Posts by tag: Lavoro

Cronaca 19 Giugno 2022

Wienerberger Italia ferma gli stabilimenti per un giorno per sensibilizzare i dipendenti sul tema della sicurezza

Tornano i «Safety Days» di Wienerberger Italia. Gli stabilimenti, compreso quello di Bubano, fermeranno ogni attività produttiva, di vendita ed amministrativa per un giorno intero, per permettere a tutto il personale di concentrarsi esclusivamente sulle tematiche che verranno affrontate, in materia di salute e sicurezza sul lavoro e di gestione delle emergenze.

«Tutti noi passiamo la maggior parte del tempo della nostra vita all’interno degli ambienti di lavoro e, perciò, non possono essere considerati come qualcosa di lontano dalla nostra quotidianità – osserva Pietro Vandini, Qhse country manager di Wienerberger Italia –. In quest’ottica diventa fondamentale aver ben chiaro l’obiettivo di rendere gli ambienti sempre più sicuri, ma non solo, ogni lavoratore deve sentire che quotidianamente si reca in un luogo sicuro in cui vive bene la sua giornata lavorativa. Ciò vuol dire curare il benessere aziendale a 360 gradi, in modo da avvicinare sempre di più la vita lavorativa a quella extralavorativa non concentrandosi solo ed esclusivamente su leggi e norme ma anche sugli aspetti comportamentali e psicologici». (lu.ba.)

Fotografia Wienerberger Italia

Wienerberger Italia ferma gli stabilimenti per un giorno per sensibilizzare i dipendenti sul tema della sicurezza
Cronaca 10 Giugno 2022

Al via già lunedì le 63 borse scuola-lavoro estive del Cisst per gli studenti delle superiori

Saranno 9 gli studenti delle classi terze e quarte degli istituti superiori di Imola e del circondario a cominciare la Borsa scuola-lavoro estiva del Cisst-Distretto per l’istruzione, la formazione e il lavoro del territorio imolese già lunedì 13 giugno.

«Quest’anno la risposta del territorio è stata fortissima e sono stati abbattuti tutti i record degli ultimi anni – spiega il Cisst –, arrivando ad un totale di 63 borse del valore di € 130 a settimana e della durata compresa fra 4 e 6 settimane, nel periodo compreso tra metà giugno e la prima settimana di settembre 2022. Il mese di luglio sarà quello più operativo, con 45 studenti impegnati nei vari enti dislocati fra Imola, Castel San Pietro Terme e Medicina».

Gli enti che accoglieranno gli studenti del polo liceale, dello Scarabelli-Ghini, dello Scappi di Castel San Pietro e del Bruno-Canedi di Medicina sono i Comuni di Imola, Castel San Pietro, Medicina, Castel Guelfo, Dozza e Mordano, il Nuovo circondario imolese, l’Ausl di Imola, l’Asp del circondario imolese, Area Blu e Solaris. (lu.ba.)

Al via già lunedì le 63 borse scuola-lavoro estive del Cisst per gli studenti delle superiori
Politica 14 Aprile 2022

Ex Ondulato Imolese, Cti riqualifica l’area

Addio a ciò che rimaneva dell’ex Ondulato Imolese, l’azienda che produceva cartone ondulato e imballaggi, parte della multinazionale Smurfit Kappa, trasferita a Massa Lombarda nel 2008.

Per 14 anni le palazzine che davano su via Primo Maggio e i capannoni retrostanti sono rimasti in stato di abbandono. Tolte le insegne, sulla recinzione c’erano solo i cartelli con le indicazioni per la direzione e gli uffici, l’officina manutenzioni e il magazzino ricambi. I lavori di demolizione, iniziati il 28 marzo, si stanno concludendo in questi giorni.

Gli escavatori hanno abbattuto gran parte degli edifici, liberando quasi tutta la superficie, di complessivi 46 mila metri quadri. A intervenire è stata la Cooperativa Trasporti di Imola, che nel 2007 aveva acquisito l’intera area. Una parte di questa, con accesso da via Pasquala, dal 2012 ospita il campo prove Più sicurezza, per l’addestramento dei lavoratori. (lo.mi.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 14 aprile.

Nella foto: veduta dell’area interessata dai lavori di demolizione (in basso via Primo Maggio)

Ex Ondulato Imolese, Cti riqualifica l’area
Economia 24 Marzo 2022

A Osteria Grande sta nascendo Boom, il polo dell’innovazione voluto da Crif

A Osteria Grande procede il cantiere del nuovo polo dell’innovazione voluto da Crif Spa, società bolognese specializzata in soluzioni per la gestione del credito e sistemi di informazioni creditizie e commerciali, con sede anche a Varignana. Un investimento da 11 milioni di euro che prevede la riqualificazione di una vecchia area artigianale della frazione di Castel San Pietro. Ieri, il progetto completo, che sta crescendo in collaborazione con la Fondazione Golinelli, è stato presentato alla stampa. Boom, questo il nome del nuovo polo dell’innovazione è dedicato a studenti eprofessionisti, startupper e aziende, non solo incubatore per start-up ma un luogo capace di coniugare percorsi formativi, innovazione e imprenditorialità ma aperto anche ai più giovani, alle scuole del territorio e ad iniziative per i cittadini.

Boom sarà sia un luogo fisico e digitale, che partirà nell”immediato con i primi laboratori e workshop online e vedrà il completamento e l”inaugurazione del nuovo insediamento a fine anno. «Il progetto Boom non solo è assolutamente coerente con la nostra forte vocazione all’innovazione, ma si inserisce alla perfezione nella nostra strategia di investimenti che mira a favorire lo sviluppo di una nuova imprenditorialità ad alto contenuto tecnologico e di nuove competenze in grado di sperimentare nuove strade per creare idee realmente innovative e tradurle in progetti concreti» dichiara Carlo Gherardi, amministratore delegato di Crif Spa.

«La partnership con Crif – ha aggiunto Andrea Zanotti, presidente della Fondazione Golinelli – contribuisce a rinforzare in maniera significativa il ponte che abbiamo costruito tra educazione e formazione, da un lato, e sviluppo economico, dall’altro».

«Il nuovo insediamento che ospiterà le attività di Boom – ha ricordatoilsindaco di Castel San Pietro Terme, Fausto Tinti–si inserisce in un progetto molto più ampio avviato da Crif sulle aree di Castel San Pietro, Osteria Grande e Varignana. Negli ultimi anni questo programma di investimenti ha già contribuito a creare concrete opportunità di sviluppo per il nostro tessuto economico e per il suo indotto; opportunità che saranno ora ulteriormente rafforzate dalla nascita di Boom , che potrà fungere da ulteriore volano per attivare nuove occasioni di crescita anche in termini di partecipazione a iniziative, eventi e percorsi formativi o di orientamento scolastico e professionale». (r.cr.)

Nella foto la conferenza stampa nella sede Crif a Bologna

A Osteria Grande sta nascendo Boom, il polo dell’innovazione voluto da Crif
Economia 9 Marzo 2022

Infopoint lavoro, a Ozzano Emilia torna lo sportello gratuito per chi cerca lavoro

Lo sportello itinerante e gratuito, Infopoint lavoro, ha ripreso la propria attività nei comuni della valle Savena-Idice. Si tratta di un servizio dedicato a chi necessita di supporto nella ricerca di lavoro o di un percorso formativo; fornisce accoglienza, informazione e orientamento. È finanziato da Insieme per il lavoro, progetto che vede affiancati Comune di Bologna, Città metropolitana, Arcidiocesi di Bologna e Regione, ed è promosso dall’Unione dei Comuni Savena Idice.

Lo sportello sarà aperto a rotazione, un giorno al mese (il mercoledì, ore 10-13), a Monghidoro, Pianoro e Ozzano Emilia. A Ozzano sarà aperto in municipio il 23 marzo, 27 aprile, 25 maggio, 22 giugno, 27 luglio, 28 settembre, 26 ottobre, 23 novembre e 28 dicembre. Si accede con prenotazione, scrivendo all’indirizzo email infopointlavoro@insiemeperillavoro.it.

«Vogliamo fare il possibile – spiega il presidente dell’Unione dei comuni Valli Savena-Idice e sindaco di Ozzano, Luca Lelli – per andare incontro alle persone che devono, per scelta o necessità, reinserirsi nel mondo del lavoro. Gli sforzi in questo senso sono iniziati da tempo ed è per noi è importante continuare a portarli avanti». (lo.mi.)

Nella foto: la presentazione del progetto, avvenuta il 7 marzo

Infopoint lavoro, a Ozzano Emilia torna lo sportello gratuito per chi cerca lavoro
Economia 11 Novembre 2021

Centro per l’impiego di Imola, dalla Regione risorse per aumentare gli addetti e ampliare gli spazi

Più addetti, più spazi e nuove tecnologie in arrivo anche al Centro per l’impiego di Imola, per effetto del Piano di potenziamento dei Centri per l’impiego e delle politiche attive del lavoro, dal valore di 76 milioni di euro, voluto dalla Regione Emilia Romagna per migliorare i servizi e dare più opportunità nella ricerca del lavoro. L’Emilia Romagna si prepara così a rispondere alle sfide correlate alle opportunità offerte dal Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza legato alla ripresa post pandemia, e alla gestione delle risorse dei fondi strutturali europei 2021-27. (lo.mi.) 

I dettagli nell’articolo su «sabato sera» dell’11 novembre 

Nella foto (Isolapress): l’atrio del Centro per l’impiego in via Boccaccio a Imola

Centro per l’impiego di Imola, dalla Regione risorse per aumentare gli addetti e ampliare gli spazi
Economia 26 Ottobre 2021

Tavolo 81, la sicurezza sul lavoro tra qualità dell’aria, cantieri, postura e meditazione

A Imola tornano le «Settimane della sicurezza» organizzate dal Tavolo 81, l’associazione imolese no-profit nata nel 1999 per promuovere la cultura della sicurezza sul lavoro nel nostro territorio. Il calendario 2021 prevede tre incontri di approfondimento, tutti in programma a novembre: martedì 16, presso l’Auditorium Cefla, si parlerà di «indoor air quality», ovvero dell’impatto della qualità dell’aria negli ambienti interni e spazi di lavoro, in collaborazione con l’Aias, Associazione italiana ambiente e sicurezza.

Martedì 23 novembre, presso l’Auditorium 1919 Sacmi, focus sul tema della sicurezza per chi, sulla scia del Superbonus 110%, realizza cantieri e ponteggi per la manutenzione straordinaria delle facciate di fabbricati condominiali. Infine, martedì 30 novembre, a palazzo Sersanti, si terrà un convegno sul benessere psicofisico al lavoro, sull’ergonomia e sulla cosiddetta «mindfulness» (lette-ralmente «consapevolezza»), a cura dello psicologo e psicoterapeuta Vincenzo Caporaso. Saranno proposti esercizi di postura, yoga e un esperimento di meditazione.

Tutti gli eventi si svolgeranno dalle ore 14.30 alle 18 sia da remoto sia in presenza, con controllo del Green pass all’entrata. L’ingresso è gratuito e l’iscrizione è obbligatoria (sul sito www.eventbrite.it). Ulteriori informazioni sulla pagina Facebook «Tavolo81 Imola». (r.cr.) 

Nella foto (di Isolapress): da sinistra, Federica Pirani (delegazione imolese di Confindustria Emilia), Christian Tassinari (Tavolo 81) e Donatella Nini (Ausl Imola)

Tavolo 81, la sicurezza sul lavoro tra qualità dell’aria, cantieri, postura e meditazione
Cronaca 25 Ottobre 2021

Morti sul lavoro, anche a Imola e circondario lo sciopero «per fermare la strage»

Cgil, Cisl e Uil del territorio imolese hanno proclamato due ore di sciopero per domani, martedì 26 ottobre, aderendo alla mobilitazione proclamata dalle organizzazioni confederali di Bologna, dopo l’ennesima morte sul lavoro, accaduta lo scorso 21 ottobre all’Interporto di Bologna. «La sicurezza sul lavoro è un’urgenza che va affrontata subito per fermare la strage quotidiana di lavoratori e lavoratrici. Non si deve morire lavorando» affermano le categorie sindacali, che valuteranno le modalità di svolgimento delle due ore di sciopero.

Sempre martedì 26 ottobre, alle ore 16.30, le organizzazioni sindacali sono state convocate dal sindaco di Bologna, Matteo Lepore, per discutere della qualità del lavoro nel settore della logistica, in particolare dell’Interporto di Bologna.

Cgil, Cisl e Uil imolesi hanno presentato già da diverse settimane una piattaforma sulle buone pratiche per i nuovi e vecchi insediamenti nel settore della logistica, proprio per scongiurare la mancanza di diritti e di sicurezza nei luoghi di lavoro. «Siamo in attesa di un incontro specifico» concludono. (lo.mi.) 

Foto d’archivio

Morti sul lavoro, anche a Imola e circondario lo sciopero «per fermare la strage»
Cronaca 21 Ottobre 2021

Infortuni e sicurezza sul lavoro, la situazione nel circondario per Ausl di Imola e sindacati

La ripartenza dell’economia ha portato di nuovo sotto i riflettori il tema degli incidenti sul lavoro. Secondo i dati Inail, nei primi otto mesi di ’anno le morti sul lavoro in Italia sono state oltre 770 e gli infortuni aumentati dell’8,5%. Il Governo Draghi ha appena varato un nuovo decreto proprio per porre un freno al problema. Questa settimana abbiamo fatto il punto con l’Ausl di Imola e i sindacati territoriali per capire qual è la situazione nel circondario imolese, se e come si differenzia dal resto d’Italia e quali sono le criticità a cui porre attenzione, in particolare dopo l’entrata in vigore del Green pass obbligatorio sui luoghi di lavoro. 

Approfondimenti sul «sabato sera» del 21 ottobre

Infortuni e sicurezza sul lavoro, la situazione nel circondario per Ausl di Imola e sindacati
Cronaca 22 Settembre 2021

Coronavirus, decreto green pass in Gazzetta ufficiale: stop agli stipendi ma nessuna sospensione dal lavoro

Il decreto green pass che dal 15 ottobre (e fino al 31 dicembre) estende l’obbligo del certificato verde al mondo del lavoro, sia pubblico che privato, è stato firmato dal presidente della Repubblica Mattarella. Tra la versione approvata dal Cdm la scorsa settimana e quella pubblicata ieri in Gazzetta ufficiale c’è però una novità sostanziale. È caduta infatti la sospensione del lavoratore privo di green pass, ma è stato lasciato intatto l’obbligo di esibirlo per poter accedere ai luoghi di lavoro. 

Come già previsto, invece, stop dello stipendio dal primo giorno di assenza. Il lavoratore pubblico o privato senza green pass è infatti considerato assente ingiustificato fino alla presentazione del certificato, pur senza subire conseguenze disciplinari e mantenendo il proprio posto di lavoro.

Per le imprese con meno di quindici dipendenti, però, come si legge nell’articolo 3 comma 7 del decreto legge pubblicato nella Gazzetta uffiiciale, dopo il quinto giorno di assenza ingiustificata il datore di lavoro può sospendere il lavoratore per la durata corrispondente a quella del contratto di lavoro stipulato per la sostituzione, comunque per un periodo non superiore a dieci giorni, rinnovabili per una sola vol- ta, e non oltre il termine del 31 dicembre 2021. (r.cr.)

Coronavirus, decreto green pass in Gazzetta ufficiale: stop agli stipendi ma nessuna sospensione dal lavoro

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA