Economia

Cefla, lavoratori in sciopero contro la possibile cessione della divisione Shopfitting

Cefla, lavoratori in sciopero contro la possibile cessione della divisione Shopfitting

Sciopero di due ore oggi pomeriggio alla Cefla, con presidio dei lavoratori davanti alla sede di via Bicocca a Imola, dalle 16 alle 18. La protesta è scattata dopo che questa mattina la direzione aziendale ha disdetto l’incontro che si sarebbe dovuto svolgere nel pomeriggio con Fim, Fiom, Uilm. Un incontro chiesto con urgenza e in modo unitario dalle organizzazioni sindacali, dopo che sono iniziate a circolare voci sulla cessione della divisione Shopfitting, che progetta e produce arredamenti per la grande distribuzione e in cui lavorano 205 dei circa 1.800 dipendenti della cooperativa, a una multinazionale quotata in borsa. Cessione che sarebbe già stata preannunciata ai soci della cooperativa imolese, durante le assemblee che si sono svolte lunedì e martedì scorso.

Questa mattina con un’email la direzione ha comunicato ai sindacati il rinvio dell’incontro a data da destinarsi, ma entro il 10 ottobre. «Riteniamo sia un atteggiamento di chiusura inaccettabile – motivano i sindacati -. Fortissima la preoccupazione dei lavoratori che non sono numeri da spostare, ma evidentemente vengono considerati e trattati come tali anche da una cooperativa come la Cefla: i valori e principi fondanti della cooperazione vengono messi in discussione da un atteggiamento aziendalistico non rispettoso dei propri dipendenti e delle loro famiglie, che vengono lasciati nell’incertezza. Chiediamo di conoscere il piano industriale prima della chiusura della trattativa, per dare risposte ai lavoratori che chiedono certezze per portare avanti la propria quotidianità, fatta di mutui, bollette, progetti per il futuro».

Durante il presidio, il presidente di Cefla, Gianmaria Balducci, e il vicepresidente, Claudio Fedrigo, hanno raggiunto i lavoratori. «Abbiamo cercato, come sempre, di fare il massimo sia per Cefla, che per il territorio di Imola – ha affermato Balducci a fronte delle forti rimostranze di sindacati e lavoratori -. Ci stiamo impegnando al massimo per riuscire a dare le risposte che meritate, nel più breve tempo possibile. Oggi non abbiamo ancora tutti gli elementi per farlo». 

Domani all’interno della cooperativa i sindacati informeranno i lavoratori nel corso di cinque assemblee, in programma a partire dalle ore 7. (lo.mi.)

Nella foto: un momento del presidio, con il presidente di Cefla Gianmaria Balducci (Isolapress)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ABBONATI AL SABATO SERA

nidi
nidi

Seguici su Facebook

Font Resize
Contrast