Posts by tag: nuovi nati

Cronaca 4 Gennaio 2021

Ai nuovi nati del 2021 lettera di benvenuto e un albero piantato dal Comune di Imola

Il sindaco Panieri e l’assessore ai Servizi al cittadino, Elena Penazzi hanno scritto alle famiglie dei nuovi nati e delle nuove nate residenti, ricordando l’iniziativa “Un albero per ogni nato».

«Oggi Imola ha una vita in più, segno di forza e speranza per il futuro della nostra Comunità e ci congratuliamo per questo lieto evento, con la certezza che sarà portatore di luce per la vostra famiglia». Con queste parole il sindaco Marco Panieri e l’assessore ai Servizi al cittadino, Elena Penazzi aprono la lettera di benvenuto. «Abbiamo pensato per voi a un piccolo dono, segno della nostra vicinanza alla vostra gioia più grande. I bimbi che nascono sono nuovi semi alla vita, che vanno piantati in un buon terreno affinché possano fare forti radici. Per questo pianteremo un albero dedicandolo ad ogni nuovo nato di Imola in questo 2021, anno che vogliamo sia di rinascita e coraggio» aggiungono Panieri e Penazzi, concludendo con le “congratulazioni di cuore”.   

L’iniziativa «Un albero per ogni nato», con la messa a dimora di un albero per ogni nuovo nato nel corso dell’anno ha preso il via con la legge n.113 del 29 gennaio 1992, poi modificata dalla legge n. 10 del 14 gennaio 2013 che, fra le altre novità, estende l’iniziativa anche ai bambini adottati. Si può stimare che indicativamente, dal 1992 a tutto il 2019 compreso siano stati piantati circa 18.100 nuovi alberi, distribuiti in diverse zone della città, dalle aree adiacenti a parco Tozzoni alla zona industriale. (da.be.)

Foto area del Municipio di Imola

Ai nuovi nati del 2021 lettera di benvenuto e un albero piantato dal Comune di Imola
Cronaca 1 Gennaio 2021

Fiocchi azzurri all’ospedale di Imola, sono due maschietti l’ultimo nato del 2020 e il primo del nuovo anno

Come da tradizione, anche l’inizio del 2021 è salutato con la bella notizia dell’arrivo dei nuovi nati. 

Il primo vagito dell’anno è di Riccardo Cortesi, mordanese nato con parto naturale alle 8.06 di questa mattina, primogenito di Marika e Andrea. «Come un fuoco di artificio ti abbiamo sentito arrivare questa notte. Un ringraziamento speciale a tutto lo staff di Ostetricia dell”ospedale di Imola che ci ha fatto sentire a casa» hanno commentato i neo genitori.

L’ultimo nato del 2020, invece, è il piccolo Sergio Farina, venuto al mondo con parto naturale all’1.19 dell 31 dicembre da mamma Lilia e papà Marco. Ad attenderlo anche il fratellino Enzo. «Un parto ti riempe d’amore e ti comunica tante emozioni. L’anno è stato difficile ma lui ce lo ha fatto concludere con grandissimo amore» hanno detto i genitori felici.

In totale, quindi, sono stati 852 i nati nel 2020 all’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia di Imola, diretta dal dottor Stefano Zucchini. Nello specifico, 423 femminucce e 429 maschietti.

Nella foto (concessa dall’Ausl di Imola): a sinistra Sergio Farina, l’ultimo nato del 2020 insieme alla mamma Lilia; a destra Riccardo Cortesi, primo nato del 2021 con i genitori Marika e Marco

Fiocchi azzurri all’ospedale di Imola, sono due maschietti l’ultimo nato del 2020 e il primo del nuovo anno
Cronaca 1 Gennaio 2020

Lucia Ferrini è l'ultima nata del 2019 nel reparto di Ostetricia di Imola, Anna La Fauci la prima del 2020

Prevale più che mai il rosa al reparto di Ostetricia dell”ospedale di Imola. Anche l”ultima nascita del 2019 e la prima del 2020, due bimbe appunto, confermano infatti la tendenza emersa dal bilancio dei nati nell”anno appena terminato e di cui abbiamo dato notizia poche ore fa (leggi l”articolo).

L”ultima nata del 2019, venuta alla luce con parto spontaneo alle 18.59, si chiama Lucia Ferrini. La piccola, lunga 47 centimetri, pesava alla nascita 2 chili e 846 grammi ed è la prima figlia di Veronica e Massimo Ferrini, una coppia di Casola Valsenio.

Appena due minuti dopo la mezzanotte, anche in questo caso con parto spontaneo, è venuta al mondo invece Anna La Fauci, prima nata del 2020 e secondogenita di Elisa Costanzo, ostetrica nello stesso reparto in cui ha partorito e Santi La Fauci, ingegnere, abitanti a Conselice. La neonata, 48 centimetri di lunghezza e 3 chili e 60 grammi di peso, va a fare compagnia al fratellino Roberto di tre anni. (mi.ta.)

Nelle foto: a sinistra la piccola Lucia Ferrini in braccio alla mamma Veronica, a destra Anna La Fauci con la mamma Elisa e il babbo Santi

Lucia Ferrini è l'ultima nata del 2019 nel reparto di Ostetricia di Imola, Anna La Fauci la prima del 2020
Cronaca 20 Dicembre 2019

Sono quasi 200 gli alberi piantati a Medicina in onore dei bambini della città nati nel 2018

Alla fine sono stati quasi 200 gli alberi piantumati sabato 7 dicembre nell’area verde di via Gasperini, tanti quanti i nuovi nati di Medicina nel 2018, coi bimbi delle classi quinte dei plessi Vannini e Zanardi che si sono divertiti a vangare e zappare la terra per prepararla ad accogliere i nuovi alberi della loro città.

«Abbiamo deciso di aderire a questo tipo di iniziativa per rendere tangibile la vicinanza della città di Medicina ai temi ambientali – spiega Massimo Bonetti, assessore all’Ambiente -. Alla fine di ogni anno saranno piantati tanti alberi quanti nuovi bimbi nati a Medicina, in aree ogni volta diverse, sia nel capoluogo che nelle frazioni. L’obiettivo da raggiungere è quello di mille nuovi alberi. Il tutto in coordinamento e collaborazione con la scuola, gli alunni, le famiglie e le insegnanti, che introdurranno in classe i vantaggi ambientali e scientifico biologici che si ottengono nel piantare alberi, oltre che nutrire la coscienza ecologica dei nostri giovani. Medicina è già una città verde e lo sarà sempre di più». (r.cr.)

Sono quasi 200 gli alberi piantati a Medicina in onore dei bambini della città nati nel 2018

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast