Sport

Sport 1 Settembre 2021

Calcio serie C, l’Imolese chiude il mercato con tre colpi. In attacco è arrivato «El bombardero»

Ieri sera, alle 20, si è chiuso il calciomercato in Italia, compreso ovviamente quello dell’Imolese. Il diesse Martone, sebbene non sia riuscito a piazzare Stanco, è riuscito a regalare altri tre giocatori a mister Fontana.

Il primo, arrivato in prestito dal Cosenza, è il 2002 Salvatore Dario La Vardera. Terzino cresciuto nelle giovanili del Palermo fino all’U17, ha successivamente vestito le maglie di Cosenza e Acireale, totalizzando 19 presenze e segnando 3 goal nella Serie D della stagione 2020-2021.

Il secondo nome, invece, è quello di Davide Masella, anche lui preso in prestito ma dal Benevento. Cresciuto nel settore giovanile del Pescara, il centrocampista classe 2002 viene acquistato dal Benevento nel gennaio 2020 rimanendo in prestito agli abruzzesi fino al termine della stagione. Con la maglia dei campani, durante la stagione 2020/21, colleziona 11 presenze impreziosite da 2 reti nel campionato di Primavera 2.

L’ultimo acquisto, infine, parla sudamericano. Si tratta dell’attaccante argentino 2001 Nicolas Belloni, in prestito dal Pescara. Originario di Buenos Aires cresce calcisticamente nel settore giovanile del River Plate. Lascia l’Argentina nel febbraio 2020 dopo alcuni allenamenti con la prima squadra, ma soprattutto dopo essere diventato il miglior bomber a livello giovanile del River Plate. Non a caso è soprannominato «El bombardero». Arrivato in Italia al Pescara si disimpegna tra il campionato Primavera 2 e quello di serie B con la prima squadra. (r.s.)

Nella foto: Nicolas Belloni

Calcio serie C, l’Imolese chiude il mercato con tre colpi. In attacco è arrivato «El bombardero»
Sport 30 Agosto 2021

Successo per la quinta edizione del Minardi Day – Le immagini più belle

Successo per la quinta edizione del Minardi Day che nel fine settimana è tornato all’autodromo di Imola dopo un anno di stop causa Covid. Tante le auto che hanno fatto la storia del motorsport, con più di 9mila spettatori assiepati nella due giorni sulle tribune del circuito in riva al Santerno. (r.s.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 2 settembre. 

Foto Isolapress

Successo per la quinta edizione del Minardi Day – Le immagini più belle
Calcio 29 Agosto 2021

L'Imolese meritava il pari, ma perde a causa di un eurogol

Alla presenza di 286 spettatori (117 abbonati e 60 ospiti) l’Imolese ha perso la prima partita dell’anno. Alla Lucchese è bastato un eurogol di Semprini al 38’ del primo tempo per portarsi a casa i 3 punti, ma la squadra rossoblù aveva tanti alibi e, con un aumento di qualità in attacco nella ripresa (soprattutto gli ingressi di Matarese e Turchetta), si sarebbe meritata il pareggio.

Tante assenze per Fontana all’esordio in campionato. Il difensore Vona e i centrocampisti Torrasi e Alessandro Lombardi squalificati, l’attaccante Stanco tenuto a riposo precauzionalmente in attesa di provare a cederlo entro la fine del mercato, cioè le ore 23 di martedì 31 agosto. Ecco allora che si fa di necessità virtù, mettendo il nuovo arrivato Lia (in teoria un difensore) come mezzala destra di fianco a D’Alena e Benedetti, mentre la linea d’attacco vede Padovan, De Sarlo e Sall. L’unico reparto quasi titolare è la difesa, coi centrali Angeli e Rinaldi e coi terzini Cerretti e Liviero.

La cronaca. Il primo brivido della stagione arriva al 2’ da una punizione di Liviero dalla destra: palla in mezzo insidiosa e corner per i rossoblù, che attaccano verso gli spogliatoi. In realtà la partita prosegue, anche se le azioni pericolose latitano, quando sul cronometro siamo arrivati a metà tempo. Al 28’ arriva il primo tiro in porta: da una bella apertura di De Sarlo, la sfera termina a Sall che si accentra e spara dai 20 metri, anche se Coletta non ha problemi a bloccare il pallone. E però la partita si sblocca al 38’ con un eurogol di Semprini, che dal limite dell’area, sul vertice sinistro, lascia partire un tiro a giro che si insacca sul secondo palo, alle spalle dell’incolpevole Rossi. Al 43’ fa un tentativo Padovan, accentrandosi dalla destra, ma il suo mancino si alza troppo.

La ripresa. Nessun cambio e al 4’ la Lucchese dimostra di iniziare a credere anche al raddoppio, tanto che un colpo di testa di Nanni si stampa sulla traversa da distanza ravvicinata. All’11’ Fontana rimescola l’attacco, inserendo Matarese e Luca Lombardi al posto di De Sarlo e Sall, spostando Padovan al centro. Ed è proprio Padovan ad avere un’occasione al 21’, quando Liviero mette nel mezzo una palla rasoterra, ma il tiro finisce alto. L’occasione più grossa della partita arriva al 31’, quando Luca Lombardi con un dribbling entra in area, ma il suo tiro deviato finisce fuori di poco alla destra del portiere. Al 32’, sugli sviluppi del corner, Benedetti ci prova da fuori area, però il suo bolide viene toccato dal portiere sopra la traversa. Nel frattempo è uscito Lia per far posto a Turchetta, disponendosi con il 4-2-3-1: stessa difesa dell’inizio, a centrocampo D’Alena e Benedetti, poi Lombardi, Turchetta e Matarese, con Padovan unico riferimento offensivo. La qualità è cresciuta notevolmente, ma il gol non arriva, nonostante l’Imolese si sia meritata ampiamente il pareggio. (p.z.)

Imolese – Lucchese 0-1 (0-1)

Imolese (4-3-3): Rossi; Cerretti, Angeli, Rinaldi, Liviero; Lia (32’ s.t. Turchetta), D’Alena, Benedetti; Padovan, De Sarlo (11’ s.t. Matarese), Sall (11’ s.t. Lombardi L.). All. Fontana.

Gol: 38’ Semprini (L).

L'Imolese meritava il pari, ma perde a causa di un eurogol
Sport 28 Agosto 2021

Calcio serie C, il diesse «Nello» Martone: «Un’Imolese da play-off, questo è il nostro sogno»

Un casertano a Imola. I presupposti per fare bene ci sono tutti, considerando quello che ha significato Vincenzo Esposito per il basket di casa nostra. Parli con Aniello Martone (preferisce farsi chiamare Nello), nuovo direttore sportivo dell’Imolese e l’uomo che gestisce la società per conto del presidente De Sarlo, e ti rendi immediatamente conto che la sua cultura affonda le radici nei valori più profondi, quelli della famiglia.

Parliamo di campo. La Lucchese in casa domani (ore 20.30) alla prima giornata non sembra una sfida proibitiva.

«A volte è meglio incontrare una grande, perché deve vincere e tu non hai niente da perdere. I toscani invece, arrivano da un ripescaggio, e non avranno niente da perdere. Io comunque non do molta importanza al calendario, perché le squadre le dobbiamo affrontare tutte e alla fine dell’anno il valore di ognuna emerge. Il nostro comunque è un progetto triennale e penso che l’obiettivo principale debba essere la salvezza. Poi se riusciamo a fare i play- off tanto meglio. Attualmente è questo il massimo sogno per noi». (a.d.p.)

L’intervista su «sabato sera» del 26 agosto.

Nella foto (Isolapress): Aniello «Nello» Martone, nuovo diesse dell’Imolese

Calcio serie C, il diesse «Nello» Martone: «Un’Imolese da play-off, questo è il nostro sogno»
Sport 28 Agosto 2021

Calcio serie C, l’Imolese cala il tris: Lia, Santopadre e Matarese alla corte di Fontana

Alla vigilia dell’esordio casalingo in campionato contro la Lucchese, l’Imolese ha piazzato altri tre colpi di mercato.

Il primo nome è quello del terzino classe ’97 Damiano Lia. Nato a Lentini e cresciuto calcisticamente nel Ligorna, ha esordito in prima squadra in Serie D nel 2015-2016, prima del trasferimento al Messina. Dopo il prestito alla Sicula Leonzio, nel 2018/2019, il salto di categoria e le esperienze anche con Cavese e Juve Stabia per un totale di 38 presenze in Lega Pro.  Lia ha firmato un contratto che lo lega ai colori rossoblù fino al termine della stagione.

Il secondo acquisto, invece, è il portiere del ’98 Alessandro Alessandro Santopadre. Cresciuto nel settore giovanile del Perugia, a gennaio 2017 viene prelevato dall’Atalanta che lo presta a Paganese, Rimini e Potenza. Santopadre, che ha firmato un contratto fino a giugno 2022, va così a completare il pacchetto di portieri insieme a capitan Rossi, in attesa del completo recupero di Siano.

L’ultimo in ordine di tempo, invece, è Luca Matarese, arrivato in prestito dal Frosinone. Attaccante nato nel ’98, è cresciuto nel settore giovanile del Genoa ed ha totalizzato 25 presenze nel giro delle nazionali giovanili. L’esordio tra i professionisti nel settembre 2017 quando Moreno Longo gli concede la sua prima chance in Serie B. Dopo la promozione, lo stesso tecnico dei ciociari lo fa debuttare anche in serie A sul campo dell’Atalanta. Nel gennaio 2019, Matarese si trasferisce al Foggia in B dove colleziona 8 presenze, prima dell’infortunio al ginocchio nel dicembre di un anno fa. (r.s.)

Nella foto (Isolapress): mister Fontana

Calcio serie C, l’Imolese cala il tris: Lia, Santopadre e Matarese alla corte di Fontana
Sport 26 Agosto 2021

Il padel è lo sport del momento, Imola nell’élite

La squadra targata «Le Naturelle» del Village Paddle ha buone possibilità di vincere i play-off e andare in serie A. L’imolese Filippo Scala racconta la scalata e il boom dei corsi a due passi dal Cacciari. (r.s.)

Intervista e approfondimenti su «sabato sera» del 26 agosto

Nella foto: Filippo Scala

Il padel è lo sport del momento, Imola nell’élite
Sport 24 Agosto 2021

Pallavolo B1 donne, Fabio Ghiselli è il nuovo allenatore della Clai

A pochi giorni dalle dimissioni di coach Turrini, la Clai Imola ha annunciato il nome del nuovo allenatore. La scelta è ricaduta su Fabio Ghiselli, classe 1988, ex centrale della Pallavolo Imola, che dopo diverse esperienze come allenatore di squadre giovanili, avrà l’occasione di guidare la prima squadra in B1.

Il nuovo tecnico sarà affiancato da Riccardo Santini, che nelle ultime due stagioni sedeva sulla panchina della Studio Montevecchi, seconda squadra di Csi Clai. Confermato per giovedì 26 agosto il ritrovo ufficiale della squadra alla palestra Cavina. (da.be.)

Nella foto: Fabio Ghiselli

Pallavolo B1 donne, Fabio Ghiselli è il nuovo allenatore della Clai
Calcio 22 Agosto 2021

Buona Imolese in Coppa: 2-1 alla Carrarese

Dopo 18 mesi, dal febbraio 2020, si rivede un po’ di pubblico al Romeo Galli (poco meno di 200 persone), per l’esordio della nuova Imolese targata De Sarlo. Coppa Italia di serie C, praticamente la prima partita senza avere disputato neanche una amichevole, contro la Carrarese allenata da Totò di Natale, uno che in serie A ha segnato la bellezza di 209 gol.

Tra i rossoblù, schierati col 4-3-3, ci sono solo due volti mai visti, quelli di Liviero (terzino sinistro) e Benedetti (esterno sinistro di centrocampo). Per il resto, in porta Rossi, in difesa Cerretti, Angeli, Rinaldi e Liviero; a centro-campo Lombardi, D’Alena e Benedetti. In avanti Padovan, Stanco e Sall.

L’Imolese attacca verso gli spogliatoi e al 6’ c’è una punizione dalla sinistra, che D’Alena mette sulla testa di Stanco. Spizzata vincente e vantaggio della squadra di Fontana. Il primo tempo si conclude così, senza troppi sussulti, con i rossoblù autoritari e quasi sempre padroni del gioco.

La ripresa inizia col cambio in attacco: fuori Stanco, l’autore del gol, dentro De Sarlo. E dopo un quarto d’ora dentro Luca Lombardi e Torrasi al posto di Padovan e D’Alena. La partita torna in equilibrio al 25’ con Figoli che scappa via sulla sinistra e infila di rasoterra Rossi in uscita. Ancora un cambio, con Vona che sostituisce Rinaldi al 32’. Dieci minuti dopo, al 42’, Lombardi mette un bel pallone nel mezzo dalla sinistra e Benedetti la tocca quel poco che basta per deviarla in gol. Allo scadere c’è il tempo per l’ultimo cambio: dentro Boccardi, fuori Sall.

Imolese – Carrarese 2-1 (1-0)

Imolese (4-3-3): Rossi; Cerretti, Angeli, Rinaldi, Liviero; Lombardi A., D’Alena (14’ s.t. Torrasi), Benedetti; Padovan (14’s.t. Lombardi L.), Stanco (1’ s.t. De Sarlo), Sall (45’ s.t. Boccardi). All. Fontana.

Gol: 6’ Stanco (I), 25’ s.t. Figoli (C), 42’ s.t. Benedetti (I).

Buona Imolese in Coppa: 2-1 alla Carrarese
Sport 21 Agosto 2021

Apertura autodromo, ancora una domenica speciale riservata ai pedoni

Anche domani, domenica 22 agosto, cancelli aperti all’autodromo di Imola. Dopo la giornata di San Cassiano e Ferragosto, infatti, il circuito sarà ancora a disposizione dei cittadini per una giornata speciale dedicata solo a runners e pedoni. L’orario di apertura sarà dalle 9 alle 18. I ciclisti, invece, potranno rifarsi martedì 24 agosto in un’entrata (ordinaria, serale) dalle 18.45 alle 20.30. (r.s.)

Foto dalla pagina Faceboook di If

Apertura autodromo, ancora una domenica speciale riservata ai pedoni
Sport 21 Agosto 2021

Coppa Italia serie C, domani Imolese-Carrarese ed al Galli torna il pubblico

Domani, alle 18, il via alla nuova stagione dell’Imolese con la sfida casalinga di Coppa Italia contro la Carrarese. Tra le novità, oltre ai volti nuovi in rosa, anche la possibilità per il pubblico di accedere alle tribune del Romeo Galli nel rispetto delle norme anti Covid.

L’accesso dei tifosi rossoblù allo stadio dovrà essere effettuato da via Musso o in alternativa parcheggiando l’auto nella zona Famila/Riverside ed utilizzando il percorso pedonale di viale Atleti Azzurri D’Italia. Per i sostenitori locali sarà possibile acquistare i biglietti in prevendita, presso la segreteria del Centro sportivo Bacchilega fino alle 19 di oggi, sabato 21 agosto. Domani, infatti, le biglietterie al Romeo Galli saranno chiuse. Per entrare allo stadio sarà obbligatorio presentare, oltre al documento d’identità ed al biglietto o pass, anche il green pass (in formato cartaceo o digitale).

Passando al campo, in occasione delle prime partite ufficiali l’Imolese scenderà in campo indossando la nuova maglia del settore giovanile rossoblù. Le divise utilizzate, autografate per l’occasione, saranno vendute all’asta durante la presentazione della maglia ufficiale della prima squadra che si terrà nelle prossime settimane. Intanto, per quanto risulta la rosa a disposizione di mister Fontana, il direttore sportivo Martone ha acquistato in prestito dall’Empoli l’attaccante mancino classe 2002 Luca Lombardi. (r.s.)

Foto dalla pagina Facebook dell’Imolese 

Coppa Italia serie C, domani Imolese-Carrarese ed al Galli torna il pubblico

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast