Posts by tag: palazzo tozzoni

Cronaca 12 Agosto 2022

A palazzo Tozzoni arriva l'audioguida gratuita su smartphone

Dallo scorso weekend a palazzo Tozzoni è disponibile un ulteriore strumento per la fruizione museale pensato per rendere la visita ancora più coinvolgente e approfondita. Si tratta di un’audioguida multimediale gratuita, in lingua italiana e inglese, che ogni visitatore potrà aprire e ascoltare direttamente nel proprio smartphone.
Basterà infatti inquadrare il Qr Code ricevuto in biglietteria e con un semplice click iniziare il percorso fra 28 punti d’interesse guidati virtualmente dalla contessa Sofia Serristori Tozzoni.

«Quest’iniziativa va ad inserirsi in un percorso d’innovazione digitale avviato già dallo scorso anno e che consideriamo prioritario per la fruibilità di un museo contemporaneo – commenta Diego Galizzi, direttore dei Musei civici –. L’audioguida multimediale è uno strumento semplice ed efficace, il cui valore aggiunto sta nell’utilizzo in massima sicurezza e in piena autonomia direttamente nel proprio cellulare, senza dover scaricare alcuna app».
«Questo progetto dei Musei civici dimostra come alcune necessità imposte dalla pandemia possano tramutarsi in opportunità – aggiunge Giacomo Gambi, assessore alla Cultura –. L’idea di rendere il visitatore sempre più autosufficiente nella fruizione dei musei è ormai alla base della nostra progettualità in termini di innovazione tecnologica. Infatti, insieme alla nuova audio guida per smatphone di palazzo Tozzoni, stiamo lavorando ad altri strumenti digitali, ancora più coinvolgenti, anche per gli altri contenitori culturali comunali». (r.cr.)

Nella fotografia del Comune di Imola, l”audioguida

A palazzo Tozzoni arriva l'audioguida gratuita su smartphone
Cronaca 10 Agosto 2022

La fontana di palazzo Tozzoni fra “I luoghi del cuore' del Fai per sostenerne il restauro

Un comitato di imolesi diretto dal dottor Enrico Melandri ha presentato la candidatura della fontana del cortile di palazzo Tozzoni a “I luoghi del cuore” del Fai, con l’obiettivo di riscoprirla, valorizzarla e recuperarne il fascino settecentesco.
Fino al 15 dicembre 2022 sarà possibile esprimere il proprio voto, con l”obiettivo di ottenere un finanziamento che ne renda possibile il restauro.

«La candidatura di questo prezioso e storico angolo di Imola riveste un particolare significato per tutti gli abitanti e per il territorio – commenta Paola Bizzi, capogruppo del Fai di Imola –. La sinergia con il Comune di Imola e le istituzioni museali locali potranno certamente portare a significative attività di valorizzazione».
«Sono davvero contento che il comitato promotore abbia individuato come luogo del cuore la fontana di palazzo Tozzoni, bene comunale al centro di un cortile tanto amato da tutti gli imolesi – aggiunge Giacomo Gambi, assessore alal Cultura –. Durante le iniziative estive a palazzo Tozzoni, che prevedono diverse visite guidate tra agosto e settembre, presenteremo ai partecipanti la possibilità di sostenere questo progetto e con la riapertura delle scuole anche i giovanissimi saranno protagonisti di questo percorso». (lu.ba.)

Nella fotografia del Comune di Imola, la fontana

La fontana di palazzo Tozzoni fra “I luoghi del cuore' del Fai per sostenerne il restauro
Cultura e Spettacoli 29 Gennaio 2022

Musei civici di Imola sempre più social, dalla Regione 65 mila euro per sviluppare la comunicazione in rete

La Regione Emilia Romagna ha assegnato ai Musei civici di Imola  due importanti contributi, per un totale di circa 65 mila euro, per il lavoro svolto nel corso del 2021 sul fronte delle attività di digitalizzazione e innovazione tecnologica, con particolare riferimento alle attività di comunicazione web e social, e sul fronte del sostegno delle attività e della valorizzazione della casa-museo di palazzo Tozzoni.

Grazie a queste nuove risorse, che si vanno ad integrare a quelle ordinarie previste dal bilancio comunale, i Musei civici, spiega il Comune di Imola «potranno implementare e sviluppare ulteriormente le attività di comunicazione in rete anche attraverso i social, puntare su una nuova offerta di contenuti di tipo multimediale ed ampliare la propria offerta comunicativa, per valorizzare il racconto del patrimonio permanente e delle attività promosse». (lo.mi.)

Nella foto: la rocca sforzesca e lo scalone di palazzo Tozzoni a Imola

Musei civici di Imola sempre più social, dalla Regione 65 mila euro per sviluppare la comunicazione in rete
Cultura e Spettacoli 13 Novembre 2021

Palazzo Tozzoni, prorogata fino all’8 dicembre la mostra fotografica «Dalle stanze del palazzo al mondo»

La mostra fotografica «Dalle stanze del palazzo al mondo. Vita quotidiana e vita pubblica attraverso le fotografie della famiglia Tozzoni», in corso a palazzo Tozzoni a Imola, è stata prorogata dal 14 novembre fino all’8 dicembre. In mostra trentasei foto tratte dall’album di famiglia dei conti Tozzoni che hanno abitato  il palazzo per cinque secoli. L’iniziativa rientra nel progetto dedicato alla fotografia storica, a cura dei musei civici di Imola e promosso e sostenuto dalla direzione generale Creatività contemporanea del ministero della Cultura, nell’ambito del bando «Strategia Fotografia 2020». 

Inoltre, venerdì 26 novembre (ore 17.30) è in programma una visita guidata a due voci all’interno della casa-museo, a cura di Oriana Orsi e Silvia Ruggeri. Costo: regolare biglietto d’ingresso al museo. Posti limitati su prenotazione, utilizzando l’App «Io prenoto», almeno un giorno prima o telefonando al numero 0542 602609, dal lunedì al venerdì, ore 9-13. L’ingresso sarà soggetto al controllo del green pass e all’obbligo della mascherina. (lo.mi.) 

Nella foto: la mostra in corso a palazzo Tozzoni a Imola

Palazzo Tozzoni, prorogata fino all’8 dicembre la mostra fotografica  «Dalle stanze del palazzo al mondo»
Cultura e Spettacoli 30 Settembre 2021

Fotografie storiche… da Imola al mondo, domani apre la mostra a palazzo Tozzoni

Da Imola al mondo volando sulle fotografie d’epoca. Ottobre e novembre vedranno la città viaggiare nel tempo e nello spazio ponendo al centro la fotografia storica e il patrimonio appartenente al Fondo ritrovato a palazzo Tozzoni. Una mostra, aperta da domani, venerdì 2 ottobre fino al 14 novembre (visitabile il venerdì pomeriggio, il sabato e la domenica), un convegno e diverse iniziative collaterali ruoteranno attorno alla raccolta eterogenea che rispecchia la vita e gli interessi della famiglia Tozzoni-Torrigiani, in particolar modo del conte Francesco Giuseppe Tozzoni (ufficiale della Regia Marina e personaggio di rilievo della corte Sabauda), e che racconta epoche e storie.

Approfondimenti su «sabato sera» del 30 settembre.

Nella foto: da sinistra, Oriana Orsi, Giacomo Gambi e Diego Galizzi davanti a due gigantografie nel portico del cortile di palazzo Tozzoni

Fotografie storiche… da Imola al mondo, domani apre la mostra a palazzo Tozzoni
Cultura e Spettacoli 2 Settembre 2021

«Musei più aperti d’estate», a settembre due appuntamenti inediti a palazzo Tozzoni

Prosegue l’iniziativa Musei più aperti d’estate organizzata dai Musei Civici di Imola fino al 12 settembre prossimo, con le aperture straordinarie del periodo estivo e gli appuntamenti speciali.

Nel mese di settembre a Palazzo Tozzoni si conclude l’iniziativa Musei più aperti d’estate con due appuntamenti di visite guidate dal titolo Le vite degli altri che si terranno oggi, venerdì 3, ed il 10 settembre alle ore 17.30. In particolare, venerdì 3 settembre, alle ore 17.30, verrà raccontata la vita di “Giuseppe Ercole e Carlotta”, mentre venerdì 10 settembre, alle ore 17.30, spazio al racconto della vita di “Giorgio e Orsola”.

I posti sono limitati con prenotazione obbligatoria entro il giorno prima dell’evento, tramite l’App “Io Prenoto” o telefonando al 0542-602609 dal lunedì al venerdì 9-13. Il costo è quello regolare del biglietto di ingresso al museo. Oltre alla prenotazione, dal 6 agosto, in applicazione del Decreto Legge n. 105 del 23 luglio 2021 per accedere ai musei e alle mostre temporanee è obbligatorio esibire alla cassa il Green Pass.

Per informazioni: Musei civici di Imola (Via Sacchi 4, Imola), tel. 0542-602609 –
musei@comune.imola.bo.it. (r.c.)

«Musei più aperti d’estate», a settembre due appuntamenti inediti a palazzo Tozzoni
Cultura e Spettacoli 14 Agosto 2021

Ferragosto di storia e cultura a palazzo Tozzoni ed alla Rocca Sforzesca

Ferragosto di cultura, storia e arte a Imola. Domani, infatti, così come a San Cassiano, saranno aperti al pubblico sia Palazzo Tozzoni (via Garibaldi 18 e viale Rivalta 93) che la Rocca Sforzesca (piazzale Dalle Bande Nere).

Entrambi i musei apriranno le loro porte dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Per quanto riguarda le modalità di visita, a Palazzo Tozzoni l’accesso dei visitatori sarà di 10 persone ogni ora con tre turni al mattino e quattro al pomeriggio. Alla Rocca sforzesca, invece, l’accesso dei visitatori sarà di 15 persone ogni ora, sempre con tre turni al mattino e quattro al pomeriggio. La visita sarà accompagnata, ma non guidata e la durata massima sarà di 60 minuti. (r.c.)

TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI

Nella foto: Palazzo Tozzoni

Ferragosto di storia e cultura a palazzo Tozzoni ed alla Rocca Sforzesca
Cultura e Spettacoli 6 Luglio 2020

Visita a Palazzo Tozzoni a lume di candela con «Musei più aperti»

Anche quest’anno i Musei civici di Imola propongono l’iniziativa estiva Musei più aperti, con aperture straordinarie e appuntamenti serali

A Palazzo Tozzoni, mercoledì 8, mercoledì 15 e mercoledì 22 luglio (ore 21) si terrà un inedito appuntamento A lume di candela-Volti e gesti nella penombra, una conferenza nell’affascinante cornice del salone della casa museo che si concluderà con una suggestiva visita a lume di candela degli appartamenti Barocchetto e Impero.

Nell’occasione, Palazzo Tozzoni sarà aperto al pubblico dalle ore 20.30 alle ore 23.30. Per quanto riguarda le modalità di visita, alla conferenza e alla visita a lume di candela possono partecipare al massimo 20 persone. L’ingresso è gratuito previa prenotazione telefonando allo 0542.602609 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13) o inviando una mail a musei@comune.imola.bo.it scrivendo nome e numero di telefono per ricevere conferma.
Alla visita libera al museo possono partecipare 5 persone ogni 15 minuti, con una presenza massima di 20 persone all’interno del percorso museale. L’ingresso è gratuito e non necessita di prenotazione. Durante la visita è obbligatorio indossare la mascherina e mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro; mentre durante la conferenza, quando si è seduti, non è obbligatorio indossare la mascherina. (r.cr.)

Nella foto: lume di candela a palazzo Tozzoni 

Visita a Palazzo Tozzoni a lume di candela con «Musei più aperti»
Cultura e Spettacoli 22 Gennaio 2020

Un migliaio di visitatori in più nel 2019 per i Musei civici di Imola, oltre 35 mila le presenze totali

Oltre 35 mila visitatori nel 2019 per i musei civici di Imola, con un aumento di più di mille presenze rispetto al 2018. Numeri positivi, insomma, per Palazzo Tozzoni, Rocca Sforzesca, Museo di San Domenico e Salannunziata, a conferma di un trend di crescita costante negli ultimi anni. Tra le iniziative che hanno contribuito al risultato sono certamente da segnalare l”ingresso gratuito ai musei la domenica mattina riservato ai residenti imolesi e tante aperture straordinarie effettuate in periodi di particolare afflusso turistico, come le festività di primavera, luglio e agosto per la Rocca Sforzesca e, per il Museo di San Domenico e Palazzo Tozzoni, le feste natalizie.

Venendo al dettaglio, il numero più alto di visitatori, 12.791 nel 2019, è quello registrato dal Museo di San Domenico, sia per quanto riguarda le mostre (da segnalare in particolare quella ancora in corso di Enrico Minguzzi) e gli eventi, sia per le collezioni permanenti e le attività didattiche per bambini di ogni età. In questa categoria rientrano i laboratori domenicali «Giocamuseo», i «Compleanni al museo», le «Notti al museo» e gli appuntamenti con le scuole. Tanti gli studenti tra i visitatori, grazie a percorsi formativi e aule didattiche attrezzate.

La Rocca Sforzesca ha registrato, invece, 11.858 visitatori nell”anno da poco concluso. Tra i progetti che hanno caratterizzato il 2019 le varie iniziative legate al cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci e la creazione, insieme ai Comuni di Bagnara, Dozza e Riolo Terme e in collaborazione con If Imola Faenza, del percorso «Le Rocche di Caterina», che ha creato un filo conduttore tra le fortezze appartenute a Caterina Sforza. Inoltre, il 27 ottobre è stato inaugurato il nuovo percorso permanente di visita in realtà aumentata, realizzato in collaborazione con l”Associazione Imola Storico Artistica (Aisa), che ha fatto registrare in una sola giornata oltre 400 visitatori.

Passando a Palazzo Tozzoni, la casa museo di via Garibaldi ha accolto l”anno scorso 6.331 visitatori, con un particolare gradimento ottenuto dalla rassegna «Domenica a Palazzo», che sarà riproposta anche nel 2020. La Salannunziata infine, ha chiuso il 2019 con oltre 4.000 presenze grazie ai vari eventi ospitati, dalle mostre alle conferenze. Di recente poi l”ex chiesa di via Fratelli Bandiera è stata anche risistemata dalla proprietà, la Fondazione Istituzioni Riunite di Imola, che ha messo a disposizione dei Musei civici, ai quali è affidata la programmazione annuale, uno spazio rinnovato e più fruibile (leggi qui). (r.c.)

Nella foto l”interno della Rocca Sforzesca in occasione della presentazione del nuovo percorso di visita in realtà aumentata

Un migliaio di visitatori in più nel 2019 per i Musei civici di Imola, oltre 35 mila le presenze totali
Cultura e Spettacoli 10 Novembre 2019

Al via con «Una Contessa nell'armadio!» la rassegna di eventi e laboratori per bambini «Giocamuseo»

Comincia oggi, domenica 10 novembre, alle 16, con un appuntamento consigliato per i bimbi dai 3 ai 6 anni, l”iniziativa dei Musei civici di Imola «Giocamuseo», la rassegna che invita i più piccoli a trascorrere una domenica pomeriggio a conoscere i musei cittadini e le loro collezioni. Promossa dal Comune e realizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Imola, «Giocamuseo» propone laboratori, giochi e animazioni in una serie di eventi pensati per due fasce d”età: i bambini dai e ai 6 anni e quelli dai 6 agli 11. L”appuntamento di oggi alle 16 si intitola «Una Contessa nell’armadio! Insolite storie e ricordi della Famiglia Tozzoni» e porterà i partecipanti ad esplorare le stanze e gli appartamenti dei conti Tozzoni, alla scoperta dei mille racconti legati ai ricordi di famiglia. Il programma prevede anche una parte di attività pratica, svolta nel laboratorio didattico del museo, nel quale si realizzerà insieme una Contessa in miniatura, che si potrà vestire, decorare e addirittura portare a casa.

Il programma della rassegna prosegue domenica prossima, 17 novembre, con un evento questa volta dedicato ai bambini dai 6 agli 11 anni. Sempre a palazzo Tozzoni alle ore 16 l”appuntamento è con «Ricordi di un viaggio intorno al mondo. Alla scoperta del fantastico itinerario del Conte Giuseppe Tozzoni sulla nave Vettor Pisani». Sono poi previsti fino a marzo altri quattro eventi per la fascia d”età più bassa e altri cinque per i più grandi. Completano il calendario le «Notti al Museo», che in questa edizione sono due: sabato 28 dicembre 2019 al museo di San Domenico, dalle 20.30 alle 8.30 del mattino successivo, si potrà trascorrere una «Magica notte fluo al Museo!», mentre sabato 6 giugno 2020, stesso luogo e stesso orario, «Musica… Maestro Scarabelli! Alla scoperta dei suoni della Natura».

Per i laboratori è necessaria la prenotazione (allo 0542-602609) e la partecipazione costa 4 euro a bambino, con una riduzione (da 4 a 3 euro) per i bambini che già possiedono o aderiscono alla card cultura junior (euro 5). Per le notti la partecipazione è di 12 euro a bambino e alla colazione pensa il personale dei Musei. Occorrerà invece portare sacco a pelo e materassino o sacco lenzuolo e coperta. Spazzolino, tuta, calzini di ricambio per girare scalzi. (r.c.)

Al via con «Una Contessa nell'armadio!» la rassegna di eventi e laboratori per bambini «Giocamuseo»

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA