Posts by tag: osteria grande

Cronaca 5 Giugno 2021

Una nuova panchina rossa a Osteria Grande contro la violenza sulle donne

Una nuova panchina rossa, colore simbolo della lotta contro la violenza sulle donne, è stata installata nei giorni scorsi in viale Broccoli a Osteria Grande dall’Amministrazione Comunale di Castel San Pietro (un’altra è presenta dal 2019  sulla Walk of Care che costeggia il Boschetto DinAmico). Su un lato dello schienale, una targa con il logo del Comune riporta la frase «non è amore quello che distrugge il futuro che una donna sceglie» e il numero verde anti violenza e stalking 1522.

«Questa installazione è l’esito di un percorso condiviso – afferma Giulia Naldi, assessora alle politiche sociali ed educative, legalità e pari opportunità – che ha preso il via a seguito della presentazione in Consiglio Comunale da parte della maggioranza dell’ordine del giorno firmato dalla capogruppo Francesca Marchetti e dalla consigliera Elisabetta Carati in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne che ricorre il 25 novembre. Fra le iniziative programmate in attuazione di questo ordine del giorno, oltre agli eventi istituzionali, stiamo portando avanti percorsi di sensibilizzazione e approfondimento in collaborazione con le scuole presenti sul territorio e le associazioni di riferimento. Tramite i docenti, vengono coinvolti direttamente gli alunni che realizzano dei video sul tema, momenti di riflessione ed eventi pubblici». (r.cr.)

Nella foto: gli assessori Naldi e Giordani accanto alla panchina rossa di Osteria Grande

Una nuova panchina rossa a Osteria Grande contro la violenza sulle donne
Cronaca 14 Maggio 2021

Auser, l’iniziativa «Dona la spesa» torna domani nei supermercati di Coop Alleanza a Castel San Pietro e Coop Reno a Osteria Grande

L’iniziativa di solidarietà «Dona la spesa» torna domani, sabato 15 maggio, nei supermercati Coop Alleanza 3.0 a Castel San Pietro e Coop Reno a Osteria Grande. Chi farà la spesa potrà donare prodotti che le associazioni di volontariato del territorio ritireranno all’uscita per poi distribuirli alle famiglie bisognose del territorio.

«Le donazioni che riceviamo ogni anno sono preziosissime per sostenere le famiglie in difficoltà» affermano i volontari di Auser Castel San Pietro, che organizzano la raccolta in collaborazione con altre associazioni locali. «La nostra è una comunità molto attiva – commenta il sindaco, Fausto Tinti – in cui i progetti realizzati a favore delle persone più bisognose sono sempre stati numerosi. In questi mesi di difficoltà l’impegno si è intensificato e si è rafforzata la rete tra istituzioni, associazioni di volontario e commercio». (lo.mi.) 

Nella foto: la raccolta effettuata lo scorso ottobre a Castel San Pietro

Auser, l’iniziativa «Dona la spesa» torna domani nei supermercati di Coop Alleanza a Castel San Pietro e Coop Reno a Osteria Grande
Ciucci (ri)belli 19 Aprile 2021

Nelle biblioteche di Castel San Pietro più libri per chi ha difficoltà di apprendimento

Nelle biblioteche comunali di Castel San Pietro e Osteria Grande si arricchisce la speciale sezione dei libri scritti in Comunicazione aumentativa alternativa (Caa), con simboli, immagini e disegni che facilitano la lettura anche a chi ha difficoltà di apprendimento. Questi libri sono anche rivolti a tutti bambini nella fase in cui il linguaggio non è ancora completamente sviluppato, in quanto permette loro di accedere alla lettura autonoma fin da piccoli.

I titoli

L’elenco dei libri in Caa, in tutto 56, si può consultare sul sito del Comune www.cspietro.it. Tra questi, non mancano le fiabe come Alice nel Paese delle meraviglie, Biancaneve, La bella addormentata, classici come Il diario di Anna Frank e Dracula, libri per i più piccoli come Fragomino dorme senza ciuccio, Cucù sono qua, Imparo a fare la pipì.

Come richiederli

I libri si possono prendere in prestito, richiedendoli all’indirizzo biblioteca@cspietro.it e il personale li farà trovare pronti da ritirare. Oppure, scrivendo allo stesso indirizzo, si può prenotare l’accesso alle biblioteche, per sceglierli direttamente dagli scaffali.

Per altre informazioni:
Biblioteca di Castel San Pietro, via Marconi 29, tel. 051 940064
Biblioteca di Osteria Grande, viale Broccoli 41, tel. 051 945413

Nelle biblioteche di Castel San Pietro più libri per chi ha difficoltà di apprendimento
Cronaca 16 Marzo 2021

L’Auser di Castello cerca infermieri volontari
 per riaprire l’ambulatorio a Osteria Grande

Dopo quello nel capoluogo, l’Auser di Castel San Pietro vuole riaprire anche l’ambulatorio infermieristico presso la sede del centro civico di Osteria Grande e lancia un appello. «Facciamo un appello agli infermieri, anche alle giovani leve, e chiediamo di contattare l’Auser volontariato sede di Castel San Pietro al numero 338-4772680. Basta poco, ognuno può dare un contributo» dicono la referente castellana Graziella Montebugnoli e il presidente Giovanni Mascolo di Auser volontariato Imola-Odv. (r.cr.)

Foto concessa dal Comune di Castel San Pietro 

L’Auser di Castello cerca infermieri volontari
 per riaprire l’ambulatorio a Osteria Grande
Economia 2 Marzo 2021

Le bolle di sapone Dulcop arrivano a Osteria Grande negli stabilimenti Cicli Cinzia

Dalle bici alle bolle. Si chiama Dulcop il futuro degli stabilimenti della Cicli Cinzia di Osteria Grande, storica azienda produttrice di biciclette che ha chiuso i battenti sconfitta dalla concorrenza del mercato estero. La trattativa con l’azienda Dulcop di San Lazzaro produttrice di bolle di sapone è giunta a conclusione nei giorni scorsi con la firma dell’accordo preliminare fra le due aziende per la vendita dei due capannoni dove un tempo si producevano le biciclette Cinzia. In totale sono 15 mila metri quadri, su un’area di 25 mila. Dulcop inizierà il trasloco a breve e lascerà Idice per Osteria Grande.

Oggi Dulcop è la più grande azienda del settore in Europa, con oltre 300 referenze esportate in quasi 50 Paesi al mondo. Ogni giorno produce in media 40 mila litri di liquido per bolle e 400 mila flaconi. Nel 2020 è stato raggiunto il record di 1,5 miliardi di bolle di sapone prodotte, per un fatturato di 10,2 milioni di euro, più della metà del quale generato dalla vendita di prodotti a licenza con i personaggi dei cartoni animati più di tendenza. 

Ulteriori dettagli sul «sabato sera» del 25 febbraio. 

Nella foto: linea produttiva delle bolle di sapone Dulcop

Le bolle di sapone Dulcop arrivano a Osteria Grande negli stabilimenti Cicli Cinzia
Sport 24 Febbraio 2021

Ciclismo, il d.s. di Osteria Grandi Claudio Strazzari ed i suoi atleti «Hicari»

I campionati regionali di ciclocross che si sono svolti domenica 14 febbraio all’aeroporto Baracca di Villa San Martino, con organizzazione della società Baracca Lugo, hanno visto iscritti ben 220 atleti e atlete tra Esordienti, Allievi, Juniores, Elite-U23 e Master. Molto attivi tra i volontari, per dare una mano all’organizzazione, anche la Polisportiva Villafontana, a partire dal presidente Giampaolo Scalorbi, e Hicari Cablotech Biotraining Team con il tecnico Claudio Strazzari. La formazione di Budrio, l’unica attiva tra Elite e Under 23 in provincia di Bologna, era anche impegnata in gara con i propri atleti e l’occasione è stata ghiotta per parlare con il direttore sportivo Claudio Strazzari di Osteria Grande, da sempre a servizio del ci- clismo giovanile della nostra regione, anche in vista della stagione 2021 ormai alle porte per le gare su strada.

Ora dal ciclocross si passa alla strada.

«Sì, la multidisciplinarietà è qualcosa in cui crediamo molto. Ci presentiamo ai nastri di partenza nel 2021 con un bel numero di atleti e la volontà di crescere ancora, un passo alla volta». (ma.ma.)

L‘intervista su «sabato sera» del 18 febbraio.

Nella foto: il team Hicari Cablotech Biotraining del diesse Claudio Strazzari impegnato su strada

Ciclismo, il d.s. di Osteria Grandi Claudio Strazzari ed i suoi atleti «Hicari»
Sport 9 Febbraio 2021

Tennis, Edoardo Ghiselli da Osteria Grande è il più forte Under 10 d’Italia

È stato un inizio di 2021 magico per Edoardo Ghiselli, giovanissimo tennista castellano, che ha conquistato il successo nel tabellone Under 10 del 37^ «Lemon Bowl» di Roma, una delle più importanti competizioni del circuito giovanile internazionale.

Edoardo, figlio d’arte (il padre è il tecnico Fit Arrigo Ghiselli, la madre la tennista Rita Degliesposti, giocatrice arrivata tra le prime 350 del mondo), ha letteralmente dominato il tabellone a 32 giocatori della sua categoria (presenti anche alcuni giocatori russi, francesi e maltesi, nonostante le restrizioni Covid), non perdendo nemmeno un set nelle cinque vittorie necessarie per arrivare al trionfo (solo 13 game smarriti in totale). Il tutto nonostante le condizioni fossero molto complicate, soprattutto per la tanta pioggia caduta sui campi in terra rossa del circolo romano che ha ospitato l’evento. «Sono molto contento – ha dichiarato Edoardo dopo la vittoria in finale -, ho giocato bene e penso di aver mostrato di essere molto migliorato. Dedico questa vittoria ai miei genitori». (m.b.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 4 febbraio.

Nella foto: Edoardo Ghiselli

Tennis, Edoardo Ghiselli da Osteria Grande è il più forte Under 10 d’Italia
Cronaca 5 Febbraio 2021

Presentato il progetto del nuovo polo dell’infanzia di Osteria Grande. IL VIDEO

Inail, l’Istituto nazionale per l”assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, finanzierà la realizzazione del nuovo polo dell’infanzia di Osteria Grande. L’asilo nido e la scuola dell’infanzia sono dunque i primi due edifici del maxi progetto del nuovo polo scolastico della frazione a vedere la luce, presumibilmente a partire dai primi mesi del prossimo anno. A pagare e realizzare il progetto da 4 milioni e 300 mila euro sarà l’Inail, grazie a un bando pubblicato nel 2015 per finanziare la realizzazione di iniziative immobiliari di elevata utilità sociale, come le scuole. Fra le centinaia di richieste pervenute a livello nazionale, la seconda a partire in regione è quella di Castel San Pietro. Complessivamente, però, il progetto di nido e materna ha un valore di 6 milioni di euro (i costi del terreno che Inail acquisirà così come il costo della progettazione saranno rimborsati al Comune).

Ma cosa comprende il nuovo polo dell’infanzia? Si tratterà di due strutture in bioedilizia, su un unico livello e collegate fra loro da una pensilina che correrà anche per buona parte del perimetro sud-ovest, per un totale di 9 sezioni (una in più delle attuali). A realizzare il progetto è stato lo studio di architettura Colucci & Partners, che ha già realizzato diverse scuole con caratteristiche all’avanguardia prendendo spunto da esperienze ecosostenibili ideate in Brasile e negli States. «Andiamo verso il nuovo polo dell’infanzia con passo veloce dopo aver lavorato a lungo», ha commentato con soddisfazione il sindaco Fausto Tinti. Del progetto, in effetti si parla da anni. Dal canto suo l’Amministrazione corrisponderà a Inail un canone annuo da stabilire in base alle spese effettivamente sostenute (indicativamente 180 mila euro) per vent’anni. (mi.mo.)

IL VIDEO.

Nella foto (dal Comune di Castel San Pietro): il rendering del nuovo polo dell’infanzia di Osteria Grande

Presentato il progetto del nuovo polo dell’infanzia di Osteria Grande. IL VIDEO
Cronaca 3 Febbraio 2021

Un bastone tra le ruote della ciclabile, ritardi per gli espropri a Osteria Grande

Un imprevisto burocratico ha messo il bastone tra le ruote dei ciclisti che attendono di percorrere i quasi 7 chilometri di piste ciclabili fra Dozza, Castel San Pietro e Ozzano.

Lungo la via Emilia mancano, infatti, due tratti di ciclabili cofinanziati con i fondi statali del cosiddetto bando periferie: da un lato i 2,8 chilometri dal confine con Dozza fino al ponte sul Sillaro alle porte del centro urbano (un’opera da 2 milioni e 40 mila euro); dall’altro, a Osteria Grande, è previsto il collegamento tra la frazione castellana e Ozzano Emilia, partendo dall’incrocio con via Villalunga e arrivando a via San Giorgio per complessivi 2 chilometri circa (costo 1milione e 800 mila euro).

«Avevamo già preparato la manifestazione di interesse per individuare la ditta per i lavori della ciclabile lato Osteria Grande, quando abbiamo scoperto che una delle proprietà da espropriare era stata venduta e questo ci ha obbligato a ricominciare con l’iter degli atti – aggiorna il vicesindaco castellano, Andrea Bondi -. Avevamo programmato di assegnare l’opera per metà febbraio, purtroppo siamo in ritardo di un paio di mesi». (mi.mo.)

Approfondimenti su «sabato sera» del 28 gennaio.

Nella foto: il rendering della nuova ciclabile

Un bastone tra le ruote della ciclabile, ritardi per gli espropri a Osteria Grande
Cronaca 20 Gennaio 2021

Coronavirus, anche la Lesepidado di Osteria Grande tra le imprese coinvolte nel progetto americano «Invest»

Mascherine e test rapidi, innovativi sistemi di sanificazione e speciali barelle di biocontenimento per spostare i pazienti. Sono alcune delle soluzioni offerte da 25 imprese italiane, di cui 9 dell’Emilia-Romagna che, attraverso un progetto Usa-Italia, andranno concretamente a coprire svariati aspetti legati alla pandemia Covid-19, dalla prevenzione personale fino al trattamento della malattia. Tra queste c’è anche l’azienda Lesepidado di Osteria Grande che produce stampanti e inchiostri alimentari, ma da marzo ha riconvertito in parte la produzione per produrre igienizzanti (per mani, superfici e tessuti). Con questa gamma partecipano al progetto americano Invest

Promosso dal Governo degli Stati Uniti attraverso l’agenzia federale Usaid, United States Agency for International Development, il progetto punta a supportare il settore privato italiano impegnato in prima fila nella lotta alla pandemia. E’ stato presentato ieri mattina in un evento online organizzato dall’Ambasciata americana a Roma, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna. L’incontro virtuale è stato l’occasione per presentare le 25 aziende italiane selezionate per il progetto e avviare ufficialmente il percorso di assistenza tecnica erogato a loro favore da parte di Roncucci&Partners, società di consulenza aziendale che ha vinto il bando Usaid.
Suddivise in tre cluster (prevenzione, diagnostica e trattamento) le 25 beneficiarie del progetto Invest sono aziende che si sono attivate nella lotta al Covid-19, potenziando o addirittura riconvertendo la propria linea produttiva. (da.be.)

Nella foto: laboratori Lesepidado

Coronavirus, anche la Lesepidado di Osteria Grande tra le imprese coinvolte nel progetto americano «Invest»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast