Sport

Sport 7 Settembre 2019

L'imolese Gianluca Galeati è pronto per il suo 7° Tor des Geants

«Tante persone fanno il tifo per noi. E’ difficile dire di no, il richiamo del Tor si fa già sentire». Un anno fa Gianluca Galeati, 36enne imolese, aveva chiuso così la sua chiacchierata con sabato sera, dopo aver portato a termine il Tor des Geants, la più massacrante e prestigiosa gara ultra-trail (la corsa estrema in montagna). Facile spiegarla: circa 350 km effettivi, 27.000 metri di dislivello positivo (considerando, cioè, solo la salita), partenza domani, domenica 8 settembre, e 150 ore a disposizione (il tempo massimo) per completare il percorso sulle due Alte Vie della Valle d’Aosta (con i 4 Giganti delle Alpi, per intenderci: Monte Bianco, Gran Paradiso, Monte Rosa e Monte Cervino). Vince chi impiega meno tempo: i più forti, che chiudono in 70 ore o poco più, riposano circa un paio di ore. Galeati ritaglia il tempo per allenarsi tra il lavoro (controllo qualità in azienda) e la famiglia, che da pochi giorni si è allargata con la nascita della secondogenita Bianca (congratulazioni!). Ma l’esperienza non gli manca: sarà la sua settima partecipazione al «Tor», concluso nel 2014 (7° posto), nel 2015 (2°), quando sfiorò il successo nell’edizione con le peggiori condizioni climatiche di sempre, e nel 2018 (9° in 85 ore, 42 minuti e 6 secondi).

Gianluca, siamo pronti?

«Sì. Quest’anno ho passato meno tempo in Valle d’Aosta, anche perché stava per nascere mia figlia, ma in cinque giorni ho praticamente completato il percorso. Ad agosto ho fatto 30.000 metri di dislivello, ormai mi conosco, è la soglia che mi fa sentire pronto alla sfida». (m.m.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 5 settembre.

Nella foto: Gianluca Galeati

L'imolese Gianluca Galeati è pronto per il suo 7° Tor des Geants
Sport 7 Settembre 2019

«Insieme» alla Festa Cgil, dalla Tozzona due percorsi per una camminata adatta a tutte le età

Domani, domenica 8 settembre, in occasione della «Festa Cgil», verrà organizzato: «Insieme si cammina», con partenza alle ore 8.45 dal centro sociale Tozzona, in via Punta, 24.

La proposta, promossa dal Comitato Pace e Diritti (di cui fa parte l’associazione PerLeDonne), è per tutte le età, vista anche la possibilità di scegliere tra due percorsi, di 2 oppure di 7 chilometri. L’iscrizione è a offerta libera a favore dell’associazione «No Sprechi». (r.s.)

«Insieme» alla Festa Cgil, dalla Tozzona due percorsi per una camminata adatta a tutte le età
Sport 7 Settembre 2019

Calcio Coppa Italia serie C, l'Imolese pesca il Piacenza nei sedicesimi

La Lega Pro ha comunicato gli accoppiamenti della Coppa Italia di serie C. Nei sedicesimi di finale l”Imolese affronterà, mercoledì 6 novembre, in trasferta il Piacenza.

In caso di parità, al termine dei 90° regolamentari, si procederà con i tempi supplementari e gli eventuali rigori. Chi passerà il turno se la vedrà, il 27 novembre negli ottavi, con la vincente di Ravenna-Cesena. (d.b.)

Nella foto (Isolapress): Alessandro Garattoni

Calcio Coppa Italia serie C, l'Imolese pesca il Piacenza nei sedicesimi
Sport 6 Settembre 2019

Pallamano A2, il Romagna non è male, peccato che… se ne vada

E’ già campionato per il Romagna che, domani alle ore 20, debutterà alla Polivalente di Nuoro contro una neopromossa di cui si conosce ben poco. Sulla carta dovrebbe essere una formazione alla portata, essendo formata da giovani interessanti, ma che si affacciano per la prima volta alla categoria. Le incognite però sono rappresentate dal fattore campo e da una trasferta tutt’altro che agevole.

Con l’inizio della nuova stagione, il Romagna ha definito la collocazione della prima squadra, che giocherà gran parte delle sfide non più alla palestra Cavina di Imola, bensì al palaCattani di Faenza. La fusione dunque porta a questa conseguenza, con la Cavina che ospiterà le partite della seconda squadra che parteciperà alla serie B, mentre nel rinnovato palazzetto di Mordano giocheranno diverse giovanili. A Imola si disputerà la prima casalinga (sabato 14 settembre alle 19.30) con la Fiorentina e a seguire ci sarà la presentazione di tutte le squadre della Pallamano Romagna, poi tutti i match restanti a Faenza (ore 18.30), ad eccezione degli incontri del 30 novembre (Pallamano 2 Agosto) e del 21 marzo (Casalgrande). «Abbiamo deciso di spostare le partite a Faenza pochi giorni fa, una volta saputo che avevamo la disponibilità del palaCattani – dice il presidente Vito Sami -. Crediamo che il palasport manfredo sia decisamente più adeguato al nostro percorso di crescita. Pensiamo anche sia un teatro più accogliente per il nostro pubblico che sono convinto continuerà a seguirci anche da Mordano e da Imola». (c.a.t.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 5 agosto.

Nella foto (di Annalisa Mazzini): un”azione del Romagna al Torneo di Città di Faenza giocato lo scorso weel-end

Pallamano A2, il Romagna non è male, peccato che… se ne vada
Sport 5 Settembre 2019

Basket A2, presentato il nuovo team manager dell'Andrea Costa Patricio Prato

«Ho sempre dato tutto me stesso a ogni squadra in cui ho giocato e in qualcuna mi sono fermato un po’ di più. A Imola ho vissuto 8 stagioni e si sono creati rapporti particolari. Mi sono affezionato al club e a tutte quelle persone che stanno in secondo piano, che nei miei confronti hanno sempre dimostrato pazienza e generosità. Imola è la conferma che la felicità non la danno solo i soldi». Così, in una nostra intervista dello scorso luglio, Patricio Prato commentava i suoi anni imolesi, dopo aver deciso di abbandonare il basket giocato. Parlando di futuro, l’argentino di Pianoro diceva. «Ho qualche progetto, ma di sicuro resterò nel basket, dove vorrei trasmettere la mia esperienza. Mi sono lasciato aperte alcune strade e deciderò con calma».

Detto, fatto e così oggi, alle 10.30, in una conferenza stampa che si farà al bar Renzo, l’Andrea Costa, alla presenza di tutto il suo stato maggiore (Gianpiero Domenicali, Alex Petrilli, Gianni Zappi ed Emanuele Di Paolantonio) ha preesentato il suo nuovo team manager… Patricio Prato. Nella sostanza, l’ex capitano va a prendere il posto di Tommaso Bergamini nei ranghi societari come trait d’union tra club e squadra. (p.p.)

Nella foto: Domenicali e Prato

Basket A2, presentato il nuovo team manager dell'Andrea Costa Patricio Prato
Sport 4 Settembre 2019

Il compleanno «speciale» di Valter Bartolini tra cross e gli amici Dovizioso, Petrucci, Savadori e Salvini

E’ stato un agosto senza un attimo di tregua quello di Valter Bartolini, impegnato su diversi sterrati per proseguire nei test delle piccole moto Yamaha, prevalentemente la 85 e la 125. All’interno di questo tour de force, tra Ottobiano, Castel San Pietro, Dorno e Ferrara, Bartolini ha avuto tempo anche per confezionarsi un bel regalo, alla vigilia del suo 55° compleanno coinciso col Ferragosto.

Presso il crossodromo «Francesco Baracca » di Lugo, ha trascorso una giornata con gli amici velocisti Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci, Lorenzo Savadori, il campione di enduro di Monterenzio Alex Salvini e tutto il gruppo del «Te’n Bota», legato al campione MotoGp di Forlì. Il tutto alla vigilia delle ultime due gare del Trofeo Mes, con la sua Gpm nella classe Open, che si disputeranno a Varano e che potrebbero consegnargli il titolo a metà settembre.

Nella foto: il compleanno «speciale» di Valter Bartolini

Il compleanno «speciale» di Valter Bartolini tra cross e gli amici Dovizioso, Petrucci, Savadori e Salvini
Sport 4 Settembre 2019

Baseball, tra le Aquile bolognesi volano Alex Bassani e Vanni Pedrini

Alex Bassani (imolese, uno dei migliori lanciatori italiani) e Vanni Pedrini (preparatore atletico di Dozza) sono tra gli artefici della straordinaria stagione della Fortitudo Bologna che nel 2019 ha vinto la Coppa Campioni e il suo 12° scudetto, il secondo di fila. Preso per i capelli, dopo che in semifinale con Parma aveva perso le prime due partite a Bologna, vinte le altre due a casa dei ducali e guadagnato la bella ribaltando uno svantaggio di 0-4. Anche in finale con San Marino, sotto 0-4 nella seconda partita, aveva saputo rovesciare il risultato all’ultimo inning per vincere 6-5. Alex ha fatto un’ottima regular season con 12 presenze, quattro partite vinte e una persa, più una salvezza. Nella semifinale una brutta serata nella seconda con Parma, riscattata alla grande in riva al Taro.

Cos’è successo?

«A Bologna ho affrontato una squadra aggressiva, avevo l’assillo di tenere i corridori sulle basi e ho concesso troppo. A Parma dovevamo vincere a tutti costi per arrivare alla bella e nessuno si è tirato indietro dopo la carica del manager Lele Frignani».

Vanni Pedrini interviene.

«Dopo la Coppa Campioni abbiamo avuto un turno di riposo, poi alcune partite contro le ultime in classifica, mentre Parma doveva salvare il quarto posto. Sono arrivati più carichi di noi e hanno giocato benissimo, ma i due schiaffoni al Falchi ci hanno fatto bene ed abbiamo reagito». (n.v.)

L”articolo completo su «sabato sera» del 29 agosto.

Nella foto: da sinistra Alex Bassani e Vanni Pedrini

Baseball, tra le Aquile bolognesi volano Alex Bassani e  Vanni Pedrini
Sport 3 Settembre 2019

Calcio serie C, l'Imolese chiude la campagna acquisti con Bolzoni e Bismark

L”Imolese, ieri, ha concluso la propria campagna acquisti prelevando in prestito dal Bari il centrocampista Francesco Bolzoni. Il classe ”89 è cresciuto nelle giovanili dell’Inter esordendo sia in campionato che in Champions League nella prima squadra allora allenata da Roberto Mancini. Nell’estate del 2009 rientra nell’affare con il Genoa per l’acquisto di Diego Milito e Thiago Motta e, pur non giocando mai per il Grifone, colleziona 65 presenze in Serie A con le maglie di Siena e Palermo e ben 132 in Serie B tra Frosinone, Novara e Spezia. «Completiamo la squadra con un calciatore importante per la categoria che porta con sè esperienza, personalità, qualità, struttura e geometrie – commenta il diesse Ghinassi-. Siamo convinti che la squadra con l’innesto di Francesco possa fare quel salto di qualità tecnico, tattico e mentale che le consenta di valorizzare il proprio potenziale al fine di raggiungere l’obbiettivo stagionale di una tranquilla salvezza».

Olte a Bolzoni vestirà rossoblù anche l”attaccante Ngissah Bismark. Il ghanese classe ”98 arriva in prestito dal Chievo Verona. Nell”ultima stagione ha vinto la Coppa Italia di serie C con la Viterbese. «E” un ragazzo di grandi  potenzialità, nazionale del Ghana, che arriva ad Imola dopo le esperienze con la maglia di Chievo Verona e Viterbese – spiega Ghinassi -. Porta in dote forza, struttura, velocità e potenza a completamento del reparto avanzato a disposizione di mister Coppitelli». (d.b.)

Nella foto: Bolzoni con la maglia dello Spezia

Calcio serie C, l'Imolese chiude la campagna acquisti con Bolzoni e Bismark
Sport 2 Settembre 2019

«Settembre Castellano 2019», questa sera il 30° Gran Galà di pattinaggio artistico

Questa sera, all”interno del «Settembre Castellano 2019, è in programma, alle ore 21, il 30° Gran Galà di pattinaggio artistico. L”evento, orgranizzato dalla Gs Pattinaggio Castellano al Parco Casatorre nel viale delle Terme, vedrà la partecipazione di campioni nazionali ed internazionali che si esibiranno insieme alle società di pattinaggio locali. (r.s.)

Nella foto: la locandina dell”evento

«Settembre Castellano 2019», questa sera il 30° Gran Galà di pattinaggio artistico
Sport 2 Settembre 2019

Aperture autodromo, stasera tutti all'«Enzo e Dino Ferrari» ad un orario diverso

Nel periodo che prendiamo in considerazione questa settimana l’autodromo sarà aperto al pubblico questa sera, lunedì 2 settembre. Occhio, però, perchè l”orario cambierà un po’, visto che l’intervallo andrà dalle 18 alle 19.30. E’ ovviamente consentito l’accesso alla pista a piedi e con mezzi meccanici non a motore.

N.B. Le giornate potrebbero subire delle modifiche. Consigliamo di controllare sempre nel sito autodromoimola. it, sezione eventi, open days. (r.s.)

Nella foto: appassionati all”autodromo

Aperture autodromo, stasera tutti all'«Enzo e Dino Ferrari» ad un orario diverso

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast