Posts by tag: sasso morelli

Economia 5 Luglio 2018

Deloitte premia la cooperativa Clai per performance e impegno verso le persone

Fra le motivazioni con cui la Clai, cooperativa della frazione di Sasso Morelli, è stata premiata fra le “Best managed companies” da Deloitte, azienda di consulenza e revisione prima al mondo in termini di ricavi e numero di professionisti, c’è l’impegno verso le persone, oltre alla strategia, le competenze e le performance. Un impegno che «si basa sulla continuità generazionale, cioè sulle persone e sulla trasmissione di conoscenze e competenze, sulla crescita di anno in anno, con nuove assunzioni di giovani, e sulla sostenibilità», ha spiegato il direttore generale Pietro D’Angeli ritirando il premio alla Borsa di Milano. E grazie a questa politica aziendale, l’età media dei circa 500 lavoratori della cooperativa agroalimentare non supera i 43 anni di età. «Le nuove assunzioni sono importanti per la crescita aziendale, ma per poter assumere – rimarca D’Angeli – occorre che l’azienda sia in crescita. Clai negli ultimi anni ha centrato l’obiettivo di vendere di più sia in Italia sia all’estero. E grazie a questa crescita costante, dal 2001 al 2017 il nostro organico è cresciuto da 359 a 493 persone».

Chi assumete?
«Da un lato, per certi ruoli cerchiamo personale qualificato con esperienza; dall’altro, giovani anche alla prima esperienza lavorativa. Per questa seconda ricerca è efficace il rapporto di collaborazione instaurato con le scuole. Molte delle nostre professionalità tecniche provengono dal corso di laurea in Tecnologie alimentari dell’università di Bologna. Ad esempio i responsabili dei nuovi settori Ricerca e Sviluppo e Qualità sono neolaureati che hanno da poco concluso il percorso di studi. Ci è capitato anche di essere oggetto di tesi da parte di alcuni laureandi, sia sui prodotti sia sull’organizzazione cooperativa. Nei settori della produzione, invece, assumiamo neodiplomati che iniziano il percorso di formazione interno all’azienda che li potrà poi portare a crescere e fare carriera. All’interno dei nostri punti-vendita ospitiamo spesso giovani studenti degli istituti alberghieri di Castel San Pietro e Riolo Terme per stage e tirocini lavorativi. I giovani sono una presenza importante per mantenere giovane un’azienda, non solo nell’età media del personale ma anche per la freschezze delle idee e una diversa visione del mondo; ma per noi è altresì importante l’intergenerazionalità, il dialogo fra generazioni diverse, la maniera di una volta per tramandare il sapere artigianale».

Un valore tipico della cooperazione…
«Crediamo davvero nei valori della cooperazione. Da noi le persone sono importanti e cerchiamo di farle stare bene non per buonismo ma perché crediamo che sia il modo più efficace e più efficiente per una corretta e sana gestione aziendale. Siamo stati fra le prime aziende del territorio ad adottare un sistema retributivo integrativo sulla base di obiettivi aziendali prestabiliti; abbiamo una politica che va incontro alle esigenze degli studenti e delle neomamme con orari ridotti e possibilità di turni; dallo scorso anno abbiamo attivato una piattaforma di welfare aziendale per fornire servizi ai nostri dipendenti. Per noi – conclude D’Angeli – questa politica aziendale non genera maggiori costi ma migliori conti». (mi.mo.)

Altri particolari sul “sabato sera” del 5 luglio

Nella foto i trofei della Deloitte per le best managed companies  

Deloitte premia la cooperativa Clai per performance e impegno verso le persone
Sport 21 Giugno 2018

Calcio Amatori Csi, Sasso Morelli è campione per la settima volta

La settima meraviglia di Sasso Morelli. Non c’è nulla da fare: la Gb Motors non vuole proprio abdicare e anche quest’anno si è aggiudicata il campionato Amatori Csi a 11, battendo Ponticelli nella finale disputata sabato scorso al Romeo Galli.

Una gara non bellissima, con poche emozioni e chiusa sullo 0-0: ai rigori ha avuto la meglio Sasso (proprio con in semifinale con il Dolce Vita Zolino), che ha vinto 4-1 con le trasformazioni di Dima, Poggiali, Poggi e Gaddoni (solo Mirri in rete per la squadra di Bartolini). «Non c’è una formula magica per continuare a vincere – spiega Marco Menghi, uno dei leader storici della Gb Motors -. Noi abbiamo un gruppo solido e tanta esperienza, che in un campionato Amatori paga sempre. Credo che la verve fisica serva il giusto: il trascorso calcistico fa tanta differenza sui dettagli, specialmente nelle finali. E’ già successo in passato che qualcuno si squagliasse proprio nelle partite decisive. C’è da dire che questo campionato Amatori è molto particolare: non ci sono più i connotati di una volta, adesso è pieno di giovani che magari non hanno più voglia di prendere un impegno in categoria e preferiscono venire a giocare con gli amici. C’è molto da riflettere, noi preferiamo continuare a seguire la nostra linea».

Quest’anno non è stato semplice trionfare: vittoria ai rigori sia in semifinale che in finale.

«Non è stato facile perché comunque abbiamo affrontato due squadre valide. Inoltre, soprattutto in finale, ci mancavano 3-4 giocatori importanti. Sinceramente mi auguro che in futuro sarà sempre più dura, altrimenti c’è qualcosa che non va…».

Avete finito la gara con tutti Over 40 in campo: serve un ricambio generazionale per restare ai vertici la prossima stagione?

«Direi proprio di sì: c’erano 21 anni di media di differenza in finale. Per alcuni di noi, io compreso, è arrivato il momento di appendere le scarpe al chiodo e fare giocare i più freschi. In finale sono stato inguardabile, non avevo recuperato ancora dalla partita di martedì nel torneo Over 40 di Sasso. Per quanto riguarda l’anno prossimo, Fabio Paterna e Manuel Tossani saranno dei nostri; vedremo poi se riusciremo a inserire un paio di giovani».

an.cas.

Nella foto: la gioia della Gb Motors Sasso Morelli a fine gara con la coppa

Calcio Amatori Csi, Sasso Morelli è campione per la settima volta
Sport 15 Giugno 2018

Calcio amatori, al Romeo Galli l'ultimo atto con la finale tra Ponticelli e Sasso Morelli

Volti nuovi contro vecchie volpi: Ponticelli – Sasso Morelli è l’ultimo atto del campionato amatori Csi 2018. Anche quest’anno lo stadio Romeo Galli di Imola sarà il palcoscenico perfetto per la finalissima del calcio minore locale, con calcio d’inizio alle 21. L’antipasto sarà dato dalla Coppa Csi (sfida tra le vincenti dei play-out), con l’Atletico Zolino che sfiderà Tra Sogno e Realtà di Zello (ore 19).

A disputarsi il titolo principale saranno la grande rivelazione di questa stagione, il Ponticelli, e i soliti noti della Gb Motors Sasso Morelli, alla decima finale negli ultimi 10 anni. A presentare la finale sono proprio i due mister, Gabriele Bartolini e Matteo Nicoli. «In semifinale non siamo stati brillanti come al solito – spiega Bartolini, allenatore-giocatore del Ponticelli -. La partita contro San Prospero è stata equilibrata, ma entrambe le squadre non si sono espresse al meglio, forse perché timorose, dal momento che la posta in palio era alta e la finale era un obiettivo che nessuno dei due aveva ad inizio stagione».

La vostra stagione è stata quasi perfetta e sorprendente.

«Probabilmente all’inizio dell’anno nessuno ci considerava tra i favoriti per arrivare in finale, visto il nostro punto di partenza. L’anno scorso è stato il peggiore da quando abbiamo ricominciato a giocare il campionato amatori. Prima erano arrivate 3 semifinali in altrettante stagioni e quest’anno l’obiettivo era rientrare nelle prime 4. Abbiamo ritrovato lo spirito dei primi anni, unendo un buon gioco e la voglia di fare. La differenza, però, la fanno due attaccanti di buon livello: Mirri e Amadori hanno fatto più di 20 gol in due».

Come arrivate alla finale?

«Più sereni rispetto a come abbiamo affrontato la semifinale, dove ci mancavano tre titolari, io compreso. Ora abbiamo centrato un bel traguardo e abbiamo tutto da guadagnare. Mancherà sicuramente Alberti, mentre in dubbio ci siamo io e Amadori: io devo recuperare da una brutta meningite virale, mentre il nostro attaccante ha un impegno che probabilmente non riesce a rimandare».

Chi è favorito?

«Sasso Morelli, perché ha maggiore esperienza e abitudine a giocare queste partite. Noi dalla nostra abbiamo un gran gruppo e siamo un po’ più giovani: speriamo basti».

Sul pronostico è d’accordo il mister della Gb Motors, Matteo Nicoli, che l’anno scorso ha esordito sulla panchina di Sasso Morelli, vincendo il campionato. «Onestamente anch’io vedo leggermente favoriti noi, vista la caratura dei giocatori. Però va detto che quest’anno con Ponticelli abbiamo fatto 3 partite e nessuna vittoria, quindi non sarà certamente facile».

Stessa domanda fatta al mister avversario: come arrivate a questa finale?

«Ci saranno tante assenze, ma abbiamo una rosa molta ampia. Il portiere titolare, Matteo Venturini, si sposa, ma saranno out anche lo stesso Casadio, al proprio addio al celibato, Figna, espulso in semifinale, e Alan Alessandrini, che si è stirato contro Zolino. Resto comunque molto fiducioso».

an.cas.

L”articolo completo su «sabato sera» del 14 giugno.

Nella foto: da sinistra Gabriele Bartolini, allenatore-giocatore del Ponticelli e Matteo Nicoli, allenatore della Gb Motors Sasso Morelli

Calcio amatori, al Romeo Galli l'ultimo atto con la finale tra Ponticelli e Sasso Morelli
Sport 27 Maggio 2018

Calcio a 7, al via la 29^ edizione del torneo di Sasso Morelli

E” tutto pronto per l’edizione numero 29 del torneo di calcio a 7 di Sasso Morelli, appuntamento immancabile per tutti gli appassionati di calcio locale e sede informale di numerose trattative di mercato negli anni. Il torneo, che avrà la solita formula con 3 gironi da 3 squadre, comincerà domani sera e proseguirà per quasi un mese, con la finalissima in programma domenica 21 giugno.

Nel girone A si sfideranno Centro B&B – Pizzeria D’Azeglio, Il Rifugio dei Golosi e l’Ustareja de Sol; nel gruppo B avremo Panificio Berti, Emmegi Bubano (campione nelle ultime due edizioni) e La Bottega del Fabbro; mentre Radio International, Bar Centro Sociale Sasso Morelli e La Bottega della Venturina sono inserite nel girone C.

Ovviamente non mancheranno le manifestazioni a corredo del torneo principale, con tornei giovanili e Over, protagonisti prima degli attori di punta. Si parte con i più piccoli: la prima settimana sarà dedicata ai Pulcini 2008, con tre quadrangolari e le fasi finali di venerdì 1 giugno; la seconda agli Esordienti 2006, divisi in tre triangolari e la fase finale sabato 9 giugno, con le squadre professionistiche Bologna e Ravenna. A seguire la settimana dedicata ai più datati, gli Over 40, protagonisti del 4º Memorial Sanzio Zama, ovvero il torneo di calciotto tra paesi: Dozza – Sesto Imolese, Sasso Morelli – Castel Guelfo e Mordano – Borgo Tossignano sono le sfide che anticiperanno il triangolare finale di giovedì 21, alle 19, proprio prima della finalissima del torneo principale. Per ultimo, prima delle semifinali di lunedì 18, ci sarà un triangolare per Esordienti 2005 tra le formazioni di Imolese, Sanpaimola e Sesto Imolese.

Spettacolo e gol, giovani e vecchietti, tortelli e trattative di calciomercato: non manca niente, il tradizionale appuntamento di calcio estivo di Sasso Morelli è ormai alle porte. Buon divertimento.

an.cas.

Nella foto (Isolapress): la squadra dell”Emmegi Bubano che ha vinto le ultime due edizioni

Calcio a 7, al via la 29^ edizione del torneo di Sasso Morelli

Cerca

Seguici su Facebook

ABBONATI AL SABATO SERA

Font Resize
Contrast