intermodalità locale evitando di misurarne l”efficacia e l”uso non dal numero di auto parcheggiate, ma da quanti utenti, una volta scesi dal treno, prenderanno i nuovi bus”. (gi.gi.)

Nella foto gruppo dei relatori alla presentazione pubblica ieri presso Ima Spa. Nel video intervista al presidente di Ima Spa, Alberto Vacchi

L'Ima finanzia due citybus per il trasporto pubblico di Ozzano. Il presidente Vacchi: “Una scelta naturale e giusta'- VIDEO
Sabato Sera TV 17 Gennaio 2020

Wrestling, al centro sociale La Tozzona la seconda edizione de «La notte dei campioni»

Dopo l’enorme successo ed il sold out dello scorso anno torna a Imola il grande wrestling, con la seconda edizione de «La Notte dei Campioni»-The King of the Ring, l’evento Wrestling Megastars organizzato dal Bologna Wrestling Team e patrocinato dal Comune che si terrà sabato 18 gennaio all’interno della tensostruttura del centro sociale «La Tozzona» (via Punta, 24).

Anche in quest’occasione parteciperanno i migliori atleti europei, europei e di fama mondiale della disciplina. Tra questi il lottatore mascherato giapponese Ultimo Dragon, vera icona di questo sport, nonché star tv e allenatore in passato di personaggi del calibro di Rey Mysterio. Sarà presente anche il dozzese Red Scorpion, pluricampione italiano ed europeo che metterà in palio la cintura di campione continentale nella categoria medio massimi, oltre al wrestler e stella del cinema King Danza, Nathan Lelli, Vp Dozer e l’austriaco otto volte campione del Mondo Chris «The Bambikiller» Raaber. Non potevano, inoltre mancare, i talenti del Bologna Wrestling Team come Nico Narciso ed il forlivese Lyon che, per l’occasione, sfiderà l’inglese Crater, il più pesante wrestler del mondo con i suoi 230 kg. Sul ring, infine, anche i Fat Machine Guns, duo formato da Trucker e Jason Cain.

L’inizio dello show è previsto per le 20.30. Il costo del biglietto in prevendita, acquistabile presso il centro sociale La Tozzona, è di 10 euro, mentre al botteghino sarà di 15 euro. I bambini al di sotto dei 6 anni entrano gratis. Per informazioni e biglietti: 334-5770936 o visitate il sito del Bologna Wrestling Team.

Foto presa dalla pagina Facebook del Bologna Wrestling Team

Wrestling, al centro sociale La Tozzona la seconda edizione de «La notte dei campioni»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast