Posts by tag: sabato sera, cronaca nera

Cronaca 21 Dicembre 2021

Accoltellò un giovane al Centro sociale di Zolino, al 36enne confermati in appello 8 anni di carcere

La Corte di Appello di Bologna ha confermato gli 8 anni di carcere per il 36enne di Imola che nell’agosto del 2020 accoltellò un 22enne italiano di origini etiopi, e residente a Imola, al Centro sociale di Zolino. Confermata quindi la sentenza di primo grado in rito abbreviato disposta lo scorso aprile. «Sono molto soddisfatto – ha ammesso l”avvocato del giovane Alberto Padovani -, perché il giudice ha condiviso integralmente quanto già deciso in primo grado, ovvero la condotta potenzialmente omicidiaria con l”aggravante della discriminazione razziale».

L”uomo, accusato di tentato omicidio, dopo poco più di un mese di ricerche era stato arrestato ad ottobre a Massa Lombarda. «Attendiamo di leggere le motivazioni della sentenza – ha commentato il legale del 36enne Alessandro Cristofori – ma faremo ricorso in Cassazione». (r.cr.)

Accoltellò un giovane al Centro sociale di Zolino, al 36enne confermati in appello 8 anni di carcere
Cronaca 7 Dicembre 2021

Schianto all’incrocio, ciclista 83enne perde la vita

Un altro incidente mortale sulle strade del circondario, a distanza di pochi giorni dalla tragedia di Portonovo di Medicina. L’episodio è avvenuto oggi, intorno alle 14.30, a Castel San Pietro, all’incrocio tra viale Terme e via Viara. A perdere la vita Mario Cicognani, 83enne di Dozza.

Secondo la ricostruzione della polizia locale, l’uomo era in sella alla sua bici quando, svoltando su via Viara, non ha dato la precedenza ad una Toyota Yaris, condotta da una 45enne residente nel milanese, che viaggiava invece verso Castel San Pietro.

A causa del violento impatto, il ciclista è finito prima sul cofano dell’auto, prima di cadere rovinosamente sull’asfalto. Inutili i soccorsi del 118, giunti sul posto anche con l’elisoccorso, l’uomo è morto sul colpo. Illesa, invece, l’automobilista. Risultata negativa all’alcoltest, al momento, vista la dinamica dell’incidente, non è stato aperto un fascicolo a suo carico per omicidio stradale colposo. La polizia locale, però, è al lavoro per tutte le verifiche del caso. Durante i rilievi la strada è rimasta chiusa al traffico per circa mezz’ora. (r.cr.)

Foto d’archivio

Schianto all’incrocio, ciclista 83enne perde la vita
Cronaca 6 Dicembre 2021

Lo ricatta per alcune foto hard, nonna «social» finisce nei guai

Una pensionata 80enne residente in provincia di Torino, già nota alle forze dell’ordine per diversi reati, è stata denunciata per estorsione dai carabinieri di Ozzano Emilia dopo aver raggirato un 44enne. Alla base del ricatto le foto hard che, a quanto trapela, l’uomo ha inviato alla donna conosciuta nei mesi scorsi sui social net-work.

Stando alle prime ricostruzioni, i due si sarebbero scambiati l’amicizia su Facebook, anche grazie al fatto che l’80enne non postava sue foto personali, ma ben- sì quelle rubate sistematicamente dal web di altre giovani avvenenti ragazze. Da lì tra loro è nata un’amicizia virtuale, fatta di messaggi in chat e confidenze sempre più intime, fino appunto allo scambio di immagini hard, ovviamente contraffatte da parte dell’anziana.

Ad inizio dicembre, però, il 44enne, stanco di questo rapporto, ha preferito chiudere la «relazione». Decisione che non ha fatto andare su tutte le furie la donna come forse l’uomo poteva pensare in un primo momento, ma ha fatto scattare nella mente di lei un piano diabolico per tentare di estorcergli più denaro possibile. La vittima, per prima cosa, avrebbe dovuto versare 200 euro sulla sua carta prepagata Postepay, altrimenti lei avrebbe divulgato su Facebook tutte le foto hard che lui le aveva inviato.

Il 44enne, impaurito anche dal fatto di finire in rete ed essere quindi visto da tutti, ha così provveduto a trasferire immediatamente la somma richiesta, per poi denunciare quanto accaduto ai carabinieri. I militari, grazie ad alcune indagini incrociate partite dal conto su cui l’uomo aveva versato i soldi, sono riusciti a risalire all’80enne piemontese, denunciandola. (da.be.)

Lo ricatta per alcune foto hard, nonna «social» finisce nei guai
Cronaca 19 Febbraio 2021

Sorpreso su un trattore rubato, 48enne nei guai

Nella mattinata di ieri, i carabinieri, durante i controlli anti Coronavirus sul territorio, hanno denunciato un 48enne per ricettazione. L’episodio è avvenuto a Sesto Imolese.

I militari hanno sorpreso l’uomo in possesso di un trattore agricolo John Deere di colore verde, di cui non era in grado di giustificarne il possesso. Dagli approfondimenti i carabinieri sono risaliti alla provenienza del mezzo che era stato rubato la notte precedente da una azienda agricola di Conselice. Il trattore è stato così riconsegnato al legittimo proprietario. (da.be.)

Foto d’archivio

Sorpreso su un trattore rubato, 48enne nei guai
Cronaca 30 Marzo 2020

Abbandonano rifiuti a Borgo Tossignano e Fontanelice, polizia locale metropolitana individua e sanziona i trasgressori

Nonostante l’emergenza Coronavirus e i controlli sul territorio per limitarne la diffusione, la polizia locale metropolitana (ex provinciale) sta continuando a monitorare la situazione rifiuti per quel che concerne l’abbandono sul suolo pubblico ed il regolare smaltimento.

Nello specifico, nelle zone di Imola, Casalfiumanese, Fontanelice e Borgo Tossignano, sono stati individuati e sanzionati i trasgressori, imponendo loro l’obbligo del regolare smaltimento e la successiva verifica tramite i formulari di identificazione. In particolare, in merito alle notizie di scarichi avvenuti nel Comune di Borgo Tossignano, è stata rintracciata una persona che, abitualmente, abbandonava rifiuti urbani provenienti dalla propria abitazione sull’alveo del fiume Santerno, nel centro del paese. È stato inoltre individuato l’autore di un abbandono avvenuto nelle colline di Fontanelice, anch’esso sanzionato in base alle disposizioni del Testo unico ambientale. (da.be.)

Foto d’archivio

Abbandonano rifiuti a Borgo Tossignano e Fontanelice, polizia locale metropolitana individua e sanziona i trasgressori

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA