Posts by tag: Castel San Pietro

Ciucci (ri)belli 21 Maggio 2018

La canzone «A scuola a piedi» degli studenti castellani vince progetto regionale

Con la canzone A scuola a piedi” le classi terze della scuola primaria Albertazzi hanno vinto il concorso creativo “(r)umori della città”, indetto dalla Regione Emilia Romagna nell’ambito del progetto Siamo nati per camminare 2018.

Lo scorso venerdì 18 maggio gli studenti hanno partecipato alla premiazione nella sede della Regione.

La canzone, divertente e poetica, ha saputo esprimere il tema del concorso “dialogando” con la città, partendo dalle esperienze di analisi e ascolto del paesaggio che hanno incontrato andando a scuola con il Pedibus organizzato nella settimana dal 16 al 22 aprile 2018.

«Siamo molto soddisfatti e orgogliosi del successo ottenuto dalle classi terze della Scuola Albertazzi – afferma la vicesindaca Francesca Farolfi, che nella mattina di venerdì 18 maggio insieme alle insegnanti ha accompagnato i ragazzi all’evento finale del progetto a Bologna, presso la sede della Regione Emilia Romagna –. Il testo che hanno composto racconta il loro entusiasmo nel fare insieme una passeggiata a piedi fino a scuola. Il progetto è frutto della collaborazione tra le classi di Albertazzi e Sassatelli che hanno aderito e le rispettive famiglie che lo hanno condiviso, incoraggiando i bambini a prenderne parte. Grazie anche ai volontari delle associazioni Alpini e Carabinieri, che hanno accompagnato il Pedibus in sicurezza».

Il gruppo delle insegnanti

All’incontro erano presenti anche due classi, provenienti da Ferrara e da Campagnola Emilia (RE), vincitrici dell’altro concorso, intitolato “Siamo nati per camminare… e muoverci in modo sostenibile”, legato allo stesso progetto. Le due classi delle Albertazzi avevano partecipato anche a quest’ultimo concorso, insieme a 15 classi delle scuole primarie Sassatelli di Castel San Pietro.

Dopo aver dichiarato le abituali modalità utilizzate per andare a scuola, nella settimana dal 16 al 22 aprile tutti i ragazzi avevano compilato una tabella dove hanno indicato con quale mezzo ogni giorno si erano recati a scuola. La Regione ha premiato le classi che hanno ottenuto i migliori risultati, sia in termini di miglioramento rispetto alla situazione precedente all’iniziativa, sia in termini di valore assoluto.

Nella mattina di venerdì 18 le scolaresche si sono confrontate sui temi della mobilità sostenibile con gli assessori presenti. Poi si è tenuta la premiazione dei vincitori e, al termine, i ragazzi delle Albertazzi hanno cantato la loro canzone.

Le immagini della giornata e l’audio della canzone sono su www.cspietro.it. Un servizio video sull’evento si può vedere nella pagina Facebook dell’emittente Trc Bologna: https://www.facebook.com/trcbologna/videos/1762014347178787/

A scuola a piedi (audio)

Testo composto dagli alunni di 3D e 3E sulla musica di “Viva la mamma” di Edoardo Bennato, in collaborazione con il prof. Maurizio Guerra.

A scuola a piedi

è divertente tu lo sai non ci credi

nel boschetto gli uccellini sentiamo

dai vieni a piedi con me

A scuola a piedi

lungo la strada ci saluta la gente

siamo un simpatico allegro serpente

dai vieni a piedi con me

Da Casatorre alla Scuola Albertazzi

partono tanti assonnati ragazzi

a scuola a piedi perché

il progetto com’è…… meraviglioso!

A scuola a piedi

sotto i portici il profumo del pane

del formaggio, del caffè, del salame

dai vieni a piedi con me

A scuola a piedi

un venticello ti rinfresca la faccia

un po’ di sole ti riscalda le braccia

dai vieni a piedi con me

Da Viale Roma per la via del centro

auto, persone che gran movimento

a scuola a piedi perché

il progetto com’è…… meraviglioso!

Bang bang, la sveglia che suona

bang bang, devi andare a scuola

bang bang, soltanto un momento

per sognare ancora!

… ♫ … ♪ … ♫ … ♪…

A scuola a piedi

sotto il Cassero c’è l’edicolante

che ci saluta col sorriso smagliante

dai vieni a piedi con me

A scuola a piedi

coi tuoi amici tu percorri il vialetto

arrivi in classe e ti senti perfetto

dai vieni a piedi con me

dai vieni a piedi con me

dai vieni a piedi…

dai vieni a piedi con me!

La canzone «A scuola a piedi» degli studenti castellani vince progetto regionale
Economia 10 Maggio 2018

«Co Pro Working», da oggi sei incontri organizzati da Innovami, Giovani Cooperatori e Ca’ Vaina per parlare di futuro e nuove forme di lavoro

Inizia oggi a Casalfiumanese «Co Pro Working», ciclo di incontri organizzati da Innovami, Giovani Cooperatori di Imola e Ca’ Vaina per parlare di futuro, nuove forme di lavoro e per presentare il nuovo spazio serale aperto al centro giovanile imolese. I sei appuntamenti sono inseriti nel cartellone di CooperAttivaMente. Il primo appuntamento è dunque oggi alle ore 17 alla Biblioteca comunale (via A. Costa 27) di Casalfiumanese.

Relatori degli incontri Christian Gironi (direttore di Innovami), Mirco Mongardi (portavoce e collaboratore dei Giovani Cooperatori di Imola), Enrico Gianstefani (referente del Centro Giovanile Ca’ Vaina).

Gli altri appuntamenti sono martedì 15 maggio (ore 17) a Castel Guelfo (Sala Viola accanto alla biblioteca comunale, via Gramsci 22); lunedì 21 maggio (ore 18) a Medicina (villa Pasi, via Osservanza 84); giovedì 24 maggio (ore 17) a 
Toscanella di Dozza (Sala Martelli, Piazza della Libertà); giovedì 31 maggio (ore 18) a Castel San Pietro (Bocciodromo, viale Terme 740) e giovedì 7 giugno (ore 17) a Imola (Centro giovanile Ca’ Vaina, viale Saffi 50/B).

«Co Pro Working», da oggi sei incontri organizzati da Innovami, Giovani Cooperatori e Ca’ Vaina per parlare di futuro e nuove forme di lavoro
Ciucci (ri)belli 2 Maggio 2018

Siamo nati per camminare… a Castel San Pietro

Anche quest’anno il Comune di Castel San Pietro ha aderito al progetto della Regione Emilia Romagna Siamo nati per camminare, che promuove la mobilità pedonale e sostenibile.

Al concorso hanno partecipato 17 classi delle scuole primarie Sassatelli e Albertazzi.

Dopo aver dichiarato le abituali modalità utilizzate per andare a scuola, nella settimana dal 16 al 22 aprile 2018 i ragazzi hanno compilato una tabella dove hanno indicato con quale mezzo ogni giorno si sono recati a scuola. Nella settimana del concorso, molti ragazzi hanno partecipato al pedibus attivato nelle due scuole partecipanti, con la collaborazione dei genitori e delle associazioni locali.

In questi giorni il Comune ha ritirato le tabelle e le ha inviate alla Regione, che in seguito premierà le classi che hanno ottenuto i migliori risultati, sia in termini di miglioramento rispetto alla situazione precedente all’iniziativa, sia in termini di valore assoluto.

«Sosteniamo con convinzione il progetto regionale Siamo nati per Camminare – afferma la vicesindaca Francesca Farolfi, che ha la delega alla Scuola – per sollecitare adulti e bambini a recarsi a scuola a piedi. Anche per un breve tratto. L’obiettivo della campagna è l’educazione a una cultura della mobilità pedonale che promuove la socialità, la sostenibilità, l’autonomia dei bambini e la sicurezza. Un’attività motoria prima di sedersi in classe fa bene alla salute, apporta benefici alla comunità, e permette di socializzare con i compagni di percorso».

La campagna regionale Siamo nati per camminare, promossa con il coordinamento dell’Area educazione alla sostenibilità di Arpae e del Ceas Centro Antartide di Bologna, ha anche l’obiettivo di promuovere e valorizzare esperienze concrete come quella del Pedibus, i percorsi a piedi casa-scuola, organizzati nel Comune di Castel San Pietro dai genitori con la collaborazione dei volontari dell’associazione Carabinieri e del Gruppo Alpini, oltre alle iniziative rivolte agli adulti che vogliono camminare insieme, come quelle che vengono realizzate grazie all’impegno di diverse associazioni castellane.

Siamo nati per camminare… a Castel San Pietro
Cronaca 24 Aprile 2018

Budrio e Medicina chiedono il completamento della Trasversale, Osteria Grande la Complanare o un casello dell'A14

Regione e Città metropolitana tirate per la giacca dai territori che chiedono il rispetto degli impregni presi sulla viabilità o comunque maggior attenzione per i collegamenti dell’area metropolitana bolognese. Questo il nocciolo di due richieste arrivate pressoché contemporaneamente ma autonome. Da un lato Budrio e Medicina che insieme hanno siglato una nota con la quale chiedono a gran voce il completamento della Trasversale di Pianura, dall’altro quella della consigliera regionale Francesca Marchetti che ha presentato un’interrogazione con la quale chiede “Quale strategia metterà in campo la Giunta per garantire il collegamento viario tra la zona artigianale di Osteria Grande, nel Comune di Castel San Pietro Terme, e l’area metropolitana bolognese, anche per evitare il progressivo abbandono di quella zona ed il suo conseguente impoverimento».  

Due temi, come detto, che viaggiano paralleli ma con analoghe finalità: da un lato completare un asse stradale di grande scorrimento capace di spostare buona parte del traffico pesante dai centri abitati, dall’altro collegare all’A14 e a Bologna l’area industriale della frazione castellana favorendo le imprese e l’appetibilità del territorio. 

Per quanto riguarda la Trasversale di Pianura o provinciale 3 (un progetto i cui primi cantieri risalgono al 1971), è notizia di un anno fa l’inaugurazione del tratto compreso all’interno del comune di Budrio, ora però rimane da fare l’ultimo tratto tra la frazione di Villa Fontana (nel territorio di Medicina) e la località Olmo (che ricade sotto Budrio). L’assessore alle Infrastrutture della Regione Emilia-Romagna, Raffaele Donini, ha garantito nei recenti incontri ai sindaci Maurizio Mazzanti per Budrio e Onelio Rambaldi per Medicina, l’impegno proprio e dell”intera Giunta Bonaccini. Mazzanti e Rambaldi chiedono nuovamente di “giungere al più presto al finanziamento, alla progettazione e quindi all’avvio dei lavori da tanto attesi”. “Il tratto non completato, Olmo-Villa Fontana, pone degli evidenti problemi di sicurezza – sostengono i due sindaci -; sede stradale stretta e ponti pericolosi, a fronte di un traffico pesante in aumento a seguito della realizzazione degli altri tratti della Trasversale. Inoltre, Medicina puntualizza come “la Trasversale si prefiggeva anche di risolvere il problema del traffico passante all”interno della frazione di Crocetta, tema che dovrà essere ripreso in fase di progettazione”. 

Per quanto riguarda Osteria Grande, la consigliera Marchetti dice di essersi fatta portavoce “dei disagi lamentati dagli artigiani e dagli imprenditori di Osteria Grande, che chiedono da tempo lo sblocco della Complanare oppure la realizzazione di un casello autostradale “veloce” ricordando come “già il piano regionale integrato dei trasporti 1998-2010 prevedeva il potenziamento infrastrutturale dei collegamenti fra Bologna e Imola, attraverso l’eventuale realizzazione della IV corsia dell’autostrada A14 o della complanare”. (l.a.)

Nella foto il tratto di strada tra Villa Fontana e Olmo oggi

Budrio e Medicina chiedono il completamento della Trasversale, Osteria Grande la Complanare o un casello dell'A14
Ciucci (ri)belli 5 Aprile 2018

Festa al Giardino degli Angeli di Castel San Pietro

Il Giardino degli Angeli di Castel San Pietro celebrerà il suo decimo compleanno domenica 8 aprile, con una grande festa aperta a tutti.

Dalle ore 15 in poi, in via Remo Tosi, divertimento per bambini e famiglie. In programma:

  • i cavalli dell’associazione sportiva dilettantistica Cavalcavia di Castel San Pietro Terme
  • la grande teleferica di Evoluzione Verticale
  • il tiro con l’arco con la Compagnia Arcieri dei Graffiti
  • il “truccabimbi” a cura dei volontari di Castel San Pietro Terme e i clown di corsia della Croce Rossa Italiana “Compagnia delle Spugne”
  • gli splendidi animali del dottor Avoni
  • tanti giochi per bambini.

Inoltre si potranno gustare piadine, crescentine e dolci.

«La festa sarà un’occasione (insieme alla rassegna estiva I Suoni degli Angeli) per raccogliere i fondi per i progetti sociali sostenuti dall’associazione Il Giardino degli Angeli onlus – spiegano gli organizzatori dell’omonima associazione di volontariato -. In particolare quest’anno intendiamo sostenere un importante progetto per il Sant’Orsola di Bologna, a favore dei bambini e ragazzi affetti da neurofibromatosi e la Summer School ABA per i ragazzi autistici e le loro famiglie».

Alla festa, che ha il patrocinio del Comune e di Solaris, saranno presenti anche rappresentanti dell’Amministrazione comunale.

In caso di maltempo, la manifestazione sarà rimandata a domenica 15 aprile (il programma potrà subire modifiche).

Giardino degli angeliCos’è il Giardino degli Angeli

Il Giardino degli Angeli è un luogo molto speciale, creato dai genitori di una ragazzina scomparsa per una grave malattia e da moltissimi amici con la collaborazione del Comune e di alcuni sponsor, un luogo unico che nel 2008 è stato inaugurato e donato alla città di Castel San Pietro. Realizzato a forma di cuore su una superficie di circa 4 mila metri quadrati, conta diverse centinaia di piante di più di 100 specie. Sin dalla sua inaugurazione è oggetto di servizi televisivi e giornalistici e conquista sempre nuovi apprezzamenti riconoscimenti a livello nazionale. E’ nella top ten provinciale dei luoghi del cuore Fai (al 6° posto nella votazione del 2017 e al 4° nella precedente edizione tenuta nel 2014).  Nel 2009 si è costituita l’associazione onlus “Il Giardino degli Angeli”, per aiutare bambini gravemente malati e le loro famiglie in difficoltà.

Festa al Giardino degli Angeli di Castel San Pietro
Ciucci (ri)belli 28 Marzo 2018

Piccoli artisti alla ludoteca Spassatempo

Si sono conclusi nei giorni scorsi alla ludoteca comunale Spassatempo di Castel San Pietro due percorsi artistici che hanno visto bambini e bambine da 0 a 6 anni impegnati nella scoperta di nuove tecniche grafico-pittoriche, come i graffiti di fango e il mosaico con elementi naturali. Le attività sono state realizzate grazie al contributo della Bocciofila di Osteria Grande.

Il primo percorso, proposto dall’artista Kitty Pirazzini, ha condotto i bambini all’espressione di sé attraverso la manipolazione della creta, prima “spalmandola” su un foglio bianco e disegnandoci sopra dei graffiti, poi creando un albero e degli animali “personalizzati”, frutto della capacità progettuale e della fantasia di ciascun bambino.

Il secondo percorso invece è stato proposto dall’esperta Maria Pia Montevecchi e ha visto i bambini impegnati ad allineare tessere e mescolare colori per creare un’immagine nuova, mettendo alla prova la propria manualità e creatività.

I laboratori proposti avevano diverse finalità: rendere i bambini artefici del loro mondo, dando vita a oggetti pensati da loro, rafforzandone così l’autostima; favorire sensazioni emozionali positive e la capacità di esprimersi attraverso diverse tecniche; stimolare il gusto estetico e avvicinare i bambini all’arte. Obiettivi pienamente raggiunti, perché i bambini sono rimasti concentrati nell’attività con piacere e gioia, e alla fine hanno mostrato con orgoglio le loro opere d’arte a genitori e nonni.

«Ringraziamo i volontari della Bocciofila di Osteria Grande – afferma la vicesindaca Francesca Farolfi – per il loro rinnovato impegno nei confronti di un servizio educativo rivolto a bambine e bambini in età prescolare, al quale l’Amministrazione comunale tiene particolarmente. Grazie al loro contributo è stato possibile realizzare due bei progetti di qualificazione del servizio».

ludoteca Spassatempo

Laboratorio alla ludoteca Spassatempo

Piccoli artisti alla ludoteca Spassatempo
Cronaca 24 Febbraio 2018

Castel San Pietro, pubblicità “No vax'' non autorizzata: rimozione e multa

Nei giorni scorsi, in uno dei principali incroci di Castel San Pietro – quello tra viale Roma e via Emilia – la polizia municipale su segnalazione di un cittadino ha provveduto a far rimuovere un furgone vela con apposto un cartellone pubblicitario con contenuti che criticavano l”efficacia delle vaccinazioni. Gli agenti hanno fatto rimuovere e multato i titolari per pubblicità non autorizzata.

“Siamo estremamente preoccupati di quanto è avvenuto – commenta il sindaco Fausto Tinti -: fare disinformazione è da considerarsi un atto sconsiderato che alimenta solo paure nella nostra comunità. La salute dei cittadini, di tutti i cittadini, va tutelata”.

Anche i  consiglieri  regionali del Pd Paolo  Calvano,  Francesca  Marchetti  e  Nadia  Rossi  commentano  in  maniera  estremamente  negativa l’ennesima uscita pubblica dei comitati no vax e rivolgono un appello preoccupato affinchè venga “deguatamente contrastata la propalazione di dati totalmente falsi e infondati”.

La scritta della foto, tratta dalla pagina Facebook della consigliera Francesca Marchetti, è stata volutamente oscurata nelle parti contenenti le informazioni false.

Castel San Pietro, pubblicità “No vax'' non autorizzata: rimozione e multa

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast