Posts by tag: Imola

Cronaca 17 Maggio 2022

Tutte le strade chiuse al traffico (e gli orari) per il passaggio del Giro d’Italia

Riguardo al Giro d’Italia, domani, ci saranno ovviamente modifiche alla viabilità. A partire dalle ore 11 fino alle 14.30 circa, sarà chiuso al traffico il percorso che sarà effettuato in città dai corridori che, provenienti da Castel Bolognese, transiteranno su via Emilia ponente, via Pisacane, ponte Santerno, via Resistenza, via Galvani, via Marconi, viale Amendola e via Emilia Ponente, fino al confine con il Comune di Dozza.

Nel territorio del Comune di Imola interessato al passaggio della corsa, sono previste 52 postazioni di controllo di incroci e rotonde, che saranno presidiati oltre che dagli agenti della Polizia locale, anche da quelli della Polizia di Stato, dai Carabinieri, dalla Guardia di Finanza e dai volontari della Protezione civile, del Corpo delle Guardie ambientali metropolitane e assistenti civici, coordinati dal Servizio di protezione civile del Comune. In totale saranno impiegati un’ottantina di addetti, tra forze dell’ordine e volontari.

Nella foto: uno scatto del passaggio dello scorso anno, che era in senso opposto

Tutte le strade chiuse al traffico (e gli orari) per il passaggio del Giro d’Italia
Cronaca 17 Maggio 2022

A Imola il corso «Tecnico superiore per progettare sistemi It e reti dati», previste 800 ore di stage nelle aziende

È stato presentato ieri agli studenti del quinto anno dell’Istituto Alberghetti il corso post diploma «Tecnico superiore per la progettazione di infrastrutture e la gestione di architetture It».

Il corso, biennale, ha sede a Imola presso l’Istituto Alberghetti dall’autunno 2021 e forma figure in grado di analizzare, progettare e sviluppare sistemi hardware e software e reti di trasmissione dati e si pone come «una transizione fra scuola e lavoro, poiché mira all’obiettivo di garantire l’impiego di almeno l’80% dei corsisti».

«Si tratta di un’ulteriore opportunità per chi esce dalle scuole superiori, oltre ai percorsi universitari già proposti in città da UniBo, come quello di Meccatronica» spiega Fabrizio Castellari, vicesindaco e assessore alla Scuola, alla presentazione insieme a Massimo Amaducci, docente dell’Alberghetti, a Gaudenzio Garavini, presidente della Fondazione Fitstic, e a Fabio Poli, amministratore delegato di Antreem, tra le principali aziende del territorio impegnate nel settore, che hanno sempre più interesse ad inserire professionalità formate e con profili personalizzati.

«Il corso ha come priorità il “saper fare” e sulle 2 mila ore totali prevede 800 ore (400 per ognuno dei due anni) in stage all’interno delle aziende promotrici» aggiunge Castellari. Il corso è rivolto a giovani e adulti in possesso di diploma di istruzione secondaria superiore o, in alternativa, di diploma professionale di quattro anni e qualifica Ifts. Sono ammessi 25 studenti, a seguito del superamento di una selezione.

Nella foto: la presentazione del corso post diploma all’Alberghetti

A Imola il corso «Tecnico superiore per progettare sistemi It e reti dati», previste 800 ore di stage nelle aziende
Cronaca 17 Maggio 2022

Idee sostenibili per la città, a Imola gli studenti progettano nel parco degli Aviatori d’Italia

La 3ªD dell’Istituto Paolini-Cassiano Servizi commerciali, indirizzo Turismo accessibile e sostenibile, ha partecipato al concorso «Tracce e idee per la sostenibilità», promosso dalla Città metropolitana di Bologna in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale.

L’obiettivo era costruire un «itinerario dei luoghi sostenibili», con attenzione ai temi ambientali e dell’inclusione, mettendo in luce il ruolo della scuola. I ragazzi hanno realizzato un itinerario sfruttando la rete di piste ciclopedonali esistenti con partenza e ritorno dalla stazione ferroviaria, attraversando il centro storico, toccando la Ciclovia del Santerno, parchi e aree verdi dal Lungofiume alle Acque, dall’Osservanza al parco degli Aviatori.

Proprio quest’ultimo – in via Pirandello accanto al superamercato Famila – è stato scelto per essere valorizzato con interventi temporanei che mostravano come migliorarne la fruizione, con nuove sedute e spazi di interesse, come piante da fiore o aree di lettura. Un evento che ha visto la partecipazione di una terza e una quarta della vicina scuola primaria Rodari. I ragazzi hanno preparato anche spettacoli musicali, letture e giochi.

Nella foto: un momento dell’iniziativa al parco Aviatori a Imola

Idee sostenibili per la città, a Imola gli studenti progettano nel parco degli Aviatori d’Italia
Economia 17 Maggio 2022

Sacmi rinnova il Cda, Mongardi riconfermato alla presidenza per il prossimo triennio

Sacmi Imola ha rinnovato il proprio Consiglio di amministrazione nel corso dell’assemblea sociale che si è svolta lo scorso 14 maggio e durante la quale è stato anche approvato il Bilancio consolidato 2021.

Confermata anche per i prossimi tre anni la fiducia a Paolo Mongardi, in Consiglio di amministrazione con vari incarichi dal 2001 e presidente dal 2013. Vicepresidente sarà Lorenzo Mimmi, al suo quarto mandato, mentre, Giuliano Airoli diventa il terzo membro con deleghe esecutive in Cda. Esce Marco Sozzi per pensionamento, sostituito da Mauro Galeotti, in Sacmi dal 1999 e attualmente Sales area manager della business unit Rigid packaging per South Asia e Israele. Completa la composizione del Consiglio, Andrea Vernocchi, riconfermato al terzo mandato.

«Un’elezione nel segno della continuità – spiega la cooperativa imolese – anche alla luce degli importanti successi di mercato e occupazionali che hanno contrassegnato Sacmi in questi anni a guida Mongardi, con un 2021 straordinario, sotto il profilo delle vendite e della crescita della base occupazionale del gruppo in tutto il mondo». In particolare, lo scorso anno ha visto un progresso delle vendite di quasi il 40% del consolidato a livello di gruppo e un fatturato tornato, su quasi tutti i settori, a livelli strutturalmente superiori a prima della pandemia Covid-19. (lo.mi.)

Ulteriori approfondimenti sul «sabato sera» del 19 maggio.

Nella foto: il presidente di Sacmi, Paolo Mongardi

Sacmi rinnova il Cda, Mongardi riconfermato alla presidenza per il prossimo triennio
Ciucci (ri)belli 12 Maggio 2022

Piccoli soccorritori, lezione speciale a Ponticelli con l’Ausl di Imola e quattro consigli per tutti

Una lezione speciale sul primo soccorso è quella che ha visto protagonisti oggi gli alunni della classe 5ªA della primaria di Ponticelli e i professionisti dell’Ausl di Imola Antonio Vannini (medico), Romina Galeotti (infermiera) e Devis Lippi (autista soccorritore), che hanno spiegato ai bambini come si affrontano situazioni di potenziale pericolo.

Il progetto sperimentale completa un percorso avviato nel 2019 con il supporto fondamentale delle insegnanti che hanno aderito all’iniziativa. Tra gli obiettivi: spiegare ai bambini in età prescolare come riconoscere le situazioni di pericolo sanitario, come contattare il sistema di emergenza (118), come comporre il numero 1-1-8, perché è così importante chiamare questo numero e perché è importante fornire il proprio indirizzo di casa agli operatori che rispondono alla telefonata, conoscere alcuni elementi del primo soccorso e di manovre salvavita. Non solo: i bambini hanno anche visto come è fatta all’interno una ambulanza e hanno potuto assistere ad alcune procedure eseguite dagli operatori.

Alla fine della lezione a tutti i bambini è stato consegnato un diploma e un segnalibro con quattro suggerimenti, validi anche per gli adulti:

  • Non metterti in pericolo: solo se la scena è sicura, del malcapitato prenditi cura;
  • Mantieni la calma: se qualcosa non va… non esitar il 118;
  • Chiama il 118: per aiutare chi sta male una catena devi attivare, con gli anelli ben agganciati tanti amici vengono salvati;
  • In attesa dei soccorsi: se un cuore si è fermato non restare imbambolato sai già chi va chiamato e il torace va schiacciato.

Nelle foto: alcuni momenti della lezione di primo soccorso alla primaria di Ponticelli

Piccoli soccorritori, lezione speciale a Ponticelli con l’Ausl di Imola e quattro consigli per tutti
Ciucci (ri)belli 4 Maggio 2022

Un test per la vista ai bimbi dai 2 ai 6 anni per aiutare i bambini ucraini

Nuova iniziativa di solidarietà promossa dal pediatra Lamberto Reggiani, della pediatria di gruppo di via Serraglio a Imola e dell’associazione di volontariato Kasomay. «Dal 10 maggio al 10 giugno 2022 – spiega -, a fronte della presentazione della ricevuta di una offerta di 30 euro all’Unicef oppure all’Unhcr per aiutare i bambini ucraini, eseguirò, senza nessun altro costo aggiuntivo, alle bambine e ai bambini di Imola dai 2 ai 6 anni un test della vista con l’autorefrattometro 2 Win, l’unico sistema in grado di valutare problemi di vista (ipermetropia, astigmatismo, miopia) nei bambini di questa età, come screening per valutare l’eventuale invio a visita oculistica e/o ortottica. Unicef e Unhcr sono due associazioni che hanno a cuore i problemi dei bambini e in questo caso mi sembrava importante proporre, a chi effettua una offerta specifica, qualcosa di utile in cambio, come una valutazione della vista in una età in cui non è semplice effettuarla con altri sistemi che non siano un autorefrattometro. L’iniziativa ha ottenuto l’autorizzazione dell’Ordine dei medici di Bologna». Per prenotare l’appuntamento, telefonare dalle ore 12 alle 14, dal lunedì al venerdì, al numero 337 557057. (lo.mi.)

Nelle foto: esame con l’autorefrattometro 2Win

Un test per la vista ai bimbi dai 2 ai 6 anni per aiutare i bambini ucraini
Ciucci (ri)belli 29 Aprile 2022

Imola, al parco giochi delle Acque minerali ora si scivola su una… Ferrari

Novità al parco giochi all’interno del parco delle Acque minerali a Imola. Dopo i lavori di restyling durati alcuni mesi, nell’area poco distante dal monumento ad Ayrton Senna sono stati installati nuovi giochi al posto del castello multifunzionale in legno, danneggiato lo scorso anno dal forte vento.

Al suo posto uno scivolo a forma di Ferrari, con il simbolo del circuito di Imola, e una teleferica. Sono state inoltre aggiunte due altalene dotate di cestello per i più piccoli (fino a qualche anno fa introvabili a Imola). Sostituita anche la struttura girevole a due posti con una giostra a quattro seggiolini. Accanto, un nuovo gioco a molla. Tutte le attrezzature hanno la pavimentazione antitrauma in ghiaia. L’area sarà inaugurata sabato 30 aprile, in occasione dell’avvio della rassegna Naturalmente Imola (ore 15). (lo.mi.)

Nelle foto (Isolapress): i nuovi giochi al parco delle Acque minerali a Imola (sopra, lo scivolo a forma di Ferrari e la teleferica)

La nuova giostra
Le nuove altalene con cestello
Imola, al parco giochi delle Acque minerali ora si scivola su una… Ferrari
Cronaca 18 Aprile 2022

Acque «mosse» nelle piscine di Imola, Castel San Pietro e Ozzano

Tempi duri per le piscine, alle prese dopo la pandemia Covid e le chiusure del Governo con l’aumento dei costi dell’energia e bollette sempre più pesanti.

A Ozzano «il Consiglio comunale ha dato l’ok unanime alla Giunta per rinegoziare con Sogese il contratto di concessione della piscina di via Naldi» fa sapere il sindaco Luca Lelli annunciando l’inizio di un dialogo tra l’Amministrazione comunale e la società che dal 2006 ha in gestione l’impianto. A Castel San Pietro, invece, nei piani dell’Amministrazione comunale c’è sempre l’idea di una nuova piscina comunale coperta in sostituzione di quella attuale degli anni Settanta. «Il 2022 potrebbe essere l’anno buono per dare via ai lavori» ha annunciato il vicesindaco Bondi. A Imola, infine, è in programma un piano di lavori da 400 mila euro a carico di Geimsdue per la messa in sicurezza degli impianti ormai obsoleti della piscina Ruggi. Il via dopo l’estate. (da.be.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 14 aprile.

Acque «mosse» nelle piscine di Imola, Castel San Pietro e Ozzano
Cronaca 12 Aprile 2022

Imola ricorda i sedici martiri di Pozzo Becca

Imola rende omaggio a Bernardo Baldazzi, Dante Bernardi, Gaetano Bersani, Duilio Broccoli, Antonio Cassani, Guido Facchini, Mario Felicori, Paolo Filippini, Cesare Gabusi, Secondo Grassi, Ciliante Martelli, Mario Martelli, Corrado Masina, Domenico Rivalta (il solo imolese del gruppo, poi decorato con la Medaglia d’oro al valor militare), Giovanni Roncarati e Augusto Ronzani, i sedici martiri di Pozzo Becca, uccisi dalla Brigata nera di Imola e da un reparto delle SS il 12 aprile del 1945, due giorni prima della Liberazione della città.

Questa mattina, alle 10, è in programma la deposizione di una corona al monumento a loro dedicato in via Vittorio Veneto, con gli interventi del presidente della sezione di Imola dell’Anpi Gabrio Salieri, dell’assessore alla Cultura Giacomo Gambi, dell’assessore di Castel San Pietro Giuliano Giordani e del primo cittadino di Medicina Matteo Montanari. Sarà l’occasione per “reinaugurare” il monumento, con la performance Vexations degli allievi della fondazione Accademia internazionale di Imola “Incontri con il Maestro” su musiche di Erik Satie.

La giornata continuerà al Teatro dell’Osservanza, alle 17, con la presentazione e proiezione in anteprima del documentario Per un’idea di libertà-Imola Medaglia d’oro, del regista imolese Mauro Bartoli.

Nella fotografia, la cerimonia dello scorso anno

Imola ricorda i sedici martiri di Pozzo Becca

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA