Posts by tag: BORGO TOSSIGNANO

Cronaca 28 Giugno 2022

Al via a luglio il rinnovo della rete idrica di Borgo Tossignano

Al via alcuni importanti interventi per il rinnovo e il potenziamento della rete idrica al servizio delle famiglie e attività di Borgo Tossignano da parte di Hera.

Il primo si concentrerà su via Castiglione e via Panoramica, dove si rinnoveranno 300 metri di rete idrica, per un importo di circa 50.000 euro. Il secondo riguarderà via Nino Bixio, con il rifacimento di circa 100 metri di tubazioni nel tratto compreso tra via XX Settembre e via della Resistenza e circa 15.000 euro di spesa. Il terzo interesserà Via Codrignano, con il rinnovamento di 1.500 metri di rete dell’acquedotto lungo la strada provinciale, dal km 5+285 al km 6+708, per un importo di 180.000 euro.

«I primi lavori a partire saranno quelli che interesseranno le vie Panoramica, Castiglione e Nino Bixio – entra nei particolari la multiutility – . Attualmente è in corso l’iter autorizzativo, pertanto l’inizio lavori è previsto per il mese di luglio, con fine lavori stimata per settembre, salvo imprevisti. Successivamente, si rinnoverà un tratto di via Codrignano il cui inizio lavori è fissato per ottobre 2022, come da accordi con la Città Metropolitana».

«In alcuni punti del nostro territorio abbiamo una rete idrica in difficoltà, che sta arrivando a fine vita – commenta Mauro Ghini, primo cittadino di Borgo Tossignano –. Ci siamo fatti carico delle varie segnalazioni e abbiamo istituito un tavolo tecnico di confronto con Hera per mantenere monitorata la situazione e dare risposte alle esigenze del territorio. Questa pianificazione importante e condivisa va nella direzione di risolvere in maniera definitiva alcune criticità» (lu.ba.)Immagine di repertorio da Hera. (lu.ba.)

Borgo Tossignano

Al via a luglio il rinnovo della rete idrica di Borgo Tossignano
Cronaca 24 Giugno 2022

Frontale sulla Montanara, dissequestrata l'auto di Sara Cipriano, non ancora fissata la data del funerale

Il magistrato ha già disposto il dissequestro della Fiat 600 su cui viaggiava Sara Cipriano, la ragazza di 27 anni, morta nellincidente avvenuto ieri sulla Montanara, mentre stava rientrando a casa, a Borgo Tossignano, dopo il lavoro.

Nonostante l”esatta dinamica dell’incidente sia ancora al vaglio della polizia locale, e fra le cause si sia ipotizzato anche un guasto all’automobile oppure ad un malore, ad oggi non è stata disposta l’autopsia sul corpo della ragazza.

La data del funerale non è stata ancora fissata. Sara Cipriano era originaria di Sturno, in provincia di Avellino, e lavorava nel supermercato Coop Reno di Casalfiumanese. (r.cr.)

Frontale sulla Montanara, dissequestrata l'auto di Sara Cipriano, non ancora fissata la data del funerale
Cronaca 1 Giugno 2022

Alessandra Iapolucci al posto di Brigida Miranda, a Borgo la Lega entra in Consiglio comunale

La Lega torna in Consiglio comunale a Borgo Tossignano. A Brigida Miranda, candidata a sindaco della lista “Patto civico”, subentra Alessandra Iapolucci.
«Stiamo portando avanti un percorso avviato anni fa per colmare un vuoto visto per fin troppo tempo nella Vallata del Santerno – commenta Daniele Marchetti, consigliere regionale del Carroccio e responsabile per il territorio imolese – e, passo dopo passo, sono sicuro che darà i propri frutti. Ringrazio Brigida Miranda per l”impegno profuso finora, in quella che si era presentata fin dal principio una sfida difficile, ma necessaria. Ora tocca alla Lega, unica forza politica alternativa al Pd che aumenta i propri eletti sul territorio imolese, dimostrazione della volontà ben presente tra le fila dei nostri militanti di offrire ai cittadini una seria alternativa ad un centrosinistra che non ha più nulla da dire». (lu.ba.)

Nella fotogragia, Iapolucci e Marchetti

Alessandra Iapolucci al posto di Brigida Miranda, a Borgo la Lega entra in Consiglio comunale
Cronaca 7 Marzo 2022

Voucher statali per gli investimenti in banda ultralarga, a beneficiarne anche le imprese della vallata

Dal 1° marzo le piccole e medie imprese dell’Emilia-Romagna che lavorano nelle aree interne o montane possono richiedere con tre mesi di priorità i voucher statali che puntano a favorire la connettività a internet ultraveloce e la digitalizzazione del sistema produttivo. Tra questi, nella provincia di Bologna, anche i quattro comuni della vallata ovvero Casalfiumanese. Borgo Tossignano. Fontanelice e Castel del Rio.

Le aziende (regolarmente iscritte al Registro delle Imprese e di dimensione micro, piccola e media) possono richiedere un contributo direttamente agli operatori di telecomunicazioni che si saranno accreditati sul portale dedicato all’incentivo attivato da Infratel Italia, chiamata a gestire la misura per conto del ministero dello Sviluppo economico. I contributi partono da 300 e arrivano fino a 2.500 euro.Dal 1° giugno l’opportunità di richiedere i voucher sarà allargata a tutti i comuni.

«Abbiamo chiesto al ministero di limitare, per i primi tre mesi, l’attivazione della misura ai comuni di montagna e a quelli delle aree interne – spiegano Paola Salomoni, assessore all’Agenda digitale della Regione Emilia-Romagna, e Barbara Lori, assessore regionale alla Montagna e aree interne –. Ci è sembrato doveroso agevolare quei territori dove c’è maggiormente bisogno di incentivare gli investimenti privati per la connettività a banda larga. Si tratta – continuano Lori e Salomoni – di una decisione perfettamente coerente con l’obiettivo che la Regione si è posta di dare a tutte le aree le stesse possibilità di crescita economica. Investendo direttamente, quando è consentito, o agevolando gli investimenti privati, negli altri casi». (lu.ba.)

Voucher statali per gli investimenti in banda ultralarga, a beneficiarne anche le imprese della vallata
Ciucci (ri)belli 8 Febbraio 2022

Concorso Acqua & Territorio, gli studenti si sfidano a colpi di… video

Si intitola Acqua & Territorio il concorso indetto da Anbi Emilia Romagna (Associazione nazionale consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue) e dal Consorzio di bonifica della Romagna occidentale. L’iniziativa è rivolta a tutte le scuole elementari e medie presenti sul territorio gestito dal Consorzio (nel circondario imolese comprende Imola, i Comuni della vallata del Santerno e Mordano). Gli alunni, in collaborazione con gli insegnanti, dovranno realizzare un video per promuovere le eccellenze che rendono il territorio di bonifica attrattivo per i turisti ambientali, italiani e stranieri. Obiettivo è mettere in evidenza la ricchezza e le suggestioni del paesaggio generato dalla presenza delle opere di bonifica (casse d’espansione, canali, invasi, riserve idriche e aree naturalistiche…). Il concorso si divide in 2 sezioni: Cortometraggi e Storie/Spot.

La presentazione del progetto dovrà essere inviata entro il 22 marzo 2022 al Consorzio di bonifica della Romagna Occidentale, piazza Savonarola 5, Lugo, con nome e cognome del referente scolastico, numero di telefono, e-mail. In palio 400 euro per i migliori progetti delle scuole elementari e altrettanti per le scuole medie (200 euro per ogni rispettiva sezione); 200 euro per i migliori progetti dei singoli alunni (100 euro per ogni sezione). I vincitori prenderanno anche parte a un evento formativo e ricreativo che si terrà durante la cerimonia di premiazione, prevista nel mese di maggio 2022. Inoltre, i vincitori della sezione Cortometraggi parteciperanno all’Amarcort film festival, che si svolgerà nel mese di novembre 2022 a Rimini.

Per informazioni: tel. 0545 909506, email consorzio@romagnaoccidentale.it. (lo.mi.)

Nella foto: un tratto della ciclabile lungo il Canale dei molini

Concorso Acqua & Territorio, gli studenti si sfidano a colpi di… video
Sport 27 Maggio 2021

In mountain bike sulla pista ciclabile col Cai, da Imola alla Casa del Fiume di Borgo

Oggi, giovedì 27 maggio, il Cai di Imola propone una pedalata in mountain bike di 2 ore (36 chilometri con 380 metri di dislivello) lungo la pista ciclabile che conduce da Imola alla Casa del Fiume di Borgo Tossignano.

La partenza è alle ore 19 dal parcheggio della sede di If (Imola Faenza Tourism Company), in piazza Ayrton Senna 2, all’ingresso dell’autodromo di viale Dante.

Per informazioni: Luca, tel. 331-3222408.

Nella foto (Isolapress): la ciclopista del Santerno 

In mountain bike sulla pista ciclabile col Cai, da Imola alla Casa del Fiume di Borgo
Cronaca 21 Maggio 2021

Difficile convivenza tra cani e persone, l’ente Parco chiude il sentiero Cai 703

«È necessario calmare le acque, occorre tranquillità per ricostruire un rapporto di reciproca collaborazione tra le parti». Questa la risposta di Nevio Agostini, direttore dell’Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità Romagna, all’indomani del comunicato pubblicato sul proprio sito dal Cai di Imola, in merito alla chiusura del sentiero 703 nel tratto compreso tra monte dell’Acqua Salata e monte Penzola fra Borgo Tossignano e Casalfiumanese. «Pur non condividendo né le modalità né il merito del provvedimento, confidiamo nella possibilità di una tempestiva riapertura di un tavolo di confronto che tenga conto degli accordi presi in precedenza e mai attuati al fine di contemperare le legittime esigenze dell’attività agropastorale con la fruizione pubblica di uno storico percorso di grande valore naturalistico preesistente da decenni all’attuale proprietà» scrive il Cai Imola.

«Problemi causati, ma la questione è nota da diversi anni – precisa Agostini -, dagli incontri tra escursionisti e i cani pastore che difendono il gregge di un allevatore che si trova proprio sul percorso tanto amato dagli appassionati camminatori». Animali che devono vegliare sul gregge oggetto di interesse da parte dei lupi, un tempo non così presenti nella zona. «I cani fanno il loro lavoro – dice ancora Agostini -. Occorre educare maggiormente alcuni camminatori ad un corretto comportamento da tenere in queste situazioni. Calci, bastoni da passeggiata utilizzati impropriamente e altro, hanno reso aggressivi i cani da guardia. Continui incidenti, dovuti anche al maggior afflusso di persone, hanno fatto decidere per la chiusura del tratto. Uno stop che, sicuramente, proseguirà per tutta la stagione in attesa di soluzioni che possano soddisfare tutte le parti. Al momento, non servirebbe un tavolo di confronto, ce ne sono stati già in passato e non sono serviti. Lasciamo passare un po’ di tempo. Ricordo, comunque, come recita un cartello che abbiamo affisso lungo il sentiero, che è possibile fruire del tratto chiuso attraverso visite guidate programmate telefonando al centro visita Casa del fiume (tel. 0542/90023). Potrebbe essere l’inizio di quel processo di educazione per far incontrare animali e persone unite dalla passione comune per la natura» (al.gi.)

Nella foto: monte Penzola

Difficile convivenza tra cani e persone, l’ente Parco chiude il sentiero Cai 703
Cronaca 7 Aprile 2021

Bilanci e difficoltà dei quattro Comuni della Vallata del Santerno

Sono Bilanci condizionati dalla situazione di pandemia ormai in atto da oltre un anno quelli dei quattro Comuni della Vallata del Santerno. Al momento, solo Casalfiumanese ha completato l’iter di approvazione del budget comunale per il 2021 e annesso piano degli investimenti, mentre gli altri tre provvederanno entro il mese di aprile. Bilanci da pandemia, diceva- mo, certamente per quanto riguarda le scelte fiscali e tariffarie.

Nessuno dei quattro Comuni ha ritoccato le aliquote Imu e addizionale comunale Irpef, che restano pertanto invariate a quelle in vigore nel 2020: sul versante Imu l’aliquota ordinaria resta al 10,6 per mille di Casalfiumanese, Borgo Tossignano e Fontanelice e al 9,6 di Castel del Rio, mentre l’addizionale Irpef va dallo 0,70% di Castel del Rio e Fontanelice allo 0,80% di Casalfiumanese, passando dallo 0,75% di Borgo Tossignano .Invariate, inoltre, le tariffe dei servizi scolastici. (mi.ta.)

Approfondimenti su «sabato sera» dell’1 aprile.

Bilanci e difficoltà dei quattro Comuni della Vallata del Santerno
Cronaca 21 Luglio 2020

A fuoco un ettaro di campo agricolo a Borgo Tossignano

Incendio oggi pomeriggio, intorno alle 15.30, a Borgo Tossignano. A prendere fuoco un ettaro circa di un campo agricolo nei pressi di via Nuova, a Borgo Tossignano.

Sul posto i vigili del fuoco, con due squadre e cinque mezzi, per spegnere le fiamme che hanno interessato e distrutto sterpaglie, vitigni e alberi da frutto. I pompieri sono rimasti impegnati diverse ore e, una volta domato l’incendio, hanno controllato lo scenario per evitare il ravvivarsi di alcune braci. Fortunatamente non ci sono stati feriti. (da.be.)

Foto concessa dai vigili del fuoco

A fuoco un ettaro di campo agricolo a Borgo Tossignano
Cronaca 23 Giugno 2020

Cims in prima linea durante il Coronavirus

La Cims di Borgo Tossignano, attraverso i raggruppamenti di imprese di cui fa parte, si occupa di manutenzioni in «global service» per le Aziende usl di Bologna e Imola, per l’Irccs Rizzoli (Ior) di Bologna e il Montecatone Rehabilitation Institute Spa di Imola.

Nei giorni più difficili dell’epidemia, la Cims è stata in prima linea con i suoi tecnici e operai anche per realizzare a tempo di record nuovi posti di terapia intensiva e sub intensiva, sia negli ospedali Maggiore e Bellaria di Bologna sia al Santa Maria della Scaletta a Imola, così come nuove aree per pazienti Covid positivi nel presidio della Casa della salute di Castel San Pietro.
In via Montericco a Imola tra fine marzo e inizio aprile sono state costruite in pochi giorni delle zone filtro per compartimentare le aree della terapia intensiva, in estrema emergenza con divisori in teli plastici poi sostituiti da pareti in cartongesso. Operai e tecnici della Cims si sono occupati delle opere murarie e strutturali e dell’impiantistica. (r.cr.)

L’articolo completo nel numero del Sabato sera del 18 giugno

Nella fotografia di Marco Isola/Isolapress, l”ospedale di Imola

Cims in prima linea durante il Coronavirus

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA