Posts by tag: pd

Cronaca 3 Settembre 2021

A settembre due appuntamenti targati Partito Democratico a Imola e Borgo Tossignano

«Settembre sarà un mese di ripartenze e di incontri politici per confrontarsi proprio con le comunità locali del Nuovo Circondario Imolese anche sul futuro post Covid». A dirlo è la segretaria territoriale del Partito Democratico Francesca Marchetti annunciando due appuntamenti sul territorio a Imola e Borgo Tossignano. Il primo stasera, venerdì 3 settembre, alle ore 20, presso il Centro Sociale «La Stalla» in via Serraglio 20/b organizzato dai circoli Pd di Piazza Romagna, Colombarina-Campanella. Il secondo appuntamento si terrà, in occasione della Sagra del Tortellino di Borgo Tossignano, giovedì 9 settembre alle 19 organizzato dal Pd della Vallata. Ad entrambi gli eventi è obbligatorio essere in possesso del certificato Green Pass.

«Come già anticipato nelle scorse settimane accanto a Medicina nella quale è in corso l”unica Festa dell’Unità sul territorio, non mancheranno altre iniziative del Pd nelle comunità locali. Nonostante perdurino molte limitazioni legate al periodo Covid, il Partito Democratico è pronto per organizzare occasioni di incontro, di ascolto, di approfondimento e discussione. – dice Marchetti – Ci ritroveremo e ci confronteremo, grazie all’impegno costante dei volontari dei vari circoli, sui temi importanti che riguardano sanità, sviluppo economico dei territori oltre che della montagna. Parleremo di noi, della Regione Emilia-Romagna e anche delle prospettive future per le nostre comunità locali, perché è da qui che dobbiamo ripartire, attraverso momenti di confronto per esprimere la nostra voglia di continuare a costruire comunità. Senza l’apporto fondamentale dei volontari tutto questo sarebbe impossibile per cui non smetteremo di ringraziarli e di valorizzare la loro tenacia e determinazione nel mantenere vive le attività dei vari circoli». (r.cr.)

Nella foto: Francesca Marchetti, Stefano Bonaccini e Matteo Montanari alla Festa dell’Unità di Medicina 

A settembre due appuntamenti targati Partito Democratico a Imola e Borgo Tossignano
Cronaca 8 Luglio 2021

Attacchi sessisti alla sindaca Beatrice Poli, solidarietà da Pd territoriale e Coordinamento donne

Tutto è iniziato con un post sulla sua pagina Facebook, dove raccontava di aver ricevuto attacchi social sul suo modo di vestire. Protagonista, suo malgrado, la sindaca di Casalfiumanese Beatrice Poli, che ha così portato alla luce tema delicato degli stereotipi di genere e del linguaggio sessista che riguarda tutti e l’intero dibattito politico.

Tanti i messaggi di vicinanza e le testimonianze di solidarietà arrivate alla prima cittadina di Casalfiumanese a partire dal suo partito, il Partito democratico di Casalfiumanese al quale si è unito il Pd territoriale di Imola e il Coordinamento donne. «Purtroppo, le donne sono spesso protagoniste non per i risultati che ottengono quanto per gli attacchi di cui sono oggetto – si legge nel comunicato -. Dalle avvilenti considerazioni sulle mamme-sindache o baby-sindache agli insulti volgari riferiti all”aspetto fisico o alle vignette sessiste. Ecco per questo vogliamo esprimere la nostra solidarietà a Beatrice e a tutte le amministratrici, colleghe politicamente esposte, per le parole che sono state loro rivolte e a tutte le donne che nella società e nei diversi livelli istituzionali sono state e spesso sono ancora oggetto di offese”. 

La solidarietà e la vicinanza però non bastano. “In questi anni si sono compiuti molti sforzi e molti altri se ne devono ancora fare affinché, anche in Italia, si possa raggiungere una parità tra donne e uomini – continua la nota -, per questo sarebbe opportuno che le forze politiche e i loro leader attuassero subito una moratoria di tutti i linguaggi inappropriati e a sfondo sessista. Sempre e comunque si dovrebbero condannare gli attacchi personali alle donne, sarebbe sempre auspicabile una presa di distanza da parte di chi assiste o viene a conoscenza di questi beceri episodi, soprattutto se agiti da individui attivi politicamente a livello locale ben identificabili”.

“Ci si riduce davvero a giudicare l”apparenza delle nostre amministratrici per comprendere se stanno amministrando adeguatamente il territorio? Non è forse un’analisi più ampia e ben lontana da concetti sessisti e misogini che si valuta un rappresentante delle istituzioni? A chi ancora sta in silenzio vogliamo dire che Beatrice Poli non solo é una delle sindache più giovani nel panorama politico e che la sua ”cifra” amministrativa ed umana si riconosce nei fatti e nell’azione che compie quotidianamente”. (r.cr.)

Attacchi sessisti alla sindaca Beatrice Poli, solidarietà da Pd territoriale e Coordinamento donne
Cronaca 2 Luglio 2021

A Castello il Consiglio comunale approva una mozione per abbattere l’Iva sugli assorbenti femminili

Dopo Medicina anche il Consiglio comunale di Castel San Pietro ha approvato una mozione per abbattere l’Iva sugli assorbenti femminili. «Crediamo che sia importante schierarsi a sostegno dell’equità sociale economica. In Italia l’Iva sugli assorbenti è del 22%, cioè la tassazione prevista per tutti i prodotti rientranti nella categoria dei beni non di prima necessità. Una donna non può scegliere se e quando avere il ciclo e questa tassazione – afferma la consigliera Pd Elisabetta Carati del Gruppo di maggioranza che ha presentato l’ordine del giorno in merito alla tampon tax – crea iniquità sociale quanto economica».

«La questione della povertà mestruale e della tassazione degli assorbenti va letta anche attraverso una lente sociale oltre che economia – spiegano la consigliera Elisabetta Carati e la capogruppo Francesca Marchetti -. Siamo soddisfatte dell’approvazione da parte del consiglio comunale dell”ordine del giorno all”unanimità. Il nostro atto chiede non solo di aderire alla campagna Tampon Tax on Tour ma impegna l’amministrazione ad attivarsi per organizzare iniziative di sensibilizzazione della cittadinanza richiedendo anche la possibilità di essere sede di una tappa del tour stesso». (r.cr.)

Nella foto: il Gruppo consigliare del Pd di Castel San Pietro

A Castello il Consiglio comunale approva una mozione per abbattere l’Iva sugli assorbenti femminili
Cronaca 9 Maggio 2021

Consulta per persone con disabilità, sport per le donne e sostegni ad associazioni e società, ok a due mozioni presentate dal Pd

Giornata di approvazioni, lo scorso 6 maggio, in Consiglio comunale a Imola. Ok, infatti, alla mozione della consigliera del Pd Anna Pia De Veredicis a favore delle società ed associazioni sportive imolesi. La richiesta fatta all”Amministrazione è quella di trovare contributi concreti per questi enti, di fornire supporto per la ripresa degli eventi sportivi quali «Sport al Centro» e «Festa dello Sport», di concedere e attrezzare aree verdi gratuitamente per praticare le lezioni e gli allenamenti all”aperto ed, infine, di aderire come Comune alla «Carta dei Diritti delle Donne nello Sport». «Chiedo che ci si impegni a trovare le risorse per fare un’ulteriore tranche di distribuzione di risorse economiche o risorse materiali per poter supportare tutto l’impegno messo dalle società ed associazioni sportive durante la prima metà del 2021. Inoltre, ho emendato la mia mozione per supportare ulteriormente chi ha ripreso la propria attività fisica e motoria, chiedendo all’amministrazione di concedere l’uso in forma gratuita alle società ed associazioni sportive delle aree verdi attrezzate, per poter permettere lo svolgimento delle attività in piena conformità alle norme anti Covid-19. Infine, l’ultimo passaggio riguarda la “Carta dei Diritti delle Donne nello Sport”, promossa dalla Uisp e che ha come obiettivo principale quello di promuovere e incentivare azioni a favore delle pari opportunità tra uomini e donne nello sport. Di fatto ho chiesto di superare tutte quelle barriere e quegli stereotipi che limitano la diffusione della pratica sportiva femminile, riconoscendo il diritto a tutte le donne di praticare qualsiasi disciplina, superando linguaggi e comportamenti sessisti che da molti decenni denigrano la figura femminile negli eventi sportivi di tutto il mondo. Ho chiesto al Comune di impegnarsi a diffonderne i contenuti tramite l’organizzazione di eventi dedicati a questo scopo e di allargarne la conoscenza alle scuole di ogni ordine e grado».

Semaforo verde anche per la mozione della consigliera Maria Lorena Trotta del Partito Democratico che chiedeva di istituire una Consulta comunale per i diritti delle persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale. L’atto è stato approvato in Consiglio comunale con 16 voti favorevoli. «Le persone con disabilità hanno diritto ad una vita sociale e all’inclusione della stessa in tutti i rapporti interindividuali come strumento di effettiva salvaguardia dell’equilibrio fisico e psichico. – spiega Trotta –. L’obiettivo è far sì che Imola sia sempre più una città più inclusiva, che tenga conto delle esigenze di tutti migliorando l’accessibilità degli spazi comuni e prescindendo dalle condizioni fisiche e mentali delle persone e con uno sguardo alla necessità di favorire il mantenimento, l’inserimento ed il reinserimento delle stesse nell’ambiente familiare, scolastico, sociale-lavorativo e lavorativo. Per questo ho chiesto all’amministrazione di avviare un percorso partecipato con le associazioni ed organizzazioni sorte a tutela dei disabili e dei genitori dei disabili, nell’ottica di una futura collaborazione e promozione di iniziative pubbliche per la progettazione in materia di trasporti, cultura e turismo, sanità e servizi sociali, inserimento scolastico, formazione professionale e lavoro, urbanistica ed edilizia sociale, attività ricreative e tempo libero volte a favorire la piena inclusione delle persone con disabilità. Credo sia doveroso istituire la Consulta in quanto può veramente rappresentare uno strumento che elabori e fornisca raccomandazioni, proposte, osservazioni relative ai temi, alle azioni, ai servizi del Comune, ai servizi resi dalle istituzioni e di consentire di partecipare e intervenire su invito alla Commissione consiliare in materia di Sanità e Politiche Sociali». (r.cr.)

Nella foto: il Comune di Imola

 

Consulta per persone con disabilità, sport per le donne e sostegni ad associazioni e società, ok a due mozioni presentate dal Pd
Cronaca 18 Aprile 2021

«Festa degli acquisti», approvata la proposta della consigliera De Veredicis (Pd) per sostenere i reparti imolesi di pediatria e neuropsichiatria

E’ stata approvata all’unanimità, giovedì scorso, la mozione presentata dalla consigliera Anna De Veredicis del Partito Democratico per patrocinare una iniziativa affinché, durante la festa degli acquisti, sia possibile acquistare nei negozi del centro storico, giochi, libri, materiali di cancelleria e altro che verranno donati ai reparti di pediatria e neuropsichiatria infantile imolese. «La festa degli acquisti è un evento molto importante per Imola, che ha visto la sua prima edizione nel 2014 – dichiara De Veredicis -. Ci piacerebbe collegare il centro storico della nostra città a due reparti molto importanti dell’ospedale di Imola: quella della pediatria e della neuropsichiatria infantile. Nella nostra mozione abbiamo richiesto che il Comune possa patrocinare l’iniziativa».

«Siamo molto soddisfatti la proposta della consigliera De Veredicis abbia trovato pieno consenso in Consiglio comunale – dichiara la Capogruppo Degli Esposti -. E’ un”importante iniziativa di solidarietà che va nella direzione di sostegno a due importanti reparti del nostro ospedale e rispecchia lo spirito solidaristico e di coesione sociale della nostra comunità». (r.cr.)

Nella foto: la consigliera Pd Anna De Veredicis

 

«Festa degli acquisti», approvata la proposta della consigliera De Veredicis (Pd) per sostenere i reparti imolesi di pediatria e neuropsichiatria
Cronaca 23 Marzo 2021

Prende il via nei circoli imolesi la prima parte delle consultazioni lanciata dal neo segretario del Pd Enrico Letta

Un momento di incontro e confronto all”interno dei circoli per elaborare una sintesi tra i punti del documento nazionale e le proposte di militanti e iscritti che animano la politica dal basso. Data la situazione epidemiologica generale e le relative misure restrittive, si potrà partecipare agli incontri in modalità online, ma i segretari di circolo sono già al lavoro anche per raccogliere i contributi in forma scritta. «Un’occasione di riflessione importante per la nostra comunità democratica che vuole e deve essere ascoltata. Innovazione tecnologica, salute, scuola, ruolo dei giovani e delle donne, Europa, sviluppo economico equo e sostenibile, questi alcuni spunti  proposte dal nuovo segretario su cui confrontarci – ha detto la segretaria reggente della federazione imolese Francesca Marchetti -. Sarà un”occasione per far emergere idee, proposte e iniziative sul rilancio e sulle priorità del Partito Democratico, a partire dai nostri territori e dagli iscritti».

Consultazioni Federazione di Imola: Unione Comunale Bubano – Mordano (15 marzo, ore 20.30); Imola-Circolo Pedagna (24 marzo, ore 20); Unione Comunale Castel Guelfo (26 marzo, ore 20.30); Unione Comunale Medicina (27 marzo, ore 9.30); Unione Comunale Castel San Pietro (27 marzo, ore 9.45); Imola-Circoli Colombarina-Cappuccini-Centro Storico-Marconi-Piazza Romagna-Zolino (28 marzo, ore 15); Coordinamento Donne Pd Unione Territoriale Imola (29 marzo, ore 20.30).

Aggiornamenti nella pagina Facebook del Pd di Imola. (r.cr.)

Nella foto (dal sito del Partito Democratico): il nuovo segretario del Pd Enrico Letta

Prende il via nei circoli imolesi la prima parte delle consultazioni lanciata dal neo segretario del Pd Enrico Letta
Cronaca 26 Febbraio 2021

Coronavirus, la consigliera Pd di Imola Sonia Manaresi: «Opposizioni astenute sulla richiesta di velocizzare i vaccini al personale scolastico»

Ieri, a Imola, in Consiglio comunale è stato discusso l’ordine del giorno presentato a nome del Partito democratico dalla consigliera Sonia Manaresi, che impegna l’amministrazione comunale a velocizzare la vaccinazione di tutto il personale scolastico, insegnanti, educatori, personale amministrativo, tecnico e collaboratori scolastici, allo scopo di tutelarne la salute e permettere al più presto la ripresa della didattica in presenza che, come noto nella zona «arancione scuro» è sospesa fino al prossimo 11 marzo. Nel documento è stato inoltre chiesto all’Ausl di Imola di effettuare uno screening di massa sulla popolazione scolastica e di attivare al più presto modalità di vaccinazione che tengano conto della disponibilità dei medici di medicina generale e di eventuali spazi opportunamente attrezzati.

«Si tratta, come ha detto il Sindaco Marco Panieri, di un provvedimento preso non certo a cuor leggero, ma che tiene conto della salute dei cittadini come principale priorità in questo momento di pandemia, a cui si aggiunge un’intensificazione dei controlli – si legge nel comunicato firmato dalla stessa consigliera Sonia Manaresi -. Eppure in queste condizioni di emergenza sanitaria, che non può e non deve diventare emergenza educativa, tutti i gruppi all’opposizione, dalla Lega a Fratelli d’Italia, alla Lista Cappello ai 5 Stelle si sono astenuti sulla richiesta di velocizzare la vaccinazione del personale scolastico, semplicemente perché “è già in programma”. Il Partito Democratico invece non ha dubbi: per garantire la didattica in presenza occorre porre particolare attenzione al mondo della scuola e trovare soluzioni concrete per sostenere i genitori che sono costretti a restare a casa con i figli durante i periodi di didattica a distanza». (r.cr.)

Coronavirus, la consigliera Pd di Imola Sonia Manaresi: «Opposizioni astenute sulla richiesta di velocizzare i vaccini al personale scolastico»
Cronaca 15 Febbraio 2021

Il Pd di Medicina dona due tablet agli anziani della Cra di via Saffi

Due tablet donati dall”unione comunale del Partito democratico di Medicina alla Casa Residenza Anziani di via Saffi. La consegna è avvenuta giovedì 11 febbraio alla presenza del sindaco Matteo Montanari, della segretaria del Pd di Medicina Valentina Baricordi e del tesoriere Andrea Federici.

«Il nostro è un piccolo gesto a favore di una importante realtà del territorio. Ciò che addolora della situazione derivata dall”emergenza Covid, oltre al caro tributo pagato da Medicina in termine di perdite di amici e conoscenti, è anche il grave distanziamento fisico e sociale che ne è derivato – motiva la Baricordi -. Con la donazione di questi due tablet vogliamo aiutare gli ospiti ad avere la possibilità di vedere i propri cari. Insieme alla “stanza degli abbracci” fortemente voluta dall”Amministrazione comunale, anche questa donazione, resa possibile grazie all”apporto dei volontari delle feste e dei nostri iscritti, può aiutare a riempire quel vuoto che la gestione dell”emergenza sanitaria ha creato per la tutela della salute di tutti».

Nella foto: la consegna dei due tablet alla Cra di Medicina

Il Pd di Medicina dona due tablet agli anziani della Cra di via Saffi
Cronaca 8 Gennaio 2021

A Imola una panchina rossa per dire «No alla violenza sulle donne»

Imola dice ancora «No alla violenza sulle donne» e lo fa grazie ad panchina rossa come monumento civile che sarà installata nell’area verde via Togliatti e via Serraglio, dal 2018 intitolata alle tre sorelle Mirabal.

A lanciare la proposta una mozione della consigliera Pd Mirella Pagliardini, approvata all’unanimità durante il consiglio comunale di ieri. «Il contrasto alla violenza sulle donne è una battaglia da affrontare 365 giorni l’anno e rappresenta una piaga della società che permane nella sua tragicità ancora oggi, con dati allarmanti legati all’aumento delle violenze perpetuate nel periodo di lockdown. — spiega Pagliardini —. Per questo ritengo importante che le istituzioni siano al fianco delle donne e affrontino il problema della violenza di genere a tutti i livelli. L’area verde intitolata alle sorelle Mirabal, barbaramente assassinate il 25 novembre del 1960 per essersi battute contro il predominio della violenza, della repressione e della forza bruta, rappresenta un luogo simbolo, tra le 21 aree nel nostro territorio, dedicato alle vittime di violenza e con l’installazione della panchina rossa, vogliamo ricordare ogni giorno la battaglia a nome di tutte le donne. Una panchina che non vuole essere solo un arricchimento dell’area, ma un monumento civile, simbolo di quelle donne che non ci sono più, portate via dalla violenza maschile e per rimarcare l’attenzione dell’amministrazione sul tema della violenza e l’impegno a collaborare con tutte le realtà territoriali che si occupano di questi temi, attuando strategie e politiche che mettano al centro misure di formazione, informazione e sostegno concreto alle donne maltrattate».

Foto d’archivio

A Imola una panchina rossa per dire «No alla violenza sulle donne»
Cronaca 31 Dicembre 2020

Il Consiglio comunale di Imola approva il Dup, il commento della capogruppo del Pd Francesca Degli Esposti

«Il documento unico di programmazione (Dup) approvato dal consiglio comunale di Imola crediamo rappresenti un’ottima base per il lavoro e l’indirizzo politico dei prossimi anni. In quanto fissa quei pilastri che che disegnano una città a misura dei nostri cittadini, dove al centro vi sono diritto alla salute, sviluppo economico, relazioni con gli enti sovraordinati». A dirlo è la capogruppo Pd Francesca Degli Esposti dopo l’approvazione del Dup del Comune di Imola presentato ieri.

«Abbiamo letto, analizzato e studiato tutti gli emendamenti proposti e dato il giusto valore a tutte le proposte che sono state fatte, perchè crediamo molto nel valore del consiglio comunale e non ci permetteremmo mai di sminuire quello che il lavoro dei nostri colleghi, per quanto di opposizione. — ha spiegato Degli Esposti —  Non possiamo però sostenere proposte che vanno completamente contro a quello che sosteniamo convintamente. C’è chi ci chiede di togliere le iniziative nelle scuole per la promozione della cultura di genere, di togliere la realizzazione di progetti dedicati all’accoglienza e al coinvolgimento attivo dei migranti. C’è chi propone di togliere il punto riguardante l’istituzione della casa della salute, punto su cui noi invece crediamo molto. Abbiamo poi emendamenti che di fatto vanno a dettagliare, riscrivere con altre parole, ricopiare cose che di fatto sono già presenti nelle linee programmatiche o nelle 100 azioni, dall’inserimento di nuovi corsi di laurea, al potenziamento della scuola Vassura Baroncini, dalla promozione di eventi musicali, alla creazione di luoghi per i giovani e la riqualificazione del parco dell’osservanza, l’illuminazione led nelle strade. Abbiamo letto emendamenti sul garantire l’autonomia della nostra azienda sanitaria, cosa che nuovamente ribadisco non essere in discussione, tant’è che non necessita di una ulteriore specifica perchè per noi è un punto fondante. Su questo gruppo di emendamenti, ringraziamo i consiglieri che li hanno proposti, siamo felici che condividano con noi molti punti sulla città, ma non siamo disponibili ad approvare cose che di fatto già sono presenti nel documento e sono state copiate senza apportare alcun valore aggiunto».

Tra gli emendamenti condivisi invece Degli Esposti aggiunge: «Condividiamo la valorizzazione della società di promozione turistica IF, una migliore fruizione dello IAT, l’educazione civica nelle scuole per il rispetto tra donne e uomini e alla legalità, la realizzazione dell’area camper, l’ampliamento della rete della protezione civile. Siamo d’accordo sull’incentivare lo sviluppo sul territorio di nuove discipline sportive per soggetti diversamente abili, sulla sensibilizzazione dei cittadini a raccogliere denunce e istanze, sulla riattivazione dell’osservatorio dei dati sul mondo del lavoro e infine, sull’introduzione dei nuovi corsi formativi come corsi di qualifica meccanica». (da.be.)

Nella foto: la capogruppo del Pd Francesca Degli Esposti

Il Consiglio comunale di Imola approva il Dup, il commento della capogruppo del Pd Francesca Degli Esposti

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast