Posts by tag: frana

Cronaca 27 Gennaio 2020

Via ai lavori in via Montecerere a Castel San Pietro. Viabilità ripristinata entro primavera

Sono partiti i lavori per ripristinare la viabilità in via Montecerere a Castel San Pietro, dove la circolazione è interrotta dal mese di maggio 2019 a causa di una frana all’altezza del chilometro 4,

Il cantiere è stato aperto lunedì 13 gennaio. Il costo complessivo dell’opera è di 118mila euro. Ad occuparsene, su richiesta dell’Amministrazione comunale, è il Consorzio della Bonifica Renana che ha redatto il progetto e destinato all’intervento 38 mila euro.
I restanti 80 mila euro necessari per il corposo intervento sono stati destinati al Comune di Castel San Pietro dalla Protezione civile e derivano dalle risorse stanziate per gli interventi riconosciuti alla Regione Emilia-Romagna all’interno dello stato di emergenza nazionale, per il maltempo che aveva colpito il territorio emiliano-romagnolo tra febbraio e maggio 2019.

«Entro la fine della prossima primavera i lavori saranno terminati e sarà possibile ritornare non solo alla normalità, ma usufruire di una strada tutta nuova e in sicurezza – annuncia Giuliano Giordani, assessore ai Lavori pubblici –. La prevenzione del dissesto idrogeologico e le azioni per mettere in sicurezza il nostro fragile territorio sono tra le priorità di questa Amministrazione comunale». (r.cr.)

Via ai lavori in via Montecerere a Castel San Pietro. Viabilità ripristinata entro primavera
Cronaca 30 Settembre 2019

Frana alla Riva dei cavalli, area transennata. Il sindaco di Fontanelice Meluzzi: «Servirebbe una strada alternativa»

Un”altra frana venerdì scorso ha interessato la Riva dei cavalli, importante sito di interesse geologico e naturalistico a Fontanelice, a due passi dal fiume Santerno e posta all”interno della Vena del Gesso. Detriti, sassi e arenaria si sono così staccati dal costone ed hanno invaso la carreggiata, con due persone che erano proprio sul posto ed hanno assistito alla scena. «La zona è storicamente soggetta ad episodi simili – ha spiegato il sindaco di Fontanelice Gabriele Meluzzi – e per questo motivo, negli ultimi anni, la strada bianca che porta ad un terreno agricolo ed ad una casa era stata chiusa con una sbarra. La gente, però, per una semplice passeggiata o per fare jogging, ha sempre continuato a passare e così stavolta, già sabato mattina, abbiamo deciso di transennare ed impedire anche il transito dei pedoni. C”è già il cartello di pericolo caduta massi, ma auspichiamo che nessun curioso scavalchi».

Il pericolo, però, non pare essere passato del tutto. «Ci sono ancora dei movimenti che stiamo monitorando – ha proseguito il primo cittadino -, ma la zona ora è sicura». I lavori di tamponamento, messi a punto negli anni per contrastare il fenomeno di erosione delle acque, però, sembrano ormai inefficaci. «Qui si apre un discorso più ampio e complesso – spiega -. Bisognerebbe valutare la possibilità di allestire una strada alternativa che colleghi la proprietà privatà alle strade principali e fare della zona a rischio frana un”area esclusivamente naturalistica. Per farlo, però, serve sedersi attorno ad un tavolo con l”autorità di Bacino, il Consorzio di Bonifica e la Regione e trovare una soluzione. Non ha molto senso, infatti, svolgere interventi strutturali e costosi per il passaggio di una strada bianca che serve solo due proprietà». (d.b.)

Nella foto (dal sito di If Imola Faenza Tourism Company): la Riva dei cavalli

Frana alla Riva dei cavalli, area transennata. Il sindaco di Fontanelice Meluzzi: «Servirebbe una strada alternativa»
Cronaca 20 Maggio 2019

Maltempo, una frana fa crollare una casa a Borgo Tossignano, il proprietario esce appena in tempo

Questa mattina, poco dopo le 9, un’enorme frana, con un fronte di circa un centinaio di metri, ha fatto scivolare varie migliaia di metri cubi di terra a valle per oltre 150 metri. L’episodio si è verificato su un crinale al confine tra Borgo Tossignano e Fontanelice, dove via Siepi San Giovanni svolta in via Raggi. Sulla sommità della collina c’era un’abitazione che è crollata, letteralmente sbriciolata, inghiottita dalla voragine apertasi. Per fortuna, l’uomo che vi abita, ed era presente all’interno, è riuscito ad uscire in tempo, allertato da alcuni scricchiolii. 

Sul posto sono accorsi anche i carabinieri che hanno fatto evacuare, a scopo precauzionale, alcune abitazioni considerate all’interno dell’area a rischio, ovvero circa tredici famiglie. In tarda mattinata è stato fatto poi il punto della situazione. «I geologi hanno rassicurato sulla distanza di sicurezza tra le abitazioni e la frana, così le persone hanno potuto far ritorno nelle loro case già dopo l’1». 

Carlo Arcangeli, dell’ufficio tecnico spiega: «Con il geologo del servizio tecnico di Bacino della Regione stiamo verificando, ma pare ci sia stato un “effetto sapone” causato dall’acqua piovuta in queste settimane, cioè delle arenarie sono scivolate sopra delle argille grigie». Arcangeli ha predisposto due ordinanze, una per l’abitazione, ovviamente di inagibilità, ma anche per interdire la zona affinché non vi si avventuri nessuno, e l’altra per la chiusura di via Raggi (in quel tratto di fatto una strada a fondo cieco). 

«La frana è ancora in movimento» dicono i vigili del fuoco. In accordo con la Regione la frana verrà monitorata un paio di volte al giorno per tutta la settimana ma «ad oggi non non c’è pericolo per le altre abitazioni» conferma Arcangeli. Con la speranza che la pioggia di questo pazzo mese di maggio non ricominci a scendere, dopo aver ha imperversato per il terzo weekend consecutivo. (l.a. d.b.)

La frana e l”abitazione distrutta nelle foto di Isolapress


Maltempo, una frana fa crollare una casa a Borgo Tossignano, il proprietario esce appena in tempo

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast