Posts by tag: eventi

Cronaca 20 Giugno 2019

Torna nel parco dell'Osservanza la Festa dell'Unità: al via venerdì 21 giugno e conclusione il 7 luglio

Le elezioni amministrative dello scorso 26 maggio hanno visto il centrosinistra mantenere nel circondario imolese il governo di 7 comuni sugli 8 complessivi andati al voto. E senza nemmeno dover subire il ballottaggio nei due comuni, Castel San Pietro e Medicina, con più di 15 mila abitanti. Un risultato che, dopo lo spoglio delle concomitanti elezioni europee, nessuno avrebbe immaginato. Insomma, verrebbe da dire, prima prova superata più che brillantemente dal giovane segretario (28 anni soli) della Federazione dem di viale Zappi, Marco Panieri, eletto dal congresso territoriale soltanto pochi mesi fa, a dicembre 2018. Che però minimizza, preferendo ad una gloria (per ora) effimera un sano realismo e condividere la vittoria. «Il timore – dice – era che, dopo la scioccante sconfitta subita ad Imola a giugno 2018, il centrosinistra perdesse altri Comuni. Timore che i risultati usciti dalle urne delle europee avevano amplificato. E invece i cittadini hanno premiato il valore e la credibilità delle nostre proposte. Però – aggiunge – non bisogna esaltarsi troppo, bisogna tenere i piedi per terra. Il risultato poco brillante ottenuto per le europee non autorizza infatti facili ottimismi. I problemi sono ancora tutti sul tappeto e le cose da fare sono tante e impegnative: ora c’è la festa, poi le elezioni regionali…».

Ecco, la festa. Per quest’anno cosa dobbiamo aspettarci?
«In questi mesi abbiamo avviato una riorganizzazione del partito e la festa di Federazione, la festa grossa, ovviamente, torneremo a farla. Inizierà venerdì 21 giugno, e durerà 17 giorni, fino a domenica 7 luglio compresa. E, ovviamente, si svolgerà in un unico luogo…»

All’Osservanza…
«Sì, all’Osservanza. Il trasferimento era già nell’aria due anni fa e ora si concretizza».

Perché proprio lì?
«Cercavamo un luogo che esprimesse la nostra idea di partito nuovo. E l’Osservanza è il luogo individuato, il luogo ritenuto giusto per più motivi. Lo è dal punto di vista urbanistico e della fruibilità, in quanto è un po’ il Central park di Imola. Lo è dal punto di vista dell’indissolubilità dell’appartenenza dell’ex ospedale psichiatrico, realizzato alla fine dell’ottocento e rimasto funzionante per un secolo, alla storia della nostra città, tanto da esservi stata nella memoria collettiva una sorta di identificazione tra l’uno e l’altra e viceversa. E lo è rappresentando anche un punto di svolta nell’inclusione sociale delle persone lì ospitate dopo l’approvazione della legge Basaglia che ha decretato la chiusura dei manicomi.Un luogo rimasto chiuso e vuoto per tanto tempo, avulso dalla città viva che lo circondava, che la precedente Amministrazione comunale di centrosinistra ha fermamente voluto riaprire alla comunità cittadina e oggi, dopo gli investimenti effettuati, divenuto un luogo sempre più vissuto, dove si svolgono iniziative non solo ludiche ma anche con finalità sociali».

La festa di Federazione che festa sarà?
«La festa graviterà attorno al viale delle palme, che è la via principale e snodo nevralgico del parco dell’Osservanza, è avrà diverse caratterizzazioni tematiche. Noi abbiamo immaginato una festa aperta e molto inclusiva, rispettosa del luogo, ma che apra gli ambienti alla loro fruizione. Una delle novità sarà costituita infatti dall’utilizzo di un paio di padiglioni per allestirvi mostre a tema e tenervi iniziative culturali. Ci sarà poi anche una libreria. Potrà sembrare una scelta un po’ retrò, ma noi pensiamo che il tema della cultura e dell’informazione, in una fase storica dove prevalgono slogan e superficialità, diventerà sempre più prevalente. Il “gruppo festa” ha poi fatto un grande lavoro per recuperare la pesca a premi, una grande attrattiva del passato che torna. E’ un po’ di anni che non la si allestiva più e la riproporremo sotto la supervisione di Giuliano Poletti e Marina Martelli». (fu.an.)

Un ampio approfondimento è su «sabato sera» del 20 giugno

Nelle foto: sopra il segretario dem Marco Panieri con alle spalle i primi allestimenti per la festa dell”Unità nel parco dell”Osservanza, sotto la mappa della festa

Torna nel parco dell'Osservanza la Festa dell'Unità: al via venerdì 21 giugno e conclusione il 7 luglio
Cultura e Spettacoli 20 Giugno 2019

Domenica 14 luglio concerto gratuito di Mario Biondi nel paddock dell'autodromo “Enzo e Dino Ferrari'

Ora è ufficiale: domenica 14 luglio Mario Biondi sarà il protagonista del concerto che si terrà nel paddock dell”autodromo “Enzo e Dino Ferrari”. Una nota congiunta dell”Amministrazione comunale e di Formula Imola ha dunque confermato le indiscrezioni che circolavano da qualche giorno. L”evento, che inizierà alle 21 (con apertura dei cancelli alle 20) è gratuito, promosso dal Comune di Imola insieme al gruppo Hera e organizzato da Formula Imola con la collaborazione di Studio”s srl e il sostegno di Cefla e Allianz Agenzia di piazza Matteotti.

Mario Biondi, 48 anni, incastrerà la tappa imolese tra due festival internazionali ai quali prenderà parte in Spagna e in Lettonia. L”artista catanese è infatti impegnato in un fitto calendario di concerti sia in Italia che all”estero, dove la sua attività live è particolarmente apprezzata. Il concerto in autodromo, inoltre, arriva a poco più di un mese dall”inattesa uscita del suo nuovo singolo “Sunny Days”, in duetto con l”astro nascente del jazz Cleveland P. Jones. «Gli occhi, che sono lo specchio dell”anima, si incontrano e raccontano con voci diverse la stessa storia – dichiara Biondi a proposito del nuovo brano -. C”è chi grida e chi parla sotto voce ma il dolore è la stessa croce». 

«Desideravamo fortemente regalare ad Imola e agli imolesi un altro emozionante momento di grande musica dopo il successo della 24° edizione della kermesse “Imola in Musica” – sottolinea la sindaca di Imola, Manuela Sangiorgi -. Mario Biondi è un artista straordinario, completo, apprezzato sia in campo nazionale che in quello internazionale dove è uno degli indiscussi ambasciatori della nostra musica». «Con l”Amministrazione comunale – aggiunge il direttore dell”autodromo Roberto Marazzi – ci siamo impegnati per riuscire a portare quest”anno un concerto all”autodromo e alla fine la nostra perseveranza e determinazione, con la imprescindibile collaborazione di Studio”s, è stata premiata». Per Hera parla, infine, il direttore centrale delle Relazioni esterne, Giuseppe Gagliano: «Siamo contenti di contribuire ad offrire alla città di Imola un concerto importante che vede la presenza di un artista internazionale. Un evento gratuito – conclude – favorisce la più ampia partecipazione, consentendo a tutti l”accesso a una offerta turisitca di livello».

Infine, qualche dettaglio di logistica: all”area concerto si accede entrando in autodromo dall”ingresso su viale Dante-piazza Ayrton Senna e si prosegue poi lungo il paddock. Sotto il palco ci sarà un”area con posti a sedere destinati in gran parte al pubblico, con priorità per anziani e donne in gravidanza, fino ad esaurimento posti. Un”area disabili sarà inoltre allestita a fianco di quella con i posti a sedere. (r.c.)

La foto è tratta dalla locandina ufficiale del concerto

Domenica 14 luglio concerto gratuito di Mario Biondi nel paddock dell'autodromo “Enzo e Dino Ferrari'
Cronaca 14 Giugno 2019

Oggi alle 18.30 il taglio del nastro della Fiera agricola, tra i temi forti di questa edizione la canapa e i suoi impieghi

E” previsto oggi alle 18.30 il taglio del nastro della nona edizione della Fiera agricola del Santerno, che avrà tra i temi in primo piano anche la canapa. Per la prima volta infatti la manifestazione, che si terrà anche quest”anno nel complesso Sante Zennaro, ospiterà la veronese Scuola canapa (www.scuolacanapa.it), con i suoi esperti che presenteranno alcuni macchinari per la lavorazione della canapa industriale. In programma anche una serie di incontri pubblici, insieme all’Associazione 26 Marzo di Imola che già nel 2015 e 2016, in collaborazione con il Movimento 5 Stelle di Imola, aveva portato in città l’evento #Italiachiamacanapa, al tempo ideato per sostenere la proposta di legge sulla legalizzazione della cannabis. Alla Fiera saranno presenti una decina di espositori con prodotti a base di canapa, dall’olio alla farina, all’abbigliamento, compresa la birra alla canapa made in Italy.

«Fino a metà del secolo scorso – anticipa Patrik Cavina, assessore allo Sviluppo economico con delega all’Agricoltura – eravamo i primi produttori in Europa, con oltre 100 mila ettari di campi di canapa destinati in prevalenza al tessile, ma nei decenni successivi l’avvento del proibizionismo ha di fatto cancellato quello che era un vanto del “made in Italy”. Negli ultimi anni alcune trasformazioni normative e un rinnovato interesse a livello comunitario e nazionale hanno ridato slancio alla produzione. Quindi ritengo sia più che giusto la presenza e l’attenzione che merita nell’ambito della Fiera agricola del Santerno. Questa può essere un’opportunità per le aziende agricole del nostro territorio, ma anche per l’indotto, visto che si possono generare opportunità anche per le aziende meccaniche, creando così posti di lavoro. Perché se pianti canapa, raccogli molto di più di quello che semini: cioè semi, olio, farina, tessuti, bioplastica, carta, componenti per l’edilizia e molto altro ancora».

Presso l’anfiteatro del Sante Zennaro, sabato 15 giugno (ore 16), si svolgerà il convegno a cura dell’Associazione 26 marzo di Imola “Canapa… dagli utilizzi terapeutici, agli utilizzi industriali”. La Scuola canapa organizzerà poi diversi eventi nel corso del weekend. (r.cr.)

L”articolo completo e altri approfondimenti sono su «sabato sera» del 13 giugno

Nella foto uno dei corsi tenuti dalla “Scuola canapa”

Oggi alle 18.30 il taglio del nastro della Fiera agricola, tra i temi forti di questa edizione la canapa e i suoi impieghi
Cronaca 11 Giugno 2019

E' tempo di Fiera agricola del Santerno, da venerdì 14 a domenica 16 giugno la nona edizione al Sante Zennaro

E’ conto alla rovescia per la 9ª edizione della Fiera agricola del Santerno, la rassegna organizzata dal Comune di Imola e dal Consorzio utenti Canale dei molini in collaborazione con le associazioni agricole locali. Com’è ormai tradizione, la rassegna di mostre ed eventi si svolgerà nel complesso del Sante Zennaro, in via Pirandello 12. Aprirà i battenti venerdì 14 giugno, alle ore 18.30, con il taglio del nastro da parte della sindaca Manuela Sangiorgi, a cui seguiranno la benedizione del vescovo Tommaso Ghirelli e l’esibizione della banda musicale, per terminare la domenica successiva, 16 giugno.

Il format della Fiera agricola del Santerno è pensato a misura di famiglia. I visitatori, infatti, avranno modo di degustare e acquistare prodotti agricoli ed agroalimentari; e poi mostra-mercato del floro-vivaismo, di macchine ed attrezzature per l’agricoltura, di prodotti per il giardinaggio e la zootecnia. «L’edizione precedente ha visto 40 mila visitatori, un traguardo che quest’anno speriamo di superare grazie alla presenza di 130 espositori e 80 allevatori, a 8 mostre e 21 laboratori e ad una novità molto importante: l’82ª Mostra nazionale del cavallo agricolo ita-liano tiro pesante rapido. Inoltre, si è puntato molto su convegni e incontri, con un ampio spazio dedicato alla coltivazione della canapa industriale», ha spiegato Patrik Cavina, assessore allo Sviluppo economico con delega all’Agricoltura, durante la conferenza stampa di presentazione.

La Mostra nazionale del cavallo agricolo italiano tiro pesante rapido andrà in scena (con valutazioni morfologiche, gara di attacchi e caroselli equestri) da venerdì 14 giugno fino a domenica 16 giugno, dando la possibilità ai visitatori di ammirare circa 70 esemplari iscritti al libro genealogico. Nell’area del Sante Zennaro si svolgeranno inoltre la 9ª Rassegna interregionale dell’asino romagnolo (sabato e domenica), la rassegna del cavallo maremmano, la rassegna del pollo romagnolo, la rassegna delle razze cunicole italiane, l’esposizione di bovini di razza romagnola ed esibizioni dei cani da lavoro. Senza dimenticare la sfilata di carri e carrozze, la tosatura delle pecore (sia sabato alle ore 10 che domenica alle ore 9.30) e la lavorazione del latte ovino e caprino (sabato ore 16.30 e domenica ore 10.30). (r.cr.)

Maggiori dettagli sono sul «sabato sera» del 6 giugno

Il vicesindaco di Imola e assessore allo Sviluppo economico con delega all”agricoltura Patrik Cavina durante la presentazione della Fiera agricola (Isolapress)

E' tempo di Fiera agricola del Santerno, da venerdì 14 a domenica 16 giugno la nona edizione al Sante Zennaro
Economia 1 Giugno 2019

Il Palio dei Borghi con i balestrieri di Sansepolcro chiude la Sagra dell'Agricoltura edizione 2019

La 38ª edizione della Sagra dell’Agricoltura si avvia verso il gran finale: il Palio dei Borghi, in programma domenica 2 giugno, quest’anno nella sua veste innovativa con i balestrieri di Sansepolcro a sfidarsi in una gara di abilità balistica per il successo finale. Una novità che renderà sicuramente ancor più appassionante il 36º Palio dei Borghi, evento clou di una edizione della Sagra nella quale non sono mancati i momenti di festa, tra la tradizionale selezione di miss, l’offerta gastronomica (anche in questi ultimi giorni stand aperto dalle 19 e domenica anche dalle 12) e tante iniziative per bambini e ragazzi.

Ma le novità non sono certo mancate. Già a partire dalla prima giornata, venerdì 24 maggio, che ha visto per la prima volta il taglio del nastro tenersi alla mattina, con il sindaco Stefano Golini e il patron della Sagra, Renato Folli, accendere i motori della manifestazione circondati da tanti ragazzi. Erano i circa 600 alunni delle scuole di Mordano, Bubano e Sasso Morelli che si sono ritrovati tutti assieme per una mattinata in cui hanno partecipato ai numerosissimi laboratori tutti per loro.

La selezione di Miss Italia, andata in passerella sabato, ha visto il successo di Cecilia Buzzanca, 18 anni, di Argelato, che si è aggiudicata la fascia di Miss Mordano – Miss Palio dei Borghi. Al secondo posto, fascia Miss Rocchetta Bellezza, Martina Iacurci, 20 anni, da Modena; terzo per Maria Grazia Bologna, 18 anni, di Imola; quarto per Angela Tufano, 29 anni, di Soliera (Modena); al quinto posto a pari merito Beatrice Molignini, 17 anni, di Bologna e Matilde Fabbri, 19 anni, di Forlì. (r.cr.)

Maggiori dettagli sull”ultimo weekend della sagra sono su «sabato sera» del 30 maggio

Nella foto le miss elette nella selezione regionale a Mordano

Il Palio dei Borghi con i balestrieri di Sansepolcro chiude la Sagra dell'Agricoltura edizione 2019
Sport 24 Maggio 2019

Autodromo, tanti appuntamenti da qui fino ad ottobre. Si parte questo fine settimana con il «Peroni Race Weekend»

Messo in archivio il Mondiale Superbike, evento di punta dell’«Enzo e Dino Ferrari», in questo week-end riparte il calendario motoristico dell’autodromo imolese.

Da oggi, venerdì 24 maggio, al 26 maggio sono infatti impegnate ad Imola le auto del «Peroni Race Weekend», appuntamento che quest’anno raddoppia gli eventi sul Santerno, con la gara di punta rappresentata dalla Coppa Italia Turismo. Fra gli appuntamenti in pista, ad ingresso gratuito sabato e domenica sia nel paddock che nella tribuna A, anche diverse gare con auto moderne e storiche: Clio Cup, Lotus Cup, Alfa Revival Cup, Campionato Italiano Auto Storiche, Novecentoundici Race Cup e Seven Race Series. Il Peroni Race Weekend tornerà poi a Imola per il gran finale di stagione dall’11 al 13 ottobre. Nel programma della seconda tappa anche la Ecc 2 ore, il Boss Gp e il Master Tricolore Prototipi.

Ancora spazio alle quattro ruote dal 21 al 23 giugno con l’Aci Racing Weekend, mentre le due ruote tornano invece a correre sul circuito del Santerno dal 28 al 30 giugno con la terza tappa del Civ, il Campionato Italiano Velocità. Dal 5 al 7 luglio è il turno della Porsche Cup Suisse. Dopo il successo dello scorso anno torna ad Imola dal 17 al 18 agosto il Gp Italia del Mondiale Mxgp. A questo punto è arrivato l’autunno, che si inaugurerà con due appuntamenti dedicati alla casa del cavallino rampante di Maranello, il «Ferrari Challenge» in pista dal 27 al 29 settembre e la due giorni dedicata ai clienti Ferrari F.1 in scena l’1 e il 2 ottobre. (mi.mo.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 23 maggio.

Nella foto

Autodromo, tanti appuntamenti da qui fino ad ottobre. Si parte questo fine settimana con il «Peroni Race Weekend»
Economia 23 Maggio 2019

Torna dal 24 maggio al 2 giugno la Sagra dell'Agricoltura di Mordano che quest'anno presenta molte novità

La Sagra dell’Agricoltura di Mordano apre i battenti. Da venerdì 24 maggio a domenica 2 giugno il campo sportivo di Mordano accoglierà la 38ª edizione di una manifestazione ricca di tradizione, ma anche di innovazioni, senza dimenticare lo spettacolo, la musica e un gustoso menù di gastronomia. Oltre al trasloco nel campo sportivo, altra novità riguarda il taglio del nastro, anticipato alla mattina del 24 maggio (ore 10). Poi, l’intera giornata di venerdì sarà dedicata a bimbi e genitori. «Ci saranno dei laboratori per 600 alunni delle scuole del territorio, molti dei quali manipolativi e dedicati alla gastronomia locale», ha spiegato Silvia Ercolani, componente del comitato organizzatore.

Una festa, insomma, per tutta la famiglia, che culminerà con la 36ª edizione del Palio dei Borghi, domenica 2 giugno. Ma quest’anno sarà un palio diverso: niente più cavalli montati a pelo, ma a sfidarsi saranno i balestrieri di Sansepolcro, antico sodalizio che fonda le sue radici nel Rinascimento toscano. Venendo al programma, sabato 24 maggio, oltre al taglio del nastro alle 10 nel campo sportivo di Mordano, ci saranno a partire dalle 9.30 i laboratori didattici dedicati agli Antichi mestieri e giochi di una volta, che vedranno impegnati gli alunni delle scuole di ogni grado di Mordano, Bubano e Sasso Morelli fino alle 11. Alle 18 altro momento di divertimento con i tornei di calcio e di pallavolo, che coinvolgerà i genitori degli alunni e gli insegnanti dei ragazzi delle scuole di Mordano e Bubano. Alle 21.30 la serata musicale si animerà con la pop-dance show offerta dai «Moka Club».

Sabato 25 maggio si comincerà nel primo pomeriggio con un’altra novità rappresentata dalla mostra canina amatoriale Meticci e cani di razza, organizzata da Latinborder e presentata da «Mai dire bau»» Mauro Marani. Le iscrizioni avverranno sul posto, dalle ore 14 alle 15, al costo di 5 euro e una giuria di bambini premierà i primi tre cani classificati nelle categorie in gara (per informazioni Laura Caroli, 3470843899, latinborder@gmail.com). Dalle 14.30 si aprirà anche il mercatino ambulanti. In serata, dalle ore 21.30, spazio al tradizionale appuntamento con la selezione regionale del concorso di bellezza Miss Italia, con cinque fasce in palio, tra cui la più ambita, quella di Miss Mordano – Miss Palio dei Borghi, che regalerà l’accesso alle finali regionali. La selezione è organizzata dalla GYmEvents di Marco Pellegrini, mentre la serata sarà presentata da Antonio Borrelli. Nel corso della serata si esibirà la cantante riminese Malhara.

Domenica 26 maggio dalle ore 9, nel campo sportivo spazio all’Aia del Contadino, con tantissimi animali e la riproposizione di mestieri di una volta, oltre al mercatino ambulanti. Il momento clou della giornata è rappresentato dal Tractor raduno, che ogni anno porta decine e decine tra trattori, mietitrebbie, vendemmiatrici e altre macchine agricole a radunarsi, dalle ore 8.30, nel piazzale di Agrintesa, in via Cavallazzi (per iscrizioni Carla Liverani, 3287251892), per poi dare luogo ad una lunga carovana che, percorrendo le vie Lughese, Graziadei e Pirandello, arriverà verso le 10 all’area parcheggio del River Side, sul lungofiume di Imola, per restare in mostra fino alle 11.30, momento durante il quale sarà offerto ai presenti un rinfresco a base di frutta di stagione, quindi il ritorno a Mordano. Nel frattempo, alle ore 10.30, nel palatenda della Sagra dell’Agricoltura, sarà celebrata la santa messa in commemorazione dei soci e collaboratori defunti, mentre il pomeriggio, dalle ore 15, si svolgeranno le esibizioni di tiro alla slitta (aperte a tutti, per iscrizioni Maurizio Brini, 3487349938) e speed pulling, che vedrà all’opera trattori di serie di varie categorie, oltre a dimostrazioni di pulling di mezzi speciali. Durante la manifestazione sarà presente una esposizione di macchine agricole e una dedicata ai fuoristrada del gruppo Lamone 4×4 Off Road. Alle 21.30 momento di spettacolo con il gruppo «Giorgio e le magiche fruste di Romagna». (r.cr.)

Articoli e programma completo su «sabato sera» del 23 maggio

Nella foto un momento della presentazione della Sagra

Torna dal 24 maggio al 2 giugno la Sagra dell'Agricoltura di Mordano che quest'anno presenta molte novità
Cultura e Spettacoli 22 Maggio 2019

Sapori e profumi dell'Imola International Street Food 2019. IL VIDEO

Dal 10 al 12 maggio è tornato al Parco dell”Osservanza l”Imola International Street Food, l”evento ideato e curato dall”associazione imolese Bof che ha portato in città più di venti food truck con le migliori prelibatezze culinarie italiane ed internazionali. Insomma, una vera gioia per il palato! Il tutto tra bollicine, musica e tanto ma tanto divertimento. (d.b.)

Nella foto (Isolapress): un momento dell”evento

Sapori e profumi dell'Imola International Street Food 2019. IL VIDEO
Cronaca 10 Maggio 2019

“Sulle tracce del genio di Leonardo', sabato 11 maggio la prima visita guidata promossa da If Imola Faenza

Parte con un primo appuntamento gratuito (gli altri saranno a pagamento) il programma di visite guidate “Sulle tracce del genio di Leonardo”, che If Imola Faenza Tourism Company organizza con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola e il patrocinio del Comune in occasione del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci. L”appuntamento è per domani, sabato 11 maggio, alle 15, con un itinerario che prenderà il via da Palazzo Sersanti, in piazza Matteotti, dove in mattinata si svolgerà il convegno “Da Leonardo a Google Maps“.

Successivamente la visita, sviluppata in collaborazione con i Musei Civici di Imola diretti da Claudia Pedrini e gestita (come le successive) dalle guide turistiche della Pro Loco di Faenza, socia di If, toccherà tutti i luoghi legati alla presenza di Leonardo in città nel 1502: piazza Matteotti e il portico di via Emilia, l’albergo El Capello (via Emilia 140), palazzo Sassatelli Monsignani (via Emilia 69), palazzo Machirelli poi Dal Pozzo (via Emilia 25), il canale dei Mulini, il complesso monumentale dell’Osservanza, la Rocca Sforzesca. Per i partecipanti è prevista anche la distribuzione della mappa di Leonardo attualizzata con i nomi odierni delle vie del centro e l’indicazione dei principali siti, realizzata dall’Associazione Imola Storico Artistica (Aisa) insieme a Sister. La visita durerà circa due ore e mezza, con prenotazione obbligatoria. 

Domenica 26 maggio, dalle 10 alle 12, ci sarà la prima visita guidata a Faenza, con ritrovo allo Iat (Voltone della Molinella). A giugno la visita a Faenza è in programma il primo giorno del mese, un sabato, con gli stessi orari, mentre a Imola domenica 9, dalle 10 alle 12.30, il percorso inizierà all’ingresso della Rocca Sforzesca (piazzale Giovanni dalle Bande Nere) alle 9.45. 

Per informazioni e prenotazioni: If Imola Faenza tel. 0542-25413, mail info@imolafaenza.it.  Per la visita a Faenza ci si può prenotare anche telefonando allo sportello Iat della città, al numero di telefono 0546-25231. (r.cr.)

Nella foto l”immagine scelta per il volantino dell”iniziativa di If

“Sulle tracce del genio di Leonardo', sabato 11 maggio la prima visita guidata promossa da If Imola Faenza
Cronaca 2 Maggio 2019

Osservanza, tra gli eventi previsti nel parco nel 2019 passeggiate, fumetti, street food e la festa del Pd

Si è rafforzato un po’ il calendario degli eventi 2019 nel parco dell’Osservanza. Uno degli obiettivi di Osservanza Srl, guidata dall’amministratore unico Maurizio Canè, per la valorizzazione del grande complesso e permettere di apprezzare parco e spazi anche da chi non li frequenta abitualmente. A gennaio erano appena quattro, ora si sono aggiunte le passeggiate del neonato comitato Bella Osservanza in calendario il 4 e il 18 maggio e la serata danzante del 15 giugno, poi sempre a maggio dal 10 al 12 l’«International Imola Street Food» organizzato per il secondo anno dall’associazione Bof, seguito il 20 dal teatro di Extravagantis e dal 24 al 26 maggio da quello de-dicato ai fumetti Manicomi-Con.

A giugno il concerto domenica 8 del comitato RestaurOsservanza, poi il 16 la sfilata canina a cura del Rotaract Imola, seguita dal 21 giugno fino al 7 luglio dalla Festa del Partito democratico. Infine il 27 settembre ritorna il festival dell’associazione Cuberdon. Il regolamento per richiedere gli spazi si trova sul sito www.osservanza.it/regolamenti.Osservanza Srl chiede il rimborso forfettario delle spese (energia elettrica, acqua, personale) per le attività culturali o senza scopo di lucro, mentre per quelle commerciali o politiche è prevista anche una somma «determinata a proprio insindacabile giudizio sulla base delle tariffe vigenti al momento dello svolgimento dell’attività», ovvero analoga a quella prevista dal Comune di Imola per l’utilizzo di suolo pubblico. (l.a.)

Nella foto uno scorcio di un padiglione e del parco dell”Osservanza

Osservanza, tra gli eventi previsti nel parco nel 2019 passeggiate, fumetti, street food e la festa del Pd

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast